Ncd, Maurizio Lupi: "Non mi candido a sindaco di Milano"

Il ministro dei trasporti si tira fuori: "Non sarò candidato"

Maurizio Lupi per il momento si tira fuori dalla corsa alla poltrona di sindaco di Milano. Il ministro dei trasporti ha voluto chiarire la sua posizione per la corsa a palazzo Marino. Parlando coi cronisti al Pirellone, il ministro delle Infrastrutture ha bollato come "stupidate" le voci degli ultimi giorni che parlano di una eventuale alleanza tra Pd e Ncd nelle amministrative del capoluogo lombardo. "Dal mio punto di vista, non si preoccupino nè la Lega nè il Pd - ha aggiunto l’esponente di Ncd -. Io
sento una responsabilità: non quella di fare il sindaco di Milano, ma di contribuire a che il governo cambi con coraggio questo Paese"
, ha affermato Lupi. La manovra del ministro è però apparsa però tardiva. Infatti le indiscrezioni su uno scenario che vede Ncd e Pd uniti al voto a Milano erano già giunte alle orecchie di Renzi che si sarebbe innervosito e non poco per gli spifferi usciti dal Nazareno. Pare infatti, secondo quanto raccontano i rumors romani che Guerini e Renzi siano piuttosto innervositi dal continuo inseguirsi di voci su un ipotetico patto tra Pd e Ncd per portare Lupi a candidarsi a Milano con la coalizione di centrosinistra versione Nazareno. Il segretario del Pd di Milano ha comunque chiuso le porte ad una candidatura di Lupi : “Lo voglio dire chiaro. Non esiste che il Pd sostenga la candidatura di Lupi. Il nostro candidato è Pisapia. Niente patti romani nascosti, Renzi fa le cose alla luce del sole”.

Commenti

montenotte

Lun, 02/02/2015 - 18:52

L'errore il centrodestra l'ha fatto quattro anni fà quando ha ricandidato, la già perdente nei sondaggi, Letizia Moratti. Il candidato vincente c'era allora e c'è ancora adesso ed è l'on. Michela Brambilla. Ve lo dice un Ligure. Montenotte