Napolitano ci ripensa: "Fiducia al Rosatellum, ma restano i problemi"

L'ex Capo di Stato ora dice sì alla fiducia sul Rosatellum: "Ma per sostenere Gentiloni e la stabilità"

Sì alla fiducia sul Rosatellum, ma nella legge elettorale restano delle criticità. Ne è convinto Giorgio Napolitano che, dopo aver duramente criticato la riforma - e la scelta del governo di mettere la fiducia - quando era alla Camera, prende la parola da seduto dal suo scranno in Senato.

"Mi pronuncio per la fiducia al governo Gentiloni, per salvaguardare il valore della stabilità, per consentire, anche in questo scorcio di legislatura, continuità nell'azione per la riforme e per una più coerente integrazione europea, e per sostenere scelte del presidente del Consiglio fondate sulle prerogative attribuitegli dalla Costituzione", ha detto l'ex presidente della Repubblica sgombrando subito il campo da eventuali accuse di voler affossare la legge, "Singolare e sommamente improprio ho giudicato il fare pesare sul presidente del Consiglio la responsabilità di una fiducia che garantisse l'intangibilitrà della proposta in quanto condivisa da un gran numero di partiti"".

"Si può far valere l'indubbia esigenza di una capacità di decisione rapida del Parlamento fino a comprimerne drasticamente ruolo e diritti sia dell'istituzione sia dei singoli deputati e senatori?", ha poi aggiunto l'ex Capo dello Stato sottolineando i suoi dubbi sul ricorso alla fiducia.

E ha spiegato le sue perplessità sulla legge stessa, a partire dalla "inemendabilità della proposta di nuova legge elettorale". "Siamo sicuri che quella ora in votazione abbia un fondamento sufficientemente solido da proiettarsi in un orizzonte di ragionevole durata", ha detto Napolitano aggiungendo che auspicava però una modifica riguaro l'indicazione del capo della forza politica e "soprattutto del capo della coalizione" perché poteva scaturire equvoci "sul piano degli equilibri costituzionali, adombrando un'elezione diretta del presidente del Consiglio".

Napolitano non era però presente in Aula durante il primo voto di fiducia. Il che non gli ha risparmiato gli attacchi da parte del M5S. "Napolitano in aula al Senato rispetto alla vergogna della legge elettorale dei nominati ha appena detto: Gentiloni ha subito forti pressioni", ha scritto Alessandro Di Battista su Facebook, "Troppo comodo e vigliacco, come ha detto Paola Taverna, dire il peccato e non il peccatore. Napolitano se ha un minimo di dignità ci dica chi ha fatto queste pressioni sul Presidente del Consiglio per imporre la fiducia e distruggere la democrazia in questo Paese. Dopo 64 anni in Parlamento un briciolo di coraggio sarebbe un obbligo Presidente Napolitano!".

Commenti
Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Mer, 25/10/2017 - 13:23

Pensa di essere il Re di Spagna (il nonno).

Tarantasio

Mer, 25/10/2017 - 14:06

il papa rosso dice e disdice....

moichiodi

Mer, 25/10/2017 - 14:34

Siccome chiara sarra qualche giorno fa era entrata nella testa di napolitano, ora non ha il coraggio di cospargersi di cenere. Ma ancora insiste.

t.francesco

Mer, 25/10/2017 - 16:58

ACORA LO ASCOLTATE ???

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 25/10/2017 - 17:10

Solo adesso te ne se accorto? Di Battista stai perdendo colpi. Pensa a quando disse che Lui non centrava nulla con la guerra alla Libia!!!

Ritratto di libere

libere

Mer, 25/10/2017 - 17:13

Napolitano?! Ma non dovevamo rivederci più? Perchè ridare spazio a questo rigurgito di fogna, a questa pantegana assassina affiorata dalla cloaca della storia, con la coscienza e le mani sporche di sangue?

ghorio

Mer, 25/10/2017 - 17:30

La solita presa in giro di una legge elettorale sbagliata e tutto questo senza essere simpatizzante dei partiti che protestano. Le scelte appartengono al popolo , non ai politici di partiti che sono quasi di carattere personale, grazie all'andazzo italiano.

MOSTARDELLIS

Mer, 25/10/2017 - 17:35

Ma vai a casa una buona volta. Ma quando ce lo toglieremo dalle scatole?

accanove

Mer, 25/10/2017 - 18:21

questo vecchio malfattore si scorda che da lui presidente solo il Renzi ha battuto tutti i record di richiesta fiducia, i dubbi sul suo ricorso allora non li avevi ?

Cheyenne

Mer, 25/10/2017 - 18:30

ma il maledetto vegliardo è sempre in ezzo alle palle??

leopard73

Mer, 25/10/2017 - 18:36

CHISSA IL GIORNO DEL CARRO PER GLI INFERI MI UBRIACO!!!

Celcap

Mer, 25/10/2017 - 18:49

Dice vado sul pero o sul melo, Vabbè oggi vado sul pero. Comunisti di m

omada2000

Mer, 25/10/2017 - 18:51

Sicuramente la badante al momento del cambio del pannolone gli ha imposto di votare la fiducia,altrimenti lo lasciava immerso nella mxxxa

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 25/10/2017 - 18:52

quando muore il vecchio rimbambito ignorante comunista?

Pitocco

Mer, 25/10/2017 - 18:54

A questa catapecchia umana dategli un calcione sul sedere e scaraventatelo fuori dal parlamento, non merita altro 'sto comunista gerrafondaio voltagabbana ex fascista.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mer, 25/10/2017 - 19:20

Ho sempre in fresco una bottiglia di Champagne....Da tre anni.Arriverà pure il momento che posso stapparla.

Ritratto di .fraTassioDaVelletri.

.fraTassioDaVel...

Mer, 25/10/2017 - 19:58

M5S, UNICA ALTERNATIVA AL PARTITO(UNICO) PDUISTA

ilpensatorelibero

Mer, 25/10/2017 - 20:09

NAPOLITANO : UNA VERGOGNA, MA TANTO FRA POCO MORIRA' E DENTRO DI SA SA PERFETTAMENTE QUANTO MALE HA FATTO A QUESTO PAESE. MISERICORDIA SI, MA NESSUNA PIETA'.

il sorpasso

Mer, 25/10/2017 - 20:28

Ma cosa vuole questo uomo che ha comandato in Italia dal 1956 non è ora che si ritiri o ci deve pensare solo la Giustizia Divina? Basta no?

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 25/10/2017 - 20:46

@ LANZI MAURIZIO.. - quando crepi vecchio da sempre , rincitrullito ,bastardo odioso , ignorante , farabutto rimbambito de pure checca impotente????

Ritratto di JSBSW67

Anonimo (non verificato)

gimuma

Mer, 25/10/2017 - 23:53

Che viscida persona ste tanghero ...altro che presidente emerito..emerito de che per aver brigato per il male del Paese da vero pidiota comunista?

Popi46

Gio, 26/10/2017 - 06:14

Ho ascoltato l'intervento al Senato di re Giorgio: beh,penoso,incespicava sulle parole più o meno biascicate di un testo scritto da altri. Diciamo che non è invecchiato bene,si dovrebbe avere la dignità di uscire di scena con le proprie forze quando si è arrivati in fondo...@riflessiva: dovrebbe arricchire il suo vocabolario, dice sempre solo la stessa litania di insulti,ma un pensiero che uno non lo concepisce proprio?

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 26/10/2017 - 07:37

Matusa come questo, dovrebbero essere internati in case di cura per dementi mentali ed essere fissati nei loro letti, con camicia di forza!!!

portuense

Gio, 26/10/2017 - 07:46

MA questo parla ancora, dopo tutti i danni che ha fatto ?

Garganella

Gio, 26/10/2017 - 07:47

@ Riflessiva: che persona fine sei! Un ottimo esempio per i tuoi allievi; però sei da accettare perché di sinistra!