"Non gliela faccio passare liscia". Di Maio dietro l'attacco dei militari a Salvini

Tensione tra Lega e M5S sulla gestione dell'immigrazione. La direttiva del Viminale ha irritato i vertici militari. Ma dietro l'ira contro Salvini ci sarebbe Di Maio (e la Trenta)

C'è tensione, tanta, tra Lega e M5S. Tensione che finisce con il propagarsi anche ai vertici delle istituzioni repubblicane. Il ministero dell'Interno e quello della Difesa sono ufficialmente ai ferri corti dopo l'ultima direttiva di Salvini sull'immigrazione e la lotta alle Ong. Allo Stato Maggiore, stando alle indiscrezioni circolate ieri, non avrebbero preso molto bene "l'invasione di campo" del Viminale. Sconfinamento rigettato al mittente dal leader della Lega, che ripete di essere l'unico ministro competente per quanto riguarda la concessione del porto di sbarco alle navi cariche di immigrati.

"Mi cita il nome e cognome di un generale che mi avrebbe criticato? Si dice, si narra, pare, per questo ho smesso di leggere i giornali tranne la Gazzetta dello Sport", dice oggi Salvini a Radio Anch'io su Rai Radio 1. Ufficialmente, infatti, nessun militare si è esposto e la polemica è sorta da indiscrezioni riportate dall'Adnkronos. Si tratta di "una vera e propria ingerenza senza precedenti nella recente storia della Repubblica", sussurravano ieri le fonti militari. "Quel che è accaduto è gravissimo" perché "viola ogni principio, ogni protocollo" e costituisce "una forma di pressione impropria" nei confronti del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli. E ancora: "Non è che un ministro può alzarsi e ordinare qualcosa a un uomo dello Stato. Queste cose accadono nei regimi, non in democrazia. Noi rispondiamo al ministro della Difesa e al Capo dello Stato, che è il capo Supremo delle Forze Armate". A irritare i soldati il fatto che la direttiva sulle Ong era indirizzata non solo alle forze di Polizia (che dipendono dall'Interno), ma anche ai militari, alla Marina e alla Capitaneria di porto.

Le frasi dei generali, comunque, secondo il leader della Lega sarebbe stata "messa in giro" dalla Trenta. "Non metta in giro veline sui malumori dei vertici militari", si è sfogato il capo del Carroccio, come riporta il Messaggero. Il via libera allo scontro Difesa-Viminale, però, non sarebbe tutta farina del sacco di Elisabetta Trenta. Sempre secondo quanto riporta il Messaggero in un retroscena per ora non smentito, Di Maio da Abu Dabhi avrebbe dato l'ok alla lite istituzionale. Sarebbe stata la Trenta ad aggiornalo sulla direttiva che, di fatto, vuole ridurre le capacità di movimento alla Ong italiana Sea Watch. E la reazione del vicepremier grillino sarebbe stata stizzita: "Questa non uesta non gliela lasciamo passare liscia - avrebbe detto - Salvini deve smetterla di invadere le competenze altrui. Non è lui il capo del governo ed è ora che si dia una calmata". Senza contare che pubblicamente Di Maio ha criticato una "dirattiva che nessuno ha mai ascoltato" con cui di certo "non fermi" gli 800mila migranti pronti a partire dalla Libia.

Il ministro dell'Interno si dice "tranquillo". Tanto che ieri sera ha fatto diramare una note in cui elencava tutte le leggi che legittimano la sua direttiva anti-Ong. "Siamo tranquillissimi perché il Viminale è la massima autorità per la sicurezza interna. Quindi la direttiva sui porti è doverosa, oltre che legittima, a fronte di un pericolo imminente", si leggeva. Non a caso oggi, dopo gli arresti di Palermo a una cellula jihadista, il leghista è tornato a ripetere che il rischio di infiltrazioni sui barconi è "certo" e che "è necessario" non "far arrivare" altri "potenziali terroristi" via mare. E a decidere sui porti aperti è il titolare del Viminale. E nessun altro.

Commenti

andrea45

Mer, 17/04/2019 - 12:48

Direttiva diretta anche ai Carabinieri, che pur essendo un'Arma (militare ed inquadrata mel Ministero della Difesa), in servizio di ordine pubblico esegue le direttive emanate dal Viminale. Nei moti di piazza, presente la Polizia con i Commissari, Carabinieri con Ufficiali di comando come pure la GdF, il coordinamento e la resposabilità della piazza dipende dal funzionario di Polizia (Commissario, Viceprefetto ecc.)

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Mer, 17/04/2019 - 13:05

Stiamo assistendo al tramonto delle democrazie liberali, probabilmente è un destino ineluttabile di tutti i paesi occidentali, certo, come al solito, a noi ci tocca sempre il peggio: peggio di Salvini, onestamente, è difficile trovare ma finché andrà bene alla maggioranza ce lo terremo, fin quando la medesima maggioranza non riaprirà gli occhi e guardando i danni irreparabili che nel frattempo avrà fatto gli si rivolterà contro. Corsi e ricorsi storici, per non far accadere le cose non è sufficiente negare il 25 aprile o smettere di far studiare storia alle persone.

giovanni951

Mer, 17/04/2019 - 13:16

Matteo.....fai saltare il governo e basta con sti trogloditi grillini. E cosí si chiude anche col RdC

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 17/04/2019 - 13:22

Ed allora come ministro della difesa la prossima volta mettiamo la Meloni e Capo dello Stato uno della Lega. E voglio vedere se basta questo.

DRAGONI

Mer, 17/04/2019 - 13:52

NON VEDO DOVE E' IL PROBLEMA. LA DIFESA E' STATA INFORMATA DOVEROSAMENTE PER COORDINAMENTO EVENTUALE DI FUTURE E PROBABILI AZIONI ATTE A FARE FRONTE AD UNA MASSICCIA INVASIONE.DOVREBBE ESSERE NOTO A TUTTI CHE NON SI LAVORA A COMARTIMENTI CHIUSI ED IMPENETRABILI QUANDO C'E' DI MEZZO LA SICUREZZA NAZIONE E LA CONNESSA SALVAGUrdia degli italiani e non solo!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/04/2019 - 14:37

Mi accorgo sempre più che gli eletti nel governo e in parlamento dei 5Stelle sono degli sprovveduti e degli incapaci di governare i gravissimi problemi in cui si trova l'Italia. Prendo ad esempio il caso Libia. Ci eravamo presi l'impegno con gli USA di affrontare la situazione Libia e di gestire la nomina di Sarray a rappresentante legittimo su mandato ONU. Cosa abbiamo fatto di fronte all'attacco proditorio di Haftar? Invece di inviare immediatamente una squadra navale a Tripoli o nelle sue vicinanze in appoggio di Sarray, passano i giorni a discutere di quisquiglie come bambini di pochi anni. Sarray ci ha chiesto aiuto, gli USA sono in zona con una loro squadra navale, cosa aspettiamo a muoverci? Che Tripoli cada, come abbiamo già fatto con Gheddafi? Ma che affidamento diamo d'ora in poi ai nostri alleati o a quelli con cui facciamo trattati?

rudyger

Mer, 17/04/2019 - 14:38

Kompagno Clastidium, quali sono i grandi danni che sta facendo Salvini ? Io vedo che sta ridando un pò di dignità all'Italia. apra gli occhi. ci risentiamo il 25 maggio.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mer, 17/04/2019 - 14:42

SARA' MAI POSSIBILE CHE UNA BARCHETTA, METTERE IN CRISI UN GOVERO? MA NEANCHE NELLE REPUBBLICHE DELLE BANANE(con tutto il rispetto per loro) PUO' SUCCEDERE UNA COSA TANTO OSCENA, MI CHIEDO SE UN PARTITO O MOVIMENTO CHE SIA, POSSA NELLO STESSO TEMPO, STARE AL GOVERNO E ALL'OPPOSIZIONE

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 17/04/2019 - 14:53

Forse molti non sanno che i vertici delle FF.AA. sono eletti SEMPRE dal governo e quindi per costoro vale certo il motto "Attacca 'o ciuccio addò vò o patrune". Per la carriera insomma.. Stante quelle reazioni, se corrispondessero al vero, mettere in atto certi comportamenti per "sotto" è quanto di più deleterio possa esistere. Un politicfo che agisce in questo modo è sleale, scorretto e dovrebbe assumeresene la re3sponsabilità in chiaro, coram populo. Ma dubito che certe teste "quadre", invidiose e poco tolleranti lo faranno.

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Mer, 17/04/2019 - 16:21

rudyger, va bene il 25 maggio, ma non di quest'anno, bensì del 2039. tra vent'anni ne riparliamo: i flussi storici non si fermano o cambiano in pochi mesi, hanno bisogno di maturare ed infine marcire. guardi che lo dico con la ferma convinzione che sia l'unico modo per ripartire, tra 20 anni, verso un nuovo periodo di civiltà e progresso. nel mezzo ci tocca un po' di odio e bestialità varie, che forse sono necessari per "lavare" via tutte le rughe e la sporcizia che le democrazie liberali un po' dappertutto hanno accumulato. ciononostante ritengo che a noi sia toccato il peggiore in circolazione, che sa solo fare appello alle paure della gente e sa prendersela solo con i più deboli, ma è solo una mia personale opinione.

Renee59

Mer, 17/04/2019 - 16:21

Il guaio è che i 5stelle sono apprendisti allo sbaraglio..se fossero stati furbi e intelligenti, non avrebbero ostacolato il lavoro di un loro collega.

roberto zanella

Mer, 17/04/2019 - 16:33

LA VERA DOMANDA DA FARSI E': LA TRENTA E LO STATO MAGGIORE SONO IN GRADO DI DIFENDERE GLI ITALIANI.??..SALVINI STA TOCCANDO SANTUARI DI DIVISE CON I BOTTONI D'ORO E GLI STIVALONI LUCIDI D'ALTA UNIFORME PRONTI PER LE SFILATE ALL'INTERNO DEL QUIRINALE MA "GLI SCARPONI SUL TERRENO" QUESTI SIGNORI SAREBBERO IN GRADO DI POSARLI ?

onurb

Mer, 17/04/2019 - 17:01

Clastidium. Peggio di Salvini hanno fatto coloro che l'hanno preceduto e che ci hanno riempito di falsi profughi. C'è più di qualche genitore che piange un figlio morto ammazzato da falsi profughi e ciò è più che sufficiente per dire che Salvini è il meno peggio. Per quanto riguarda lo studio della storia lei ha ragione: occorre continuare a farla studiare, ma tutta, anche quella che per decenni è stata nascosta.

Holmert

Mer, 17/04/2019 - 17:13

Cari italiani, ma vi rendete conto del male che avete fatto alla nazione, mandando i grillini al governo? Poveracci, sono giovani e del tutto incompetenti. Se continua così ci manderanno in malora, noi con tutto il cocuzzaro. Credo di stare sognando quando vedo Di Maio che si siede tra i grandi del mondo e con che spocchia! Crede di essere uno statista.

Holmert

Mer, 17/04/2019 - 17:23

Il problema non è di accogliere o meno. La solita solfa dei più deboli, il famigerato ricatto morale di quelli che avallano le migrazioni senza alcun controllo, compresi i traghettatori con la scusa che vanno a salvare, chi va per mare per sua volontà e per sua volontà sale su caccavelle. Il problema è una volta arrivati ed accolti, cosa gli facciamo fare? Li prendiamo e ce li carichiamo sulle spalle come fece Enea con il padre Anchise? Forse noi, italiani alla frutta ed a raschiare il barile, noi che abbiamo necessità di essere aiutati, dobbiamo aiutare gli altri? Non è forse il pensiero dei paranoici, chi pensa così? Il medico pietoso fa la piaga gangrenosa, si dice.

tuttoilmondo

Mer, 17/04/2019 - 18:07

Clastidium Mer, 17/04/2019 - 16:21 fra venti anni ripartiamo? ssì, con il jus soli e la m...a rossa al potere per incetta di voti italo-africani. Il sogno demente di parassiti rossi. Ma gli italo-africani mica vi danno niente, anzi vi danno, e dove lo sai bene, e magari ci speri. W l'Italia a morte i traditori.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/04/2019 - 19:17

Holmert, condivido in toto.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/04/2019 - 20:00

Il male maggiore di tutti questi ultimi 70 anni per l'Italia è stato di avere avuto il partito comunista più grande dell'Occidente che, lungo gli anni, non ha fatto altro che combattere con tutti i mezzi, gli altri partiti che erano al governo per fare gli interessi esclusivi prima dell'URSS e poi gli interessi elettorali del partito infischiandosene di quelli generali e dell'Italia e degli Italiani.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/04/2019 - 20:12

2. La stessa politica è stata seguita successivamente fino alle ultime elezioni politiche, con un lieve miglioramento solo con il governo Renzi, abbattuto dalle discordie interne nel partito stesso perché stava cambiando. Nei momenti difficili, uno stato deve elggere gli uomini giusti al posto giusto, vedi Churcill negli anni '39-45.Noi uno statista l'avevamo, che proprio le sinistre hanno fatto di tutto per distruggere.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/04/2019 - 20:26

3.Era l'unico che poteva contrastare i loro piani. Ora bisognerebbe votare o il Parlamento decidere di eleggere pro tempore proprio Berlusconi e Salvini, uno alla presidenza , l'altro come ministro degli esteri e la Meloni come ministro della difesa. Se invece continuiamo con questo andazzo di incapaci, non credo che l'Italia e gli Italiani andranno a finire bene.

buonaparte

Mer, 17/04/2019 - 20:34

in spagna quando è arrivata una barca nella costa senza che fosse intercettata dai militari il governo ha rimosso tutti i comandanti , qui arrivano e nessun comandante dei militari viene rimosso ,ma non solo la ministra dice che dobbiamo essere invasi e ci si bea degli arrivi fantasma. POCHI LO SANNO MA ABBIAMO IL MONTE STIPENDI DELLE FORZE ARMATE PIU ALTO PROCAPITE DEL MONDO DOVUTO AGLI STIPENDI PIU ALTI DEGLI UFFICIALI PERCHè PARAMETRATI ALLA FAMIGERATA LEGGE ITALIANA BASSANINI SUI DIRIGENTI STATALI E AL RIMBORSO DELLE MISSIONI ALL'ESTERO.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/04/2019 - 20:44

2. La stessa politica è stata seguita successivamente fino alle ultime elezioni politiche, con un lieve miglioramento con il governo Renzi, abbattuto dalle discordie interne nel partito proprio perché stava cambiando. Nei momenti difficili uno stato serio deve eleggere gli uomini giusti al posto giusto, vedi Churcill negli anni '39-45. noi uno statista l'avevamo: Berlusconi, che proprio le sinisre hanno fatto di tutto per distruggere, appoggiando potenze straniere che ben conosciamo ora apertamente. Era l'unico statista italiano che poteva contrastare i loro piani. Ora bisognerebbe votare o il Parlamento eleggere pro tempore proprio Berlusconi e Salvini, uno come Premier e l'altro come ministro degli Esteri, con Meloni alla Difesa.