Obama e (forse) Renzi hanno nascosto un morto italiano

Tre mesi fa ucciso per errore in un raid Usa. Ma ce lo dicono solo ora

Lo pensavamo vivo nelle mani dei suoi sequestratori, invece era morto da gennaio, colpito dal fuoco di droni (aerei senza pilota) americani lanciati contro una base di terroristi al confine tra Afghanistan e Pakistan. Si chiamava Giovanni Lo Porto, era stato rapito da Al Qaida all'inizio del 2012 in Pakistan dove era impegnato in una missione umanitaria. Tre anni di prigionia e poi, tragedia nella tragedia, la morte per mano di chi era a un soffio da liberarlo. La notizia è stata ieri da Obama: il dolore (con Lo Porto è morto anche un americano), le scuse, l'assunzione piena di ogni responsabilità, il risarcimento morale ed economico. Effetti collaterali di una guerra giusta, si dice in questi casi, soprattutto se non si è parenti o amici della vittima. L'incidente non cambia il nostro giudizio sugli Stati Uniti, che da oltre cent'anni versano il sangue dei loro ragazzi per difendere anche le nostre libertà. Ma in questa vicenda c'è un punto di domanda grande come una casa: perché il presidente Obama ha tenuto segreta la cosa per tre mesi, illudendo i famigliari e prendendo in giro il nostro paese? È mai possibile che i servizi segreti italiani e il governo non fossero informati? Sono fresche di pochi giorni le immagini di Obama e Renzi che si danno pacche sulle spalle alla Casa Bianca, scherzano, dissertano sui nostri vini: Italia very beautiful , Italia di qua, Italia di là. Tutte balle. Evidentemente Obama non ci considera all'altezza di comprendere e gestire una verità tragica come la morte «anomala» di un nostro concittadino. Se quattro giorni fa non l'ha detto neppure a Renzi durante il loro faccia a faccia è cosa molto grave. E se lo ha fatto e Renzi ha acconsentito a tacere, è ancora peggio. Un presidente del Consiglio non dovrebbe prendere ordini da un capo di Stato estero, e tantomeno tenersi per se una notizia del genere.

Tre mesi di silenzio sono inaccettabili. Non c'è riservatezza o sicurezza che tenga. Se Renzi fosse davvero stato tenuto all'oscuro dell'incidente dovrebbe chiederne conto ufficialmente a Obama. Questo non riporterebbe in vita il povero Lo Porto, ma terrebbe almeno accesa la fiammella della dignità dell'Italia. E prenderemo atto che non abbiamo un premier zerbino.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 24/04/2015 - 15:42

Se lo hanno detto evidentemente sapevano che la notizia sarebbe saltata fuori comunque. Renzi? Chi è Renzi? Forse quel comico che si esibisce spesso in televisione facendo finta di essere un politico importante? Ma non si chiama Crozza?

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 24/04/2015 - 17:25

Che domanda idiota!Sono morti un americano ed un italiano e purtroppo solo ora se ne è avuta conferma.Hanno prima avvisato i familiari e dopo hanno ufficializzato la notizia,che riguarda non solo l'Italia ma anche gli USA visto che c'era anche un loro ragazzo di mezzo.In America nessuno sta sollevando una polemica di questo genere,semmai ci si continua a domandare dell'utilità di questa guerra.In Italia ogni scusa è buona per fare sciacallaggio politico.

VittorioMar

Ven, 24/04/2015 - 17:36

Ci voleva anche questo per capire che possono prenderci per fessi come e quando vogliono?L'ONU,gli USA,l'UE,persino gli INDIANI! Che brutta fine che stiamo facendo!E' semplicemente vergognoso!!!

Ritratto di GWENDOLIN

GWENDOLIN

Ven, 24/04/2015 - 18:04

renzi è andato fino a whascinton per mettersi d'accordo su cosa dire e quando. Ragazzi che pena, é una continua presa per il c...!!!! Gwendolin

acam

Ven, 24/04/2015 - 18:15

caro Alessandro e tutti quelli che storcono la bocca per l' evento, ce lo Hanno detto e basta. nella forza delle cose ci sta che se uno va afare il volontario in quelle Zone incontri la morte e ci sta pure che chi l'ha provocata prima di certificare tale morte prenda tutte le precauzioni per non provocarne altre. Ciò non toglie che mi dispiace profondamente per chi rimane nel cordoglio, Giovanni Lo Porto éra una di quelle persone a cui interessava il bene degli atri piu che il proprio e da noi non se ne vedono tanti. per LUI solo condoglianze e non 12 milioni da qui il profondo rispetto anche per i genitori

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Sab, 25/04/2015 - 07:26

è come la storia,uscita ieri,degli arresti degli imam!!!...risale ad una intercettazione del 2010...vero al fano!!!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 25/04/2015 - 11:45

Il peggior presidente degli USA ha taciuto gli esiti di una banale missione di guerra dove sono morti un americano ed un italiano costretti sul posto. Dov'è la novità? Si sa che gli americani non trattano né coi terroristi né coi buonisti. Non è la prima volta. Avrebbe dovuto dirlo a Renzi e Renzi a noi? E perché mai? Anche il peggior presidente che gli USA abbiano mai avuto sa che Renzi e chi costui rappresenta non sono una cosa seria. Se l'è presa comoda e poi ha recitato il solito rito.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 25/04/2015 - 15:37

La diplomazia è l'arte dell'imbroglio addobbata con l'ufficialità istituzionale.