Non è un voto sull'ambiente. "Mandiamo a casa il governo"

Seggi aperti dalle 7 alle 23. Svanita la portata ecologista del referendum, resta la sfida al premier. Le opposizioni: un segnale ai politicanti come Napolitano

Roma - Urne aperte da stamattina fino alle 23 per il primo appuntamento elettorale del 2016.

Dopo settimane di chiacchiere a ruota libera su trivellazioni, concessioni, piattaforme, royalties, petrolieri cattivi, cozze buone, liceità o meno dell'astensione, oggi si vota sul cosiddetto referendum no-triv (che però con le trivelle o col petrolio c'entra poco o nulla, in ballo c'è esclusivamente la durata di trentacinque concessioni estrattive entro le 12 miglia marine, che in massima parte estraggono metano). L'attenzione politica sarà concentrata tutta ed esclusivamente su un dato: la percentuale dei votanti. Perché la consultazione promossa da alcuni presidenti di Regione (i cittadini infatti non sono stati coinvolti, non una firma è stata raccolta, ha deciso tutto un gruppetto di governatori di destra e di sinistra, in sfida al governo) sia valida, come è noto, dovrà votare almeno la metà più uno degli aventi diritto: su 50 milioni e passa di elettori, almeno 25 milioni dovranno decidere di recarsi alle urne.

Nel giorno del cosiddetto «silenzio elettorale», ieri i fronti pro e contro il referendum si sono sparati le ultime cartucce propagandistiche. E quelle del fronte del sì hanno perso cammin facendo ogni valenza ambientalista (poco credibile, dato lo scarso impatto del quesito) per assumerne una tutta politica: dal grillino Di Battista al capogruppo forzista Renato Brunetta; dal segretario di Sel Nicola Fratoianni alla candidata di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni; dal verde Pecoraro Scanio al leghista Matteo Salvini sono tutti accomunati dallo slogan: «Andate a votare per cacciare Matteo Renzi». Assicura Brunetta: «È un'occasione importante per mandare a casa Renzi e il suo governo illegittimo». «È un segnale ai politicanti come Renzi e Napolitano», incita Luigi Di Maio.

Il premier, dal canto suo, ridimensiona la portata politica della consultazione, richiamando al merito: «Situazione assurda, non è un referendum politico, non si vota sul governo. Si vota sul futuro energetico del Paese e sul destino di 11mila lavoratori», spiega. E «poiché il riscaldamento di inverno ci serve, e non andiamo a lavorare in monopattino, sarà bene che l'Italia sfrutti tutte le risorse di cui dispone».

In casa Pd, anche la minoranza tifa apertamente per il quorum e - sotto sotto - contro il governo. A cominciare dal pasdaran referendario Michele Emiliano, che punta ad un buon risultato nella sua Puglia (dove non esistono trivelle) per accreditarsi come leader del fronte anti-renziano. Lo attacca frontalmente un altro Pd pugliese, il presidente della Commissione Bilancio Francesco Boccia: «Chi utilizza il referendum contro il governo abbia l'onestà di ammetterlo: l'opposizione al premier si fa nei congressi o alle elezioni. E l'emergenza ambientale in Puglia non riguarda le trivelle, ma lo smaltimento dei rifiuti e i depuratori». Romano Prodi, che ha definito il referendum «un suicidio nazionale», fa sapere che andrà a votare no.

Commenti

AH1A

Dom, 17/04/2016 - 08:34

Oggi si preannuncia un'altra sconfitta.

Giuseppe Ferrero

Dom, 17/04/2016 - 08:36

Se si ritiene che l'attività di estrazione sia utile e legittima, a mio parere bisogna andare a votare e votare NO. Innanzitutto, come recita la Costituzione (art. 48), votare è un dovere civico. In secondo luogo non andare a votare sperando che non si raggiunga il quorum è come sperare di vincere la partita a tavolino senza giocare. E' auspicabile invece che la votazione sia valida e che vincano i NO, in modo da sconfiggere l'ideologia ambientalista che tanti guai ha già procurato all'Italia.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 17/04/2016 - 09:36

Purtroppo non si arrivera' al quorum. Referendum pubblicizzato zero. Menefreghismo strisciante. Il problema non e' l'ambientalismo, il problema e' cominciare a sfrattare il pupazzo illegittimo al governo, e eliminare lo scandalo dei pagamementi delle tasse di concessione che non vengono fatti per meno di 50000 barili. Praticamente estraggono gratis.

Totonno58

Dom, 17/04/2016 - 09:38

Balla colossale

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 17/04/2016 - 09:49

È il colmo: il partito democratico (democratico!) invita i cittadini a non votare! Il teatrino dell'assurdo ohohohohohoh...

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 17/04/2016 - 10:03

Ma andassero al diavolo CHI SE NE FREGAAA!!! NESSUNO CHE SI SIA IMPEGNATO OPPOSIZIONI IN TESTA A PROMUOVERE UN REFERENDUM SU UE O IMMIGRAZIONE O SOVRANITA'!!! cose reali e contingenti!

little hawks

Dom, 17/04/2016 - 10:07

Ma quanto ci costano le persone come Pecoraro Scanio? Teorici del nulla ma ben stipendiati dal vitalizio rubato agli italiani parlano per slogan e ingannano le persone che producono la ricchezza che loro dilapidano. Con la teoria non si fa vivere un intero paese, non ci sono scorciatoie ma bisogna essere capaci di lavorare e fare il proprio dovere. Questo referendum è solo contro il governo e non serve ad altro ma costa per le migliaia di seggi, di scrutatori, di mestatori, di politicanti che ci guadagnano.

conviene

Dom, 17/04/2016 - 10:10

Allora si vogliono imbrogliare ancora gli elettori da parte del cdx,della lega, di sel, e dei 5 stelle. Pensavo si andasse a votare per l'ambiente invece il voto è solo politico contro il governo. Basta leggere non solo questo articolo, ma l'articolo di fondo del giornale che dice che se si raggiunge il 35% dei votenti è una sonora sconfitta per il governo. Allora per il giornale il governo ha con se il 70% degli elettori. Questa mi giunge nuova. Mi sembra di leggere sul giornale on line che il cdx è maggioranza. Siate minimamente coerenti. Comunque a scanso di equivoci dopo la vostra presa di posizione non andrò per la prima volta a votare e sono 3 ore che contatto persone che si dicono d'accordo a non votare constatato l'imbroglio che si vuol fare con questo voto. Complimenti e auguri

01Claude45

Dom, 17/04/2016 - 10:11

Le motivazioni per l'atensione e per il NO hanno i loro PRO. Ma, alla luce di queste scelte, visto che il governo si è speso per dire che le estrazioni sono necessarie per il servizio energetico nazionale, NAZIONALIZZI TUTTE LE TRIVELLE. Non è possibile che TOTAL estragga in Italia, paga un Cxxxo di accise e tasse, e VENDE IL NS. PETROLIO/GAS all'estero. Altrimenti, che se ne fa di un collegamento diretto con un pontile a Taranto se non per CARICARE LE PETROLIERE?. Sig. GOVERNENTI E POLITICANTI, IN PRIMIS GLI INTERESSI DEGLI ITALIANI.

INGVDI

Dom, 17/04/2016 - 10:31

E'vero il referndum ha una valenza politica dal momento che il premier ha indicato ingenuamente l'astensione (oltretutto posizione vietata e perseguibile dalla legge). Darà delle indicazioni sulla posizione della gente nei confronti del governo. Se non si arriverà al quorum, tutto sommato vorrà dire che ci meritiamo la situazione che subiamo e siamo d'accordo (chi tace acconsente)sul criminale disegno che prevede l'invasione afro-asietica e la sostituzione di una civiltà.

conviene

Dom, 17/04/2016 - 10:35

Quindi Brunetta, di Battista, Fratoianni ,Meloni, Salvini Pecoraro Scanio sono solo dei millantatori. Cosa c'entra il governo con una questione che dura da 30 anni. Ma loro sono abituati a fare pacchi. E' la loro professione preferita, non avendo idee proprie. Credo che i cittadini siano più maturi di questi nani della politica. Loro vivono grazie alla politica. Non saprebbero fare altro

Fiorello

Dom, 17/04/2016 - 11:09

Che propellente usa Greenpeace sui suoi natanti per le azioni ecologiche in alto mare? Quanto inquina in nome dell'ecologia?

Trinky

Dom, 17/04/2016 - 11:15

certo che questi cattocoomunisti non perdono occasione di raccontarci balle: ci rubano i soldi con tasse e pensioni da fame, debitamente supertassate, mentre loro si comperano aerei, assumono gente in parlamento ( i barbieri sono diventati commessi) e da ultimo il bimbominkia si permette di regalare il mare ai suoi compagni di merende francesi....ma perchè non rimanda quello vestito di bianco ad avignone?

titina

Dom, 17/04/2016 - 11:16

Vi sembra onesto indire un referendum sulla trivelle e poi invece dare una connotazione politica? E' DISONESTA', DISONESTA', DISONESTA'

conviene

Dom, 17/04/2016 - 11:31

Mi risulta che Brunetta, Meloni, Salvini, Di Maio abbiano presentato mozioni si sfiducia contro il Governo. Si misurino in parlamento e a quei risultati si attengano e si adeguino. Non turpiloquino gli elettori mascherando un voto sui pozzi di metano e petrolio con la sfiducia al governo. Questa è mala fede allo stato puro. Questo è un metodo hitleriano , mussoliniano o se preferite putiniano

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 17/04/2016 - 11:39

Renzi, dopo il faticoso lavoro giovanile (diciamo così) presso il babbo, da sempre ricava emolumenti abbondanti dalla politica e, da ex-sindaco, pretende di essere uno statista approfittando della prepotenza istituzionale di Napolitano che lo ha "nominato". E' giusta una partecipazione al voto, più ampia possibile, per sbeffeggiare questo personaggio arrivista, senza qualità.

linoalo1

Dom, 17/04/2016 - 11:40

Ridicoli tutti!!!Per gli Italiani,cosa cambierà se vince il si,il no o,molto più realmente,molti Italiani non voteranno???Ben diverso sarebbe stato se il tema del Referendum avesse riguardato direttamente il Popolo Italiano!!!Se il Tema Fosse stato la Permanenza nell'Europa o la Chiusura delle Frontiere,l'affluenza sarebbe stata un Record Mondiale!!!In quel caso si che si poteva mandare a Casa il Governo!!!Oggi,comunque vada,il Governo non avrà conseguenze!!Quello che fa rabbia,è che questo Inutile Referendum,dobbiamo pagarlo noi Cittadini a cui non frega niente!!!!

freevoice3

Dom, 17/04/2016 - 11:44

Parole sacrosante, mandiamo a casa questo governo disastrato e incompetente che ci sta rovinando. Il ciarlatano toscano si deve solo vergognare.

Ritratto di viotte17121957

viotte17121957

Dom, 17/04/2016 - 11:50

@conviene se vuole parlare di "nani" della politica renzi e napolitano sono maestri in questo visto che nei giorni scorsi hanno fatto propaganda a favore dell'astensione e per sua informazione un articolo del codice ribadito dalla cassazione vieta a chi ha un ruolo pubblico di fare propaganda per l'astensione:la pena va da 6mesi a 3anni!!! se l'avesse Silvio Berlusconi .......?? Apriti cielo........!!!

Gianni000

Dom, 17/04/2016 - 12:27

Purtroppo le opposizioni non contano nulla in questo regime stalinista di Renzi, mai eletto dal popolo. Solo noi cittadini potremmo mandarlo a casa, ma da molti commenti vedo che preferiscono leggere la gazzetta dello sport, e non sanno il potere che hanno in mano, offuscati da un imbonitore come Renzi che parla bene, ma sta consapevolmente come trattare le folle, con i metodi come dal libro "fattoria degli animali".

gluca72

Dom, 17/04/2016 - 12:30

io vado a votare e lo sto chiedendo anche ad altri di farlo , per dire la nostra alla faccia di questo governo di renzi di napolitano per cui votare è una cosa in più: il popolo non si immischi. Incompetenti incapaci di fare una legge per riscuotere il canone e che pretendono di cambiare la costituzione.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 17/04/2016 - 12:33

ATTENZIONE!!! ATTENZIONE!!! ATTENZIONE!!! ATTENZIONE!!! ATTENZIONE!!! ATTENZIONE!!! Il ministero degli interni di regime sta diffondendo cifre di affluenza alle ore 12 assolutamente parziali perché riguardano la metà dei comuni senza specificare la consistenza degli stessi. E' quindi una percentuale che - anche ammettendo che sia vera - non riguarda il 50% degli aventi diritto ed è quindi assolutamente inattendibile. La domanda vera è: perché si diffondono dati non significativi? La stragrande maggioranza degli italiani ha raccolto l'appello del grande Sallusti: "non importa se votate SI o NO, andate alle urne per votare contro Renzi", e quindi.........

tRHC

Dom, 17/04/2016 - 12:48

conviene:invece il tuo idolo pinocchietto,oltre la politica imbrogliona che sa fare di utile???Ah gia' e' stato anche boy scout!!!!!

tRHC

Dom, 17/04/2016 - 12:50

Fiorello:ma come non sapevi che Greenpeace per i suoi natanti usa acqua di rose????

pinux3

Dom, 17/04/2016 - 13:08

Alle 12 la partecipazione è dell'8%, il che significa FLOP per chi sperava di "approfittare dell'occasione" per far fuori Renzi...Auguri, sarà per un'altra volta...

giottin

Dom, 17/04/2016 - 13:42

Fiorello, tutto rigorosamente a remi ha ha ha ha ha

Italiano_medio

Dom, 17/04/2016 - 14:06

@ Giuseppe Ferrero - "Se si ritiene che l'attività di estrazione sia utile e legittima, a mio parere bisogna andare a votare e votare NO" - mi sa che si deve informare meglio prima di dare fiato alle trombe ... utile a chi ? Povera italia.

DuralexItalia

Dom, 17/04/2016 - 14:15

Per me sto referendum è un gran "vaccata" che è costata allo Stato italiano più di 300 milioni di euro solo per organizzarlo. Non è con questi test "politici" di basso profilo che si manderà a casa Renzi ed il suo governo. Ci sono 2 test ben più importanti: 1) il referendum sulle riforme costituzionali ad ottobre; 2) Quest'estate, se l'impianto del governo libico di Serraj dovesse saltare e l'Italia verrà invasa da centinaia di migliaia di migranti. Personalmente credo ma non lo auspico visto il caos che ne deriverebbe, che sia il secondo test a far saltare questo governo. Quello di oggi è solo una "fetecchia" a cui rimedierà in fretta, anche in caso di eventuale raggiungimento di quorum, con una nuova legge apposita... Ma figuratevi se cade per le "trivelle"!

settemillo

Dom, 17/04/2016 - 15:02

Secondo me renzino dovrebbe abbandonare a...PRESCINDERE;di disastri e sotterfugi ne ha combinati a IOSA. Via, Via , Fora di Ball. Oltre tutto il presidente del consiglio NON eletto dal popolo, risulta abusivo a tutti gli effetti ed è stato insediato dal kompagno napolitano, quindi è fuorilegge.

anna.53

Dom, 17/04/2016 - 15:03

Un' inutile prova su argomento esiziale , passarella per vescovi che millantano competenze ecologiste , per giunta gravate dalla parzialità e superficialità delle argomentazioni , occasione per prove di forza all'interno del PD e altro. Esborso di soldi immane. Basta, basta, basta.

gigetto50

Dom, 17/04/2016 - 15:23

...l'attivita' di estrazione é legittima...non c'é ombra di dubbio...ma quello che non é legittimo invece, é pretendere che non ci siano scadenze....fino all'esaurimento del giacimento. Non esiste contratto commerciale, non esiste concessione, che non abbia una scadenza. Piu' o meno lunga come si vuole ma una scadenza é obbligatora. Altrimenti significa consegnarsi nelle mani di qualcuno senza possibilita' di revoca. E questo non va bene.....spuzza...come dice il Papa. Oppure é imperizia nella gestione dei contratti. In tutti e due i casi, A CASA.

Egli

Dom, 17/04/2016 - 15:25

"Non si vota sul governo", dice Renzi. Ma se le cose andranno come auspica, trasformerà l'esito del referendum in un plebiscito.

vince50_19

Dom, 17/04/2016 - 15:56

01Claude45 - Il problema credo che stia nei termini da lei spiegati ma in Italia deve per forza esserci il solito litigio fra sx e dx, le solite prese per i fondelli che distraggono dalla problematica da lei illustrata etc. etc. Un po' come la faccenda delle banche toscane coinvolte in azioni veramente disdicevoli in cui tutto è rallentato, allontanato dalle luci dei riflettori dei media e della stampa, quasi che non fosse accaduto niente di importante. Purtroppo ebbe ragione "qualcuno" (fra Giolitti o Mussolini) quando disse "Governare gli italiani non è impossibile, è inutile". Questo caso come tanti altri è emblematico.

Happy1937

Dom, 17/04/2016 - 16:04

Non sono certo un fautore di Renzi, ma neppure sono uno di quelli che si tagliano i cxxxxxxi per far dispetto alla moglie. Continuiamo pure con le follie che portarono al NO al nucleare, col risultato che paghiamo l'energia molto più degli altri e siamo circondati dalle centrali nucleari di Francia e Svizzera.