Nelle tende tra sporcizia e serpenti. "Viviamo così, senza fare niente"

Oltre 1.500 migranti ammassati in letti a castello e materassi

Conetta (Ve) - Eccola l'accoglienza in Italia. Pulita, trasparente, ma soprattutto redditizia. Il giorno dopo i fattacci di Conetta, i sindaci e i cittadini pretendono una soluzione e la pretendono subito. Conetta è una frazione di Cona, nel veneziano, di 197 abitanti. Immersa nella totale campagna, è a venti chilometri da Chioggia, la piccola Venezia. Lì si incontrano le tre province di Padova, Rovigo e Venezia. Da luglio 2015 l'ex base militare di Conetta è diventata centro di accoglienza per richiedenti asilo.

All'inizio erano un centinaio, anzi i primi giorni una cinquantina, poi i numeri sono cresciuti in modo esponenziale. Ad aprile scorso erano 600 e ora sono quasi a quota 1500. Ieri 100 sono stati portati in Emilia Romagna. Arriviamo a Conetta dopo aver percorso la Romea; un cartello ci indica l' ex base missilistica. Attorno a questa non c'è una casa, non c'è una strada, non c'è un' anima viva. Parcheggiamo l'auto sul ciglio della strada sterrata e ci avviamo. Un'enorme cancellata di ferro si apre e si chiude facendo vibrare il filo spinato che circonda il campo. Percorriamo a piedi il perimetro della struttura e andiamo verso il retro. Un chilometro di sterpaglia, poi l'erba è sempre più alta. La rete che circonda il campo, fino a qualche mese fa, era stata tagliata, gli immigrati si erano ricavati un passaggio, il buco, infatti, è a grandezza d'uomo. Dentro al campo ci stanno le tendopoli, allestite per ospitare i migranti. Dentro ogni tenda, ci dicono, ci sono 140 persone o forse più. «Cosa fate durante il giorno?», chiediamo agli immigrati, conversando in inglese. Non sanno una sola parola in italiano. «Nothing ci dicono niente». Una fonte del Giornale ci gira alcune foto scattate all'interno delle tende, perché a noi in quella struttura è proibito entrare. Anzi, quando ci proviamo veniamo rincorsi e fermati.

Dalle foto si vedono persone ammassate, vestiti gettati ovunque, borse, sudiciume, sporco nei bagni, materassi, brandine, letti a castello infilati uno sopra l'altro, gente in fila per mangiare, persone in fila anche per dormire e fino a qualche mese fa anche i serpenti. La cooperativa che gestisce il centro di Conetta, la ex Ecofficina, ora divenuta Edeco, a maggio scorso è finita sotto inchiesta per truffa aggravata e falso materiale. I vertici della cooperativa avrebbero contraffatto le carte ufficiali di un bando nel comune padovano di Due Carrare, modificando una data, per provare la «pluriennale esperienza nel servizio accoglienza». Una cooperativa, che operava negli asili e nelle biblioteche, ora diventata un grande impero nel Veneto. Nel giro di quattro anni si è aggiudicata i centri di accoglienza di mezza regione. Un bilancio cresciuto in modo esponenziale che come riportava Il Mattino di Padova a settembre scorso, sfiorava i dieci milioni di euro. Insomma, la chiamano la «coop pigliatutto». Ma. «Shut up ci dice un immigrato dal campo zitti». E poi in inglese: «Lui dà loro pochi soldi per qualcosa e per mangiare e dà loro sigarette (...) perché lui ha paura, se noi protestiamo, vengono qui i media e la polizia e questo è un grande problema (...) i media mostrano tutto il campo, fanno il video e dopo guarda tutta Italia... e dopo chiude il business».

Commenti

Lapecheronza

Gio, 05/01/2017 - 08:41

Se c'è sporco si pulisce per diamine. Chiunque abbia fatto il militare di leva, sa come erano ordinate le camerate e che dopo una saponata e molta fatica il pavimento rispecchiava. Questi signori mancano completamente di disciplina e ordine, e poi rettili come i serpenti di gennaio ? Pure con alcoolici si esagera !

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 05/01/2017 - 08:45

Di chi è la responsabilità?

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 05/01/2017 - 08:46

ALLORA INVECE DI VIVERE SENZA FAR NULLA COMINCIATE A FARE QUALCOSA, A PULIRE PER ESEMPIO E POI DOPO A TORNARVENE DONDE SIETE VENUTI.

Pensobene

Gio, 05/01/2017 - 08:56

Altro che siderurgia, agricoltura, elettronica, commercio, ecc. ecc.: questo è l'affare del millennio. A quando l'apertura di facoltà universitarie per il rilascio di lauree in Accoglienzologia e Alfanologia?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 05/01/2017 - 09:02

Sono in tanti,non hanno niente da fare tutto il giorno,e vivono nella sporcizia più nera.Boldrina sono questi quelli che sono venuti a pagarci le nostre pensioni.????

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 05/01/2017 - 09:02

I politici si mettono la medaglia dell'accoglienza a tutti costi vantandosi di "salvare vite", peccato che non dicono che sono morte migliaia di persone a causa di questo business che da un lato arricchisce i trafficanti con i barconi e dall'altra le cooperative in Italia. Io non capisco come si possa solo, avendo un briciolo di buon senso, andare a creare queste polveriere sociali con i rischi di infiltrazioni terroristiche che ci sono e la crisi economica che vede parte del paese in povertà.

Anonimo (non verificato)

Kupo

Gio, 05/01/2017 - 09:10

"Viviamo così, senza fare niente" Provate magari a pulire il vostro lerciume!

paolonardi

Gio, 05/01/2017 - 09:17

Lapecheronza dice giustamente che chi abita in qualche struttura avrebbe tutto l'interesse a mantenerla pulita. Forse coloro che ci hanno spedito questa massa di delinquenti avevano detto loro che sarebbero stati ospitati in alberghi, come in qualche caso e successo, con servizio incluso. Resta comunque il fatto che se non sono contenti possono tornare da dove sono venuti.

cecco61

Gio, 05/01/2017 - 09:20

Senza nulla togliere alle eventuali ruberie della cooperativa, come già qualcuno ha fatto notare, che questi signori provvedano alla pulizia e all'ordine dei locali e tende in cui vivono. Lo schifoso buonismo fra un po' ci imporrà di pagargli pure le collaboratrici domestiche. Fintanto che le cose stanno così possiamo giustamente continuare a chiamarli parassiti e dovrebbero intervenire i disinfestatori.

alessandro1212

Gio, 05/01/2017 - 09:29

Nelle tende tra sporcizia e serpenti. "Viviamo così, senza fare niente"..... ma chi vi ha invitato?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 05/01/2017 - 09:42

Se le cooperative sonoqueste, mi sa che le onlus che hanno e ancora operano in Africa siano della medesima specie, tutti accolti per i soldi, altro che per la povertà. Aveva ragione quell'inserviente africano che questi operatori viaggiavano in auto di lusso e per la gente non arrivava quasi niente.

steacanessa

Gio, 05/01/2017 - 09:50

Loro sono qui di loro volontà. Sono pelandroni abituati ad essere serviti e riveriti dai belinoni italici. Che si diano una mossa! Puliscano dove sporcano, così avranno qualcosa da fare. Quando ho prestato servizio OBBLIGATORIO di leva ho dormito in camerate con brande sino a tre piani, senza riscaldamento in inverno (a Vercelli) in mezzo a stormi di zanzare in estate, mangiando sbobba, ma nessuno si è mai presentato a verificare come vivevano i coscritti. Non posso aggiungere altro perché trascenderei!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 05/01/2017 - 09:53

Questi vivono come vivono al paese loro, e chiamale risorse...!

Trentinowalsche

Gio, 05/01/2017 - 09:56

Bah, che volete, questa gente è abituata a vivere nella sporicizia e promiscuità. Chi ha avuto l'occasione di visitare qualche paese africano sa bene come vivono in quelle zone. E' gente diversa da noi, per conoscerli basta leggere gli scritti di Albert Schweitzer.

@ollel63

Gio, 05/01/2017 - 10:02

Se stanno male e sono afflitti dall'inedia, dal disgusto per i cibi per loro non adeguati, dal degrado per sporcizia e sovraffollamento, tornino immediatamente a casa loro (magari tornerebbe volentieri, se non fossero, forse, in qualche modo trattenuti, contro la loro volontà dai volontari(!) dell'accoglienza parasinistra per non perdere i cospicui finanziamenti a tale scopo predisposti dai loro padrini al potere). Là ritroverebbero il loro bel mondo, o almeno lo apprezzerebbero di più, visto lo sfacelo di quel mondo che sognavano.

MassimoR

Gio, 05/01/2017 - 10:08

beh anzichè gare niente potreste pulire le tende vostre

Ritratto di Mickey65

Mickey65

Gio, 05/01/2017 - 10:18

Esatto @Lapecheronza, dato che poi per loro stessa ammissione non fanno nulla tutto il giorno, una bella pulita no, eh? Io casa mia me la pulisco, non ho mica la coop che viene a pulirmela gratis.

rossini

Gio, 05/01/2017 - 10:22

Dicono che fuggono dalla miseria. Che nei loro paesi non c'è né pane né acqua (devono percorrere miglia per raggiungere un pozzo e attingere un secchio di acqua infetta. Dicono. Ma, se fosse vero, i nostri centri di accoglienza dovrebbero sembrargli veri e propri paradisi in terra.

Ritratto di Bisanzio2

Bisanzio2

Gio, 05/01/2017 - 10:50

Non capisco, nei loro paesi vivono in capanne di fango senza fogne e servizi igienici e qui si lamentano? Ma chi li capisce??!!

Nonlisopporto

Gio, 05/01/2017 - 11:01

si obbliga i fannulloni migranti a pulire il campo hehe

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/01/2017 - 11:06

Si lamentano. Ma perché non se ne stanno a casa loro? La grande maggioranza è rappresentata da giovani uomini, guarda caso buoni solo per fare i soldati. Sono pericolosi e a noi non servono, rimandiamoli indietro.

98NARE

Gio, 05/01/2017 - 11:16

SE A QUESTI CLANDESTINI IN ITALIA SENZA ALCUN INVITO/DIRITTO NON VA BENE COSI'........ BASTA DIRLO E LI SI CARICA SUL PRIMO CARGO CHE PARTE DA GENOVA O TRIESTE PER L'AFRICA. POI SE SI VUOLE AGGREGARE QUALCHE ALTRO PEZZO....... VADA PURE

Jimisong007

Gio, 05/01/2017 - 11:20

La strada la sai

Efesto

Gio, 05/01/2017 - 11:22

Considerato che gli immigrati sono di per se manovalanza perchè non vengono impiegati per mantenere i cie puliti ed ordinati, magari con le aiole curate all'esterno. Come attrezzature bastano secchi, stracci, scope, badili, e zappa. Tutto ciò per la loro stessa dignità.

MEFEL68

Gio, 05/01/2017 - 11:38

Delle persone normali (normali come intendiamo noi) se non altro per vincere la noia dell'ozio, si sarebbero adoperate per pulire e rendere confortevole anche il più umile alloggio. Questo senza contare che le stesse persone normali, per non essere di peso e ricambiare l'ospitalità si adopererebbero per collaborare nel modo più completo possibile. Questi invece niente. Pretendono con arroganza e sputano nel loro piatto e in quello di chi, con tanto disagio, li ospita. ASSURDO!!!

Ritratto di ilmax

ilmax

Gio, 05/01/2017 - 11:52

Cosa fate per poter vivere in un luogo migliore? Lo avete detto, non fate niente. Quindi tiratevi su le maniche e ripulite quello che sporcate! Queste persone evidentemente vivevano in posti dove qualcuno puliva per loro!

giovanni951

Gio, 05/01/2017 - 12:03

tornino in africa

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 05/01/2017 - 13:13

98NARE - Il suo commento e` prezioso (ma non e` l'unico). E` l'epitome di tutta la superficialita` con cui si discute di un argomento cosi` complesso e drammatico. Perche' vede, si possono addossare tutte le colpe a chi ci pare, ma qui il problema e` come risolvere. E se per lei la soluzione e` caricare migliaia di persone sui cargo per riportarli in Africa, allora si capisce che la discussione ha raggiunto livelli davvero infimi. Ora, il fatto che lei, e altri lettori, abbiate soluzioni superficiali non e` un problema in se'. Il problema e` che i politici professionisti dell'opposizione hanno lo stesso tipo di risposte alla situazione. Il povero Salvini strepita sguaiatamente nello stesso modo. "Ruspe nei campi Rom e foglio di via ai clandestini". Spero che Salvini vinca a valanga e diventi PdC. Voglio vederlo mentre si attorciglia nei suoi proclami populisti che fanno presa su gente come lei.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 05/01/2017 - 13:21

Al loro paese invece vivevano in VILLE OTTOCENTESCHE con il BIDET e l'EMPLEADA per pulire !!!!lol lol. TUTTI A CASAAAA quando andremo NOI al governo nel 2018.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 05/01/2017 - 14:06

@Bisanzio...GIUSTA considerazione!!!!

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Gio, 05/01/2017 - 14:17

Business is business!! coop e onlus, vanno alla grande! Nel paese rosso della deflazione e del governo abusivo, in molti guadagnano anche sulla pelle dei migranti siano o meno profughi o clandestini. Ci stanno invadendo e stiamo andando a prenderli e per me vanno rispediti al mittente e bisognerebbe interrompere lo scafismo di stato, ma i rossi non guardano in faccia a nessuno, conoscono solo il dio denaro. É VERGOGNOSO

Pnsvcn

Gio, 05/01/2017 - 14:18

buffoni. non ci sono serpenti. in questo periodo

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 05/01/2017 - 14:20

E che volevate: la botte piena e la moglie imbriaga. Munitevi di ramazza, vim e stracci e pulite dove sporcate, tamarri.

timoty martin

Gio, 05/01/2017 - 14:31

Se in Africa avevano la donna di servizio, dovevaro rimanere a casa loro. Puliscano visto che non fanno niente. Io devo lavorare per poter mangiare, lo Stato NON mi mantiene, anzi...

francab

Gio, 05/01/2017 - 14:34

si annoiano perche non han niente da fare? puliscano cio che sporcano

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 05/01/2017 - 14:36

@ottimoabbondante.....complimenti!!! Ahahahah

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 05/01/2017 - 14:38

Evidentemente questi boscimani pretendono la donna che gli rifà il letto e la donna delle pulizie.....FANNULLONI.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 05/01/2017 - 14:48

Che dire....il grado di civiltà di un popolo si vede anche da queste cose. Amen.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 05/01/2017 - 15:04

Non preoccuparti pravda 13e13, continuando con questi S/governanti Salvini vincera sicuramente nel 2018, ed abbiamo gia pronto il PIANO. Primo TUTTE le navi Italiane rientrano alla base ed i guardacoste NON escono dalle nostre acque territoriali OVVERO NON SI VA PIU A TRAGHETTARE. Chi riuscira con i propri mezzi ad arrivare (e saranno la meta della metà (non perche annegano ma molto piu semplicemente perche non li faranno partire)subito controllati e se NON provengono da paesi in guerra, RIPORTATI INDIETRO DA DOVE SONO PARTITI (non ai loro paesi) cosi vedrai che neanche LORO i Libici, li faranno piu entrare in Libia. E mi fermo per mancanza di spazio.AMEN.

Ritratto di ClaudioPRoma1

ClaudioPRoma1

Gio, 05/01/2017 - 15:25

è incredibile come qualsiasi cosa sia un pretesto per dire tornate a casa vostra. Il punto qui è un altro ma per ottusità si omette: queste cooperative sono pagate per dare un servizio che non stanno facendo, quindi stanno rubando i nostri soldi. Al punto che sono sicuro non hanno messo nemmeno a disposizione i materiali per tenere pulito. Quella dei serpenti poi, è davvero troppo. Addirittura Lapecheronza ironizza sui rettili, quando c'è chiaramente la foto, e scritto che c'erano fino a pochi mesi fa. Bisognerebbe leggerli gli articoli, prima di commentarli.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 05/01/2017 - 15:25

Ma quelli campavano così anche prima.

paràpadano

Gio, 05/01/2017 - 15:30

pravda99 è forse lei un presidente di qualche cooperativa di assistenza a questi irregolari ? Oppure crede chi non la pensa come lei siano degli idioti !

cianciano

Gio, 05/01/2017 - 15:33

Ma dove volete che vadano, noi siamo i più bravi, belli e buoni di tutta europa. Anche la spagna si trova più di noi vicina all'africa ma da quelle parti ne entrano si e no qualche decina ogni tanto......noi per l'appunto essndo i migliori di tutto il mondo li andiamo a prebdere a casa loro...... o no ???? !!!! La colpa non è loro ma nostra.... ed allora ????

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 05/01/2017 - 15:55

Senza fare niente? Direi proprio di no. Ad ogni ora del giorno e della notte vengono disputate animatissime partite di calcio...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 05/01/2017 - 15:58

#pravda99- 13:13 "Spero che Salvini vinca a valanga e diventi PdC". Lo speriamo tutti...tranne, ovviamente i kompagni. E tutti quelli, come te, depositari della verità rivelata. Hasta l'izquierda, siempre!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Gio, 05/01/2017 - 16:02

Sporcizia? Si vede che la portano giù i marziani. Se non hanno nulla da fare, spazzino almeno le tende, con lo sporco che ci lasciano loro. Se è poco, tornino a casa loro. Troveranno modo di lavorare, ammesso che ne abbiano voglia, e di non farsi mantenere.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 05/01/2017 - 16:23

Bisognerebbe ricordargli che qui in italia, ognuno fa le pulizie in casa propria. Se loro non sono abituati, non si devono neppure lamentare.

petra

Gio, 05/01/2017 - 16:36

#pravda99 Perchè non si puo' fare? Diciamo che ci vuole la volontà. L'accogliente Germania negli ultimi 5 mesi, ha rimpatriato con tanto di voli charter 25mila afghani irregolari e 50mila sono rientrati volontariamente. Certo, se manca la volontà e soprattutto la volontà di tutti, senza bastoni tra le ruote, allora diventa utopia, come vorrebbe lei!

perseveranza

Gio, 05/01/2017 - 16:46

E' ovvio che nei centri dove sono ammassati mille o piu' "migranti" non ci sono le stesse condizioni degli alberghi che altri "migranti" ospitano in numero minore, ma é chiaro anche che chi "fugge dalla guerra e dalla fame" (così ci raccontano) non dovrebbe avere grandi pretese o comunque si dovrebbe adattare e dare una mano a migliorare le condizioni dell'ambiente dove vive. Ad ogni modo chi ha chiesto loro di venire qui? L'Italia ha già grossi problemi e molti italiani fanno veramente fatica ad arrivare a fine mese non possiamo garantire condizioni da residence servito a centinaia di migliaia di giovani africani di sana e robusta costituzione. Meglio tornino da dove sono venuti, qui non é l'eldorado che forse si aspettavano.

tRHC

Gio, 05/01/2017 - 17:41

steacanessa: Confermo lo stato delle caserme del vercellese negli anni 70.Molto fredde,con letti a castello in cameroni unici,pero' molto pulite (da noi militari a turno)Cordialita'

wrights

Gio, 05/01/2017 - 17:56

Io non ce l'ho con gli immigrati anche se clandestini, ma con i Kapò delle onlus, che non gli fanno le pulizie, scommetto che non gli portano nemmeno la colazione a letto e per dinci una volta alla settimana almeno una sveltina.... sò ragazzi!!!! Io se fossi un profugo o similare, reclamerei presso la corte europea dei diritti dell'uomo, contro queste finte organizzazioni senza scopo di lucro, di cui logicamente mi dissocio.

Anonimo (non verificato)

baronemanfredri...

Gio, 05/01/2017 - 18:18

PENSANO NON AI SERPENTI CHE STRISCIANO MA AL SERPENTE DI DONATELLA RETTORE

uberalles

Gio, 05/01/2017 - 18:26

Quella che per noi è sporcizia, per gli africani è pane quotidiano; guardate come riducono le abitazioni dopo qualche mese che ci vivono: INCIVILI!!! Ma noi (in quanto paga il popolo italiano), continuiamo a fare la spola con il nord africa per ingrassare le coop rosse...

Silvio B Parodi

Gio, 05/01/2017 - 18:28

aspettiamo la rivoluzione, e' gia' all'angolo,poveri contro poveracci, e intanto I compagni gudagnano!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 05/01/2017 - 18:40

Ma i serpenti, se li saranno portati dal loro paese????lol lol.

orsosolitario

Gio, 05/01/2017 - 18:53

Certo che lo stato di degrado è frutto anche del fatto che nessuno li organizza e li tiene in ozio. Io ricordo il mio caporal maggiore di Spoleto che ci faceva lavorare come negri(!!!) per mantenere ordine e pulizia nelle camerate, nei cessi e altro. Perchè non provare con un plotone di militari a gestire la vita nelle strutture di accoglienza?

Pensobene

Gio, 05/01/2017 - 19:37

@steacanessa. Stavo per scrivere le tue stesse argomentazioni quando ho letto il tuo post che condivido pienamente (il militare l'ho fatto a Casale Monferrato). È mai possibile che mille persone giovani e robuste, che non hanno niente da fare non possano rendere pulito e accogliente il luogo dove vivono?

badboy93

Gio, 05/01/2017 - 19:46

io vi farei vivere molto peggio anzi non vi farei vivere proprio

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 05/01/2017 - 21:12

@roberto70: puntualizzerei sul fatto della polveriera sociale ,,, si tratta di una autentica zavorra e un detonatore sociale per il Bel Paese. Ossequi.

MassimoR

Gio, 05/01/2017 - 21:31

poveri serpenti

Iacobellig

Ven, 06/01/2017 - 07:19

RIPORTARLI SUBITO DA DOVE SONO VENUTI PRIMA DI DOVERLI ANCHE RISARCIRE PER QUALCHE TESTA CALDA DI GIUDICE.

Magicoilgiornale

Ven, 06/01/2017 - 07:36

La maggior parte dei profughi, parte sono in hotel astellati