Musulmani contro le gite in fattoria: "Cani e maiali sono animali impuri"

Persino una escursione didattica si è trasformata in un affronto culturale

Milano - Una gita didattica diventa un affronto culturale. Anzi un'offesa ai musulmani. Mentre si continua a invocare, se non pretendere, tolleranza per gli islamici che si trasferiscono in Italia, loro si offendono perché un'associazione animalista chiede alle istituzioni di inserire nei programmi scolastici una visita alle fattorie didattiche e ai canili. E non solo: intimano di non portare i propri figli in questi luoghi sacrileghi, dove i pargoli potrebbero venire a contatto con maiali e cani. Entrambi gli animali sono infatti considerati impuri: ad esempio, chi tocca quello che in Italia è considerato «il miglior amico dell'uomo» è poi costretto a lavarsi diverse volte.

L'Associazione italiana difesa animali ed ambiente, tramite il suo blog, ha lanciato un appello «al ministro dell'Istruzione, agli assessori regionali alla Scuola e agli assessori comunali alla Pubblica istruzione. Oltre ovviamente ai provveditori regionali delle scuole ed ai presidi affinché nel programma scolastico vengano inserite almeno due visite in una fattoria didattica e in un canile o rifugio in modo che si possa introdurre il rispetto per la vita ed i diritti degli animali nella cultura scolastica italiana». Non l'avessero mai fatto: «Due giorni fa mi sono arrivate delle lettere di madri islamiche che mi intimavano di non portare i loro figli nelle fattorie didattiche o nei canili - racconta esterrefatto Lorenzo Croce, presidente dell'associazione - e questo perché cani e maiali sono impuri secondo la loro religione: noi però come non accettiamo che i maiali vengano portati in giro per provocazione, non accettiamo nemmeno questo».

Croce, in accordo con tutti i responsabili dell'associazione, ha intenzione di lanciare una campagna per far scoprire il buono dei maiali e il bello dei cani: «Vogliamo che tutti i bambini, compresi quelli musulmani, possano conoscere tutti gli animali - spiega Croce - ma come siamo contrari al cibo halal perché gli animali non vanno sgozzati, così dobbiamo impegnarci anche in questa battaglia di principio e invitiamo tutti i musulmani che sono contrari a discuterne con noi».

«La proposta dell'associazione animalista ed ambientalista prevede due gite di un giorno ciascuno presso una fattoria didattica dove gli animali vivono felici e liberi e di contro una in un canile dove invece decine di cani sono detenuti - spiegava il comunicato che ha causato la furia delle mamme islamiche - Aidaa nel corso del 2014 lancerà anche una campagna sempre rivolta alle scuole ed in particolare alle famiglie degli studenti delle scuole medie ed elementari per l'adozione di cani e gatti». Una proposta finita nel mirino delle fedeli di Maometto, che però sono un caso e non la regola: «Gli stessi amici musulmani con cui ero a cena quando ho ricevuto le mail di queste signore - specifica Croce - sono rimasti sorpresi da una presa di posizione del genere: noi pensavamo di fare un gesto che potesse piacere alle famiglie e invece». Recentemente vari servizi di giornali e periodici hanno mostrato come il rischio di avere a che fare con fondamentalisti anche in Lombardia, e in Italia, non è lontano. Anzi, vicinissimo. E quindi sembra quasi ovvio che delle mamme preoccupate prendano queste posizioni. Anche se contro l'iniziativa di una associazione che a Lampedusa si sta battendo per salvare gli amici a quattro zampe. Ma anche questa è la nuova Italia, dove anche una gita alla fattoria o al canile diventa materia di scontro religioso.MBon

Commenti

SSIMPATICO52

Gio, 04/09/2014 - 08:47

tutto questo grazie ai vari buonisti ed in particolar modo al PD che spera in un futuro serbatoio di voti !!!!! CHI NON SI INTEGRA E GLI.... ESTREMISTI VANNO SUBITO RIMANDATI A CASA LORO , ANCHE CON LA FORZA !!!!!!!PIAN PIANO, SAREMO NOI AD INTEGRARCI A LORO. GRAZIE

cgf

Gio, 04/09/2014 - 08:49

ammoahamed ora hai...

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 04/09/2014 - 08:54

Senza fare troppa polemica, quando c'è la gita, chi non vuole mandare i figli, li tiene a casa.

fafner

Gio, 04/09/2014 - 08:56

un suggerimento , sicuramente politically uncorrect , ai dirigen ti scolastuci : formino classi di soli islamici ; discutere con questa gente viene interpretato come segno di viltà e la incorag gia a pretendere sempre di più .

piantagrassa

Gio, 04/09/2014 - 09:09

ECCHISSENEFREGA!!!!! Che tengano a casa i pargoli, visto che ne sfornano come fossero panini. Non è possibile che ad ogni iniziativa, questi debbano dettare la loro legge. I bambini resteranno a casa e i genitori spiegheranno a loro il perché senza traumi o paranoie del cavolo!!!!! Associazioni mettetevi in testa una cosa, qui siamo in ITALIA, vivono bambini italiani e se volete organizzare queste visite fatelo PUNTO E BASTA.

sbiriguda

Gio, 04/09/2014 - 09:11

io vivo in un paese mussulmano, a Dubai, e rispetto la loro cultura, seguo le loro regole ecc essendo un ospite. non capisco quale sia il problema per le mamme mussulmane quando I bimbi andranno a visitare fattorie e canili.....quell giorno si terranno a casa I bambini..... spero il ns povero paese non rinunci ad una iniziativa cosi importante come quella di far conoscere, amare e rispettare gli animali ai bambini per colpa di persone che, come me qui, sono ospiti e quindi tenute a rispettare e seguire le nostre regole.

obiettore

Gio, 04/09/2014 - 09:30

Ormai sono loro a dettare legge. Loro ed i magistrati. Noi non contiamo più un caxxo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 04/09/2014 - 09:36

Penso anch'io che bisognerà abituarsi a queste discussioni dove da una parte ci sono programmi a carattere scientifico e dall'altra prese di posizione irrazionali a carattere religioso. E' tipico di una società multietnica. Purtroppo anche il mondo cristiano non è immune da tali problematiche: alcune Chiese protestanti, specie negli Stati Uniti, sono ad esempio contrarie alla teoria darwiniana dell'evoluzione, e rivendicano il "creazionismo" (per il quale, seguendo e interpretando alla lettera la Genesi, taluni sostengono addirittura che l'Universo sarebbe stato creato intorno al 5000 A.C. ...), contestando i programmi scolastici. Anche in Italia sta aumentando il "dibattito" fra evoluzionisti e creazionisti, fra i quali, per fortuna, non si annoverano i cattolici, che interpretano la prima parte della Genesi in chiave allegorica.

giogatto

Gio, 04/09/2014 - 09:36

Concordo pienamente!

Giorgio5819

Gio, 04/09/2014 - 09:38

Finiamola di dare spazio alle castronate di questa brutta gente, risponda il presidente del consiglio, il ministro dell'istruzione, a me fa schifo salire sui mezzi pubblici infestati da questi lercioni, mi fa schifo vedere donne velate e puzzolenti che vagano per la citta', mi fa schifo vederli bivaccare luridi nei giardini pubblici. Questa gente deve essere isolata e rimandata a casa loro, non interessa a nessuno la loro presenza, ad eccezione dei rossi che sognano voti.

GiulioP

Gio, 04/09/2014 - 09:42

Ricordo che quando andavo a scuola, ancora fino alle superiori avevo dei compagni di classe che erano Testimoni di Geova, e per ovvie ragioni non svolgevano l'ora di religione. Durante la lezione prendevano e si spostavano in un'altra classe per svolgere altre attività ... Se i bambini musulmani, per questioni religiose non possono fare le gite in fattoria, che facciano altro o che stiano a casa. Altrimenti sarebbe come dire: dato che un bambino della classe è paraplegico e non può svolgere le lezioni di educazioni fisica come gli altri bambini, no si fa più educazione fisica ... Mi sembra ragionevole che se qualcuno si trova impossibilitato nello svolgere una certa attività, gli altri non ne debbano essere condizionati. Il fatto è che i musulmani e chi fa sua la loro causa, alzando il vessillo di una cosiddetta integrazione, è tanto più bravo di altri a gridare e a scandalizzarsi ... Che fare quindi? Dobbiamo capirli ... sono molto schizzinosi ...

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 04/09/2014 - 09:55

Quando frequentavo le scuole medie inferiori avevamo in classe due ragazzi di fede israelita. All'ora di religione questi si alzavano ed uscivano, quasi sempre, avendo il diritto di assistere se volevano o di lasciare. Per il resto, due di noi, senza differenze, senza imposizioni, ne da una parte ne dall'altra. Se le mamme islamiche non approvano la visita a fattorie che albergano animali impuri, per loro, pretendano la stessa dispensa e tengano a casa loro i figli. Si ricordino, sempre, che qui sono loro gli ospiti e noi siamo ben disposti ad essere cordiali, generosi, comprensivi, fino a che non pretendano calpestare e sovvertire le nostre ataviche usanze. Alternativamente pretendiamo di visitare i loro paesi, e se le nostre donne vorranno farlo in pantaloncini corti che nessuno ci scassi gli attributi !

kayak65

Gio, 04/09/2014 - 10:00

ricordatevi che anche noi cristiani siamo impuri per questi integralisti.

Joe Larius

Gio, 04/09/2014 - 10:12

E quando esigeranno che siano abbatztuti i campanili delle nostre vecchie chiese perchè ostacolano ai loro fedeli la vista e l'ascolto dei loro muezzin che urlano dai loro minareti dalle 5 del mattino e oltre?

giolio

Gio, 04/09/2014 - 10:13

Io spero per loro, possano ritornare al piu presto possibile nella amata terra ...... contribuiró anche a fare una raccolta di fondi per il viaggio di ritorno, in aereo.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 04/09/2014 - 10:13

avete rotto i coglioni! tornatevene tutti ai vostri paesi del cavolo in mezzo ai cammelli

Ritratto di alex274

alex274

Gio, 04/09/2014 - 10:14

Ho l'impressione che stiano tentando di stancarci, e cioè di subissarci di richieste di questo tipo in modo che pian piano per non discutere sempre ci adattiamo ai loro usi e costumi, In Inghilterra sta già succedendo.

Altaj

Gio, 04/09/2014 - 10:15

Li avete tolti dalla fame........adesso beccatevi le loro usanze tribali.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 04/09/2014 - 10:16

oggi i maiali e i cani, domani noi tutti! Per il corano infatti non solo la donna é inferiore all'uomo ma gli uomini non sono tutti uguali e noi gli impuri dobbiamo essere convertiti o passati per le armi i ridotti a schiavitù e pagare la dhimma perché noi siamo "dhimmi"! Alla faccia delle boldrini e buonisti fancazzisti!

magnum357

Gio, 04/09/2014 - 10:16

Sono loro gli animali !!! Che cosa vogliono ? Se non gli va la nostra millenaria cultura, tornino pure nei loro paesi, li' si' che potranno purificarsi quanto vogliono !!

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 04/09/2014 - 10:23

Da noi, in Italia, NON esistono animali impuri. Un corso di didattica, di rispetto per la natura e i diritti degli animali NON è un corso di religione. Chi non condivide la nostra cultura e vuole mantenere la propria NON DOVEVA venire in Italia. Facciano il biglietto di ritorno e se ne vadano perchè le regole e la cultura la facciamo noi italiani a casa nostra, la loro non è ben accetta o mangiano questa minestra o possono buttarsi dalla finestra. Non è nemmeno lontanamente pensabile creare due culture diverse nella stessa nazione per il semplice motivo che danno luogo a leggi diverse e contrarie. La legge, come la cultura, è una sola, non sono possibili nè ammissibili concessioni.

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 04/09/2014 - 10:26

Tra qualche anno...bisogna pensare a tenere la testa sulle spalle....

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Gio, 04/09/2014 - 10:42

Dato che per il momento le nostre frontiere sono aperte possono imboccarle per tornare ai loro Paesi di origine dove potranno vivere secondo i loro costumi ed usanze. Purtroppo abbiamo dato troppo spazio e siamo stati troppo generosi con queste persone riducendo i diritti dei nostri bimbi Italiani ad avere una istruzione normale per venire incontro alle esigenze culturali dei bambini di altre nazionalità. Se ci sono tutti questi problemi, è evidente che integrare queste persone è impossibile e quindi che vadano via dal nostro Paese senza dare più fastidio. Personalmente se devo scegliere fra i cani e loro, scelgo sicuramente i cani.

fabio tincati

Gio, 04/09/2014 - 10:47

la religione è la più spicciola delle filosofie, si basa sul quieto vivere tra persone diverse e cerca di amministrare con il raccoglimento le idee più profonde nella mente. La religione è quindi una bicicletta, non un club. Se uno è maturo e normalmente intelligente non troverà mai nulla di strano in un pacifico confronto con persone diverse, è la base del vivere in pace. Se invece si vuole usare la parola religione dal suo etimo che è religere che vuol dire legare insieme o relegare quindi isolarsi allora vale il concetto del club dove solo gli "eletti" entrano e la religione da "trasmissione" diventa superstizione il nettare degli stupidi, come in questo caso. L'errore è quello di mischiare e mantenere delle usanze igenico sanitarie con la filosofia, è chiaro che il maiale dove fa caldo è portatore di malattie e che mangiare grasso tutti i giorni non fa bene. Ad un ignorante è inutile spiegare storie microbi e malattie si fa prima a dirgli che Dio non vuole così non fa domande.

gibuizza

Gio, 04/09/2014 - 10:49

Smettiamo di far diventare notizie queste cose altrimenti diamo loro un minimo di validità che in realtà non hanno! Anch'io potrei appartenere ad una mia religione che vuole tante altre cose ma lo Stato mi manderebbe al diavolo. Ecco, dobbiamo proprio fare così, mandarli al diavolo e basta.

gibuizza

Gio, 04/09/2014 - 10:53

Scusate ma non sono d'accordo con chi dice: "Che problema c'é? Tengano a casa i bambini". I bambini, anche quelli musulmani, devono andare a fare queste visite perché decise dalla scuola italiana. Ma che cavolo di integrazione sarebbe altrimenti? La mia religione mi impedisce di pagare le tasse, sono per questo esentato dal pagarle?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 04/09/2014 - 11:11

allora portateli a visitare una distilleria di grappa.

Rossana Rossi

Gio, 04/09/2014 - 11:11

Tranquilli...oramai sono loro che dettano legge e siamo noi che ci dobbiamo integrare, ci adegueremo anche a questo e grazie alla nostra invereconda politica di solidarietà a tutto campo continueremo a stare a 90 gradi e prenderlo direttamente in quel posto senza dover protestare per non rischiare la testa........che furbi siamo stati!!!!!

82masso

Gio, 04/09/2014 - 11:13

Ci sorprendiamo che mancabo fondi scolastici e poi si sente che un preside organizza gite scolastiche allo scopo di esplorare "il buono del maiale e il bello del cane?!?!?!?" secondo me questa è la notizia, se poi la madri mussulmane si offendo lasciano a casa i figli e finita lì. Caro giornale fatto il compitino anche oggi contro il perfido mussulmano? secondo il vostro occhio di falco ci potrebbe essere qualcuno dell'Isis dietro al boicottaggio di questa gita?.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 04/09/2014 - 11:23

gibuizza, sono d'accordo sull'ultima osservazione. Le attività didattiche si dividono in programmi obbligatori e corsi facoltativi. Dai corsi facoltativi si può essere esonerati (per validi motivi), da quelli obbligatori no. Forse la gita didattica è facoltativa, mentre la teoria dell'evoluzione rientra nei programmi obbligatori, quindi la devono studiare e conoscere anche protestanti e i Testimoni di Geova. Se poi non vogliono crederci, è affare loro ...

enrico09

Gio, 04/09/2014 - 11:25

Secondo me é continuando a scrivere articoli come questo che si porta a estremizzare i comportamenti da una parte e dall'altra. State dando voce a una minoranza che non ha altro modo che fare scandalo per farsi ascoltare, nell'articolo si precisa bene che: «Gli stessi amici musulmani con cui ero a cena quando ho ricevuto le mail di queste signore - specifica Croce - sono rimasti sorpresi da una presa di posizione del genere...»

caiodp

Gio, 04/09/2014 - 11:30

Ma allora perchè non ve ne rimanete a casa vostra ? Nel deserto c'e' solo sabbia, nient'altro, e nessuno vi darà fastidio. Oppure andate a casa di Pisapia dove tutti sono accolti e tutti fanno ciò che più gli piace.

Ritratto di depil

depil

Gio, 04/09/2014 - 11:33

ma quale cultura hanno questi barbari???? Ma buttateli amare assieme alle toghe canaglia che le proteggono

enrico09

Gio, 04/09/2014 - 11:34

giovanni PERINCIOLO, nel Corano la donna non é definita inferiore (di certo non più che nella Bibbia, ma dubito che abbia letto i due testi sacri) e la stragrande maggioranza dei musulmani non la considerano come tale. Si ricordi che nella nostra società evoluta fino a poche decine d'anni fa le donne non potevano neppure votare. Il fatto di essere arrivati a una situazione di "parità" qualche decennio prima degli altri ci da la possibilità di condividere le nostre idee e cercare di esportarle ma non di giudicare gli altri

albertzanna

Gio, 04/09/2014 - 11:50

Mah! Francamente, ed a costo di vedermi rifiutata la pubblicazione dal moderatore del forum che dimostra sempre più d'essere un fanatico del "politically correct", io preferisco la considerazione che hanno di me il mio cane ed il mio gatto, che la reciprocità di considerazione di cui dovrei (condizionale d'obbligo) godere da parte di un mussulmano, che non insorge nel vedere dei suoi correligionari che scannano gli esseri umani considerati impuri, solo perchè non si mettono col sedere per aria davanti a maometto. La religione cristiana, per la quale non esistono impurità umane o animali, data dall'anno 0 dell'epoca del dopo Cristo, quella mussulmana al 16 luglio 622 dC. Nel bene o nel male la religione cristiana ha saputo seguire l'evoluzione dell'umanità ed oggi, anno 2014, parla un linguaggio universale, nonostante Papa Bergoglio, Quella mussulmana è rimasta ancorata a quel 622 dC, ed oggi ha la pretesa che il mondo vada all'indietro, tornando agli scannamenti che erano tipici, usati dai seguaci del profeta per liberarlo dalla concorrenza carovaniera e religiosa dei suoi nemici beduini. Che si tengano i pargoli a casa, in occasione di quelle gite, anzi, che se li riportino alla casa da cui sono venuti. Noi di quelle risorse ne facciamo volentieri a meno, e se proprio vogliono farci un regalo, si portino via con loro le risorse della sinistra italiana che li vogliono quì, per evidenti ragioni di voto futuro. Albertzanna

Mr Blonde

Gio, 04/09/2014 - 12:04

che palle al primo genitore che si scazza per una scemenza se ne fa un problema di stato, chi se ne frega no? se stiano a casa ma che c'avete da esasperare gli animi di continuo?

Mobius

Gio, 04/09/2014 - 12:06

Sono d'accordo con Albertzanna, tranne che per l'ultima considerazione: ormai anche quei cretini di sinistri avranno capito che i musulmani se ne fregano assai di votare per loro, invece se li toglieranno dai piedi per restare i soli a comandare. Coraggio, compagni, cominciate ad allenarvi con le flessioni, per essere pronti a pregare col c. levato al Cielo.

Ritratto di enkidu

enkidu

Gio, 04/09/2014 - 12:09

enrico09: vada sul sito dell'ONU e legga la dichiarazione dei diritti umani. ne troverà due versioni: una islamica e l'altra no. la legga e mi dica. Lei dice che non possiamo giudicare gli altri. Ma questo è un precetto "religioso" e io voglio applicere regole laiche. Ci mancherebbe solo che arriva uno e mi dice "non giudicare". Io invece voglio giudicare e confrontare. Eccome. Anzi metterei le gite nel programma di studio come materia obbligatoria. In fondo il mondo è grande e queste persone sono volute venire qui per risolvere quei problemi molto pratici che evidentemente la loro religione "superiore" (vedi che loro giudicano te inferiore) non riesce a risolvere. qui le regole sono queste: ragazze che nuotano in piscina e ragazzi che visitano fattorie. Se non vogliono, il mondo è grande e vario. Mica abbimo mandato le navi negriere a prelevare le persone in giro per il mondo.

caramella22

Gio, 04/09/2014 - 12:16

Vediamo se questo passa: normalmente i miei commenti spariscono, essendo in dissenso con la linea del giornale. Tornando all'articolo: vorrebbe l'autore essere così gentile da specificare quante sono le mamme islamiche furiose e magari da dove vengono? Probabilmente sono 2, perchè l'articolista stesso è costretto ad ammettere che le proteste "sono un caso e non la regola". Ma tanto basta alla furia antislamica, fomentata ad arte dai titoli ad effetto, per scatenarsi con le peggiori invettive. Faccio la volontaria in un canile presso Torino e potrei raccontare tantissime storie di atroci maltrattamenti a cui cristianissimi conterranei sottopongono le bestiole che raccogliamo. Altrettanto potrei raccontare di amore per i cani da parte di amici musulmani. Ricordo anche che l'Islam nasce in paesi molto caldi e aridi, dove è imperativa la necessità di evitare trasmissione di microorganismi forieri di malattie. Forse a qualcuno sfugge che la definizione "impuro" data a cani e maiali si riferisce al fatto inequivocabile che sono animali sporchi. Invece il gatto, che si lava da solo, sotterra le sue deiezioni e allontana i topi è molto rispettato. Al paese dei miei nonni, vicino a Torino, fino a 20 anni fa i gatti venivano decapitati e mangiati. Sono contrarissima anch'io alla macellazione halal, ma ricordo che è praticata anche dagli ebrei, acerrimi nemici degli islamici.

caramella22

Gio, 04/09/2014 - 12:19

Joe Larius Aggiornati: nemmeno in Arabia Saudita esistono più i meuzzin. Hanno le registrazioni, come da noi per le campane. Detto per inciso: considero una gran rottura di scatole sia i muezzin che le campane suonate di notte.

agosvac

Gio, 04/09/2014 - 12:23

A questo punto c'è da dire a questi deficienti, perché non sono altro che deficienti: ma perché non siete rimasti a crepare di fame nei vostri luoghi d'origine dove cani e maiali sono considerati impuri??? ma chi ve lo ha fatto fare di venire in un posto come l'Italia dove invece non lo sono, anzi i cani sono considerati come amici dell'uomo ed i maiali sono da millenni un cibo prelibato??? perché, se non vi vanno tutte queste cose, non ve ne tornate nei vostri luoghi di origine??? Ma la cosa veramente grave è che cristiani ed islamici avevano sempre convissuto in pace e tranquillità, facendosi i cazzi propri( chiedo scusa ma quando ci vuole ci vuole!). E' solo dall'avvento dell'integralismo, cioè della completa involuzione dell'Islam, che sono cominciati i problemi. Ed allora, visto che non capite neanche la vostra stessa religione, andatevene dove la potete praticare, andatevene nei territori dell'Isis! Lì sì che potreste fare quello che volete, sempre che non vi taglino la testa perché sbagliate qualcosa e sempre che non veniate coinvolti in una delle simpatiche guerricciole che sono soliti fare ed in cui amici o nemici, si muore tutti insieme!!!!!

Fradi

Gio, 04/09/2014 - 12:26

Qui non c'è proprio niente da discutere. La gita didattica si faccia e a chi non va bene resti a casa. Non serve neppure che ne spieghi il motivo, né per giustificarsi, né per reclamare.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 04/09/2014 - 12:30

E' l'effetto del buonismo terzomondista dei nostri militanti di sinistra innamorati della società multietnica, della tolleranza e dell'integrazione (ma quale?). Ma questo è ancora niente in confronto a quello che ci aspetta. E nessuno reagisce. Alfano fa il finto tonto (o è vero?) e Renzi vende gelati. Auguri...

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 04/09/2014 - 12:41

La vogliamo smettere di ospitare ed aiutare questi animali!? komunisti, vaticano ed imbecilli buonisti, siete la rovina dell'Italia!!!!!

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 04/09/2014 - 12:52

CHI CREDE ANCORA NELL'INTEGRAZIONE è PREGATO DI FARSI VISITARE URGENTEMENTE DA UNO PSICOLOGO, SE L'ESITO SARA' NEGATIVO, E' PREGATO DI IMPICCARSI.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 04/09/2014 - 12:59

Questi sono animali e morti di fame che approfittano della nostra ospitalità, delle case popolari che NOI abbiamo pagato, della sanità GRATIS che diamo a tutta la tribù famigliare, della scuola e dell'asilo GRATIS che diamo ai loro figli e contraccambiano detestandoci, sputandoci addosso, rifiutando di seguire le nostre leggi, rifiutando ogni forma di integrazione e pretendendo che noi ci si adegui ai loro usi e costumi. E SOLO UN GOVERNO DI DEFICIENTI COME IL NOSTRO PUO' PERMETTERE TUTTO QUESTO.

bernaisi

Gio, 04/09/2014 - 13:04

Mandiamoli tutti in gita al Vaticano da quell'imbecille di Papa Francesco che li ama tanto e li esorta continuamente a venire qui in massa e dove all'interno del Vaticano stesso fanno le prediche che devono obbligare i cristiani a diventare mussulmani

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 04/09/2014 - 13:05

calci ne culo per colazione, merenda, pranzo e cena

NON RASSEGNATO

Gio, 04/09/2014 - 13:05

Se ne stessero a casa. Finirà comunque con un piegamento a 90 gradi dei presidi

albertzanna

Gio, 04/09/2014 - 13:21

PER ENRICO09 - Lo sa che lei dimostra una poderosa ignoranza religiosa? Io in casa ho alcune versioni della Bibbia, anche in tedesco e in inglese arcaico, l'inglese dei Padri Pellgrini. Ed ho anche il corano, la versione ufficiale dell'UCOI (mi scusi se lo scrivo in minuscolo ma dopo averlo letto e riletto decine di volte mi sono reso conto che di sacro quel libello non ha nulla, anzi è sacrilego anche nei confronti di Allah perchè considera maometto, un beduino analfabeta, feroce e sanguinariamente vendicativo, che amava accopiarsi con bimbe prepuberi, molto più importante dello stesso Allah [che era una divinità minore nel pantheon animista dei popoli beduini della penisola arabica dell'epoca, popolato di vari dei rappresentati da cammelli, palme da cocco, sorgenti d'acqua, pianeti vari ed altro]). E che maometto sia considerato meglio di Allah lo si evince dal fatto che, pur se non propagandate, di Maometto esistono delle immagini figurate, di Allah no, perchè è vietato raffigurarlo anche come immagine in quanto si ritiene che l'uomo sia incapace di poterne raffigurare la potenza e lo splendore. Si legga bene quel libello e dovrà darmi ragione. Nella Bibbia la donna era considerata inferiore ed impura quando era mestruata, per il resto era la portatrice di vita sacra, basta leggere le pagine dedicate ad Abramo e Sara (Sarah in ebraico) per rendersi conto della posizione privilegiata che aveva innanzi al marito Abramo ed alla sua gente, mentre Agra, la schiava di Sara che concepì il figlio Ismaele di Abramo, causa la sterilità di Sara, era e restò schiava, e poi cacciata dalla tribù, e suo figlio diventò il capostipite dei popoli nomadi, beduini. Nella Bibbia e nell'Antico testamento la donna aveva una rilevanza importante, pur dati i tempi e le culture dell'epoca che permetteva all'uomo d'avere più mogli e di fare da padrone. Si deve alla chiesa del dopo Cristo che la donna è stata, in parte, demonizzata causa il cedere alla tentazione del Paradiso Terrestre ed al concilio di Nicea dove venne stabilito che Dio e Cristo erano della stessa sostanza eterna, mentre la Madonna era umana, con tutte le impurità della condizione umana femminile che la reputava impura durante il mestruo e con l'aura di tentatrice e prevaricatrice della forza dell'uomo, al punto che che nel periodo più buio dela storia della cristianità, medioevo e inquisizione, venne anche accostata al diavolo con le sue tentazioni. Mentre nel corano la donna viene, senza mezzi termini, definita essere inferiore e privo di qualsiasi diritto, con la quale l'uomo deve trovare il proprio piacere e che può punire e battere ed uccidere a proprio giudizio inappellabile. Quindi, Enrico09, la smetta di fare il proislamista e la smetta di fare il saputello, che lei si deve essere acculturato alla fonte del sapere dei centri sociali, a Roma si dice "m'hai detto 'n prospero!!". Albertzanna

GB01

Gio, 04/09/2014 - 13:29

RIDICOLI...sempre più RIDICOLI...gli italiani che danno risalto a queste cavolate esotiche. All'immigrato/convertito di turno: se non ti piace sta minestra buttati pure dalla finestra...vai con quelli dell'isis, là si che ti capiscono.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 04/09/2014 - 13:30

Ho già avuto modo di esprimere altre volte il mio pensiero. La tolleranza se deve esistere, deve essere da parte degli ospiti, e non del Paese ospitante.Se a questi ospiti non vanno bene i nostri usi e costumi, non li obbliga nessuno a rimanere, possono tranquillamente andare via.

Ritratto di daybreak

daybreak

Gio, 04/09/2014 - 13:37

Mi dispiace ma chiunque sia singolo che non se costringono altri a cambiare le proprie abitudini in favore delle loro in quanto detentori dell'unica verita' a me sinceramente non va proprio di conviverci.Qui stiamo parlando di mussulmani gente ignorante che senza il loro libro sacro che comunque io rispetto sarebbero dei nessuno in quanto sprovvisti di qualunque senso di critica e di praticita',stanno ancora al medio evo se non prima solo che non si rendono conto che sono ospiti e con i loro comportamenti arroganti ignoranti anche indesiderati a sto punto.I cani sono impuri?Beh questo forse a casa vostra qui invece sono considerati volenti o nolenti i migliori amici dell'uomo e se a voi non sta bene noi ce ne faremo una ragione ma non pretendete di dettare le vostri leggi coraniche qui perché prima o poi perderemo la pazienza nel dovervi sopportare per forza.I maiali sono impuri?Beh forse a casa vostra qui invece noi ce ne cibiamo che vi piaccia o meno sono le nostre regole e se non vi aggradano potete girare i tacchi e prendere la prima nave che vi riporti nella vostra amata patria se mai ne avete una.I vostri figli lasciateli a casa e lasciate la liberta' ad altri di fare come gli pare gia' ma e' proprio questo che non vi piace di un paese democratico che ognuno possa fare come vuole perché dotato di un proprio cervello pensante invece di farsi dire come vivere da un libro scritto sicuramente da un invasato dell'epoca.Il passo fra il cane e il maiale che sono impuri e le donne che lo sono altrettanto per voi e' breve cari signori avete rotto le scatole.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 04/09/2014 - 13:40

boicottate tutto ciò che è di musulmano e sa di musulmano!basta kebap, pizze ai kebap (preferire pizzerie italiane, lo so è dura trovarne ma ci sono), prodotti etnici, ai mercatini evitare bancarelle di immigrati, zero turismo nei loro paesi che se ne stiano con i cammelli a bere il loro piscio!

Ritratto di enkidu

enkidu

Gio, 04/09/2014 - 13:46

per CARAMELLA 22: il fatto che nei paesi sub artici sia diffusa la rabbia (si informi) non ha impedito agli Inuit e ai Samoiedi di servirsi dei cani da slitta da millenni. Se le questioni igieniche entrassero nelle religioni allora dovremmo vedere gli eschimesi scappare pregando alla vista di un cane o di una volpe . Ritengo che la sua osservazione sia viziata da concetti di tipo "igienico" molto in voga in europa 50 anni or sono. Poi hanno scoperto che gli assiri e i sumeri mangiavano tranquillamente la carne di maiale (quella dei piccoli maiali medioorientali). Quindi credo che la questione sia più complessa di come lei ritiene.

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 04/09/2014 - 13:47

@caramella22 Fosse anche una sola mamma ad aver protestato per quanto mi riguarda sarebbe di troppo anche perche' qualche giudice policitizzato lo trova e magari la spunta anche. Nessuno ha chiamato questa gente, governanti che si fanno protegere pero da scorte armate 24/7 se ne fregano e ci vogliono far pensare che son tutti bravi, gentili e osservanti del paese che li sfama. da parte mia le regole sono poche, chiare ed inequivocabili ma non sono politicamente corrette per cui.... chi c@@@o se ne frega. mai sentito parlare del cavallo di Troia? ci pensi un po e dia una carezza ai cani del canile.

lamwolf

Gio, 04/09/2014 - 13:49

Nessuna tolleranza, avete rotto le scatole se non vi sta bene la nostra cultura, religioni, metodi di vita e leggi tornatevene da dove siete venuti e creati. Nessuno vi trattiene anzi....

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 04/09/2014 - 13:51

@Giorgio5819 - ore 9:38 - Senza troppe parole hai detto tutto. Ce ne fossero di persone come te invece di buonisti del cacchio!

luigi.muzzi

Gio, 04/09/2014 - 13:52

ma per corano e bibbia è impuro MANGIARE il maiale NON guardarli...

luigi.muzzi

Gio, 04/09/2014 - 14:10

Nel testo biblico, tra i 621 comandamenti tramandati, YHWH raccomanda di non mangiare carne di maiale (ma anche di altri animali) perchè considerati animali "spazzini" in quanto mangiatori di cadaveri... conoscendo il sistema d'infezione batterico ha così cercato di evitare malattie difficilmente combattibili per l'epoca. Per questo proibisce di mangiare insetti TRANNE cavallette e grilli !

insubres

Gio, 04/09/2014 - 14:18

anche i Lombardi hanno chinato il capo. LA BISSA (Biscione) VISCONTEA SIMBOLO DI MILANO PER SECOLI oggi viene ovunque riprodotta CON LA BOCCA VUOTA, grazie al cielo a Castellaro de Giorgi è ancora visibile nelle sue vere fattezze.

insubres

Gio, 04/09/2014 - 14:30

Spieghiamo a questi islamici che NEL PASSATO RECENTE anche da noi era proibito mangiare carne di VENERDI' che nelle chiese le donne COL VELO entravano a sx e gli uomini a dx , e Dio non si è offeso. Diciamo loro che abbiamo inventato IL PORCELLO MAGRELLO, carne bianca, proteica d'inverno aiuta a combattere il freddo e fa risparmiare sulle spese di riscaldamento. Saluti

Giovanni Aguas ...

Gio, 04/09/2014 - 14:49

Per luigi.muzzi. Non sara' per caso che le madri islamiche temono che i pargoli possano essere tentati da un panino al prosciutto o al salame?

Castor3

Gio, 04/09/2014 - 15:05

Ma, sono impuri anche loro! Barbuti, sdentati, intarabati negli stracci. E sanno di spezie, sudore, kebab e aglio gia' di mattina presto... Non vedo dove sta il problema...

claudio faleri

Gio, 04/09/2014 - 15:27

ma questo ...croce ...che vuol fare tanto il buono...chi lo paga, che programma c'è dittro il desiderio di far ingollare agli islamici quello che non vogliono ingollare, sperano di portarli dall'altra parte....perchè darsi tanto da fare per cose di non ce ne dovrebbe fregare nulla.....che tipo di lavaggio del cervello ha subito il sig croce, gli hanno promesso qualcosa quelli del pd ? tutto questa bontà fasulla a cosa porta, già gli abbiamo tra i coglioni e occupano gli spazzi che vogliono....forse il sig croce non saprebbe dove trovare la minestra di tutti i giorni ed ecco che diventa meraviglioso, vuole anche lui i girotondi come quegli imbecilli di un governo passato?

thelonesomewolf97

Gio, 04/09/2014 - 15:28

e basta! nessuno deve dirci in casa nostra cosa fare e cosa non fare. Se non vogliono stare, che se ne vadano. Ci danno più fastidio che altro. Per tenerli lontani basta seppellire qualche maiale per esempio dove vogliono fare una moschea e loro girano alla larga da quel terreno.Come l'aglio per vampiri.

paco51

Gio, 04/09/2014 - 15:42

Mi sono veramente rotto! Mandiamoli a casa loro, tutti, nessuno escluso, ora che è già tardi. Il mio amico "impuro" vale più di 10000000000000... di musulmani. Perché ci costringono ad esser così coglioni? Ah come finiremo male! ma c'è una speranza sola un governo non democratico", vecchia maniera!

plaunad

Gio, 04/09/2014 - 15:54

FUORI DALLE PALLE, loro e tutti quelli che anche qui tentano penosamente e vigliaccamente di giustificarli. SPORCHI SERVI VENDUTI

Ritratto di enkidu

enkidu

Gio, 04/09/2014 - 16:24

ricordate le reazioni al discorso di Berlusconi del 2001 dopo gli attentati ? chi si strappava le vesti, chi si prostrava di fronte all'Imam di turno offeso, chi parlava di Islam moderato e bla bla bla. Berlusconi non lo ho mai votato ma ora invece ho capito che, vizi personali a parte, aveva un solo difetto: quello dis tare avanti di 10 anni rispetto a questi nanetti multi culturali, multietnici, multireligiosi etc. Troppi "multi" non fanno UNA società, fanno un albergo. Le liti fra piani sono gia cominciate. vediamo quanto regge l'Albergo Italia.

evidio

Gio, 04/09/2014 - 16:27

La questione dell'impurità dei cani è una frottola del Giornale per accendere gli animi. Mi meraviglio di come un giornale di tale credito possa dare spazio alla voce di qualche genitore musulmano che ha mal interpretato la propria stessa religione. Sarebbe come dire che i cattolici possono fare sesso fuori dal matrimonio perché la mamma di pierino è andata a letto con il papà del suo compagno di classe. Il rispetto per gli animali è prescritto anche dai profeti islamici e un buon musulmano è tenuto a soccorrere un cane affamato e assetato. Solo non è loro permesso tenere in casa un cane che non sia da guardia o da caccia. Trovo quest'ultima una limitazione anacronistica e bigotta, ma non è certo come dire che i bambini non possono andare in gita al canile! ignoranti che ignorano i principi della propria religione.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Gio, 04/09/2014 - 16:32

Ma questi fedeli "rispettosi del Corano" non sono gli stessi che si ubriacano alla faccia dello stesso? Ma se io vado a casa loro perché spesso devo togliere il crocifisso dal collo? Costoro hanno solo diritti e pretese? Se gli piace bene sennò le frontiere sono aperte in entrata ma anche in uscita...

Ritratto di Markos

Markos

Gio, 04/09/2014 - 16:49

Gli Italiani amanti dei cani si preparino alla macellazione islamica degli stessi....

illuminata

Gio, 04/09/2014 - 16:55

questo e alimentare l estremismo in Italia, non si deve dare spazio a queste richieste senza senso ed estremiste, anche perche I cani rischiano di essere torturati e uccisi da questo tipo di cultura estremita. Se non le va bene dovrebbero tornare da dove vengono e non pensare di portare le loro regole barbariche qui

swartzw

Gio, 04/09/2014 - 17:00

Dobbiamo svegliarci:deportiamo tutti gli islamici italiani in irak e siria,la loro patria,dovrebbero essere contenti formeranno uno stato come vogliono loro,noi aspettiamo un paio d'anni e poi...BOOM...bomba atómica e via....

caramella22

Gio, 04/09/2014 - 17:09

enkidu Lo so benissimo che la questione è più complessa e comunque non è detto che una motivazione valida per una popolazione lo sia anche per un'altra. Che molte delle regole coraniche abbiano un'origine igienica non l'ho certo inventato io, lo dicono i musulmani stessi: vedi la norma del digiuno, per purificare l'organismo, l'obbligo di lavarsi prima di pregare e se non c'è acqua di strofinarsi con la sabbia. Poi loro hanno dato un carattere sacrale alle norme, ma è un altro discorso. Essendo totalmente agnostica e non credendo quindi alla derivazione divina di alcun testo sacro, sono convinta che molti precetti abbiano una ragione squisitamente pratica, legata alla cultura e alle neessità del luogo in cui sono nati. Markos: tranquillo, i cani sono impuri, non li mangerebbero mai. Da noi invece qualcuno so per certo che li tortura, loro si limitano di solito a non curarli e ignorarli.

thelonesomewolf97

Gio, 04/09/2014 - 17:10

Tornateve a casa vostra e fate tutte le cose che volete tra di voi però, senza andare in giro a rompere coglioni. Noi stiamo benissimo senza di voi.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 04/09/2014 - 17:33

Se ben ricordo la questione dell'impurità dei cani e dei maiali dipende sempre dai testi sacri degli islamici. Gli è che un PESCATORE EBREO ( il popolo maledetto perchè non riconosceva in Maometto il messaggero di dio) ha pescato un pesce nel giorno settimanale sacro ( Venerdì?) ma lo ha lasciato nella rete per tirarlo su il giorno dopo pensando di gabbolare Allah, il quale, vendicativo com'è, trasformò tutto il villaggio EBREO in cani e maiali. Questo dalla testimonianza di un musulmano capitato in quel villaggio. Infatti, per i musulmani, gli ebrei sono cani e maiali ma con sembianze umane per un inganno del demonio.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 04/09/2014 - 17:37

caramella22, ma se anche lei riconosce che i testi sacri sono semplicemente regole sociali valide in quel momento e in quel contesto storico, ( vedasi lapidazione per corna ) perchè mai, oggi, terzo millennio, dovremmo accettare simili assurdità arcaiche perchè trattasi di RELIGIONE?

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 04/09/2014 - 17:42

Ma per piacere, che se ne stiano a casa.

Ritratto di indi

indi

Gio, 04/09/2014 - 17:59

Che PALLE sti mussulmani! Natale no, fattoria no, Crocifisso da fastidio. Finiranno col farsi cacciare a pedate dal popolo non certo dai salotti buoni dei beoti benpensanti

alby118

Gio, 04/09/2014 - 18:00

Vedo che molti compreso il sottoscritto non sopportano certa gente e soprattutto il loro pensiero.Non vogliono integrarsi, non rispettano le altre religioni, vogliono imporre il loro credo con arroganza, e chi più ne ha ne metta.Ma allora mi chiedo; come mai quando si vota, partiti che vorrebbero quello che vogliamo noi, non arrivano al 4% ? Penso allora che la stragrande parte degli Italiani li ama, li adora, li vorrebbe come vicini di casa o come mariti delle proprie figlie!!

caramella22

Gio, 04/09/2014 - 18:41

Mario Galaverna Infatti io mi guardo bene dal seguire alcun precetto religioso. Ma rispetto profondamente chi li segue in buona fede, qualunque essi siano, dettati dalla leggenda di Mosè, da quella di Maometto, degli evangelisti o di Shiva e Visnu. Se poi mi chiedi un parere sugli integralisti ti dico che li considero degli psicopatici e degli ipocriti, che tirano in ballo la religione quando dietro ci sono solo moventi economici e di potere, compresi anche i cattolicissimi dell'IRA, ad una bomba dei quali sono scampata per esattamente 10 minuti nel centro di Londra una trentina di anni fa. Compresi anche i fanatici ortodossi ebrei che non cambiavano i bambini il sabato perchè sulle istruzioni dei pannolini c'era la parola "incollare", azione per loro proibita nel giorno sacro: la Lines dovette fare elucubrazioni mentali non da poco per aggirare l'ostacolo.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 04/09/2014 - 22:21

...Eureka! Perché non dare incentivi statali ai contadini che costruiscono porcilaie e canili lungo tutte le coste italiane! Le oche del Campidoglio salvarono Roma, porci e cani salveranno l'Italia!

pinosan

Gio, 04/09/2014 - 23:10

Frank60.......Mi hai fatto sorridere,ma subito dopo mi sono rabbuiato.hai perfettamente ragione.

krgferr

Ven, 05/09/2014 - 11:33

@caramella22-- Resta la differenza che gli Ebrei di cui parla esercitavano la loro dabbenaggine nei confronti dei propri figli, il che non è molto edificante ma resta nell'ambito della potestà genitoriale, mentre queste nostre risorse pretendono di esercitarla nei confronti di tutti gli altri e dei figli di costoro; e, mi creda, può essere una differenza sottile ma non è certo di poco conto. Saluti. Piero

axste

Lun, 08/09/2014 - 13:38

la legge italiana permette tutte le religioni e le tutela ma a condizione che non siano contrarie alla legge italiana in vigore le leggi coraniche e leggi di religioni estranee alla coltura italiana e europee che hanno precetti contrari alla legge italiana (vedi la pedofilia permessa nei paesi arabi il burga e il velo IMPOSTO CON LA FORZA la poligamia certi tradizioni religiose discriminanti contro le donne le leggi sulla macellazione halal) CHE SONO CONTRARIE ALLA LEGGE VIGENTI NON POSSONO NE ESSERE TOLLERATE PER RISPETTO DELLA LORO RELIGIONE NE TOLLERATE DALLA LEGGE se si permette si avra da parte dello stato un caso di razzismo verso gli italiani (due pesi e due misure) e qualsiasi che si prfessssera' di un altra religione potrebbe infrangere le leggi senza incorrere in penali che portera le masse al vero razzismo e a derive xenofobe e forse a partiti estremisti