Mes, il diktat dei falchi tedeschi: "Il problema va risolto"

L'ex commissario Ue, Oettinger, va all'attacco del nostro Paese con parole fin troppo chiare: "Tempi lunghi sul Mes in Italia? Problema va risolto..."

I falchi tedeschi hanno fretta. I ritardi sul via libera al Mes di fatto irritano e non poco Berlino e i suoi emissari in Europa. In Italia il nuovo accordo sul fondo Salva-Stati sta diventando di giorno in giorno un vero e proprio caso politico. Solo ieri è andato in scena lo scontro durissimo tra il premier e Matteo Salvini. Da un lato i giallorossi in pressing per l'approvazione, dall'altro il leader della Lega e Giorgia Meloni che stanno tentando di disinnescare questa "bomba" che potrebbe mettere a rischio la sovranità del nostro Paese. Il dibattito che si è acceso e che di fatto potrebbe allungare i tempi, preoccupa molto Bruxelles. L'Ue ha già fatto sapere che la mossa di Salvini è basata sull'"opportunismo politico" e che le critiche del leader della Lega sono rivolte soprattutto al governo giallorosso con un obiettivo chiaro: mettere con le spalle al muro i Cinque Stelle. Ma in questo duro scontro politico si inserisce anche l’ex commissario Ue al Bilancio, Gunther Oettinger, che intervenendo ad un evento a Milano ha affermato: "Ci sono buone ragioni per riformare il Mes e rafforzarlo nella misura in cui rappresenta una parte della nostra strategia per raggiungere l’unione bancaria europea".

Poi il focus si è spostato proprio sulle discussioni che si stanno tenendo in questi giorni in Italia: "Va bene discutere ma ritengo che la proposta finale della Commissione Juncker sia utile e nell’interesse di tutti gli Stati, le imprese e i cittadini. Se adesso ci fosse una nuova crisi come quella del 2009 non saremmo preparati". L’Italia chiede più tempo, gli è stato chiesto, è un problema? "I problemi devono essere risolti". Parole che hanno il sapore amaro di un diktat e che mettono sotto pressione il nostro Paese. L'Ue ieri ha auspicato una chiusura della discussione in tempi brevi, salvo poi aprire ad un rinvio di qualche mese. Ma i toni accesi della politica di casa nostra su un tema delicato come quello del Mes potrebbero minare anche la stessa stabilità del governo. Una stabilità messa a dura prova già dalle battaglie sulla manovra e acuita dalla discussione sul fondo salva-Stati. All'orizzonte per Conte c'è un gennaio di fuoco. Un mese lungo in cui il dibattito sul Mes potrebbe accendersi ancora di più e un mese che si concluderà con un appuntamento elettorale determinante: le elezioni Regionali in Emilia Romagna. Trenta giorni che probabilmente segneranno la sorte politica del premier e dell'intero esecutivo.

Commenti

FRANGIUS

Mar, 03/12/2019 - 20:26

TACI EX COMMISSARIO E FATTI GLI AFFARI TUOI TIPO PAGARE I DEBITI DI DEUTSCHE BANK !

bernardo47

Mar, 03/12/2019 - 20:38

questo e' un ex e quindi taccia e non rompa le balle....

zen39

Mar, 03/12/2019 - 20:46

Questa è la dimostrazione più lampante che il Mes è stato fatto per le banche tedesche che non da ora sono nella m......... E questo dimostra ancora di più che l'UE è nata solo per le finalità occulte dell'alta finanza. Lo scopo non è quello di salvare i paesi ma di dominarli indebolendoli gradatamente proprio attraverso questo strumento. Il NWO lo avevo progettato da decenni ma nessuno ne parla. Hanno tutti paura.Se qualche giornale mette la verità in piazza o lo rovinano o se lo comprano. Ecco come siamo messi. Ed ecco perchè temono Salvini e i sovranisti e leccano la sinistra docile e ubbidiente.

glasnost

Mar, 03/12/2019 - 20:47

Sono caxxi per Conte ! Berlino lo ha messo li perché aveva garantito che gli Italiani avrebbero pagato i debiti delle Banche tedesche. E se adesso gli Italiani si svegliano e non li pagano????

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 03/12/2019 - 21:33

Questo signore in Foto incute paura e terrore:sembra il conte Dracula!

lappola

Mar, 03/12/2019 - 21:57

"Tempi lunghi sul Mes in Italia? Problema va risolto" (?) Certo che va risolto, risolviamolo insieme: restituiteci i 14 miliardi che abbiamo versato, noi usciamo e rinunciamo ai benefici del MES, voi vi siete liberati di una nazione rompiscatole, noi ci siamo liberati di un peso economico, andiamo a bere una birra tutti insieme, offriamo noi.

faman

Mar, 03/12/2019 - 22:16

ma il Mes chi deve approvarlo? sembra che tutto dipenda dall'Italia, ma gli altri stati sono tutti d'accordo? nessuno ne parla.

killkoms

Mar, 03/12/2019 - 22:37

è un "ex" commissario e ancora rompe il c()o?

Gilgamesh1000

Mar, 03/12/2019 - 22:38

Tu le tue banche del cxxxo te le risani coi tuoi soldi. La voce grossa la fai a casa tua.

Luigi Farinelli

Mar, 03/12/2019 - 23:26

Secondo Oettinger, l'azione di Salvini (e della Meloni) è basata solo sull' "opportunismo politico": il MES "s'ha da fare e più non dimandate!". Ha sposato le "idee" del dirigente CNR Gilberto Corbellini per cui "la maggioranza non ha sempre ragione" e "chi vota CDx non ha sviluppato sufficienti elementi cognitivi e morali (ed è analfabeta)". Io essicurerei il "falco" in questione che chi si allinea al Cdx, purtroppo per lui, è la maggioranza del Paese, sa benissimo cosa sia il MES, che scopi reconditi abbia, e quanto sia ora che personaggi come lui si tolgano dalle palle, lasciando ai popoli europei decidere come agire. Oettinger pensi alla Germania con la spada di Damocle della sua Deutsche Bank, vero pericolo per questo mortifero carrozzone che chiamano Europa "Unita" la quale ha solo una possibilità di sopravvivere: che si liberi di gente come lui e delle demenziali regole imposte dal IV Reich economico che di danni all'Europa ne ha causati più di quelli precedenti.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 04/12/2019 - 00:11

Di Maio sta facendo una larga "circumnavigazione" in questa problematica che terminerà, a mio avviso e per il timore di elezioni in cui i 5s si posizionerebbero intorno al 10% delle preferenze, con una calata di braghe dietro la "lavagna". Devono solo trovare una "quadra" accettabile per la claque (i votanti certificati di rousseau cui prospetteranno sicuramente la soluzione).. Come se tutti gli astanti fossero dei "beati" che non comprenderebbero il gioco che vogliono condurre in porto per tenersi la poltrona attaccata alle chiappe per il resto della legislatura. Ma se le premesse sono quelle dei due mesi di governo, dura minga

Klotz1960

Mer, 04/12/2019 - 01:18

Piantiamola di dare la colpa agli altri. Basta mettere il veto al Consiglio Europeo ed il negoziato per il Mes ricomincia. Se non abbiamo la capacita' o il coraggio di farlo, e' solo colpa nostra.

gianni59

Mer, 04/12/2019 - 01:35

ha ragione...in Italia i problemi non si risolvono mai...si rimandano sempre (preferibilmente agli altri)

acam

Mer, 04/12/2019 - 01:59

sehr klar herr ÖTTINGER se non si ratifica la nuova riforma deutch banck kaput oh oh che ridere che ne dice il Deutsche Volk?

vottorio

Mer, 04/12/2019 - 03:47

Il "peccato originale" per L'Italia fu fatto da Ciampi e Prodi che entrarono nell'euro con la lira a metà prezzo inchinandosi ai tedeschi e francesi. Da allora l'Italia è tenuta da questi "padroni" della UE come "servitori" stante il "tradimento" di vari personaggi da questi sostenuti. Il Risorgimento italiano è tutt'altro che finito.

Antonio Chichierchia

Mer, 04/12/2019 - 07:30

Sembrerebbe che quest MES sia già esistente e che si parli di piccoli aggiustamenti. Ma allora se già c'è perchè cambiarlo? L'unica che cerca di chiarire le idee agli italiani è la Meloni quando nel suo discorso alla Camera ha detto:"è vero o non è vero che dopo la firma" i titoli di stato italiano sarebbero meno sicuri e quindi potrebbero essere evitati dagli investitori? C'è qualcuno che vuole rispondere alla piccola-grande Giorgia ?

killkoms

Mer, 04/12/2019 - 07:41

@ faman, quali altri stati?con la Gb in uscita,a parte teteschia,francia e Italia, quale altro stato è veramente grande?

Iacobellig

Mer, 04/12/2019 - 08:08

Pagatevi le banche con i vostri soldi e non con quelli degli altri. Il mes va eliminato completamente. Già 14 miliardi versati dall’Italia senza che ne possa usufruire. Nel caso avvenisse una nostra richiesta saremmo commissariati e acquistati perché non abbiamo garanzie da offrire a causa del forte debito che abbiamo grazie si governi di sinistra.

Tommaso_ve

Mer, 04/12/2019 - 08:18

Ottiger hai fretta? Versa 1300 miliardi di euro in bank Italia e vengo io a firmare questa mattina.

01Claude45

Mer, 04/12/2019 - 08:35

Egr. Gunther Oettinger, ha affermato: "Ci sono buone ragioni per riformare il Mes e rafforzarlo nella misura in cui rappresenta una parte della nostra strategia per raggiungere l’unione bancaria europea". Bene, cominciate a RESTITUIRE I SOLDI elargiti dall'Italia per salvare la Grecia (leggi banche tedesche-francesi), Spagna, Portogallo, Irlanda. I tedeschi RIRIRINO I FINANZIAMENTI DI STATO elargiti alle loro banche contro i dettami UE, mettano in circolazione i SURPLUS ottenuti illegalmente negli ultimi 10 anni PAGANDO anche la SANZIONE RELATIVA. Poi fate l'UNIONE BANCARIA-FISCALE EUROPEA per NON avere nazioni di serie A e seria B, nazioni come Lussemburgo, Olanda, Liechtenstein, Germania, Inghilterra, etc. che CONTRATTANO la percentuale di IMPOSIZIONI. Da ultimo TRATTIAMO anche il MES, ma da ULTIMO.

faman

Mer, 04/12/2019 - 15:31

killkoms-Mer, 04/12/2019 - 07:41: intendo tutti gli altri stati. Che si impegnino in proporzione alla loro dimensione.

faman

Mer, 04/12/2019 - 15:34

Iacobellig-Mer, 04/12/2019 - 08:08: il debito è aumentato anche coi governi di destra. Abbiamo avuto dei governanti incapaci e litigiosi (tutti. A quando un governo che faccia veramente i nostri interessi?

killkoms

Mer, 04/12/2019 - 18:12

@faman,il "guaio" è che pagano sempre i soliti!causa l'assurdità della uè noi,che saremmo la 3^ economia uè (con la gb in uscita) dobbiamo beccarci i rimbrotti di quel residuato bellico sovie tico di dom brovski, (lecch ino della germania) quando poi il suo paese (la let/to/nia) ha un pil da 24 miliardi di € (e se ne da 400 milioni al budget europeo è grasso che cola)!

killkoms

Mer, 04/12/2019 - 18:17

@ faman,bis,il governo che farà gli interessi dell'Italia non sarà mai di sinistra!i peggiori danni al paese (al di là del debito pubblico) sono venuti nel periodo dal 1994 al 2001,quando dopo l'effimero berlusconi I si ebbero i sinistri governi dini,prodi,d'alema,amato) quelli che ottemperando alle €-desiderate (smantellamento dell'iri,privatizzazione delle banche) distrussero le capacità italiane di ripresa economica!

faman

Mer, 04/12/2019 - 21:35

killkoms-Mer, 04/12/2019 - 18:17: il governo che farà i nostri interessi sarà (sarebbe) un governo liberale che non si vede all'orizzonte, non sarà certo un governo Salvini-Meloni che di liberale ha ben poco.