Omotransfobia, la legge dei giallorossi spacca il mondo Lgbt

I giallorossi viaggiano verso la legge contro l'omotransfobia, ma le proposte di Pd e 5Stelle differiscono. Gli Lgbt si spaccano sul tema

Da una parte la necessità di dare seguito alla cosiddetta "piattaforma Cirinnà", dall'altra quella di non tradire le aspettative dell'universo Lgbt: l'iter di una delle proposte di legge dei giallorossi, quelle che riguardano l'anti omotransfobia, è partito da qualche giorno, ma già si percepisce una bagarre niente male. Di sicuro questa maggioranza vuole elevare il tema dei "nuovi diritti" al centro delle priorità programmatiche. Ma, come vale anche per gli altri ambiti, bisogna che tra dem e pentastellati venga trovata una quadra. Altrimenti portare a dama il provvedimento diventa difficile.

Nel caso di specie, il dibattito si è aperto tra le sigle che caldeggiavano da tempo di riempire questo presunto vuoto legislativo. Perché intanto è bene dire che non esiste soltanto una proposta: quella che sembra avere più possibilità di essere approvata in breve tempo è dell'onorevole Alessandro Zan, che è espressione del Partito Democratico. Se non altro perché è quella che già viaggia sulla navetta parlamentare.

Ma per completezza d'informazione bisogna annoverare pure la presenza di un disegno pentastellato, che è portato avanti dalla senatrice Alessandra Maiorino e che aspetta di abbandonare i nastri di partenza. La maggioranza è dinanzi un bivio, mentre la comunità Lgbt si spacca sul sostegno all'una o all'altra strada da seguire. Non si tratta, del resto, di interventi legislativi identici.

Secondo quanto riportato sull'edizione odierna di Libero, ArciGay ha già comunicato di appoggiare in tutto e per tutto la proposta di Zan, mentre Gay Center preferirebbe di gran lunga l'opzione della Maiorino. Il rischio dei giallorossi, da un punto di vista politico, è quello di deludere. Pronosticare chi riuscirà a spuntarla non è semplice: le leggi interverrebbero su fattispecie giuridiche in parte diverse. La sensazione rimane quella di una discussione ancora aperta.

L'universo Lgbt, però, non è concorde: e questo rappresenta un segnale d'allarme in relazione al placet che potrebbe arrivare o no in seguito alla approvazione.

Commenti
Ritratto di giubra63

giubra63

Sab, 26/10/2019 - 17:32

#StopGender

scurzone

Sab, 26/10/2019 - 17:56

Intanto bisognerebbe legiferare per il bene del popolo e non fare cosa vuole il popolo, che di solito non ne capisce mezza.

Homunculus

Sab, 26/10/2019 - 19:24

Ancorché la comunità Lgbt non sia al centro dei miei interessi, da un articolo scritto in questo modo non si riesce proprio a capire quale possa essere l'oggetto del contendere.

d'annunzianof

Sab, 26/10/2019 - 20:55

Ma chi se ne frega de 'sti schifosissimi fxxxi, pervertiti, deviati, depravati e pedofili!

valerie1972

Sab, 26/10/2019 - 20:55

L'omotransfobia è una delle tante supercxxxole della sinistra per le mafie arcobaleno e i sudditi del Ministero orwelliano dell'Amore. Non si possono fare leggi sulle fobie, si fanno leggi su azioni specifiche sanzionabili, che siano o no originate da fobie. Ma decidere la gravità di un reato a seconda del sesso della vittima è una discriminazione incostituzionale mostruosa, e quindi verrà fatta di sicuro. Heil LGBT!

cecco61

Sab, 26/10/2019 - 21:01

La maggioranza degli italiani non sa che farsene di una Legge simile. Se venisse approvata bisognerà stare pure attenti a non pestare un piede a un gay perché si rischierebbero all'istante sanzioni e processi (un po' come già accade se te la prendi, a ragione, con un nxxxo che ti ha fatto qualcosa). Per parità di diritti andrebbe però fatta una Legge pure contro l'eterofobia, sbandierata da troppi impunemente, nonché contro tutti colori che votano a destra, quotidianamente insultati da tutta la sinistra malgrado sappiano solo ragliare di parità e uguaglianza.

Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 26/10/2019 - 22:00

TUTTI A MORTE! MALEDETTI INVERTITI! NEL FUOCO!

Homunculus

Sab, 26/10/2019 - 22:51

valerie 1972 ha perfettamente ragione, quantomeno sul piano giuridico, ma qui si tratta di accaparrarsi un bel pacchetto di voti, fluttuante in prevalenza tra il PD e i 5S, pertanto ci sarà sicuramente un gioco al rialzo tra i due principali contendenti, quindi a chi la spara più grossa... Però, da un articolo ben scritto vorrei capire di quali cavolate stanno parlando.

anna.53

Dom, 27/10/2019 - 08:22

È opportuna anche una legge contro la claustrofobia che deriva dalla pletora di leggi inutili e demagogiche quale questa proposta.