Ora anche Orlando vuole chiarezza

Il ministro chiede una verifica e promette di rispondere al "Giornale"

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando

Roma - A via Arenula si sono già attivati per capire cosa sia effettivamente successo a Ragusa. E il ministro Andrea Orlando ci assicura di «voler rispondere», forse già domani, alle questioni che Il Giornale, nell'editoriale-lettera aperta del direttore Alessandro Sallusti, gli ha posto ieri.

Di mezzo, ovviamente, c'è il week end agostano durante il quale gli uffici giudiziari sono chiusi e reperire le informazioni necessarie ad «approfondire» il caso in questione, come assicura di voler fare il ministero della Giustizia, non è facile. Ma la richiesta di prendere visione degli atti giudiziari è già partita da Roma, con Orlando che ha dato mandato al suo capo di gabinetto di procedere con le verifiche del caso.

La vicenda raccontata dal Giornale, e portata all'attenzione del titolare di via Arenula, si è verificata in Sicilia, nei giorni di Ferragosto. Sulla spiaggia di Vittoria, in provincia di Ragusa, si sarebbe verificato, secondo molti testimoni, il tentato rapimento di una bambina di cinque anni, figlia di una coppia in vacanza nella località balneare, da parte di un uomo. Inseguito e bloccato dal padre della bimba e da altri turisti che avevano assistito alla fuga dell'uomo con la piccola in braccio, il presunto rapitore è riuscito a scappare. Ma è stato successivamente rintracciato e identificato dai Carabinieri in un altro Comune della zona: si tratta di Lubhaya Ram, 43 anni, di nazionalità indiana. Un immigrato irregolare, senza fissa dimora e con alcuni precedenti penali per droga e ricettazione, per il quale un anno fa era stato emesso dal Questore di Ragusa un provvedimento di espulsione, rimasto evidentemente lettera morta. Fermato dai Carabinieri con l'accusa di tentato sequestro, Ram è rimasto per circa 24 ore nella Casa circondariale di Ragusa. Per poi essere scarcerato quando il pm di turno nella Procura della città siciliana ha deciso di non convalidare il fermo, perché il reato di sequestro e sottrazione di minore è stato solamente tentato, ma non si è compiuto.

Dunque, secondo quanto ha spiegato l'avvocato d'ufficio, la pena edittale è inferiore al minimo consentito per la convalida dell'arresto. Ora l'uomo è indagato a piede libero, e gli inquirenti cercano di stabilire quale sia stato il movente del suo gesto (durante l'interrogatorio dei Carabinieri Ram non ha aperto bocca) e di ricostruire la dinamica di quanto è avvenuto, attraverso le testimonianze di chi era presente.

Una «storiaccia a lieto fine», scrive Sallusti al ministro Orlando, conclusasi però con una decisione del magistrato che solleva diverse perplessità. Tre le questioni poste al titolare della Giustizia: «Primo: come è possibile che un pregiudicato fosse a piede libero, senza controlli e restrizioni? Secondo: come può succedere che un pregiudicato con ordine di espatrio obbligatorio se ne stesse tranquillamente in spiaggia a Vittoria? Terzo: com'è possibile che un giudice lasci libero un pregiudicato con ordine di espatrio obbligatorio non eseguito che aveva appena rapito una bimba di cinque anni?».

Al ministro Andrea Orlando viene chiesta una risposta non «in punta di articoli del Codice», ma «di quell'intelligenza e di quel buon senso che le riconosciamo», anche per capire «se il giudice che ha liberato l'uomo meriti la sua e la nostra fiducia».

Commenti
Ritratto di thunder

thunder

Dom, 21/08/2016 - 08:32

INCAPACI! bla bla bla bla ....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 21/08/2016 - 08:48

Ma chi è questo orlando??????

flip

Dom, 21/08/2016 - 09:15

O LE LEGGI NON SONO CHIARE E SONO SBAGLIATE O I "GIUDICI"(?) LE INTERPRETANO COME GLI PARE. FATTO STA' CHE DA PARECCHIO TEMPO I DELINQUENTI ACCERTATI VENGONO RIMESSI SUBITO IN LIBERTA'. ED IL LAVORO DEI CARABNIERI E' VANIFICATO E SI BUTTANO VIA UN SACCO DI SOLDI. A TANTI GIUDICI BISOGNA FARE UN TEST PER VERIFICARE L' IDONEITA' ALL' INCARICO LORO AFFIDATO, E PER VERIFICARE SE PECCANO DI PROTAGONISMO!

achina

Dom, 21/08/2016 - 09:44

Lasciando stare i precedenti reati e che avesse un decreto di espulsione; ma il mio parere da semplice cittadino è: HA RAPITO LA BAMBINA PER POCHI MINUTI, portandola da un posto ad altro posto MA QUALE TENTATIVO!

achina

Dom, 21/08/2016 - 09:47

DOMANDA AI MAGISTRATI: ALLORA PER ESSERE RAPIMENTO DEVE TRASCORRERE UN CERTO NUMERO DI ORE O UNA NOTTE?

Lapecheronza

Dom, 21/08/2016 - 10:18

E' socialmente più pericoloso una persona che tenta di rapire una minore e che avrebbe potuto perfezionare un nefasto intento come la povera Yara Gambirasio se non gli fosse stato impedito oppure delle persone che in forza di un incarico istituzionale consentono a decine di questi soggetti di persistere nelle loro intenzioni ?

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 21/08/2016 - 10:23

Sarebbe ora, che le alte cariche della giustizzia e della politica, si sveglino dal letargo??? Cosa deve ancore succedere, prima di licenziare tutte le NULLITÀ che siedono su poltrone d`orate stipendiate dallo stato Italiano???

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 21/08/2016 - 10:45

Orlando si farà scrivere due righe da divulgare, che diranno tutto e diranno niente. Sarà la solita manfrina di giustificazione a comportamento di pessimo gusto e di poca intelligenza. Inoltre, se la legge favorisce sempre i delinquenti, cambiatela!!!!!!!!!! invece di fare tante svuotacarceri.

Mauro_Biagi

Dom, 21/08/2016 - 11:06

Caro Achina, mi pare che lei faccia parte di quella corrente di pensiero che tende a chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati. Non è sufficiente un tentativo di rapimento per metterle qualche dubbio sull'onestà di quella persona?

Mauro_Biagi

Dom, 21/08/2016 - 11:07

Scusi Achina, non avevo letto il suo secondo commento!

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Dom, 21/08/2016 - 11:17

ma se questo stava scappando con la bambina in braccio come fanno a dire che è un tentato rapimento ? cioè secondo la legge italiana quand'è che il rapimento è da considerare eseguito ?

Fjr

Dom, 21/08/2016 - 11:22

Quindi tentare è meno peggio che riuscire in un crimine secondo la legge italiana ,capito? La prossima volta la risorsa andrà agevolata nel progetto criminale così per la legge sarà tutto più chiaro

Ritratto di Trasimacus

Trasimacus

Dom, 21/08/2016 - 11:26

Il giudice potrebbe benissimo avere ragione, ossia aver rispettato la legge. Se fosse così, sarebbe ancora peggio. Non un errore del giudice, ma leggi che consentono ogni comportamento deviante senza che il colpevole venga mai messo in condizioni di non nuocere. Siamo un paese allo sbando!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 21/08/2016 - 11:33

vedremo cosa dirà, sono certo che si arrampicherà su uno specchio, pur di giustificare il PD :-) altrimenti, dovrebbe almeno ammettere che berlusconi ha ragione sulla giustizia!!!

Giorgio Rubiu

Dom, 21/08/2016 - 11:42

Che il rapimento abbia avuto successo oppure no è irrilevante.Il tentativo c'è stato e l'intenzione di perpetrarlo era lampante.A parte i precedenti dell'indiano che non doveva nemmeno essere in Italia,non c'erano elementi sufficienti per trattenerlo? Si inseguono banditi per una "tentata rapina" perché non si deve poter trattenere un losco individuo per un "tentato rapimento"? Ci si doveva muovere solo dopo avere trovato il cadavere straziato della bambina?

flip

Dom, 21/08/2016 - 11:49

Mauro Biagi. nn voglio assolutamente difendere nessuno. ma lei sa leggere quello che ha scritto Achina?

filder

Dom, 21/08/2016 - 12:11

PURTROPPO DA NOI IN ITALIA VIGE IL MOTTO CHE LA LEGGE E' LEGGE IN BASE A COME SI LEGGE E PENSANDO A GLI ERRORI GRAMMATICALI FATTI AL CONCORSO PER LA MAGISTRATURA, MI FERMO QUI'LASCIANDO AD ALTRI I COMMENTI A RIGUARDO.

agosvac

Dom, 21/08/2016 - 12:13

Credo sia più giusto che il ministro Orlando debba rispondere non al Giornale ma a tutti gli italiani. In Italia ci sono un bel po' di padri di famiglia che si potrebbero trovare nella stessa situazione e TUTTI vorrebbero sapere che difesa avrebbero nei confronti di un rapitore, probabile pedofilo, che la magistratura italiana lascia libero!!! Non crede, il ministro della Giustizia, che si dovrebbe indagare questo magistrato e, possibilmente, espellerlo dalla magistratura in modo da rassicurare i padri di famiglia?????

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 21/08/2016 - 12:16

Siamo in ansiosa attesa di una risposta del Ministro!Visto che siamo in tema di Olimpiadi,sarà candidato alla nuova disciplina:"l'arrampicata degli specchi"!Medaglia d'oro,assicurata!!

amedeov

Dom, 21/08/2016 - 12:24

Se il padre della bambina avesse reagito a suon di pugni al tentato rapimento,cosa sarebbe successo?

Ritratto di nando49

nando49

Dom, 21/08/2016 - 12:28

Ma quale chiarezza! Ci vuole un cambio di mentalità! Basta con il buonismo di leggi che tutelano la delinquenza e lasciano ai giudici troppo margine interpretativo. Poi per gli extracomunitari bisogna facilitare le espulsioni togliendo i ricorsi e facendo firmare la pratica non dal ministro ma dal questore.

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 21/08/2016 - 12:41

Ma veramente qualcuno pensa che il ministro della giustizia possa andare contro chi gli ha permesso di ricoprire quel posto, ma dai commedianti !!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 21/08/2016 - 12:53

chissà perchè ora ci stanno dando ragione...

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 21/08/2016 - 13:06

Ma le leggi, ed i loro criteri di applicazione, non dovrebbero corrispondere al "comune sentire" del Popolo ? E allora, specialmente per questi tipi di reato, si costituiscano delle Giurie Popolari per emettere le sentenze. Saranno sicuramente molto più saggi 3 fruttivendoli, 2 elettricisti, 4 pensionati e 5 casalinghe che asettici giudici "rincoglioniti" da codici e codicilli.

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Dom, 21/08/2016 - 13:13

Chi ha lavorato perché in questo Paese non si sa più cosa è il bene e cosa è il male?. Questo relativismo ci ha fatto diventare un Paese di imbecilli. Con tenacia cerchiamo di ricostruirlo questo Paese senza fare sconti a nessuno.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 21/08/2016 - 13:21

Non capisco questo eccesso di censura. Abbiamo dei ragazzini e belle statuine al governo e non si può dire che sono dilettanti allo sbaraglio? Visto che ci hanno imposto questa ciurmaglia incapace, almeno lasciateci lamentare.

luna serra

Dom, 21/08/2016 - 13:28

«Primo: come è possibile che un pregiudicato fosse a piede libero, senza controlli e restrizioni? “ Perché la legge Italiana non prevede nessun controllo “ Secondo: come può succedere che un pregiudicato con ordine di espatrio obbligatorio se ne stesse tranquillamente in spiaggia a Vittoria? “ Perché in Italia l’espulsione è solo sulla Carta gli danno un foglio e 5-10 giorni per andarsene da solo questi signori cambiano città sperando di non essere controllati “ Terzo: com'è possibile che un giudice lasci libero un pregiudicato con ordine di espatrio obbligatorio non eseguito che aveva appena rapito una bimba di cinque anni?» Perché lo prevede la legge Italiana si va in carcere se si supera in certo numero di anni previsti dal codice. I Politici fanno finta di accorgersi del problema

DuralexItalia

Dom, 21/08/2016 - 13:59

Ammettiamo pure che il PM di Ragusa abbia applicato correttamente tutte le norme in materia di diritto e procedura penale. La scarcerazione di un individuo pregiudicato, clandestino e con decreto di espulsione dall'Italia, senza fissa dimora o stabile occupazione, pur compiendo un reato tra i più abbietti quale il tentato rapimento di una bimba in una pubblica spiaggia, non può non lasciare esterrefatti e sconcertati. A questo punto nasce la giusta rivolta delle coscienze: cosa bisogna fare per andare in carcere in caso di reato? E' un problema di sicurezza sociale e le risposte ideologiche dei soliti noti iper-garantisti (?) non fanno altro che aumentare la rabbia che monta sempre più. Nascerà la voglia di legge e ordine? Sarà proprio così e tra breve pure.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 21/08/2016 - 14:16

Mauro Biagi @ mi sembra che lei o non riesce a leggere o non riesce a capire quello che legge.Per me ACHINA è stato molto chiaro, non ci sono altri modi di interpretare i suoi post.

achina

Dom, 21/08/2016 - 14:27

Gentile signor Mauro, rilegga cortesemente con attenzione i miei due e comprenderà che personalmente lo considero UN RAPIMENTO di minore e non un tentativo! Ma quale stalla e quale buoi: galera a vita; ma non a spese NOSTRE, ma a casa sua!

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/08/2016 - 15:29

Sono anni che qui scrivo che in Italia LO STATO NON C'È PIU e questo è uno dei 1000 esempi che lo dimostrano. Quando un DELINQUENTE (senza importare se Italiano o NO) puo fare quello che vuole senza per questo venire punito, significa una sola cosa, CHE LO STATO NON C'È PIU!!!AMEN.

flip

Dom, 21/08/2016 - 16:06

hernando45. vedi di usare con più appropriatezza il termine "STATO". Lo Stato siamo tutti noi 60milioni e passa di Italiani. puoi benissimo scrivere che non c'è un governo, inteso come tale, capace, preparato, compresi i relativi annessi che dipendono da esso ma che è composto solo da pagliacci ed anche da persone poco serie (sono educato)

tonipier

Dom, 21/08/2016 - 16:17

"IN QUESTA CATEGORIA CI SONO DEGLI INCAPACI"

Lapecheronza

Dom, 21/08/2016 - 16:52

@venanziolupo: sembra che lei ragioni come l'italiano di sinistra medio cercando di giustificare l'ingiustificabile. Art. 605 c.p.: "Chiunque priva taluno della libertà personale" è sequestro di persona. Poi può sempre sostenere che voleva portarla a casa sua per fargli un regalo e fare una sorpresa ai genitori. Anche chi entra di notte a casa sua senza riuscire a rubare alcunché perché messo in fuga dalle sue urla viene condannato come un bambino che scavalca il suo recinto per riprendersi il pallone entratovi in seguito ad un potente calcio. Il diritto è tutto da rifare, ma prima bisogna farlo con la mente degli italiani.

Lapecheronza

Dom, 21/08/2016 - 16:59

Se ci fosse qualcuno che ha ancora il senso della giustizia in questo assurdo Paese, si inizierebbe a rendere esecutivi tutti i fogli di via denunciando per omissione d'atti tutti coloro che non perfezionano la sentenza. Tutti coloro che non hanno mezzi per vivere documentati vengono portati alla frontiera. Invece di attuare questa cosa elementare, inventano lo spesometro, il redditometro, gli studi di settore per spillare soldi. Se non dimostri come riesci a vivere, ma sei italiano ti tengono d'occhio, se sei immigrato clandestino e per vivere delinqui, ti lasciano stare.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 21/08/2016 - 17:15

Leggo : "Un immigrato irregolare, senza fissa dimora e con alcuni precedenti penali per droga e ricettazione, per il quale un anno fa era stato emesso dal Questore di Ragusa un provvedimento di espulsione, rimasto evidentemente lettera morta" - - - Ennesima riprova che questo paese è diventato il il miglior Centro Addestramento Cxxxxxi al mondo. – Tra l'altro, mi piacerebbe che il serafico Angelino, allorché si impettisce sciorinando quanti decreti di espulsione sono stati emessi, specificasse quanti con esito fisicamente riuscito e quanti sono rimasti carta da . . . parati. Poi ci spiegherà anche, il serafico Angelino, che i crimini sono in netta diminuzione. Ovvio, se liberano i delinquenti come in questo caso, il crimine non viene conteggiato nelle statistiche, ergo siamo in un'oasi di serenità. Bande de cons ! (in francese suona molto bene e sintetizza fedelmente la realtà italiota).

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 21/08/2016 - 17:27

LAPECHERONZA, il fatto è che questo diritto lo hanno fatto con il pisello gli stessi cre.tini di sinistra che ora cercano di proteggere la magistratura :) non a caso, napolitano è stato forse l'unico presidente che è andato OLTRE i compiti presidenziali, andando a incentivare o aizzare i magistrati ad accanirsi contro questo o quello :)

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 21/08/2016 - 17:38

(4) Orlando chi? Quel ragazzino spaesato che non ha ancora capito come e perché è diventato ministro della Giustizia? E' in buona compagnia con altri ministri per caso; dalla Boschi alla Madia, da Gentiloni, quello che dorme in piedi e dovrebbe occuparsi delle relazioni estere, a Martina, quell'altro ragazzino che dovrebbe occuparsi di sostenere e tutelare l'agricoltura, e nessuno ha ancora capito perché sia diventato ministro. Questo è un governo casual, fai da te; messo su in mancanza di meglio da un golpe presidenziale. Un governo di dilettanti allo sbaraglio. Se questo è il nuovo che avanza, quelli che rottamano la vecchia classe politica, l’era del “largo ai giovani”, visti i risultati…ridateci i vecchi.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 21/08/2016 - 17:39

(3° invio) Le domande che ha posto Sallusti sono del tutto legittime e logiche. Le stesse domande che si pongono le persone oneste e con un minimo di sale in zucca. E sono domande poste anche dai lettori nei loro commenti. Questi ministri fai da te non hanno e non possono avere giustificazioni. Se anche dovessero rispondere sarebbero risposte di circostanza scritte dai ghostwriter del ministero. Non devono cercare attenuanti, si devono dimettere, andare a casa per manifesta incapacità e perché stanno creando all’Italia gravissimi danni; sono peggio di una calamità naturale. Anzi, se avessimo ancora un minimo di orgoglio e di coraggio, sarebbero già davanti ad una Corte marziale (da istituire, visto che siamo in guerra) a rispondere di alto tradimento per aver giustificato e favorito l’invasione da parte del nemico del suolo nazionale.

carpa1

Dom, 21/08/2016 - 17:56

Che cosa vuole capire prima di rispondere? Ma legge le cronache che riportano, ogni giorno per 365 giorni all'anno, accadimenti simili, e se possibile anche peggio, che ci raccontano il "lavoro" della nostra magistratura? Ma che ci sta a fare un ministro della giustizia, a parlare di aria fritta ad ogni ricorrenza in cui gli ermellini sfilano in pompa magna (o sarebbe meglio dire: magna magna)?.

sparviero51

Dom, 21/08/2016 - 18:32

GIUDICIUME POSTSESSANTOTTINO !!!!!!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 21/08/2016 - 19:10

@flip:...il problema è che questo STATO inefficiente,non opera per grazia di MARZIANI,ma della stragrande maggioranza degli italiani,attraverso il loro voto ed il non voto!!!

toby111197

Dom, 21/08/2016 - 19:45

Giudice chiaramente incapace e privo di buon senso , è impensabile avere fiducia in un personaggio del genere andrebbe radiato o messo in condizioni di non nuocere tanto quando l Indiano ( consegnatelo ai genitori della bambina )

Giorgio Mandozzi

Dom, 21/08/2016 - 19:52

Questa è la magistratura che vanta e pretende l'assoluta indipendenza. Non dispongo di dati certificati ma quelli "a sensazione" dicono che in mancanza di palese ammissione del reo confesso non arriviamo ad alcuna sentenza oltre il ragionevole dubbio. I casi di Yara, Garlasco, Sara. E vogliamo parlare della povera Meredith? Davvero una magistratura sconcertante. A questo va aggiunto l'incapacità, l'ignavia e la falsità della classe politica intenta sempre alla ricerca del consenso e mai della verità.