Milano è capitale del mondo (e che Dio ce la mandi buona)

Nutrire il Pianeta, energia per la vita. Et voilà, la tavola planetaria è apparecchiata. L'attesa è finita. Dopo scandali, ritardi e scontri Bocelli inaugura l'Expo con uno spettacolo mozzafiato. Ma la sfida comincia ora

Milano - Nutrire il Pianeta, energia per la vita. Et voilà, la tavola planetaria è apparecchiata. Dopo 109 anni, quando in eredità lasciò il parco Sempione e il meraviglioso Acquario civico, oggi l'Expo ritorna a Milano. Cancelli aperti alle 10 (per tutti, basta il biglietto) nel milione di metri quadrati di Rho-Pero dove a mezzogiorno arrivano il premier Matteo Renzi e le Frecce tricolori. Papa Francesco si collegherà in diretta. Ma alle 18 in punto, a suonare a festa sarà il campanone del Duomo a cui faranno eco le chiese dell'intera diocesi. Sulle Terrazze della Cattedrale la Banda dell'Esercito e musica fino a sera, mentre alle 20 su il sipario della Scala che rimarrà ininterrottamente alzato fino al 31 ottobre. Bacchetta in pugno al maestro Riccardo Chailly al suo debutto come direttore musicale, per una Turandot (diretta Rai5 ) che porterà il belcanto e Giacomo Puccini in tutto il mondo.

Ma la vera inaugurazione sotto la Madonnina c'è già stata ieri sera con il grande concerto delle superstar Andrea Bocelli ( ambassador extraordinary dell'evento), Lang Lang che ha suonato anche un pianoforte interamente realizzato in marmo di Carrara e trecento musicisti e coristi della Scala. Spettacolo in mondovisione presentato da Paolo Bonolis e Antonella Clerici. «Questo concerto - dice arrivando il sindaco Giuliano Pisapia - mette Milano al centro del mondo». In piazza un'enorme pomo verde alto otto metri, interamente ricoperto da zolle di vera erba e il segno di un gigantesco morso ricucito con grossi punti di acciaio. È «Il Terzo Paradiso. La mela reintegrata», dono per Expo del maestro dell'Arte povera Michelangelo Pistoletto.

Sono in molti a sfilare sul red carpet (senza carpet ) allestito sotto le architetture littorie dell'Arengario, ma non c'è l'annunciato premier Matteo Renzi che dicono essere rimasto in albergo dopo l'inaugurazione vip del Silos di Giorgio Armani. C'è, invece, la moglie Agnese con la figlia Ester accolta dai rappresentanti della razza padrona di stirpe renziana, il ministro Maurizio Martina e Debora Serracchiani (dopo l'Italicum «il Pd è più maturo»). Arriva presto con il marito Gianmarco e tutta in rosso Letizia Moratti, l'unica che questa Expo avrebbe potuto pensarla e vincerla. Battendo la turca Smirne, ma soprattutto lo scetticismo di tanta sinistra nostrana che oggi salta in sella. «Sarà un grande evento, Milano è sempre all'altezza», dice. Chiude le polemiche sui ritardi nei lavori il commissario Expo Giuseppe Sala, «dopo il concerto passerò un'altra notte in cantiere, ma siamo alle pulizie». Poi l'omaggio a Bocelli («è stato con noi fin dall'inizio, gratuitamente»). Guarda già al futuro il presidente del Coni Giovanni Malagò che pensa a un'Olimpiade in Italia e «anche per questo è fondamentale che Expo vada bene». Per Marcello Lippi «Expo sarà l'occasione per mostrare al mondo l'eccellenza italiana». Ci sono Antonio Cabrini, gli chef Andrea Berton, Gianfranco Vissani e Davide Oldani, il presidente di Confindistria Giorgio Squinzi. L'apertura è con il preludio dell' Attila di Giuseppe Verdi e poi Bocelli e Libiamo nè lieti calici . In città i maxi schermi con le immagini dei padiglioni e l'Albero della vita, il totem multimediale di legno e acciaio alto 37 metri voluto da Marco Balich sulla Lake Arena. Il simbolo dell'Italia all'Expo.

Commenti

abocca55

Ven, 01/05/2015 - 08:44

Ottimo inizio, organizzato bene e con stile il Concerto a Piazza del Duomo. Unica nota stonante è stato l'infreddolito esasperante bonolis, che non ha dato una bella immagine dell'Italiano all'estero. Non esiste in questo Paese una persona elegante, raffinata, per presentazioni del genere?

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 01/05/2015 - 08:52

Questa inaugurazione dell`EXPO, SI È ACCATTIVATA UNA SIMPATIA NEGATIVA, DAGLI ULTRA DI TUTTO IL MONDO. Per l`ennesima volta, la polizzia italiana SARÀ confrontata dall`IRA dei GIOVANI, che a loro modo dimostrano, per più sicurezza sul lavoro e PER MENO ARROGANZA DA PARTE DEI POLITICANTI, CHE ASSECONDANO SOLAMENTE A INGRASSARE I LORO CONTI IN BANCA E LE BANCHE STESSE!!! Ne vedremo di tutti i colori, PER UN LUNGO MESE E CON MOLTA PROBABILITÀ CAMBIERANNO LE SORTI DELLA POLITICA !!!

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Ven, 01/05/2015 - 09:10

giannino lei ed i suoi colleghi disfattisti avete decisamente rotto le palle, invece di supportare e cercare di infondere positivita' siete solo capaci di spalare letame sull'Italia, va bene non approvare la sinistra e le sue indecenze ma bisogna anche andare oltre!!!! basta con ste negandezze, poi quando le cose vanno bene siete i primi a salire sul carro dei vincitori e a dire "noi lo sapevamo ma abbiamo fatto i catastrofici per scaramanzia.." siete ridicoli!

ArturoRollo

Ven, 01/05/2015 - 09:15

Buongiorno dall' Estero. Noto con stupore che non c'e' articolo di prima pagina sui media Italiani che oramai non faccia "appello a Dio". Pericolosa svolta teologica di uno Stato che dovrebbe essere Sovrano e Laico. Inoltre l'appellarsi genericamente ad un "Dio", potrebbe comportare smarrimento nei cosidetti "credenti" : di quale Dio parla ? Manitou', Odino, Pan, Giove, Il Dio dei Cristiani, quello dei Musulmani, Visnu', Ngai ?? Io, per esempio credo in Don Backy...e sono sicuro che sia esistito ! Con riferimento a la EXPO- MILANO, mi preme informare la platea che mentre a Roma (e Milano) si fa propaganda , Parigi ha appena venduto 24 Rafale jet fighters alla Saudi Arabia (Con opzione per altri 12) per totale Euro 6.3 Miliardi. Giorni fa ne ha venduti 60 (con opzione per altri 40) all' India di Modi. E il Primo Ministro d' ITALIA (NON VOTATO !) millanta "ripresa economica". Saluti da un Patriota.

Lofelo

Ven, 01/05/2015 - 09:17

Titolo stupidello, per lettori stupidelli

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 01/05/2015 - 09:19

mi sembra doveroso un ringraziamento a Letizia Moratti per quello che ha fatto per EXPO. Milano merita questo evento e la gratitudine di tutti gli italiani per quello che rappresenta nella storia non solo economica del Paese. Auguri e grazie a MILAN ch l'è un grand MILAN..!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 01/05/2015 - 09:30

Fidare in Dio è l'ultima risorsa. Ma Dio deve abbandonare ogni altra cura e dedicarsi solo a proteggere l'expo. Ma contro ha la Milano dei pisapia, dei centri sociali, dei black bloc, contro ha il governo golpista e buonista dei rom, della invasione jadista travestita da migrazione alimentata dalle coop rosse. Una Milano terrorizzata dalla teppaglia rossa vicina a pisapia che ancora ieri ne ha devastato il centro e messo a ferro e fuoco le periferie, che pare incapace di risollevarsi dal terrore e dalla miseria rossa. Anch'io spero che per l'expo vada tutto bene, che non vincano i pisapia, i centri sociali, i rossi, i black bloc, renzi, le coop rosse, i rom e gli invasori. Davvero "che Dio ce la mandi buona", ma sarà dura.

idleproc

Ven, 01/05/2015 - 09:42

Ermes, su questa e sul resto delle Grandi Opere, la ha già mandata buona, quell'altro, visto che ci ha fatto anche un "comandamento", dovrebbe disinteressarsene. Sul resto, dipende da quelli che hanno piazzato in giro le "rivoluzioni colorate" e le "guerre democratiche" e se la considerano una buona occasione o no.

An_simo

Ven, 01/05/2015 - 09:48

Dopo che negli ultimi giorni avete messo in dubbio (e sperato) nel fallimento per attaccare il governo e Renzi, adesso salite sul carro pro-Expo. Opportunisti prevedibili e rosiconi

scala A int. 7

Ven, 01/05/2015 - 09:48

penso che se ci fosse stata la Moratti come sindaco con Silvio presidente del consiglio sarebbero confluiti per oggi da tutta Italia e da fuori il mondo anrchico insurrezionalista , centri sociali , antagonisti tanto cari alla boldrini e " clienti franco spese " di quel soccorso rosso di cui pisapia ne era il responsabile , il tutto per creare una nuova edizione di Genova G8 2011 . Adesso il tam tam non c'e' stato , i kompagni che governano ( tanto per dire una sciokkezza ) non possono essere infastiditi , al limite si dara' selettivamente una lezioncina a Fonzie

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 01/05/2015 - 09:55

Togli la passerella e lascia expo. Ci dicono che possiamo mangiare tutti per sempre e mostrano come si possono sviluppare produzioni agricole e vendono prodotti realizzati in tanti modi sostenibili, qui in un paese dove la.produzione agricola è contingentata e non siamo liberi di avere latte dalle nostre mucche e avena e pesce...nemmeno puoi avere un pollaio nel tuo ettaro se dopo cento anni a te costruiscono una casa vicino. Non ho capito chi vogliono sfamare.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 01/05/2015 - 10:08

A qualcuno dio l'ha già mandata buona. Agli italiani con i cui denari è stata finanziata questa follia, dio l'ha mandata cattiva.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 01/05/2015 - 10:11

Si sono ricordati di cantare Bella Ciao all'inaugurazione dell'EXPO? Qualcuno si chiederà se c'entra. Certamente che c'entra. La resistenza e i partigiani c'entrano sempre. Ricordiamoci che anche gli immigrati clandestini lo sono (sboldrina dixit).

Antares-60

Ven, 01/05/2015 - 10:19

ieri sera dopo tanto tempo a Milano non si è parlato di ROM, della Stazione Centrale e giustamente a Pisapia è stato concesso quel poco spazio che si merita, lui e Marino sono forse i peggiori sindaci di sempre. Boccelli ambasciatore perfetto, Bonolis simpatico ma caciarone, i saluti in lingua straniera si potevano far leggere da hostess madrelingua, non era quello il momento per fare della comicità. Buona fortuna Expo 2015, dimostra ai detrattori, ai gufi, ai nullafacenti, alle persone inutili, alla cattiva politica, a chi si appunterà gia da oggi delle medaglie immeritate che in Italia con il lavoro e la serietà possiamo ancora pensare che il nostro sia un "bel Paese"!

Dako

Ven, 01/05/2015 - 10:20

Expo Milano (apertura)!!-: Se si suonerà a festa il campanone del Duomo e in contemporanea anche tutte le Chiese circostanti non c`è il rischio che i musulmani veranno provocati e si sentiranno offesi per discriminazione ""religiosa""??

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 01/05/2015 - 10:22

L'expo sarà un fallimento clamoroso, le premesse ci sono tutte: niente funziona, i servizi fanno pena, le infrastrutture sono deficitarie, i trasporti non ci sono, semplicemente. Tutto affoga in un mare di fango, disorganizzazione e arroganza renziana. Ma come si poteva pensare che i sinistri ed i centri sociali di pisapia potessero gestire un evento come questo? Quando l'expo venne assegnato a Milano la città era ben gestita dalla giunta Moratti, ed era sicura, pulita efficace ed efficiente. Poi, grazie ai brogli elettorali, vinsero i centri sociali, i black bloc, la mala delle coop rosse (vedi Concordia) e Milano divenne quella che è oggi. L'expo è destinato al disastro, ma quando fu assegnato a Milano non si poteva prevedere che sarebbero arrivati i sinistri.

xgerico

Ven, 01/05/2015 - 10:46

@Azo- Scrive:la polizzia italiana SARÀ ... Cos'è un nuovo corpo? Poi lo scrivere minuscolo e maiuscolo la fa persona di "intelletto"!

moshe

Ven, 01/05/2015 - 10:58

Meraviglioso, purtroppo una nota stonata non è mancata, l'arrivo di napolitano. Non gli sono bastati gli scempi suoi e dei suoi tre governi, ha voluto rinnovare il suo brutto ricordo anche all'EXPO.

Ritratto di nero60

nero60

Ven, 01/05/2015 - 11:14

E POSSIBILMENTE SENZA MUTANDE !!

nonnoaldo

Ven, 01/05/2015 - 11:18

Renzi non si è presentato... all'ultimo momento qualcuno gli ha detto che durante il concerto non avrebbe potuto fare la sua solita televendita.

ArturoRollo

Ven, 01/05/2015 - 11:20

ERRATA COCCIGE. Di prima mattina ho scritto Saudi Arabia instead of QATAR. I RAFALE sono stati acquistati dal QATAR. Con l'occasione aggiungo che I Francesi fanno affair: tomi tomi, quatti quatti. Quando gia' si cominciava a dare addosso a Saddam HUSSEIN, nel 1981, a TAMMUZ, in IRAQ,i tecnici francesi tiravano su il reattore nucleare OSIRAK....poi arrivarono I Phantom Israeliani senza la Stella di David. Due tecnici francesi persero la vita nel bombardamento. L' ITALIA , con la OTO MELARA, fa fatica a piazzare I migliori sistemi di puntamento del mondo: tra Comunisti e Cattolici, I sistemi ce li abbiamo nei fondelli noi.