Oms: sigaretta elettronica dannosa come quella vera

La sigaretta «salutista» che fa meno male alla salute? Resta, per il momento, una chimera. E, probabilmente, lo rimarrà per sempre. L'unico rimedio per salvarsi dal veleno del fumo resta uno solo: smettere di fumare. Almeno questo è il parere dell'Organizzazione mondiale della salute (Oms) secondo cui il presunto «minor danno delle sigaretta elettronica è solo un modo diverso delle aziende produttrici per rendere schiave le persone». Schiave, vincolate alla sostanza, dipendenti. Ed è quindi condanna delle e-cig, senza se e senza ma. Sono state un modo astuto per far cominciare i teenager, per non far smettere chi già fumava, senza alcuna riduzione del danno. Non ha dubbi, su una tematica che ha fatto molto discutere, Vera da Costa e Silva, del gruppo di controllo del tabacco dell'Oms, che interviene al congresso internazionale Iaslc sul tumore al polmone, in corso a Vienna.

«Una strategia delle multinazionali del tabacco - attacca Vera da Costa e Silva - negli anni Ottanta ci hanno provato con le sigarette light, che non hanno avuto alcun effetto sulla riduzione del rischio, ma sono state percepite come tali dai fumatori. E adesso sempre nuovi prodotti. Ma attenzione: devono essere regolati dalle leggi, per proteggere i consumatori. Non possiamo lasciarli in mano alle industrie del tabacco, il cui unico scopo è influenzare le leggi e finanziare studi a favore».

Con buona pace dell'ultima arrivata in casa Philip Morris, la sigaretta elettronica con tabacco, appena lanciata in Gran Bretagna e già in vendita anche in Italia. Tante sessioni, qui a Vienna, sui dispositivi elettronici e persino sulla cosiddetta waterpipe, il narghilè. Perché in molte parti del mondo è diffusissimo, 45 per cento di prevalenza in molti paesi del Mediterraneo, ma anche il 17 in alcuni stati americani, insieme ad aromi di vario tipo approvati e dichiarati sicuri. «Per l'ingestione, però - precisa Alan Shihadeh, dell'università americana di Beirut - non per l'inalazione. Ed è tutt'altra cosa». Il dibattito continua. Restando quantomai «fumoso».

Commenti
Ritratto di host8965

host8965

Mer, 07/12/2016 - 10:03

Prima di scrivere certi fantasiosi articoli sarebbe meglio informarsi sulle differenze tra la sigaretta elettronica con ricarica a liquido di glicerina vegetale (la cui presunta dannosità è stata ampiamente smentita anche da luminari della medicina italiani) ed il vaporizzatore di tabacco, che in pratica riscalda il tabacco invece di bruciarlo ma sempre col tabacco ha a che fare.

giovauriem

Mer, 07/12/2016 - 12:10

le due multinazionali del tabacco , non hanno ancora pagata la rata all'oms ?

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 07/12/2016 - 13:01

---chi usa la sigaretta elettronica ---oltre a due sostanze di natura vegetale che si usano già da anni negli alimenti e quindi sono innocue --può avere l'aggiunta della nicotina liquida oppure no---ma anche nel caso si usi la nicotina i danni sono decisamente inferiori all'uso della sigaretta tradizionale poichè nella confezione e combustione della sigaretta tradizionale entrano in ballo decine se non centinaia di sostanze potenzialmente cancerogene--queste cose non le affermo io o pincopallo ---ma le affermava anche uno come veronesi che era un uomo libero e non sotto il giogo delle multinazionali di turno---hasta

manfredog

Mer, 07/12/2016 - 13:32

..la sigaretta elettronica..!? Tutto fumo e niente arrosto; non c'è la combustione, è vero, ma se uno riesce a 'fumare' solo quella (perché molti la abbinano alle tradizionali, quindi..), sta tutto il giorno a 'tirare' la nicotina e quindi diventa ancor più dipendente da essa e, praticamente, non finirà mai di essere schiavo di questa sostanza. Controllarsi, anche qui, è difficilissimo, come lo è per sigarette tradizionali. Bisogna smettere e basta, come dice qualcuno, e c'è un solo modo completamente sicuro: smettere..!! mg.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 07/12/2016 - 14:38

Quando si farà pagare al fumatore l'intera assistenza sanitaria, sarà troppo tardi.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 07/12/2016 - 17:08

Tutte b@lle. E' assodato che il liquido per sigarette elettroniche, contiene almeno un centinaio di sostanze dannose in meno rispetto alla sigaretta tradizionale. Il che significa che è "meno dannosa", certamente non dannosa come le sigarette.