Morte di una povera orsa vittima dell'idiozia umana

Chi ha stecchito Daniza fa rabbia perché ha commesso un delitto. Con l'aggravante dell'ipocrisia

Noi italiani siamo ingegnosi, è risaputo. Spendiamo soldi per ripopolare boschi e montagne di lupi e orsi, poi, siccome uno di essi fa la bua (ferite superficiali) a uno sprovveduto cercatore di funghi, spero velenosi, diamo la caccia all'animale aggressore - o difensore di se stesso, più probabilmente - e, col pretesto di catturarlo vivo, mediante iniezione a distanza di anestetico, gli tiriamo una «bomba» che lo uccide. Però, come siamo astuti.

La vicenda è nota. Ha riempito pagine di giornali ed eccitato gli animalisti, che temevano ciò che in effetti è accaduto, e i tremebondi nemici di Daniza (accusata di minacciare l'uomo e di avere divorato alcune pecore) che ne auspicavano l'immediato abbattimento. Questi ultimi hanno avuto soddisfazione; gli altri, invece, si disperano per la fine che ha fatto la povera bestia. Al loro dolore si aggiunge il nostro.

Cosa volete, cari amici lettori, siamo irrazionali: ghiotti di salame, quando lo affettiamo accontentiamo la gola e non pensiamo che ci accingiamo a divorare un maiale; mangiamo polli e vitelli, pesci e molluschi, senza riflettere sul fatto che erano esseri viventi e non meritavano di venir soppressi, esattamente come l'orsa di cui piangiamo la morte.

Ammettiamo la nostra colpa: siamo incoerenti. Ma chi ha stecchito Daniza suscita rabbia perché ha commesso un delitto con l'aggravante dell'ipocrisia. Gli addetti alla sua cattura avevano assicurato che avrebbero compiuto un'operazione incruenta: addormentiamo la bestia e la trasportiamo in una struttura idonea dove camperà tranquilla, regolarmente alimentata eccetera. Al contrario, l'hanno stesa. Non ci vengano a raccontare che hanno sbagliato la dose di anestetico. Non possiamo credere che fior di professionisti in campo veterinario abbiano commesso un simile errore involontariamente. Per fare perdere momentaneamente i sensi a un'orsa non è necessario iniettarle un ettolitro di liquido soporifero, ne basta poco, altrimenti crepa. Sospettiamo pertanto che in realtà non sia stata una sbadataggine fatale, ma una scelta bugiarda e cinica tesa a eliminare il grosso mammifero riducendo al minimo i margini della polemica. Un conto è ammazzare premeditatamente, un altro è farlo accidentalmente.

Se però fosse vera la versione fornita dagli «aguzzini», e cioè che la dose di anestetico era sballata per incompetenza di chi l'ha preparata, sarebbe anche peggio. Significherebbe che le istituzioni si sono affidate, per un compito specialistico, a dilettanti allo sbaraglio. In casi come questo è necessario procedere con i piedi di piombo; viceversa, abbiamo assistito a un pasticcio imbarazzante. Il cercatore di funghi per un'escoriazione l'ha messa giù dura, neanche fosse stato maciullato da Daniza, la quale intendeva soltanto proteggere i suoi due piccoli, cosa che fanno tutte le femmine di animali con prole.

Poi si è scatenato un dibattito fra sordi: gli animalisti che facevano il tifo per l'orsa viva, da una parte; dall'altra coloro che sparerebbero anche alla suocera se indossasse una pelliccia e avesse sembianze dubbie. Fra i due schieramenti si è trovata - al solito impreparata - l'amministrazione pubblica di cui conosciamo l'inclinazione più spiccata: complicare le faccende semplici. Cosicché, dopo lunghe riunioni, incontri al vertice e alla base, si è deciso un compromesso propedeutico a una scemenza clamorosa: addormentare il bestione e portarlo in cattività. Sennonché non si è calcolato, o non si è voluto calcolare, che un'orsa con cuccioli è molto aggressiva, quindi più difficile da sedare. E quando si è visto che essa era refrattaria al «farmaco», l'hanno «bombardata» riuscendo nell'impresa di ucciderla a forza di aumentare la quantità del farmaco medesimo. Nel momento in cui si sono avvicinati a lei, il suo cuore si era già fermato. Deceduta.

Ma si può essere tanto imbranati? Sì, si può esserlo anche di più. Difatti i geni trentini hanno acchiappato un cucciolo, gli hanno messo addosso non so che, allo scopo di renderlo rintracciabile, e lo hanno liberato. Cosicché il povero piccolo, che viveva in simbiosi con la madre e il fratellino, ora non ha più né l'una né l'altro, fuggito chissà dove. Uno scempio. Un monumento alla crudeltà. Una manifestazione inedita di insensibilità.

A questo punto, due ipotesi. Se i cuccioli sopravviveranno - male - e cresceranno sul territorio senza essere educati dalla mamma, ne combineranno di ogni colore e saranno stecchiti a loro volta dagli intelligentoni trentini, le cui prodezze abbiamo descritto. Se invece soccomberanno prima di cadere in letargo, ciò avverrà in modo atroce. Condannare due orsacchiotti a perire tra orrendi tormenti è un crimine, che conferma una nostra idea: l'uomo fa talmente schifo che amarlo come se stessi è ingiusto, per non dire impossibile.

Commenti
Ritratto di Lua78

Lua78

Ven, 12/09/2014 - 15:31

articolo degno di applausi, signor Feltri. difficilmente riesce a farmi storcere il naso.

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 12/09/2014 - 15:34

“ Hai me qualcosa è andato storto “ si giustifica Certo è stato un caso la si voleva solo addormentare poi il caso è intervenuto lo avevamo gia fatto altre volte trovate qualcosa di meglio questa scusa non regge un secondo ……. Schifosi

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 12/09/2014 - 15:40

Con tutti i problemi che ci sono, ci dilunghiamo in questi casi, molto superficiali, dopo tutto è sempre una bestia, con tutto il rispetto che gli si voglia dare.

lento

Ven, 12/09/2014 - 15:43

La colpa e' proprio degli animalisti . Dovevano far spostare gli orsi da quella zona e portarli nell'abitat naturale per solo orsi.

celuk

Ven, 12/09/2014 - 15:43

ormai, partendo da "premier" renzi, tutti si sentono autorizzati a prendere per il culo i cittadini italiani...

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 12/09/2014 - 15:44

Signor Feltri , ma per caso anche lei e ´uscito di senno .Essere biologici , verdi ,comunisti va molto di moda , ma animalisti pro di cio che ho elencato prima non va bene.Noi umanita di me.da siamo le belve , stiamo elminando tutto cio che da fastidio al nostro modo di vivere di essere civili , sociali , preferendo di essere figli di mignotta, questo per sostituire il modo di dire essere umani.

Pinozzo

Ven, 12/09/2014 - 15:46

Vitto evidentemente non lo sa ma quando ci si sottopone a un'anestesia totale si firma una liberatoria in cui si accetta il fatto che c'e' una minima possibilita' di morire. Questo rischio e' sempre presente, purtroppo per l'orsa quella minima possibilita' si e' concretizzata. E' triste ma capita. Tutto questo sbraitare degli animalisti dell'ultim'ora, tra cui a quanto pare c'e' anche feltri, denota solo ignoranza e isteria collettiva. Chiaramente tra una settimana se ne saranno dimenticati, poveri imbecilli.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Ven, 12/09/2014 - 15:52

Come sempre signor Feltri, riesce a strapparmi applausi a non finire. Deve aiutarci a far sapere chi ha sparato alla mamma. Nome e cognome. Poi dimissioni a catena fra quelle bestie trentine. Una volta ripulitia la tana degli umani, ne riparliamo.

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Ven, 12/09/2014 - 15:52

*** Ma, il WWF che in ogni occasione, in questo la tragedia di Mamma Orsa uccisa, ci manda e-mail chiedendo quattrini per tutelare gli animali ma, dov'era in questi giorni? Te lo dico io: "A magnasse i soldi dei beceri rincoglioniti che abboccano come pesci e gli mandano quattrini". LADRI e parassiti, non siete stati capaci neppure di assistere a tal obbrobrio commesso dall'uomo, voialtri che dite di difendere gli Animali. Però, quando c'è da fare qualcosa di serio, gli imbecilli cadono dalle nuvole o dall'albero del "Pero".*

Ritratto di gammasan

gammasan

Ven, 12/09/2014 - 15:52

guardo spesso con interesse documentari in cui si descrivono operazioni di trasferimento in altri siti, messa in loco di collare radio, cura di ferite ecc che richiedono l'anestesia per l'animale: ebbene, ogni volta durante l'effettuazione dell'operazione si evidenzia il rischio che l'animale corre per l'anestetico. Evidentemente il dosaggio, anche per chi lo effettua spesso, non è così scontato. Circa l'orsa, dobbiamo dire che è stata "importata", che i boschi non sono suoi, che è un'ospite non da tutti gradita, che è un pericolo per gli animali domestici, che non è uno spettacolo che si possa ammirare, che è ridicolo pensare che possa convivere nello stesso territorio con gli umani, che in Italia non esistono spazi da permettere la vita selvaggia a certi animali, né selvaggina per nutrirli. Ma perché non ve la prendete con quelli che hanno deciso, sconsideratamente, di importarla? A che pensavano?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 12/09/2014 - 15:56

Ma scusa. Duemila anni di lavoro x addomesticare il territorio e vogliamo riconsegnarlo a pellicce e predatori? No ma...giusto perché il bosco deve esser per le scampagnate mica ci deve lavorare nessuno ai pascoli e alle segherie. Io per me colle.mani degli orsi farei posacenere. E i cani randagi son esche per tonni e delfini. Altro che stupido, uomo e in quanto tale dominatore degli inferiori per natura. Poi se vogliamo farlo in maniera equilibrata e pulita è Meglio ma vipere e cinture sono sinonimi.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Ven, 12/09/2014 - 16:02

Complimenti a Vittorio Feltri per l'eccellenza giornalistica nel cogliere i più reconditi risvolti umani e sociali. I moltissimi deficienti in turno permanente non dovrebbero temere incontri con animali di qualsiasi genere ma bensì gli incontri con esseri umani delle peggiori variegate orde criminali che popolano indisturbati le nostre città. Questo grave misfatto trae origini delle scarse meritocrazie che albergano in pletore di accomodati che svolgono incarichi ottenuti per compiacenze politiche e per le convenienze a variamente lucrare. Cosa ne poteva sapere la povera orsa del degrado che attiene all'esistenza degli esseri umani, ominidi o umanoidi che dir si voglia.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 12/09/2014 - 16:02

Le pecore a quel pastore gliele paghi tu Vittorio ? Per le pecore morte nessuno fiata ?

Mr Blonde

Ven, 12/09/2014 - 16:07

Se i cuccioli sopravviveranno - male - e cresceranno sul territorio senza essere educati dalla mamma??? Ma dott Feltri è andato???

elgar

Ven, 12/09/2014 - 16:09

Che bisogno c'era di ammazzarla? Perché di questo si tratta. Semmai il fungaiolo non doveva stare li a rompere le palle. Eppoi ormai mi pare che sia reato a tutti gli effetti.Anche l'imperizia è una colpa.

magnum357

Ven, 12/09/2014 - 16:10

Ipocriti, ipocriti e incapaci e incapaci !! La gente che va a passeggiare nei boschi deve avere un minimo di conoscenze, e non si puo' scaricare le colpe su di un'orsa che solo voleva proteggere la privacy propria e dei suoi due cuccioli !! Stupide le affermazioni dei responsabili politici locali.

alev

Ven, 12/09/2014 - 16:10

Completamente d'accordo con l'articolo. Prima vogliamo l'orsa e la andiamo a prendere in Slovenia (pagandola?) e la portiamo qui nel bosco. Poi scopriamo che c'è un'orsa nel bosco(ma và???) che ha pure avuto i cuccioli perchè era stata portata qui (di peso) proprio per ripopolare i boschi. Brava! Poi il cercatore di funghi, invece di cercare i funghi, si avvicina all'orsa con i cuccioli quando è noto che anche una gatta quando ha i piccoli va lasciata in pace perchè tende a difenderli. (Poi invece ci sono le mamme umane che buttano i bambini nei cassonetti..) Poi decidono di catturare l'orsa perchè noi non vogliamo gli orsi nei boschi che son pericolosi.. E alla fine muore l'orsa o perchè la volevano ammazzare senza dichiararlo (disonesti) o perchè hanno sbagliato l'anestesia (incompetenti). E ora ci sono i cuccioli che moriranno perchè sono senza mamma oppure cresceranno fino a che qualcuno non si lamenterà che ci sono gli orsi nel bosco. Ecco: siamo proprio un paese di coglioni. Che pena. Che vergogna.

peter46

Ven, 12/09/2014 - 16:15

La prossima volta che chiamino i "Forestali Calabresi" che quelli non sono cultori del 'fai da te' e sicuramente non avrebbero sbagliato la dose da somministrare a 'mamma orsa'.

gabryvi

Ven, 12/09/2014 - 16:26

Le pecore le paga "mamma" Provincia, come tutti i danni provocati dagli orsi! Il fatto che un'orsa si cibi di pecore, fa parte della natura!

stefanoanc64

Ven, 12/09/2014 - 16:27

Trentino, terra di cervelloni raffinati....... Perché i genialoidi che hanno stecchito l'orsa con una overdose di anestetico non hanno prima consultato il prof. Raoul Pontalti per sapere l'esatto dosaggio? Non dovevano nemmeno fare troppa strada per rintracciarlo.

yulbrynner

Ven, 12/09/2014 - 16:31

Giorgio peire e' solo una bestia certo ma le verie BESTIE SIAMO NOI UMANI

yulbrynner

Ven, 12/09/2014 - 16:35

STEFANO IN TRENTINO AVRANNO PURE SBAGLIATO AHIME' MA..AMMINISTRANO LA REGIONE MEGLI ODI ALTRE REGIONI ITALIANE DI DESTRA SINISTRA LEGHISTE O COS ALTRO.. S CUI... PRIM DI CRITICARE GUARDARSI IN CASA PROPRIA

maurizio50

Ven, 12/09/2014 - 16:36

Tutto sacrosanto! I criminali che hanno amnmazzato la povera orsa sono delle carogne, dei cialtroni che dovrebbero essere perseguiti dall'Autorità Giudiziaria, se non fosse che i sign. Giudici sono impegnmati nelle loro rivendicazioni per le serie. E' un'alta dimostrazione che questo Paese è allo sfascio. Con molto rammarico per l'orsa ed i suoi piccoli!!!

Ritratto di frank.

frank.

Ven, 12/09/2014 - 16:37

caro Feltri...mi a che ha sbagliato giornale. Qui la maggiorparte dei suoi lettori (e pure dei suoi giornalisti) sostiene l'accompamento in toto di tutta la fauna mondiale tranne qualche gatti e cani (e neanche tutti)!

Holmert

Ven, 12/09/2014 - 16:38

Leonardo da Vinci e non uno scemo qualsiasi, ebbe a dire: verrà un tempo in cui la morte di un animale verrà considerata un grave delitto. Ed Emmanuel Kant a sua volta: l'uomo deve mostrare bontà di cuore verso gli animali, perché chi usa essere crudele verso di essi è altrettanto insensibile verso gli uomini. Basta questo per dimostrare quanta crudeltà alberga nel genere umano, nessuna pietà per quella povera orsa e per i suoi due cuccioli. La stupidità degli esseri umani non ha limiti, prima prendono l'orsa e la portano in Trentino, poi vanno e l'accoppano . Eppure l'orsa stava nel suo habitat naturale, il bosco. Era il cercatore di funghi che si era allontanato dal suo ed era andato ad invadere il territorio dell'orsa. Ecco, l'uomo vorrebbe dominare il mondo, vorrebbe un bosco senza animali, un mare senza pescecani, una palude senza serpenti e coccodrilli etc.. Insomma un essere unico e padrone dell'universo come il padreterno.

Ritratto di illuso

illuso

Ven, 12/09/2014 - 16:49

Andar per boschi in montagna è da sempre è pericoloso...Ci sono vipere, dirupi, rocce ecc. ecc. quindi bisogna fare molta attenzione. Colui che si è avvicinato da incosciente ad un'orsa con 2 cuccioli si è comportato semplicemente da BAMBA come talvolta bonariamente definisce il dottor Feltri i babbei nostrani.

gneo58

Ven, 12/09/2014 - 17:07

e basta ! e' un orso ! ogni giorno che Dio manda in terra muoiono circa 13900 (TREDICIMILANOVECENTO) bambini, la meta' per fame - e di tutto questo non una riga ! - le cose per cui indignarsi sono altre, non la morte di un orso !

linoalo1

Ven, 12/09/2014 - 17:11

Povera Orsa!Senza mamma,i piccolo come faranno?Pensate se,por ipotesi,gli animali si armassero anche solo per difendersi!Sai che guerre?Come dargli torto?Lino.

GimmeSong

Ven, 12/09/2014 - 17:11

Perchè abbiamo bisogno di ripopolare di orsi dove vivono molte persone e pecore che servono a dare un reddito? Dubbio genuino.

cecco61

Ven, 12/09/2014 - 17:17

Può parlare in difesa dell'orsa solo chi, in vita sua, non solo non ha mai spiaccicato una zanzara, ma ha pure offerto la sua pelle nuda al povero piccolo insetto che necessita di sangue per procreare (e crea molti meno problemi della zampata di un orso). Tutto il resto è ipocrisia.

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Ven, 12/09/2014 - 17:23

Feltri..Feltri...smettila si sa che ti piace infangare, bene. Primo punto quando si anestetizza un'animale c'e sempre dico sempre il rischio che muoia, da come scrivi notizie certe non ne hai quindi io mi domando non ti bastano le querele e tutte le volte che ti hanno sospeso dall'ordine, informati per cortesia in fondo e' il tuo lavoro, non serve offendere tutti i Trentini. Mi dispiace che sia morta l'Orsa, mi infastidisce come il solito Feltrino strumantalizza l'accaduto, d'altronde sei nel regno della mediocrita' Giornalistica per non dire altro.

PaK8.8

Ven, 12/09/2014 - 17:24

Ma chi se ne frega dell'orsa. Se ci sono anestesisti incompetenti, meglio restino veterinari che praticare in sala operatoria sui cristiani.

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 12/09/2014 - 17:26

Ma perché girarci attorno, capronidi di tal paese, politicanti sulle alte cime yhaoooaypypyaooo... Lo volevate e basta chi fortemente lo voleva ... e la voleva fare secca l'orsa, senza tanti complimenti, solo per togliersi in modo "pulito" il pensiero, una volta per tutte. Siate meno ipocriti caprai "amministrevoli": La dose era una dose, un po' sovradosata dal "chimico" prescelto, sù, ammettetelo scorreggioni-da-porcini, politicanti-montanari per la conservazione... del magna magna, anche lassù le alte cime, meno ipocrisia, ammettetelo, siate uomini almeno per una volta. Ovvero, un po' meno bestie degli animali. Buffoni.

mila

Ven, 12/09/2014 - 17:26

@ alev -Sbagliato -Non "NOI vogliamo l'orsa e la andiamo a prendere in Slovenia". Ma qualche solito nostro amministratore cretino o animalista lo ha voluto. Non si devono ripopolare le nostre montagne con animali pericolosi, altrimenti prima o poi qualche persona ci andra' di mezzo. Gia', dimenticavo, per tanti la vita degli esseri umani non vale quasi niente.

Raoul Pontalti

Ven, 12/09/2014 - 17:27

stefanoanc64 guarda che io ero contrario alla cattura (e ancor più all'abbattimento dell'orsa) e se ne avessi per assurdo (non ne ho i titoli non essendo né professionista né dipendente della PAT) avuto incarico nell'adempimento del dovere non avrei usato anestetico ma eventualmente, dopo la cattura con trappola (e se si ha pazienza la trappola funziona, l'orso non è furbo come il ratto) utilizzato un semplice sedativo, giammai avrei fatto ricorso all'anestesia generale il cui uso razionale comporta il controllo immediato della respirazione mediante intubazione e il monitoraggio costante dello stato di coma indotto, tenuto conto che per ragioni tutte loro le bestie, specie se di grossa mole, sopportano meno, ceteris paribus, l'anestesia rispetto all'umana specie. Hanno sbagliato tutto in quel di Trento i signori che ora governano che sono in particolare il governatore e l'assessore di merito (tra l'altro un veterinario!) appartenenti a quel partito localista che sugli orsi la pensa come i leghisti, ossia ne vuole fare braciole.

Libertà75

Ven, 12/09/2014 - 17:27

Il protocollo prevede il contenimento degli orsi che acquistano confidenza con l'essere umano. Anche se Daniza aveva ragione a difendere la sua prole, il problema è che il rischio di un cambio comportamentale è elevato. L'orso bruno non è un erbivoro, ma un onnivoro e come tale può divenire aggressivo. Dimenticare la pericolosità di un orso, solo perché nella fattispecie si è comportato secondo natura, è sbagliato. Per non dimenticare chi è l'orso - http://www.ruralpini.it/Inforegioni26.05.12-Orsi-killer-II.htm - Inoltre (come dice mrblonde) l'analisi che l'orso abbia comportamenti errati perché non è educato non è vera. Il fatto di non avere una madre (cosa tristissima sia chiaro) è più facile che lo induca ad un eccesso di riservatezza. Sulla possibilità di sopravvivere al letargo, quello è difficile dirlo ora. Speriamo in bene

brunog

Ven, 12/09/2014 - 17:29

Caro Feltri, l'orso ha bisogno di spazi enormi e le nostre montagne non lo sono. L'introduzione di questi animali vuol dire avere poca conoscenza di animali selvatici.

pao77

Ven, 12/09/2014 - 17:30

Centinaia di anni per liberarci di orsi e lupi e poi qualche ambientalista e filosofo da divano li vuole reimmettere nei boschi... Si! Questo è spreco di risorse pubbliche!!!

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Ven, 12/09/2014 - 17:31

Tanto di cappello a Feltri.

edo1969

Ven, 12/09/2014 - 17:36

Bravo Feltri, ben scritto. E di sicuro nessuno la accuserà di essere un radical chic, non credo che su di lei gravi questo sospetto. Marforio... complimenti, si aspettava uno che mettesse la paorla "comunisti", ce l'hai fatta. Oltre a scrivere in una lingua incomprensibile...

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 12/09/2014 - 17:45

Ma ai poveri agnellini , gallinelle , e di quel povero innocente che andava a funghi.. non a CACCIA! ... a funghi! sbranati o attaccati da un essere che in natura caccia e uccide per sopravvivere o per difendersi, come pure,in quell'ambiente, l'uomo caccia o SI DIFENDE per sopravvivere . E' la legge naurale sulla sopravvivenza. Mi auguro che si torni con i piedi per terra e il cervello collegato, cari animalisti ... Vi auguro di non trovarvi MAI!MAI faccia faccia con un animaletto in piedi che vi fa vedere "l'ultimo" ghigno!!! tutti buoni a parole magari al telefonino su un divano... sig. ministro Brambilla. Se vuole avere qualche eperienza si faccia correre dietro da un bestiolino così .. POI avrà credibilità nel parlare ... DOPO!!!! Adesso chredo solo a quei pastori che hanno avuto dei danni e esperienze poco gradevoli con l'animaletto e vi giuro se mi fossi trovato io avrei gia riempito il congelatore di carne.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 12/09/2014 - 17:48

L'idiozia è stata quella di importarla dalla Slovenia, per poi ammazzarla. Se la lasciavano là dov'era, non era meglio? Lasciamo perdere "coloro che sparerebbero anche alla suocera se indossasse una pelliccia e avesse sembianze dubbie" (io lo farei indipendentemente dalle sembianze), c'è comunque da dire che non è piacevole incontrare certi "animaletti" mentre si gira in un bosco, che si vada a funghi, a mirtilli o anche solo a fare una passeggiata. Resta comunque il fatto che le zone in cui gli animali possono vivere in libertà sono sempre più ristrette, perchè l'antropizzazione avanza inesorabilmente, e la convivenza a volte diventa impossibile. Lo sapeva ad esempio lei, dott. Feltri, che le "grandi migrazioni" degli elefanti in Africa non avvengono più da molti anni ormai? Gli animalisti fanno bene a indignarsi, ma anche loro ne hanno molta della bagnata! Cito solo alcuni casi, come storni, e corvi, di cui è vietata la caccia e che sono diventati un disastro in molte zone, o camosci non cacciabili che muoiono perchè troppo fitti in territori ristretti, o ancora caprioli e cinghiali che ormai sono dovunque e costituiscono un serio pericolo per l'ambiente. Forse sarebbe il caso di essere un po' meno romantici e un po' più realistici.

marcellopedretti

Ven, 12/09/2014 - 17:52

e però che palle per questa orsa, ormai è più importante uno del genere animale che del genere umano. Vogliamo dire che questo "orsicidio" è colposo? Si voleva addormentare , invece è morta, ma questo anestetico era rapportato alla tollerabilità di un orso fino a prova contraria. Certo che il cercatore di funghi e quel proprietario di pecore in casa , il fatto che questa orsa sia morta non glinè può fregare più de meno e nemmeno a me. Prima le persone prego!!!

maufi

Ven, 12/09/2014 - 18:02

Grande Feltri. Come sempre del resto.

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 12/09/2014 - 18:02

In effetti hai ragione -- mila 17.26 ... la vita di tanti, di certi esseri "umani" vale meno di niente. Quella di un orso, di un cane, persino di un serpente a sonagli, vale molto di più, non c'è alcun dubbio.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 12/09/2014 - 18:19

Mah! L'ho scritto e lo riscrivo, mi dispiace per quella povera bestia ma non credo che la colpa sia di nessuno. La nostra scienza e le nostre abilità hanno dei limiti che, superati, danno risultati sbagliati. Certamente si può accusare d'incompetenza o intenzione criminale chi ha preparato l'anestetico ma mi sembra cosa poco probabile. E' andata così e non possiamo farci niente nè accusare nessuno. Il fatto è che simili animali e l'uomo non possono convivere nello stesso ambiente, ognuno dei due deve avere il suo. Ci dovrebbero essere apposite riserve recintate e non una convivenza a rischio di entrambi.

Paul Bearer

Ven, 12/09/2014 - 18:22

L'idiozia è voler ripopolare dei territori abitati (perchè anche gli umani hanno qualche diritto) con dei predatori che prima non c'erano. E' vero lupi,orsi,ecc..ci sono sempre stati ma è anche vero che quando sgozzavano le pecore tutto il paese si armava e ne faceva strage senza animalisti da Geo&Geo in mezzo ai piedi.

grandeoceano

Ven, 12/09/2014 - 18:28

#giorgio.peire# anche tu sei solo un idiota, ma non per questo ti vogliamo abbattere. Proprio perchè era solo una bestia meritava più rispetto e comprensione, da parte della nostra razza "umana e superiore". Sopratutto dai Trentini mi sarei aspettato qualcosa di più. Ma si sà che più feroce e stupido dell'uomo non c'è altro animale sulla faccia del pianeta.

JOHNMACNAMARA

Ven, 12/09/2014 - 18:29

A mio parere chi spara frasi declessanti e per me inaccettabili del tipo "dopotutto sono solo animali", lo fa perchè nella vita di ogni giorno riceve palate su palate di merda da parte della moltitudine di persone più civili ed intelligenti di lui/lei costrette a sopportare la sua ignoranza ... e ovviamente si rifà come può. Tristissimi!!! PS: grande Victor ;-)

vince50

Ven, 12/09/2014 - 18:36

l'ipocrisia è palese non ci sono dubbi,però appartiene a chi per interessi personali del resto mal nascosti,mette in giro lupi e orsi.Questi signori(si per dire)con le loro idee strampalate causano danni a chi ne farebbe volentieri a meno,intanto in modo più o meno occulto intascano ma a pagare ci pensano altri.

Ritratto di Lua78

Lua78

Ven, 12/09/2014 - 18:50

ma se non vi interessa una notizia perche' la leggete? non date proprio valore al vostro tempo! a me la notizia interessa per questo seguo il giornale e non un altro periodico. e voi che seguite? le critiche? i conflitti? gli applausi? leggere cio' che e' di proprio interesse va bene. andare in giro per creare critiche assurde e' abbastanza da perditempo.

fisis

Ven, 12/09/2014 - 19:05

Francamente, mi dispiace per l'orso ma, tra crisi economica, invasione di clandestini, terroristi tagliatori di teste, penso che abiamo altro di che preoccuparci, piuttosto che andare dietro le follie degli animalisti.

marcelletto36

Ven, 12/09/2014 - 19:05

Ho sempre considerato Feltri una persona intelligente...più di una qualsia Vitoria Brembilla affetta da Buonismo Pernicioso e stupidotto,col quale si è costruita una carriera sul Buonismo d'accatto,no avendo altro in testa. Stavolta il BAMBA, mi dispiace forse un poco, ma te lo meriti completamente tutto tu Vittorio !!E stavolta cercate di pubblicarlo e non tentare di proteggere un vostro giornalista...non ne ha bisogno !!

alby118

Ven, 12/09/2014 - 19:15

D'accordo su tutto tranne che l'augurare che i funghi raccolti e presumo mangiati dal cercatore,siano stati velenosi.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Ven, 12/09/2014 - 19:16

Falso- ti parla uno che non sopporta gli sciacalli incantatori di serpenti naturalisti autorizzati e foraggiati da un sistema falso ed ipocrita. Una lobby che sfrutta i sentimenti , un sistema che non vede ,non sente e non parla a secondo dei casi e degli interessati. Quelli sono gatti che fanno finta di mordersi la coda, quelli sono artisti del verde e affaristi pure, quelli mangiano di tutto e di piu' ,e mangiano anche quelli che credono e crederanno in loro. Quelli che vogliono le pecore per il lupo, quelli che poi mettono il lupo, quelli che trattano per una convivenza che e' una convenienza. Quelli che vengono eletti da tutti e che vogliono dopo tenere il piede in due scarpe. Vedi Scansano, un fatto strano, un fatto torbido. Vado a funghi e nei boschi, sono consapevole che non e' il mio abitat, rispetto ,e prudente coscienza sono indispensabili. Forse dovresti capire che il problema non e' il bosco ma gli imboscati fuori dal bosco. Siamo in un bosco di negligenti e compiacenti incompetenti, questo e' il problema, insomma ti dico da naturalista non omologato, da semplice cittadino, e nemmeno vegetariano e purista, li c'e' stato un compiacente e accomodante complotto, chi ha pagato clamorosamente e visibilmente e' stata mamma orsa. Il sistema si e' sputtanato, ma te non sai quanti sputtanamenti avvengono nel quotidiano esistere. Essere ciarlatani ambientalisti e stronzate varie, non e ' una vocazione, e' arte, arte che specula sul sentimento di molti umani che credono ancora in certe correnti. Un po' come bruciare un bosco e ricevere i finanziamenti per rinverdirlo. L'uomo e' la causa di tutto, siamo e saremo tutti orsi, quando uno di noi sconfinera' e non sara' gradito non ci sara' nessun tipo di anestesia, patiremo coscienti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 12/09/2014 - 19:19

PROF 17e27 EGREGIO non scriva STUPIDATE sui Leghisti!! Se c'è qualcuno di cui i Leghisti farebbero volentieri BRACIOLE sono i CATTOCOMUNISTI come Lei!!! HAHAHA Saludos dal Leghista Monzese

Roberto.C.

Ven, 12/09/2014 - 19:27

Con molta probabilità tutti quei deficenti che inneggiano alla morte della povera mamma orsa sono dei super bastardi CACCIATORI. Hanno decimato,: camosci, stambecchi e quant’altro. Che cavolo potrebbe mangiare un orsa con dei piccoli da sfamare??? Nel Krugher Park in South Africa l’operazione di trasferire animali da zona a zona è un operazione di routine e gli animali non sono di certo di stazza minore di un orso. É’ stata uccisa volontariamente ed il responsabile dovrebbe essere radiato, se non messo dentro per questo oltraggio alla natura. Ricordo inoltre per quella marea di ignoranti che giustificano l’eliminazione dell’ orsa che quando fu costruita la diga di Kariba (Zambia) migliaia e migliaia di animali furono trasferiti in zone sicure (operazione Arca di Noè) senza problemi. Il vero problema è quell’orda di selvaggi : I CACCIATORI !!!!!! Il sig. renzi e la sua combriccola dovrebbe mettere tasse faraoniche sulle licenze di caccia !!! Questo sì che sarebbe giusto. Saluti

angelomaria

Ven, 12/09/2014 - 20:07

MACHE COSA USANO PER ADDORMENTARE CALIBRE 50

angelomaria

Ven, 12/09/2014 - 20:12

WRONG DOSE?HERE WEE SAID CHEAP EXCUSESE TO TRY AVOID THE CONSEQUENCESE AND JUST FOR THAT THEY DESERV TO PAY

angelomaria

Ven, 12/09/2014 - 20:22

'D SORRY

dorian

Ven, 12/09/2014 - 20:44

Caro Vittorio, su questo argomento sono d'accordo solo per il termine IDIOZIA. Lo e' stato inserire un animale comunque pericoloso in zone limitrofe a centri abitati, lo e' stata la relativa gestione e quindi la sua fine. Introdurre un orso nei boschi, libero, e' un atto che solo un cittadino moderno, inteso come abitante di citta', poteva pensare di fare, tanto lui non si reca di certo in mezzo ai boschi, orrore !!! Il cittadino non va piu' in mezzo ai boschi, per lui la natura significa la fila di ombrelloni al mare, la pista di sci in montagna. Il cittadino non tocca mai la terra, il fango non sa cos'e', sporca le scarpe. Al massimo fa la passeggiata nel sentiero ben indicato e non distante piu' di cinquecento metri dalle case, altrimenti va nel panico. Quindi cosa importa se inseriamo quel simpaticissimo peluche in mezzo ai boschi, al massimo ci porteremo nelle zone di avvistamento per un selfie, o gli daremo qualche biscottino, che bella gita!!! Finche' non ci scappa il morto ... Caro Vittorio, mi stupisce e inorridisce la tua ignoranza nella considerazione di quel povero cercatore di funghi, sicuramente non sai neanche lontanamente cosa vuol dire cercare funghi. Lo dico perche' sono anch'io di quella stirpe vituperata. Siamo innamorati veramente della natura, andiamo nel profondo del bosco, salite ripide e a volte pericolose, altrettante discese, godiamo delle prime luci dell'alba che disegnano gli alberi, il sottobosco, le felci, godiamo dei profumi sottili e intensi, della nebbiolina che lascia la rugiada sull'erba. E improvvisamente davanti a noi un orso !!! Pazienza per noi che abbiamo questa passione, un hobby, figuriamoci per i contadini, pastori, semplici abitanti del limitare di queste zone. Diamoci tutti una bella calmata e ripensiamo a questi insediamenti forzati, prima che ci scappi il morto.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Ven, 12/09/2014 - 20:52

Tutto parte dalla voglia degli animalisti di "ripopolare"le nostre montagne di animali ormai non più presenti per la fortissima antropizzazione dei territori montani.Praticamente non c'è più spazio per questi. Da tenere presente che animali come gli orsi possono essere molto pericolosi.Si arriva perciò a questi drammi.E' pressapoco quello che accade come nella mia cittadina,in modo certo meno drammatico, dove qualche scriteriato animalista ha liberato una coppia di conigli che si è installata in un parco pubblico di recente formazione creando in pochissimo tempo una colonia di svariate centinaia di individui.Con grandissimo fastidio degli abitanti circostanti il parco, che si ritrovano tane e buchi nei giardini privati oltre ad un certo fastidio per gli escrementi . Al solo accenno di eseguire operazioni di sfoltimento degli animali gli animalisti sono insorti in modo quasi violento. Staremo a vedere come andrà a finire la questione con il progressivo aumento,quasi esponenziale,degli animali.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Ven, 12/09/2014 - 20:56

PS. Feltri parla di morte dovuta all'idiozia umana. Niente di più esatto:ma le idiozie sono due,la prima è stata quella si trasferire l'orsa dal suo ambiente dove era nata,la seconda...............

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Ven, 12/09/2014 - 21:06

L'orsa Daniza sara' felice, lassu' in Cielo, accanto ai santi e agli angeli,baciata dalla luce santa del Creatore.Sono scandalizzata, pero', dal fatto che ancora nessuno abbia inventato una preghiera per gli orsi e in genere per gli animali che si cibano anche degli esseri umani.. E sara' felice anche perche' 'il dolore per la sua morte e' secondo solo a quello della morte del ragazzo napoletano filo malavitoso. Della morte di quel pensionato che si e' suicidato perche' aveva avuto lo sfratto, invece solo una notiziola che sara' durata, nei giornali e nelle tv, appena mezza giornata. Ha ragione Grillo: in questo paese bisogna appendersi a testa in giu' per accorgersi di quale sia la verita' .

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Ven, 12/09/2014 - 21:43

***Classico esempio dei sciakalli. Soltanto soldi, soldi e sempre quattrini. Per far cosa? Pagare voialtri parassiti sinistri? Questa e-mail è stata inviata a milioni di persone. >>>>>>>>> Daniza è morta, ma noi crediamo che la convivenza uomo orso sia possibile: per saperne di più> Se non visualizzi correttamente questo messaggio e-mail, clicca qui . WWF DANIZA E' MORTA! Non avremmo mai voluto apprendere questa notizia! Daniza è stata catturata e non è sopravvissuta all’iniezione di narcotico che le è stata somministrata. Nonostante la nostra richiesta di non intervenire sull’animale, le autorità hanno voluto procedere alla cattura dell’orsa, che nelle scorse settimane era stata coinvolta in un incidente con un cercatore di funghi. La morte di Daniza è l’ennesima prova di come sia necessario risolvere al più presto il problema della convivenza tra uomo e orso. Ogni giorno gli orsi sono minacciati dall'uomo: muoiono avvelenati dalla popolazione locale, investiti dalle auto, perseguitati e uccisi perché si avvicinano troppo alle attività dell'uomo alla ricerca di cibo. E’ tanto il lavoro da fare per garantire la sopravvivenza degli orsi nei nostri boschi. E’ necessario migliorare la convivenza tra uomo e orso e promuovere una corretta attività di prevenzione dei danni. Per questo ti chiediamo aiuto per rafforzare il nostro impegno.

Ritratto di Manieri

Manieri

Ven, 12/09/2014 - 22:14

Feltri, la credevo una persona intelligente, ora leggendo questo suo melenso articolo mi devo ricredere. La perla finale mi ha fatto vomitare: "l'uomo fa talmente schifo che amarlo come se stessi è ingiusto, per non dire impossibile".

ognitanto

Ven, 12/09/2014 - 23:12

La Provincia di Trento ha gestito male la questione. ok. Ma stiamo dando i numeri con questa orsa. Agnellini e vitelline squartate dall'orsa e morte soffrendo non vi commuovono? Benpensanti animalisti buontemponi che comprano scatolette di lusso al gatto o al cagnolino viziato e cambiano canale di corsa se vedono le immagini di bambini che muoiono di fame per non sentire il richiamo della loro coscienza. Si scandalizzano per 1 orsa e dopo magari hanno la nonna al ricovero e vanno a trovarla una volta all'anno. Dai c'e' un limite a tutto.

michaelsanthers

Sab, 13/09/2014 - 00:55

analisi perfetta,veritiera,incontrovertibile...amen

profpietromelis...

Sab, 13/09/2014 - 00:56

@mariosirio Ven, 12/09/2014 - 15:56 La sua vita vale meno di quella di un orso.Infatti lei è un subanimale malato inguaribile di antropocentrismo, la malattia mortale della Terra. pietromelis.blogspot.com

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 13/09/2014 - 01:26

Il primo idiota di questa storia è stato il cercatore di funghi. Trovandosi in prossimità dei cuccioli dell'orsa Danika anziché allontanarsi immediatamente si è soffermato a spiarli da dietro il tronco di un albero. Questo "NON ALLONTANARSI DAI CUCCIOLI" è stato il segnale per l'aggressione dell'orsa. Lei non aveva letto il galateo delle buone maniere come vorrebbero certi imbecilli che scambiano il mondo animale per il nostro. ALL'IDIOZIA DEL PRIMO IRRESPONSABILE SI È POI AGGIUNTA QUELLA DI MOLTI OTTUSI CHE HANNO PERSO OGNI CONTATTO CON LA NATURA E CON LA VITA DEL NOSTRO PIANETA.

profpietromelis...

Sab, 13/09/2014 - 02:03

pietromelis.blogspot.com venerdì 12 settembre 2014 L'ORSA DANIZA: VITTIMA DELLA PASTORIZIA E DELL'IGNORANZA

a_team

Sab, 13/09/2014 - 03:42

Bellissimo articolo anche se lungo. Auguro la morte in spasmi sia al cercatore di funghi che a tutti coloro che invadono il territorio degli animali e cacciatori in primis. Per l'uccisione POLITICA, paghino subito con licenziamento senza benefici tutti i coinvolti.

a_team

Sab, 13/09/2014 - 03:44

Giorgio.peire per noi che adoriamo le bestie su 4, bestie sono certi bipedi come te di cui ci auguriamo la veloce estinzione.

celafacciamose.....

Sab, 13/09/2014 - 07:41

Grazie Dott. Feltri, ancora una volta, per una analisi precisa e realistica. Anch'io amo il salame e il pollo alla griglia, e mi permetto di dir la mia anche con riferimento ad alcuni commenti che, secondo me, stravolgono lo stato delle cose. Esiste un pianeta, cui Natura ha dato un equilibrio. In questo equilibrio esistono diversi tipi di animali che, in una catena creata da Madre Natura, vivono, si bilanciano nel numero e muoiono lasciando l'equilibrio immutato. Ma nel gruppo di questi animali ce n'è uno, pensante, e sedicente intelligente, che ritiene di poter modificare questo equilibrio a suo insindacabile giudizio e secondo una volontà sostenuta dalle proprie comodità. Come sarebbe bello, a mio sciocco parere, se scomparissero tutti i serpenti dalla faccia della terra! Ma questi esseri schifosi, fra l'altro, sono anche i peggiori nemici dei topi, che se non avessero nemici in pochi anni coprirebbero il mondo intero da non lasciar vedere il suolo che calpestano! Per tornare all'orsa e ai boschi del Trentino, non possiamo eliminare gli orsi solo perchè vogliamo raccogliere due funghi per l'amato risotto. E lo stesso vale per gli allevamenti. Se in tutto il mondo eliminassimo i predatori, lo stesso mondo durerebbe poco. Le pecore, così come le vacche negli Stati Uniti e qualsiasi altro animale allevato, stanno nei recinti e vanno giustamente difese all'interno dei recinti. Se stravolgiamo l'Equilibrio creato da Madre Natura, ci resta poco da scampare. E non servirebbe a nulla appellarsi al Dio evocato dai cristiani, dai musulmani e da tutta la compagnia briscola. L'unico vero Dio si chiama Madre Natura e al Suo equilibrio dobbiamo sottostare. Di questa Natura, di questo Dio, l'Uomo è la parte più evoluta. Noi siamo Dio, sempre che utilizziamo la materia presente nella scatola cranica, e allora siamo "intelligenti", cioè "esseri che intelligono", oppure no, e allora molto meglio gli animali, cui Madre Natura ha dato regole che, loro si, puntualmente rispettano.

gustavodatri@vi...

Sab, 13/09/2014 - 07:43

Falsi moralisti,pensate e accudite prima gli italiani poveri e bisognosi.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 13/09/2014 - 08:41

ESIMIO DR. FELTRI LEI SI COMMUOVE PER LA POVERA ORSA COMPRENSIBILMENTE. POI VA A RETE 4 AD INNEGGIARE ALL'EUTANASIA DIMENTICANDO (MA NON SO SE LEI E' CATTOLICO) CHE IL SUICIDIO E' PECCATO MORTALE PER I CREDENTI. STRANE INCONGUENZE COME L'INNEGGIARE ALLA MARIJUANA LIBERA COME UN QUALSIASI SESSANTOTTINO COMUNISTA.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 13/09/2014 - 09:02

Sì, certo, marcellopdretti 17.52 ... "Prima le persone prego!!!" (appena tre, mettine almeno dieci di punti esclamativi)... un pedofilo ad esempio, o uno stupratore, se vuoi meglio "seriali", o anche quelle dell'Isis... persone, mica animali feroci come l'orsa. Te sì che la sai lunga sulla "Natura" e te ne intendi di "Umanità", bravo, come quegli impavidi, gli eroi lassù le alte cime.

ceci12

Sab, 13/09/2014 - 09:24

Caro Feltri, stavolta ha saputo dar voce incisivamente al disagio e allo sbigottimento che ha suscitato l'uccisione dell'orsa, soprattutto in chi vive in Alto Adige come me, abituato ad andare in montagna. E' evidente che in italia c'è una mal gestione di ogni emergenza, vengono prese decisioni affrettate e cialtrone da parte di persone incompetenti, che occupano posti decisionali non certo per ragioni meritocratiche. L'introduzione dell'orso nel territorio fa parte di un progetto finanziato dall'UE per un totale di 12 milioni di Euro. Attualmente la Provincia di Trento partecipa anche al progetto "Life Dinalp Bear" per altri 6 milioni di Euro. E' evidente che data l'incapacità di gestire questi progetti, mi aspetto che si restituisca per lo meno il denaro, che serve anche per risarcire gli allevatori. Mi aspetterei, inoltre, che qualuno lasciasse di "sua sponte" la poltrona, ma come ben sappiamo in questa italietta l'etica e il senso del dovere sono merce assai rara.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Sab, 13/09/2014 - 09:50

Ho letto un articole di questo giornale in cui si dividono le persone in quelle che sono indignate e quelle che se ne fregano. Vi siete dimenticati di una terza "categoria" , quella di chi condanna il gesto ma anche la sovraesposizione mediatica che e' stata data all'incidente. Gia', perche' pare che sia stato un incidente, di quelli che capitano anche agli umani. Mi sembra che ci sia stato e ci sia una sorta di fanatismo della natura, fanatismo non in sintonia con chi ogni giorno, dà un colpo mortale alla stessa.L'indignazione ,a questi livelli, e' un po' talebana.

Ritratto di Manieri

Manieri

Sab, 13/09/2014 - 09:59

Feltri, vada a vedere negli ospedali quanta gente muore per un'anestesia non tollerata. Non ha mai speso una parola per le vittime della malasanità, ma lei preferisce gli orsi agli uomini, lo dice in questo articolo.

Ritratto di Manieri

Manieri

Sab, 13/09/2014 - 10:04

Feltri, non le sembra di essere un po' razzista? Non dico in rapporto agli uomini ma agli stessi animali. Se la morte di un orso la indigna tanto da strapparsi le vesti come in questo articolo, perché non s'impegna sul fronte dei maltrattamenti ai polli in batteria, ai maiali, o anche ai topi di fogna che non sono più dannosi degli orsi, oppure agli scarafaggi che anche lei stermina con il veleno quando se li trova in casa?

Ritratto di Manieri

Manieri

Sab, 13/09/2014 - 10:20

Feltri, legga la bella preghiera di Camillo Langone pubblicata oggi sul Foglio. E' rivolta a lei e al suo squilibrio animalista.

Ritratto di bussirino

bussirino

Sab, 13/09/2014 - 10:36

La dovevano ammazzare fingendo di narcotizzarla. Nulla é andato storto, tutto era previsto. Non fu una dose errata, ma ben preparata. Solo la colpa deviata all'errore ma per nascondere "l'orrore". Se vera giustizia deve essere fatta occorre ripristinare il detto "occhio per occhio dente per dente". Far fare la stessa fine a quei macellai che hanno sterminato VOLONTARIAMENTE una mamma di due cuccioli rimasti orfani e indifesi. La cosa da fare per la VERA GIUSTIZIA é di narcotizzare gli autori di tale crimine con la stessa dose facendola passare per "ERRORE".

Ritratto di Manieri

Manieri

Sab, 13/09/2014 - 11:05

Ecco Feltri, lei ha un cervello come quello di bussirino.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 13/09/2014 - 11:23

Quante "teste di...uovo", qua e là, si sono proposte a dare lezioni di "comparazione", persino di "etica e morale", adesso "difensori" dei batteri. Sproloquiano di "regno animale", di animali, tutti equamente sullo stesso piano: pidocchio=elefante, scarafaggio=delfino, pollo=cavallo, zanzara=orsa, lombrico=cane... Ma di che kzzo state a ragliare, specie di "somarinvertebrati", avete mai visto un pollo salvare il proprio padrone, o uno scarafaggio morire d'inedia alla sua scomparsa? Ma dedicatevi esclusivamente ad altro, non alle mosche, ai polli, o ai vetri, quelli da arrampicare, con l'unico scopo di giustificare quei quattro "Cromagnon" del Trentino.

Ritratto di 654321

654321

Sab, 13/09/2014 - 12:07

Quanti chiaccherano e gettano fiato. Quanti contro i cacciatori e cercatori di funghi, quanti che si ritengono una razza superiore, quanti del sole che ride quando e' nuvolo. Andate a vedere cosa e' successo a Scansano con i lupi. Scansano fortino rosso, anche l'acqua che sgorga e' rossa, vittorie elettorali bulgare, gli oppositori non ci sono mai stati, nemmeno si presentavano, roccaforte da oltre l'85% di consensi e tutti di loro. Nonostante raggiri di circostanza pare che il lupo sia stato inserito con il consenso del comune. Ora, il comune non sapeva che nel territorio era praticata la pastorizia? Chi vuol intendere intenda. I pastori ,gli allevatori, hanno anche le bestie verniciate di rosso. Verrebbe da dire : "chi e' causa del suo mal pianga se stesso", ma e' tipico di certi personaggi (kompagni) giocare allo scarica barile. Gli espertoni naturalisti ( di chiara matrice politica) sono emersi, uno sputtanamento generale, un torbido apparire nel torbido intrigo scambi di accuse e compiacenze. Per chi legge, la grande Toscana si sorregge anche con il voto di certi 'ambientalisti' ,insomma raccatta tutto, promette tutto e niente di tutto. Il gesto della decapitazione del lupo...gesto estremo e vigliacco, come vigliacchi quelli che sapevano ,e forti come da sempre di un consenso bulgaro e sicuri di possedere un grado di intelligenza superiore alla norma non tenendo conto del detto "il diavolo fa le pentole,ma si dimentica sempre il coperchio" si sono trovati a scornarsi tra di loro. Un polverone spettacolare, i pastori incazzati , le facce degli amministratori da spettacolo, gli espertoni che consigliavano ettari di recinzioni , i pastori che sbraitavano per i costi impossibili. Nessuno ha parlato del cane Maremmano, strano ma vero, perche' nelle zone limitrofe invece si vedono i giganti nei greggi? Per chi non sa, o per quelli che vivono in citta' magari con vista panoramica e che ora magari si inseriscono in un sentimento di circostanza e aprono polemiche da solotto, sappiate cari signori e signore che il suddetto cane sarebbe stato aggredito nel suo innato tentativo di proteggere il gregge. Allora? Cosa ,e quale mistero potrebbe celarsi dietro tutto questo? Mi permetto di dire che un cercatore di funghi che non provenga da una metropoli e che in vita sua ha letto solo il manuale delle giovani marmotte, farebbe bene ad andare alle giostre ,ed evitare di farsela sotto alla prima frasca che spezza con i piedi, inoltre dovrebbe pensare che il bosco non e' dei grandi puffi. Carissimi , chi ha introdotto il cinghiale ungherese in Toscana, perche', chi ha buttato pesci non autoctoni nei fiumi,perche', per chi non sa, o per chi non puo' giungere a certe conclusioni ve lo dico io: voti , uffici preposti ,tasse e 'naturalisti' , un bellissimo indotto, uno scambio, un gestire la massa, un esercito di sceriffi, ma prima di tutto tanti voti. Ora il territorio e' invaso da ungulati ( censiti 450.000) e i danni? Se continua cosi verranno introdotti gli struzzi. Un pericolo costante sulle strade, ma che carini...guarda che bel capriolo...Hanno fame, sono tantissimi,l'occhio vuol la sua parte, ma i danni alle culture? La regione esige il pizzo per andare a funghi, ti fa pagare per andarci, il problema e' che le terre non sono della regione,ma dei privati, simpatico vero? Deve esistere una gestione del territorio, una convivenza, una selezione e allo stesso tempo un rispetto, quello che dico io, ma quanti orsi ci saranno? Ma come , ( rivolto a quelli intrigati nel pensiero) si vuol la botte piena e la moglie briaca? Invece di gettare risorse , fuori i quattrini per gestire un territorio allo sfascio, basta chiacchere di circostanza, esperti usciti fuori come funghi, questo e' clientelismo,puro e semplice, una farsa, un bordello a senso unico, una gestione di arrogante presunzione politica, un desiderio di accontentare un popolo pecora, un falso apparire. Sono un cacciatore, e' vero, molti sono dei frustrati , ma non tutti hanno questi requisiti, quelli che li hanno sono comunque voti. Difficile da comprendere, ma non si spara ad una madre con i cuccioli. In tutto esistono i frustrati, ma siamo seri, chi pensa che tutti i naturalisti siano sani. Per quanto mi riguarda, penso che l'orsa doveva vivere e non cadere in questo complotto. Inviato da iPad

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 13/09/2014 - 15:43

Lo ammetto... 654321 21.07 ... non amo i cacciatori, neanche un po', neanche quelli "non frustrati" se pare, come pare, anche se qui non sembra, siamo usciti dalle caverne da un bel po' di tempo: "Spargere sangue", uccidere oggi anche un passero, o un fagiano, non per esclusivo sostentamento, ma solo per hobby, solo per puro divertimento, non appare molto "intelligente". Poco "sapiens sapiens" quantomeno... ma forse sono le scorie residuali di un salto evolutivo ancora da completare, o quantomeno, possa far sorgere questo grande dubbio. - Detto questo, ti do atto della lucidità "analitica" su certi "fenomeni" attuali che sotto le mentite spoglie "ecologiste" nascondono quasi sempre "consenso" e persino prebende "parrocchiali" in certe note parrocchie, specie quelle a "consenso bulgaro". Nello specifico, "Daniza", da viva, specie all'inizio, creava "consenso" e qualcos'altro... da morta ammazzata ne crea altro, "diverso", ma di uguale specie. E si sa pure che chi il "consenso" ce l'ha, lo tiene stretto, costi quel che costi... e chi non ce l'ha lo cerca, costi quel che costi. I "cromagnon" veri e quelli del "consenso", non si sono ancora estinti, o non si sono evoluti.

Ritratto di 654321

654321

Sab, 13/09/2014 - 18:55

Baliano- Comprendo il tuo scritto ,e il tuo disappunto inerente ai non frustrati. Il discorso ,come da te intuito ,sarebbe comunque molto lungo da affrontare, ma coerentemente prendo atto delle tue affermazioni, d'altra parte sono stato io ad espormi e quindi ad assumermi le conseguenze di questo.Forse, la mia e' una forma di evoluzione, e come "cromagnon" rifiuto la "parrocchia" dei presunti non cromagnon. Noto con piacere anche tutto il significato del tuo post. Il tuo acuto intuito merita "consenso", quello vero. E' chiaro che si e' recepito il mio dissenso alla stessa parrocchia ormai cronicizzata, quella che se le canta e se le suona. Non mi piace essere del coro, semmai una pecora nera, questo implica forse la desiderata evoluzione, ma il desiderio e' mio, ti confesso che in queste "parrocchie"crearsi una grotta sgombera da presunti evoluti "cromagnon" e' un bel regalo che si puo' fare a se stessi. I predoni del consenso calpestano un terreno fertile, e dai fatti penso che lo sara' ancor di piu'. Quale pastore non conosce il proprio gregge. Certo di una tua comprensione ,e a "intenditor buone parole" ti invio un saluto.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 14/09/2014 - 23:29

# Manieri 09:59 Stia tranquillo caro signore. L'animalismo di Feltri SI RIVOLGE ANCHE TIPI COME LEI.

Francesca73

Lun, 15/09/2014 - 10:17

Egr direttore, mi spiace non averla mai incontrata ma sicuramente lo fanno ogni giorno le nostre opinioni. Attualmente mi riferisco a due argomenti da prima pagina; Davide Bifolco e l'orsa Daniza. Due morti dal significato opposto. Il primo, fosse stato armato, avrebbe ucciso, la seconda pur dotata di forza innata ha graziato quell'altro bifolco. Rabbia verso le istituzioni? Si, non certo per il carabiniere che probabilmente ha reagito per legge, ricordiamo che il ragazzo non si è fermato all'alt, bensì per coloro che hanno consapevolmente!! ucciso l'orsa. Martire Davide? Martire Daniza!! Augurandole buona giornata, Francesca

Ritratto di bussirino

bussirino

Mar, 16/09/2014 - 19:25

Caro Feltri, se non ti decidi di intervenire sui tuoi esaminatori dei commenti a non superare qualche ora e non giorni per la pubblicazione veloce dei commenti, finiremo per stancarci di commentare o essere ripetitivi non trovandolo pubblicato. Pensaci amico Feltri e provvedi. Ps: Chi mi da ragione partecipi alla richiesta....