Oltre le slide il nulla Manovra da riscrivere per evitare lo stop Ue

A sei giorni dal Cdm il testo non c'è. Si cerca di limare il deficit ed evitare le una tantum

Scadenza saltata. A sei giorni dall'approvazione - a parte del diapositive della presidenza del Consiglio - non c'è traccia della legge di Bilancio. Ieri sarebbe scaduto il termine entro il quale il provvedimento sarebbe dovuto approdare in Parlamento. Un passaggio obbligatorio e anche l'occasione per conoscere il dettaglio delle misure, visto che per stessa ammissione del governo il testo aveva bisogno di limature. Correzioni di dettaglio secondo la versione ufficiale, modifiche necessarie a meno che non si voglia rischiare che il provvedimento sia respinto dalla Commissione europea secondo fonti del ministero. Possibile che la versione definitiva arrivi lunedì.

Il testo ieri era blindato nelle stanze di Palazzo Chigi. Da una parte il segno che il premier ha accentrato ancora tutto, compresa la stesura dei testi. Ma anche il segno che il governo intende recepire parte delle osservazioni che sono arrivate da Bruxelles. Possibile quindi che, alla fine, il deficit del 2017 sia al 2,2% e non al 2,3% come nella versione del Consiglio dei ministri e che qualche una tantum presente nella manovra sia trasformata in una voce in entrata stabile. Non l'aumento dell'Iva come vorrebbe la Commissione, ma una entrata a prova di bomba.

Qualche novità ieri è emersa a proposito del decreto fiscale, collegato alla legge di Bilancio. Confermato il tramonto degli studi di settore per alcune categorie a partire dal 2017, con una riforma che dovrebbe comunque andare a regime nel 2018. Al loro posto una sorta di pagella dei contribuenti. Si chiameranno «indici di fedeltà fiscale» e prevederanno meccanismi premiali. Chi rientrerà tra gli affidabili non avrà controlli e potrà avere rimborsi fiscali più veloci, ha spiegato il viceministro all'Economia Luigi Casero.

L'obiettivo è eliminare controlli sui contribuenti a meno che non ci siano sospetti fondati di frodi. Gli studi di settore saranno eliminati in particolare per quelle categorie che hanno ricavi non prevedibili. Ad esempio avvocati e altri professionisti che hanno picchi di lavoro in alcuni periodi e un calo in altri.

Confermate le misure di «semplificazione» come la comunicazione periodica dei dati Iva ogni tre mesi e l'obbligo di fatturazione elettronica tra privati e il pagamento delle tasse «per cassa», che permetterà di eliminare alcuni strumenti come «lo spesometro». Nel decreto fiscale ci sono anche due fondi: uno da 600 milioni di euro per l'occupazione e l'altro da 700 milioni di euro per l'accoglienza degli immigrati (e da cui si attingerà per dare i 500 euro ai sindaci che li accoglieranno).

Il governo non ha citato una delle misure più attese dai commercialisti e dai contribuenti, cioè l'estensione o una riedizione del provvedimento sui beni ai soci, cioè la possibilità di chiudere società di comodo e assegnare i beni ai soci, oppure trasformarle in società semplici. La misura farebbe comunque parte del decreto fiscale o sarà contenuta in uno dei decreti ministeriali che seguiranno. Dovrebbe essere una proroga della normativa in vigore l'anno scorso, per altri sei mesi.

Possibile che le materie fiscali vengano spacchettate in due provvedimenti, dando la precedenza, tramite il decreto fiscale, a quella che hanno effetto sui conti del 2016 e rinviando alla legge di Bilancio le altre. Le commissioni Bilancio di Camera e Senato si stanno preparando all'esame della legge e alla presentazione degli emendamenti.

Tra le richieste che stanno arrivando a maggioranza e governo quella di intervenire ulteriormente sugli immobili. Ieri Confedilizia ha ribadito che rispetto all'era pre Monti tassazione sugli immobili è aumentata del 150% e ha chiesto una riduzione di almeno l'uno per cento, oltre alle misure fiscali per le ristrutturazioni.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Ven, 21/10/2016 - 13:12

italiani continuate a votare pd per importare miliardi di africani invasori fancazzisti a vostre spese, continuate a votare pd, continuate...

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 21/10/2016 - 13:26

Pensare che la nostra Italia è in mano a bambocci come questo della foto, senza peraltro che nessuno li abbia mai votati, è allucinante.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 21/10/2016 - 13:32

questo governo, sà solamente, varare tesse, mettere la marina per andare a prendere il flusso di migranti, per volerceli mettere nelle nostre case, aumentarsi gli stipandi, e prenderci per il culo, se poi ci sono cose importanti da fare , fanno i finti tonti. fortunatamente che Berbusconi è fuori dalle quinte altrimenti la colpa sarebbe tutta sua .

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 21/10/2016 - 13:33

e questi dovrebbero avere dei super stipendi? In fabbrica lo avrebbero licenziato subito.

giancristi

Ven, 21/10/2016 - 13:41

Renzi fa i furbo e la UE è pronta a censurare la manovra. Siamo curiosi di sapere quale sarà la cifra stanziata per l'"accoglienza". Soldi rubati agli italiani! Le navi della Marina Militare devono stazionare nelle acque prospicienti le nostre coste! Non è nostro compito raccattare clandestini nelle acque libiche. Ma se non si caccia Pinocchietto, le spese aumenteranno sempre più!

blackbird

Ven, 21/10/2016 - 13:41

@ giangol: Votare? Che serve votare, hanno mandato via un presidente democraticamente eletto, hanno preso il governo (attuale) senza avere i voti popolari. Al Senato, senza i servi sciocchi (eletti con i voti anti-PD) il governo non avrebbe la maggioranza. In Italia la democrazia è morta e sepolta, i voti non contano più nulla, votare non serve a niente.

Boxster65

Ven, 21/10/2016 - 14:18

Un'accolita di buffoni, a partire da Renzi e Padoan. Un baro al poker ha più credibilità di questi saltimbanchi!!

conviene

Ven, 21/10/2016 - 14:22

Quando dovrete rimangiarvi tutto , giornalista e commentatori chiederete venia o continuerete con i vostri sproloqui. Quale una tantum. Vi siete sognati questa notte?

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 21/10/2016 - 14:22

Mi sa che la cena alla Casa Bianca gli resterà indigesta.

unz

Ven, 21/10/2016 - 14:30

il nulla senza interruzioni in Italia c'è dal 1968. Il paese va avanti grazie alle iniziative personali.

TitoPullo

Ven, 21/10/2016 - 14:33

E basta levantini a parlare sempre di spartire la miseria.....E' ampiamente dimostrato ormai che siete incapaci di creare le condizioni per generare ricchezza anzi...sperperate in spesa corrente! E toglietevi dai piedi branco di incompetenti!! Ma cosa gira Pinocchio avanti/indietro e non porta a casa nulla!!! Ma smettila spocchioso pallone gonfiato !!

unosolo

Ven, 21/10/2016 - 14:34

purtroppo quando non è il popolo a scegliere il governo ci si trova in un regime mascherato , ora che il debito cresce senza freno e le tasse sono al livello massimo di sopportazione è il caso di cambiare e farsi sentire , non è possibile che pensioni e stipendi vengano decurtati e sentirsi dire " abbiamo abbassato le tasse ! " unico governo a prendere in giro il popolo che paga e sa dei furti. ladri ci si nasce , e mentire è una tara familiare.

blackbird

Ven, 21/10/2016 - 14:41

@ giancristi: Renzi sta facendo il "lavoro sporco" che gli altri governanti europei non vogliono far vedere, ai loro elettori, che stanno facendo. La manovra italiana sarà approvata tra mille tensioni, ma sarà approvata, perché in linea con quanto promesso e concesso. Tanto lo sanno tutti che pali e paletti sono messo solo per avere una scusa per mandare a casa i leader scomodi ai veri manovratori del potere nella EU.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 21/10/2016 - 15:08

Il nulla? Questo governo e' il nulla, le promesse non mantenute, le balle, i posti di lavoro, la scuola. E' un enorme gigantesca balla. In concorrenza con il governo monti per il peggiore dal 46'.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 21/10/2016 - 15:14

@blackbird alle comunali e regionali gli itaglioti votano pd, al referendum voteranno si per avere ancora piu africani da mantenere. questo paese ormai non ha più speranze e contento di avere gli occhi chiuso quando qui sarà l'inferno allo stato puro. auguri ai vostri figli e nipoti

brunicione

Ven, 21/10/2016 - 15:17

Ci sono almeno 50 milioni di Italiani che hanno chiaro in testa, come fare a ridurre il deficit del paese, e una valanga di politici ignoranti ed incapaci che non lo vogliono capire: RIDUCETE STIPENDI, PRIVILEGI, PENSIONI D'ORO e altro, per quanto i politici Italiani siano stupidi, è mai possibile che non lo capiscano......

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 21/10/2016 - 15:27

Hanno sempre il coraggio di difendere l'indifendibile,con arrampicate sugli specchi da manuale olimpionico!!!@blackbird:....Non sono d'accordo,sul "non voto"...Facciamo il loro gioco,non andando a votare partiti, che SICURAMENTE SONO CONTRO l'andazzo generale.("non oppositori responsabili")

linoalo1

Ven, 21/10/2016 - 16:02

Bravo Padoan,tu si che te ne intendi!!!Forse è per questo che,Renzi,lo ha cercato a lungo con il Lanternino!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 21/10/2016 - 16:06

@brunicione:.....lo capiscono,lo sanno,e come!Per questo tengono duro.Del resto la stragrande maggioranza degli italiani,vota partiti che sono d'accordo con questo andazzo,o ne sono "oppositori responsabili"!!!@stenos:...d'accordo,...vale quanto scritto prima....

canaletto

Ven, 21/10/2016 - 16:18

CARO PADOAN, FRA POCHI GIORNI E' IL TUO COMPLEANNO OVVERO HALLOWEN. SMETTILA DI IMBROGLIARE I BILANCI CHE SIAMO COL CULO A TERRA

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 21/10/2016 - 16:33

Se la UE vuole alzare la paletta rossa, gialla o verde non mi interessa una pippa! So solo che se si continuano a fare due passi avanti e tre indietro usciremo dal tunnel dalla parte sbagliata! E' ora che tolgano il disturbo l'hanno capito anche i neonati che sanno stampare solo banconote da 80 euro spendibili alle feste dell'Unità o alla Coop come punti regalo!

Giulio42

Ven, 21/10/2016 - 17:11

Prima, la triade dei presidenti non eletti per ascoltare Bruxelles ha fatto chiudere fabbriche, creato milioni di disoccupati, speso milioni in cassa integrazione, distrutto la vita a qualche milione di esodati, per non parlare della povertà che dilaga e di chi si è tolto la vita oppresso dalle tasse. Adesso, per fare cassa, vuole riempire il paese di immigrati irregolari non sapendo che questi ci costeranno ben di più della miseria che ci sarà concessa perché nessuno li prenderà. E tutto questo, tra viaggi e spot.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 21/10/2016 - 17:32

Questi ci portano al disastro. verranno rincorsi, ma non coi forconi, con qualcosa di più pesante. Complici attivi i furboni che l'hanno votato (nessuno, perchè è stato messo lì come bella statuina) o meglio che continuano ad appoggiarlo. Quando ci verrà presentato il conto da pagare, lo daremo a questi furboni, dovranno pagarlo loro, volenti o no.

unosolo

Ven, 21/10/2016 - 17:48

i debiti rovinano le famiglie , chi ne trae vantaggi ? abbiamo ancora la banca ? guarda caso solo le banche e i CDA delle stesse questo governo ha salvato condannando risparmiatori e pensionati , il potere cosa fa. pensate se disgraziatamente gli riesce col SI cosa saranno capaci di fare.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 21/10/2016 - 19:36

Questo Padoan più che un vero economista sembra un pianeta che gironzola attorno al suo "sole"di riferimento. Quando occorre da il via alle danze dei numeri, a suo comodo.