Le mosse future decise nell'orto di casa Verdini

Il Capitano si fa consigliare dall'ex coordinatore del Pdl

Marina di Pietrasanta (Lucca) La giornata di Matteo Salvini ieri è iniziata presto, a casa del quasi-suocero Denis Verdini. È nella villa del padre della fidanzata Francesca che il ministro dell'Interno ha trascorso il fine settimana tra vigne e ortaggi. «Fiori di zucca», ha scritto per accompagnare una foto diffusa via social in cui si mostrava accucciato a torso nudo tra le piante di zucchina.

Un'immagine bucolica e campagnola, diversa da quella che tutti sono abituati a vedere. C'è chi ha anche insinuato che dietro alle ultime giravolte del vicepremier ci sia proprio Verdini, che lo avrebbe consigliato in queste ore difficili. Proprio dalla villa toscana dell'ex braccio destro di Silvio Berlusconi, Salvini ha ieri annunciato in diretta Facebook di non voler mollare il Viminale («Non la do vinta») e di esser pronto, pur di evitare «gli inciuci» con il Pd, a tornare al tavolo con i Cinque Stelle. Dai quali però arriva un «no» che appare categorico. Il vicepremier poi fa mostra di esultanza perché la Spagna ha dato disponibilità di un porto a Open Arms, la nave della Ong Proactiva. «Chi la dura la vince:la Spagna ha aperto i porti. Non ho risposto a insulti e minacce. Si ragiona con calma e si lavora da ministro».

Nel pomeriggio, a Marina di Pietrasanta, prende sia applausi che fischi. Oltre 130 gli agenti dispiegati per la sua sicurezza. Proteste soprattutto sul lungomare di Marina di Pietrasanta, con attivisti pro porti aperti tenuti lontani dal cordone delle forze dell'ordine. Tra i manifestanti, rappresentanti dei centri sociali e dell'estrema sinistra, che imbracciavano cartelli contro il titolare del Viminale.

Il teatro della Versiliana, dove il ministro dell'Interno è stato intervistato dal direttore de il Giornale, Alessandro Sallusti, è assai affollato. Moltissime le persone che sono rimaste fuori per carenza di posti e che hanno dovuto assistere all'evento da lontano, anche per motivi di sicurezza. In prima fila il governatore della Lombardia Attilio Fontana, il sottosegretario Lucia Borgonzoni e tutti i dirigenti e parlamentari della Lega Toscana.

«Sono qui perché Salvini è il nostro uomo - ha detto una delle tante fan del leader della Lega -, l'unico che può cambiare le sorti dell'Italia». E c'è chi gli ha gridato «portaci al voto, gli italiani vogliono andare a elezioni».

I pochi manifestanti che sono riusciti a entrare sono stati circondati, nel delirio della folla, da alcuni leghisti che a più riprese li hanno insultati, dopo che erano volate parole di offesa verso il vicepremier.

Dal pubblico sono volate frasi di apprezzamento, invece: «Sei tutti noi, andiamo al voto». Un'ovazione, con persone che hanno cercato di accerchiarlo a più riprese.

Alla fine dell'intervista, dopo essersi intrattenuto qualche momento coi giornalisti, Salvini è stato portato via dalla scorta, per dirigersi a Massa, alla festa della Lega Toscana. Non prima, però, di aver raccontato di essersi intrattenuto «un paio d'ore in spiaggia». A fermarlo anche il noto sensitivo Solange, che gli ha predetto che «dovrà combattere molto perché ci sono problematiche non indifferenti». Salvini gli ha risposto: «Vorrei mettere le suola nuove a questo Stivale». Solange gli ha detto anche che «ci sarà una donna che gli ostacolerà i passaggi».

Salvini a fine serata è apparso stanco e affaticato, ma ha detto senza remore: «Non mollo, lo faccio per voi, per gli italiani». A martedì, giorno in cui si decideranno le sorti del Paese, mancano poche ore. Domani il ministro andrà a Roma, a prepararsi alla fase decisiva per il governo. Con lo spirito di sempre, pronto a qualsiasi evenienza.

Commenti

cesare caini

Lun, 19/08/2019 - 08:32

Fateci votare !!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 19/08/2019 - 08:46

da che pulpito viene la predica....e poi dicono che gli italiani si lamentano di berlusconi :-) poveri babbei! ancora una volta hanno sbagliato !

Duka

Lun, 19/08/2019 - 08:48

Quando ci si affida a manovratori senza scrupoli siamo davvero alla frutta o anche oltre.

Gattagrigia

Lun, 19/08/2019 - 09:21

Ha aperto la crisi in spiaggia, tenta di ricucire in campagna, cosa ci riserveranno laghi, monti e colline? Mah, staremo a vedere. Comunque è vero, Salvini è l'unico che può cambiare l'Italia , ma in peggio perché è espressione di quel popolo che ormai in preda alla disperazione è disposto a tutto per il riscatto, tranne che a migliorare, perché per quello c'è da fare fatica, molto più facile credere a alle favole

FrancoM

Lun, 19/08/2019 - 09:52

Vedo un provetto giocatore di scacchi circondato da osservatori che non capiscono un tubo delle mosse che fa e commentano, commentano, commentano.

meverix

Lun, 19/08/2019 - 09:53

Il destino di Salvini era comunque segnato. Se non era ora, sarebbe stato tra qualche mese. Se non avesse fatto cadere il governo, avrebbero fatto cadere lui.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 19/08/2019 - 10:00

#Gattagrigia - 09:21 "...quel popolo che ormai in preda alla disperazione è disposto a tutto per il riscatto, tranne che a migliorare,...". Quindi dovremmo dedurre che il miglioramento si ottiene solo accogliendo milionate di diversamente bianchi?

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Lun, 19/08/2019 - 10:40

Uno con la camicia verde non poteva che mettersi con Verdini!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 19/08/2019 - 11:02

Memphis35: ti rigiro la frittata; e secondo te il maggiore problema del nostro sventurato paese sono le "milionate di diversamente bianchi" che i fenomeni come te percepiscono grazie agli show teatrali del vostro pseudo ministro degli interni? Crescita zero o poco più, debito pubblico, burocrazia e inefficienza della pubblica amministrazione, criminalità organizzata, evasione fiscale diffusa, istruzione inadeguata e scuole pubbliche fatiscenti, giusto per citare alcune delle questioni irrisolte più pressanti, sarebbero inezie? Certo sono questioni che per essere affrontate necessitano di serietà e competenza, decisamente impossibile per chi ha scoperto che è più facile pubblicare selfie e slogan sul proprio profilo facebook per mietere voti.

Sa-Pietro

Lun, 19/08/2019 - 11:10

Finito politicamente il bullo. È un pugile suonato dall’ultimo gancio inaspettato che gli è stato sferrato dai cinque stelle. C’aveva sperato in un cambio di rotta, nella riedizione di un contratto-bis per scongiurare “il governo arlecchino e dei perdenti”. Chiaro riferimento al gotha renziano, che Matteo Salvini, se può, condanna a ogni piè sospinto. Ecco, il leader del Carroccio non si aspettava quella nota vergata nella casa di Beppe Grillo a Marina di Bibbona, che a metà pomeriggio gli spezza la corsa e lo definisce “inaffidabile e non credibile”. “Io – si sfoga con chi lo ha sentito - ho dato l’anima per questo esecutivo, e loro cosa fanno? Mi accusano di essere inaffidabile. Chi è inaffidabile io, o loro che si spartiscono le poltrone con Renzi e la Boschi?”. La nota di fatto cala il sipario all’esperienza di governo gialloverde. E spiana, forse, la strada alla nascita di un esecutivo che ricalcherà la maggioranza “Ursula”.

pepigi

Lun, 19/08/2019 - 11:46

Salvini sembra avrà pieni poteri .... al Papeetee :-) :-)

Paolo17

Lun, 19/08/2019 - 11:50

"Lo faccio per gli italiani", dice il Capitano. Proprio lui che fino a un paio di anni fa non voleva sentir parlare di Italia ma solo di Padania, che i meridionali dovevano finire sotto la lava, che il tricolore bisognava bruciarlo, che Roma era ladrona, che chi parlava di "Patria" non aveva nulla da fare nella vita (tutto provato dai video facilmente reperibili su Internet). Ma veramente il 40% degli elettori vota questo imbroglione? Ma veramente Berlusconi vuole riallacciare i rapporti con questo traditore nato? Boh.....resto sempre più disorientato.

Giorgio1952

Lun, 19/08/2019 - 12:11

Salvini studia le future mosse nell’orticello di Verdini e dopo essersi affidato al buon Dio, se si affida alle previsioni di Solange è proprio messo male. L’uomo tutto d’un pezzo ieri ha annunciato in diretta FB di non voler mollare il Viminale, a proposito delle accuse di voler conservare le poltrone, «Non la do vinta» ed è pronto pur di evitare «gli inciuci» con il Pd, a tornare al tavolo con i Cinque Stelle. Quando si dice la coerenza che ho sentito invocare questa mattina da Borghi su La7, il quale ha continuato a ripetere la parola inciucio tra M5S e PD, governo innaturale e non votato dagli italiani, perché invece quello del cambiamento lo avevano votato. Ripetono il mantra del Cav sui governi illegittimi e non eletti se erano quelli degli altri, se erano i loro votati con la stessa legge invece andava tutto bene.

mcm3

Lun, 19/08/2019 - 12:17

Ha fatto cadere il governo trovando la scusa di una stupida ed inutile galleria, e' corso nelle braccia di Berlusconi che pero',non essendo stupido, non si e' fatto coivolgere e lo ha mandato a prendere consigli da Verdini, un piano perfetto voluto solo per "il bene degli Italianai "...

lappola

Lun, 19/08/2019 - 12:19

Caro Salvini, se non affronti il lato economico non ce la fai a sfondare. Premi sulle nuove tasse per affrontare la prossima ondata di clandestini, premi sui costi che assorbono per la sanità, premi sui rimborsi dall'Europa che ci vengono riaddebitati nell'anno successivo. Premi sui quattrini, è un'arma infallibile.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 19/08/2019 - 12:36

@FrancoM Io invece vedo un povero illuso pensi un po'... spero che il provetto giocatore di scacchi a cui allude non sia il quasi genero di Verdini perchè quello non sa neanche come si dispongono i pezzi sulla scacchiera ...

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 19/08/2019 - 12:58

La storia d'amore tra Lega e M5S può ricominciare? Non credo sia stata una “storia d’amore”, ma un esercizio di reciproca sopportazione. Poi Salvini ha superato ogni limite e i 5Stelle hanno tratto le loro conseguenze, puntando ad un proseguimento dell’azione di governo, con l’appoggio della sinistra “renziana”. Si andrà avanti alla meglio, fino alle prossime elezioni, cioè quando sarà imposto dalla Costituzione, salvo possibili anticipi voluti dal Quirinale.

jaguar

Lun, 19/08/2019 - 13:03

Gattagrigia, ma è proprio convinta che per cambiare in meglio serva per forza la sinistra? Mi faccia un elenco di cosa è migliorato dal 2012 al 2018.

VittorioMar

Lun, 19/08/2019 - 13:09

..Pensate a quanta gente AFFOLLA le piazze dove parla SALVINI e ...LO CAPISCONO !!..senza che i GIORNALISTONI FACCIANO DA INTERPRETI E TRADUTTORI..PROPRIO STRANO...LO CAPISCONO ANCHE BENE-...!!

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 19/08/2019 - 13:45

Una volta vinte le elezioni, sarà affiancato da una infaticabile parrucchetta che lo aiuterà a rilanciare la politica dei si.

Gattagrigia

Lun, 19/08/2019 - 13:56

Jaguar, la sinistra non c'entra nulla, ci vuole il buon senso. Omunque negli anoni da lei menzionati, l'Italia aveva guadagnato quella credibilità che col cdx aveva perso, lo spread era arrivato a 100 dopo essere stato quasi 500 col cdx, il Pil stava facendo piccoli passi avanti, una piccola riduzione delle tasse c'era stata. Erano entrati i migranti e si stava trovando una soluzione europea. Mi spieghi lei invece cosa ha fatto questo di governo.

Gattagrigia

Lun, 19/08/2019 - 14:03

Mi scuso per i refusi. Menphis,le ha risposto a mio nome Dreamer66. Aggiungo solo che se l'unico problema dell'Italia fossero i migranti saremmo tutti felici. Lo sono diventati un problema per distrarci da quelli più grossi, quelli che richiedono competenze per essere risolti, non degli incompetenti assetati di potere. Diciamo però che purtroppo hanno avuto gioco facile....

WSINGSING

Lun, 19/08/2019 - 14:14

Ottima la cena a casa Verdini, vero Matteo? Qualche stolto credeva nella "amicizia" tra Salvini e la figlia di Denis! Che ridere!! E tu vorresti avere i "pieni poteri" per comandare l'Italia con i progetti di Verdini approvati da Berlusconi? Addio Matteo, da leghista convinto sono diventato leghista pentito!

INGVDI

Lun, 19/08/2019 - 14:35

Il Capitano nudo continua con le sue giravolte. Spettacolo indecente. Indecente come l'inciucio durato un anno e mezzo tra Lega e pentastellati.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 19/08/2019 - 15:05

@ Gattagrigia - Ma lei davvero ancora crede che una componente politica in Italia sia in grado di condizionare lo SPREAD solo tramite il suo operato? Il buon operato o meno di una forza politica -che sia di destra o di sinistra- in Italia non contano più nulla, se non solo come facciata per l'opinione pubblica e per quei media pagati per farlo credere alla gente. Quello che davvero conta è il "FATTORE GRADIMENTO" di un esecutivo verso l'UE, che condiziona la BCE "ad aprire o a chiudere il rubinetto" degli acquisti di titoli pubblici ITA, dato che la BCE è rimasta l'unica ad acquistare bond sovrani Europei (e ti credo, dopo che tutti o quasi hanno rendimento NEGATIVO, chi è quel pollo di investitore privato, singolo o istituzionale, che compra titoli sovrani, siano anche bund DE o oat FR ?); secondo lei, quando c'era renzi al comando e lo spread a quota 100-120, era tale perchè renzi era "bravo" come premier, o perchè ha introdotto misure assai gradite alla UE?...

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 19/08/2019 - 15:14

Se tutta la gente che ha votato M5* nel 2013 e 2018 sapesse veramente l'origine di quel partito -non tanto Grillo, ma Casaleggio senior, quello scomparso recentemente- e COSA C'E' ALLA BASE IDEOLOGICA DI QUESTA FORMAZIONE ed il PERCHE' QUESTA è nata improvvisamente quasi dal nulla, dopo essersi fatto venire i brividi alla schiena eviterebbe di votarli una seconda volta... proprio vero che il popolo "meno sa, meglio è per i vertici" specie per quelli che tramano strane "e nuove idee" per come l'hanno dipinta alla gente italiana gli esponenti grillini...

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 19/08/2019 - 15:34

@ Gattagrigia "Erano entrati i migranti e si stava trovando una soluzione europea. Mi spieghi lei invece cosa ha fatto questo di governo." - MA DI QUALE SOLUZIONE EUROPEA PARLA? Quella di (man)tenere in ITALIA tutti i migranti africani, credo; visto che i Paesi nord europei -e relativi cittadini elettori- NON NE VOGLIONO SAPERE DI ACCOGLIERE migranti nei loro territori, infatti si guardano bene dal mettere in discussione il trattato di Dublino! M.Salvini è stato almeno l'unico a tentare di rifiutare il dictat UE che vuole l'ITA come enorme campo profughi europeo permanente, insieme alla grecia.

jaguar

Lun, 19/08/2019 - 16:35

Gattagrigia, quando mai l'Italia ha avuto credibilità in Europa? Forse si riferisce a quando Renzi ci ha svenduto, mendicando più elasticità nei conti in cambio dell'accoglienza indiscriminata di migranti? Vogliamo parlare poi di lavoro, disoccupazione cresciuta, abolizione dell'articolo 18 e la precarietà che ha investito i giovani? E le banche, ne vogliamo parlare? Questo governo avrà fatto poco, rdc e quota 100, ma in un anno non si poteva fare di più. E se adesso la sinistra ritornerà al governo, Dio ce ne scampi, abbiamo già visto negli ultimi anni quanto ha fatto per il paese.