La missione Sophia «aiuta» i trafficanti. Gli aerei segnalano i barconi alle Ong

Ecco le carte che lo dimostrano. Ma sulle navi delle missioni militari europee debutta la task force anti terrorismo

Sembra un controsenso, ma se da una parte l'operazione Sophia vede, grazie a un progetto di Europol, l'incremento dei controlli a bordo delle sue navi per il contrasto al terrorismo e al crimine internazionale, dall'altro aiuta, inconsapevolmente, i trafficanti di esseri umani. Nei giorni scorsi è stata attivata la Crime Information Cell, una realtà che, in via sperimentale, per i prossimi sei mesi si occuperà, all'interno della task force di Eunavfor Med operazione Sophia, di facilitare la raccolta e la trasmissione di informazioni sul traffico e la tratta di esseri umani, sull'attuazione dell'embargo sancito dall'Onu sulle armi da e per la Libia, sul traffico illegale di petrolio dalla Libia e su tutte la altre attività criminali che si svolgono nel Mediterraneo. Un lavoro di intelligence, a cui partecipa anche Frontex, che servirà ad acquisire informazioni sul traffico di migranti e sul terrorismo internazionale. A bordo dei barconi, infatti, è possibile si nascondano ex militanti Isis pronti a tornare in Europa. Anche l'Italia partecipa al progetto e nei giorni scorsi un team di cinque specialisti appartenenti alle Agenzie europee Europol, Frontex ed Eunavfor Med, dal porto di Augusta si è imbarcato sulla nave San Giusto, sede del comando della task force dedicata.

Tutte le informazioni recuperate saranno utili a prevenire rischi per i Paesi che partecipano all'operazione e serviranno a Frontex per rafforzare il controllo delle frontiere esterne. I dati di Europol saranno a disposizione degli investigatori internazionali per le indagini fondamentali per il contrasto al crimine. Una faccia della medaglia che, però, va a cozzare con un aspetto che finora non era stato preso in considerazione.

La missione Sophia aiuta, infatti, indirettamente le navi delle Ong segnalando i gommoni dei migranti con i suoi assetti aerei. Nei primi quattro mesi di quest'anno i velivoli europei, compreso un elicottero italiano, hanno individuato una decina di volte i gommoni partiti dalla Libia. Poi i migranti sono stati recuperati dalle navi delle Ong appostate in zona. I dati ufficiali per gli avvistamenti in volo in possesso de il Giornale sono disponibili fino ad aprile. E dall'inizio dell'anno fino a giugno compreso la flotta europea ha soccorso direttamente e sbarcato in Italia 2.243 profughi o clandestini (oltre 44mila dal 2015). Solo le Ong hanno fatto meglio anche grazie ai velivoli dell'operazione Sophia. I sei aerei ed elicotteri hanno segnalato un migliaio di migranti in mare fino ad aprile.

Il pilota segnala le coordinate del gommone al comando dell'ammiraglio italiano Enrico Credendino a bordo di nave San Giusto. La posizione viene passata al Centro di soccorso della Guardia costiera a Roma (Imrcc), che attiva le navi in zona, quasi sempre delle Ong. Il 18 aprile 223 migranti sono stati recuperati a 12 miglia dalla Libia dalla nave umanitaria Aquarius e poi sbarcati a Trapani. La segnalazione di un «velivolo Eunavfor Med» è avvenuta prima, quasi sicuramente quando i gommoni erano all'interno delle acque territoriale libiche.

Nell'incidente con la Guardia costiera di Tripoli dello scorso marzo, la nave Open arms, poi sequestrata per qualche settimana dalla magistratura di Catania, ha raccolto 101 migranti. Solo due, per motivi di salute, sono stati sbarcati a Malta. Tutti gli altri hanno proseguito per Pozzallo. La segnalazione è stata lanciata da un elicottero italiano di operazione Sophia. Episodi simili sono capitati anche in gennaio. Ed il 18 aprile il solito «velivolo Eunavfor Med» ha segnalato un gommone con 154 migranti soccorso dai talebani dell'accoglienza di Sea Watch 3. «Successivamente i migranti - si legge nel rapporto - vengono trasbordati su nave militare Santa Maria» dell'operazione Sophia e sbarcati nel porto di Augusta.

Commenti

roberto zanella

Mer, 11/07/2018 - 00:00

UNO SCHIFO.....MANDIAMO LA NOSTRA MARINA ORDINE DI NON FAR PASSRE NESSUNO....REGOLE DI INGAGGIO : SI SPARA....!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 11/07/2018 - 00:00

Era chiaro che la mafia europea a caccia di miliardi enrtava in azione in modo disonesto. L'unica cosa certa è che son otutti di sinisrta questi malfattori.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 11/07/2018 - 00:03

Bè , a questo punto tanto vale andarli a prendere con gli aerei direttamente in Africa . Onefirsttwo , uno dei pochi pensatori rimasti sul pianeta(Trump e qualche altro) aveva immaginato cose del genere . Comunque il piano 48-ore di Onefirsttwo bypassa tutte queste cose . Certo per averlo , diciamo così , una mano lava l'altra ci vuole qualche cosa : nella vita non si può avere tutto gratis , che diamine ! . Ohè , Salvini , cosa vuoi fare ? . Yeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Una-mattina-mi-...

Mer, 11/07/2018 - 00:08

E' TUTTA UNA GHENGA. NON SE NE VIENE FUORI PACIFICAMENTE: CI SONO IN BALLO INTERESSI COLOSSALI, SUPERIORI A TUTTE LE MAFIE MESSE INSIEME

Cosean

Mer, 11/07/2018 - 00:12

Cosa vuol dire aiuta inconsapevolmente, le carte che lo dimostrano? State montando qualcosa che è nella vostra testa.

Michele Calò

Mer, 11/07/2018 - 00:16

Basta dichiarare le navi delle Ong strumenti negrieri e sequestrarle in acque anche internazionali per traffico illegale di clandestini. O no?

Mefisto

Mer, 11/07/2018 - 00:39

Tutto 'sto casino... blocco navale e porti chiusi... STOP !

Ritratto di jacques211

jacques211

Mer, 11/07/2018 - 00:43

IL 99% DEGLI IMMIGRATI SONO INCOMPATIBLI CON LA NOSTRA CULTURA NELLA QUALE NON VOGLIONO O NON RIESCONO AD INTEGRARSI. NON E' QUESTIONE DI RAZZISMO. E' LA PURA REALTA' CHE CAPIREBBE ANCHE UN BAMBINO. LA MANCATA (PERCHE' IMPOSSIBILE SOPRATTUTTO DA PARTE LORO) INTEGRAZIONE SARA', PRIMA O POI, CAUSA DI TENSIONI SOCIALI GRAVISSIME. L'IMMIGRAZIONE SELVAGGIA E' VOLUTA E FINANZIATA DALL'EBREO SOROS & CO. PER DISTRUGGERE L'OCCIDENTE E LA SUA CULTURA PREVALENTEMENTE CRISTIANA (ABORRITA DA OGNI BUON EBREO CHE SI RISPETTI), ULTIMO BALUARDO CONTRO LA SCHIAVITU' GLOBALISTA. PERTANTO L'UNICA COSA DA FARE, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, E' RESPINGERLI IN BLOCCO AI LORO PAESI D'ORIGINE, RICCHISSIMI - TRA L'ALTRO - DI RISORSE NATURALI SULLE QUALI L'OCCIDENTE POTREBBE INVESTIRE E AIUTARE COSI' QUESTI POPOLI A CREARSI UN FUTURO. A CASA LORO, CHE LORO PER PRIMI NON VOGLIONO ABBANDONARE.

Gianni11

Mer, 11/07/2018 - 01:31

Si sapeva che dietro l'invasione c'era la NATO e l'UE, non solo le ONG. Adesso e' ovvio a tutti, anche a chi lo voleva negare. Che amici e alleati! E in Italia hanno i loro collaborazionisti anti-italiani nelle toghe rosse che ci vogliono far tenere i clandestini gia' qui'. Salvare l'Italia dall'invasione vuol dire scontro frontale con sia l'UE che la NATO. Che missione internazionale e' l'invasione dell'Italia dall'Africa? I comandanti della Marina e Aereonautica che collabborano in tali azioni stanno violando il loro giuramento di difendere l'Italia. Come la difendono? Facendo da scafisti all'invasione? Ora e' il momento di riprendere il NOSTRO PAESE. Forza Salvini! Viva l'ITALIA!

Duka

Mer, 11/07/2018 - 06:31

Le ONG ROSSE non rinunceranno MAI a questo mega business.

Ritratto di cicopico

cicopico

Mer, 11/07/2018 - 06:46

ha che gioco giochiamo?

Gion49

Mer, 11/07/2018 - 07:30

Dobbiamo considerare che in tutta questa zelante tarantella di soccorsi ci guadagnano tutti, militari e civili compresi con l'indennità di missione, quindi i trafficanti,le ONG, le Coop e tutto l'indotto affaristico che gira intorno all'assistenza dei clandestini. Chi ci rimette è il solito il contribuente italiano stritolato dalle tasse.

Happy1937

Mer, 11/07/2018 - 08:00

Ed e’ cosi’ che, aiutati dalla stolta politica dei governi passati, dediti al sabotaggio del povero Minniti, avevano trovato il modo di dividersi fraternamente il lurido denaro dei negrieri scafisti. E magari qualcosa lo raccattavano anche da quelli , preti e rossi, che poco amorevolmente li “accoglievano” in Italia.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 11/07/2018 - 08:07

Vorrei far Notare ai giornalisti, che in Italia, dobbiamo parlare la lingua Italiana e pure scriverla, a tutti i migranti, viene pure insegnata la nostra lingua, """PERCHIÒ NON CAPISCO IL PERCHE, SI DEBBANO METTERE TERMINI INGLESI, QUANDO IN ITALIA ABBIAMO ANCORA GENTE ANALFABETA"""!!! LA NOSTRA LINGUA È MUSICA E NON CAPISCO IL PERCHÈ CHE QUEI QUATTRO RICCONI ITALIANI CHE BESTEMMIANO QUALCHE PAROLA IN INGLESE, DEBBANO IMBASTARDIRE LA NOSTRA BELLA LINGUA!!! """Basta con i termini in Inglese, TRADUCETELI IN ITALIANO"""!!!

tosco1

Mer, 11/07/2018 - 08:20

Quelli amanti dei migratori lo sapevano tutti, quelli che sono contrari all'invasione, non lo sapevano, ma erano assolutamente sicuri che le cose andassero cosi'. Mi chiedo se questa evidente,ripetuta,vigliacca malversazione nei confronti del popolo italiano, portera' prima o poi ad aprire le patrie galere a coloro che l'hanno organizzata.I reati ci sono tutti, e di una gravita' assoluta, come sappiamo, anche costituzionale. Molte molte le cose che sembrano impossibili accadono poi, cosi', improvvisamente e duramente.

ccappai

Mer, 11/07/2018 - 08:21

Nel modo con cui proponete le notizie c'è qualcosa di profondamente (e volutamente) sbagliato. I pattugliamenti aerei segnalano alle ONG la posizione dei gommoni e, quindi, "indirizzano" le navi delle ONG che vanno a soccorrere i migranti. In tutto questo non c'è assolutamente nulla di strano, anomalo, criminoso. E' esattamente quello che dovrebbe avvenire in mare. D'altronde le navi delle ONG stanno lì proprio per evitare i naufragi. Sono, giustamente, interessate, a queste segnalazioni. Invece, nella vostra narrativa, ipotizzate l'aiuto agli scafisti. E' sbagliato!! A nessuno interessa aiutare gli scafisti, a molti (sempre meno) interessa salvare vite umane. Questo principio sacrosanto lo state rifiutando nel nome della nuova dialettica xenofoba e disumana imposta dalla Lega. Purtroppo, le cose stanno andando così in questo Paese.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 11/07/2018 - 08:23

Mi chiedo il perchè "Garibaldi" abbia unito l`Italia, quando """dopo + di 70 anni di governo "DEMOCRISTIANO", ORA CHE DOPO """QUATTRO GOVERNI ILLEGALI""", NON VOTATI DAL POPOLO ABBIAMO QUESTO GOVERNO DEL CAMBIAMENTO. CHE QUESTI DEMOCRISTIANI, TESSERATI AL "PCI", DEMONIZZANO LE NUOVE CARICHE GOVERNATIVE E LA POPOLAZIONE ITALIANA CHE LI HA VOTATI!!! RAPPRESENTANO LA DEMOCRAZIA QUESTI COMUNISTI, OPPURE È UNA DITTATURA ALL`ITALIANA DOVE SOLAMENTE LA CASTA STATALE PUO PERMETTERSI TUTTO, MENTRE LA POPOLAZIONE DEVE ESSERE SCHIAVIZZATA DALLE TASSE???

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 11/07/2018 - 08:26

Mi pare dimostrato che le ong siano al servizio della marina italiana e non, come dicono sbavano e ringhiando i babbei , al servizio degli scafisti.

fabiano199916

Mer, 11/07/2018 - 08:33

Chi comanda la missione Sophia? Perchè soprattutto quando i migranti vengono accolti questi non vengono distribuiti in tutta l'UE ma solo in Italia?

tonipier

Mer, 11/07/2018 - 09:23

" SARA' DIFFICILE SCARDINARE QUESTO GIRO VERTIGINOSO CREATO SOLO PER FARE GRANA" " Sotto tutti i profili sono tutti d'accordo fra di loro.

tosco1

Mer, 11/07/2018 - 16:16

ccapai. 08.21-lungi da me contestare le opinioni delle persone, ma a me pare che lei stia sostenendo le tesi tutte al contrario dell'evidenza.La xenofobia di cui ho preso atto in Italia, ha proprio un verso contrario alle sue vedute surreali:la xenofobia si rileva nei confronti dei cittadini italiani da parte dei non aventi diritto a stare in Italia.(sbafatori di diritti e di altro) Per quanto riguarda Salvini, la differenza con i desaparesidos del PD(qualche motivo ci sara') e' che lui lavora nell'interesse degli italiani.Gli altri di chi sappiamo.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 11/07/2018 - 19:47

@Tosco. xenofobia verso gli italiani. Una prova? Salvini lavora. Una prova? Chi sappiamo. Chi? Tu sei un ologramma.