La Chiesa in pressing su Conte per fermare il M5s sull'eutanasia

La depenalizzazione dell'eutanasia può passare entro settembre. In Vaticano stanno alzando il tiro, cercando aderenze nel governo giallorosso. Così la Santa Sede vuole scongiurare il provvedimento

Il MoVimento 5 Stelle vuole depenalizzare l'eutanasia, mentre dalle parti di piazza San Pietro sperano in un colpo di scena. Uno in grado di evitare discese relativiste. C'è il sospetto che il governo giallorosso possa schiacciare l'acceleratore sulle riforme in campo bioetico. E il Vaticano, nonostante si sia distinto per il favour al Conte bis, sta lavorando affinché i "valori non negoziabili" non vengano intaccati dall'azione dell'esecutivo.

La Conferenza episcopale italiana, con il cardinal Gualtiero Bassetti in testa, ha organizzato un incontro pubblico: verrà ribadita la contrarietà a qualsiasi apertura sulle pratiche eutanasiche. L'appuntamento è per il prossimo 11 settembre, a Roma. Ma non sono solo i presuli del Belpaese ad avere timore che qualcosa possa cambiare in peggio. Il monito è arrivato dall'alto. Papa Francesco, parlando con gli oncologi qualche giorno fa, ha spiegato ancora una volta come l'eutanasia non possa essere equiparata a una "libertà". Jorge Mario Bergoglio, in relazione a questi temi, è sempre stato chiaro. Non esistono margini di discussione. E allora bisogna cercare un equilibrio tra la necessità di mettere all'angolo i sovranisti - ieri mons. Matteo Maria Zuppi, che verrà creato cardinale in ottobre, ha dichiarato che gli indipendentisti non fanno il bene della nostra nazione - e l'esigenza di evitare che la nuova maggioranza approvi provvedimenti contrari ai propositi della Santa Sede. Non è un'impresa semplice.

L'iter legislativo è stato avviato dai pentastellati, mentre il Partito Democratico, almeno sino a questo momento, non ha reso note le sue intenzioni. Certo, c'è una parte di Pd che non può non augurarsi che la depenalizzazione dell'eutanasia entri a far parte del nostro sistema giuridico. Basti pensare al post della senatrice Monica Cirinnà. Quello che sembrava dettare il paradigma da seguire sin dal giuramento del nuovo governo. Le posizioni prese in passato dai piddini, poi, testimoniano come il centrosinistra italiano abbia sempre spinto per una legge che delimitasse il campo della "buona morte". Delimitare, in questo caso, significa anche far comparire l'istituto. Ma c'è anche una parte di Partito Democratico che non ha alcuna intenzione d'inaugurare il nuovo corso, nemicandosi le alte sfere del Vaticano.

L'edizione odierna della Stampa ha citato il neo ministro Dario Franceschini, che potrebbe fare da argine al disegno grillino. E poi c'è il premier: Giuseppe Conte è stato ricevuto in udienza privata dal Santo Padre poco dopo il suo secondo esordio a Palazzo Chigi. Si dice che abbia aderenze di peso presso i sacri palazzi. Una settimana fa è deceduto il cardinale Achille Silvestrini. In funzione della triste scomparsa, si è parlato anche del professor Giuseppe Conte: è stato un suo allievo. Qualche dettaglio può essere appreso in questo articolo de l'Huffington Post. All'uomo che aveva fatto da mediatore nel governo gialloverde, insomma, non sembrano mancare contatti in Santa Sede. Il pontefice argentino e i vescovi della Chiesa cattolica italiano potrebbero confidare in un'alleanza stretta con il presidente del Consiglio. Questo è quello che si deduce leggendo alcune fonti questa mattina. Ma il tempo sta trascorrendo inesorabile.

Per comprendere a pieno i perché dell'accelerazione da parte del Vaticano, infatti, bisogna guardare alle tempistiche. Poiché esiste una vacatio legis, la Corte Costituzionale è chiamata a riempire un vuoto. C'è anche una data probabile: 24 settembre. E allora la Chiesa Cattolica ha optato per alzare il tiro, con la conferenza romana del presidente Bassetti, ma pure con le parole, chiarissime, del Santo Padre. Poi c'è la proposta di legge, quella d'iniziativa popolare, che Marco Cappato ha promosso e che il presidente della Camera Roberto Fico ha fatto calendarizzare nella passata legislatura. Sono due fronti distinti, ma conducono più o meno allo stesso obiettivo. In Vaticano lo sanno e cercano di schivare quello che vorrebbe bollato senza indugio come "provvedimento relativista". L'alleanza tra MoVimento 5 Stelle e Partito Democratico, però, potrebbe trarre giovamento dalla visione comune in materia bioetica: può fare da collante. La partita appare davvero complessa.

Commenti

stef1600

Dom, 08/09/2019 - 12:36

I tempi sono maturi per una legge sul fine vita. Una legge ben fatta ovviamente, di quelle che garantiscono una morte dignitosa a chi si trova in condizioni disperate. Fatto sta che non c'è nessuna legge che può delimitare le "condizioni disperate" che hanno per forza di cosa connotazioni soggettive. Eventuali limiti all'accesso alla "dolce morte" sarebbero presto abbattuti con ricorsi. Chi può infatti stabilire ciò che rende insopportabile la propria vita se non la stessa persona? Quindi rapidamente si passerà dal garantire una dolce morta a chi si trova in condizioni oggettivamente disperate a chi ha una malattia oncologica o è depresso (è già successo all'estero). In Belgio nel 2018 sono stati 2300 i beneficiari di questo "diritto" (facendo un rapporto sarebbe come se in Italia ne beneficiassere in 12.000). Magari la Chiesa avrebbe dovuto pensarci prima di tirare tufi su Salvini. Ora la frittata è, quasi, fatta e ce la incarteranno ben bene.

killkoms

Dom, 08/09/2019 - 12:39

forti i pre ti!prima li benedicono e poi ne temono gli atti!

blu_ing

Dom, 08/09/2019 - 13:03

che ixxxxxxxe prima vuole i m5scemi poi ha paura delle iniezioni mortali, con salvini sto schifo non sarebbe successo, governo di checche isteriche di atei, proprio come molti falsi preti

Ritratto di Walhall

Walhall

Dom, 08/09/2019 - 13:09

Anche se la Bonino non è nella coalizione, questa proposta la voterà a favore, nonostante il pontefice l'abbia elevata ai sommi prestigi. Che dire poi di Zingaretti, Delrio, Cirinnà, Rosato, Fratoianni e compagni, convinti sostenitori della proposta, non si daranno forse da fare vista l'occasione? Pensa Bergoglio che l'ala cattolica del PD possa rappresentare la maggioranza capace di ostacolare questa legge? Sarebbe più coretto che il Papa si rassegni, è stato lui a santificare i nuovi mostri. Personalmente da liberale di centrodestra, voterei a favore, pur con riserva sulla casistica. Ho visto tanta gente soffrire atrocemente, causa mali incurabili, per mesi nostante flebi di morfina. Nessuno deve essere condannato a vivere quando è già condannato a morire. La santità è una libera scelta, la santità indotta una pena comminata dal peggiore sadismo.

Libero 38

Dom, 08/09/2019 - 13:20

Il kompagno bergoglio dopo aver odiato a morte Salvini,ora usa il servo leccacu... conte per far approvare le leggi che gli fanno comodo.Come quella sull'accoglienza degli rifugiati.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Dom, 08/09/2019 - 13:23

mi sa che questi si dovrebbero far curare la schizofrenia che li attanaglia!! prima li sostengono, poi li avversano! ma sono sani??

igiulp

Dom, 08/09/2019 - 13:29

Li hanno voluti? Se li tengano.

ectario

Dom, 08/09/2019 - 13:47

La chiesa di questo papa fa come gli aggrada (al papa) sicura, vedendo la storia di 2000 anni, che tutto, anche se negativo o contestato, condurrà sempre al consolidamento e alla primazia della chiesa cattolica. Ho quanche dubbio. In questo periodo storico, l'umanità è molto piu ricca di conoscenza. C'è Internet dove qualsiasi cosa si conosce in real Time. Quindi attenta chiesa di Bergoglio a tradire la tradizione milleneria, seppur da attuare ai tempi, e spostarsi verso il materialismo comunista e il relativismo così smaccatamente come fa questo papa poco credente, perchè di cattolici ne rimarranno veramente pochini, mentre i cristiani, non più rappresentati dal Vaticano, sicuramente aumenteranno.

ESILIATO

Dom, 08/09/2019 - 14:20

VADANO A COMANDARE A CASA LORO......il mio corpo lo voglio controllare io. Loro possono andare a raccontare le falsita come stanno facendo da duemila anni.

Lugar

Dom, 08/09/2019 - 14:42

Come si dice: battere il ferro finchè è caldo.

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 08/09/2019 - 14:50

Questa chiesa ormai ha perso qualsiasi autorevolezza, anche sui temi della morale, avendo partecipato attivamente alla lotta politica nazionale e internazionale. Inutile cercare di recuperare credibilità dopo aver svaccato oltre ogni decenza. Iscrivetevi al club delle ONG.

Vigar

Dom, 08/09/2019 - 16:00

A prescindere dal caso di specie, il vaticano (bergoglio) deve smetterla di occuparsi in maniera così sfacciata e indecente delle scelte politiche di uno stato straniero. Uno stato che lo ospita e che, tra l'altro, spreme come un limone ad ogni occasione a lui favorevole, anche violandone le leggi.

Calmapiatta

Dom, 08/09/2019 - 16:57

Ma certo, pieghiamoci ai diktat europei, alle pressioni della Chiesa. Apriamo porti aeroporti e caselli autostradali, mettiamo il burqa alle donne e, la domenica, messa obbligatoria....non dimenticate di lavorare gratis per far contenta la UE e, mi raccomando, pagate le tasse per far fare la bella vita ai politici e al clero, dovesse toccarli mai di lavorare. Questa non è e non è mai stata una democrazia, sudditi eravamo e sudditi siamo rimasti.

mariolino50

Dom, 08/09/2019 - 17:08

Io sono contrario, non per i motivi dei preti, ma perchè non mi fido per niente, ci vuol poco ad essere terminati senza che tu abbia detto niente, o anche facendo carte false. Già ora ci sono spesso morti "strane", se diventa abituale stiamo freschi, se uno si vuole uccidere meglio la faccia da se, sistemi ce ne sono tanti, altrimenti si rischia la vecchia action T4 dei nazisti, sulle vite indegne di essere vissute, vuotarono ospizi e manicomi. Ora si limitano a non curarti come si deve se sei troppo vecchio, la "pasticca" dello stato non la voglio, se mi facesse voglia userò il piombo.

agosvac

Dom, 08/09/2019 - 17:10

Per quanto mi riguarda , sono contrario all'eutanasia. Però la Santa Sede si deve occupare di ben altro che di queste cose. Si dovrebbe occupare piuttosto dell'invasione islamica che ridurrà il cristianesimo alla fine.

ilcapitano1954

Dom, 08/09/2019 - 17:21

fate in modo che resti in Monzambigo.

Carlo.MS

Dom, 08/09/2019 - 17:21

Il 5S sono privi ti etica religiosa sono molto pericolosi ....anzi una legge sulla economia mal fatta da questi analfabeti , ma le Leggi sull etica e religione non possono passare da branco di squilibrati. L eutanasia non può essere mai lecita , si al buon uso di farmaci per alleviare sofferenza ma mai porre fine alla vita di un individuo è omicidio e suicidio ..nessuno distrugga ciò che il creatore Dio onnipotente ha creato

Giorgio Colomba

Dom, 08/09/2019 - 17:22

Qualcuno rammenti a Bergoglio che diverse porpore hanno brindato all'estromissione di Salvini crocifisso-munito.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 08/09/2019 - 17:56

sara' la prima volta che in vaticano non si parla di migranti...

bernardo47

Dom, 08/09/2019 - 18:08

Su questa cosa della eutanasia, avendo anche esperienza ospedaliera, sono in accordo col S.Padre. Meno, molto meno su immigrazione non controllata.

Gughy

Dom, 08/09/2019 - 18:22

Qualcuno si è chiesto perché Bergoglio, a Maputo, invece di comunicare in francese, lingua che conosce perfettamente e che è la più diffusa in quel paese, ha parlato alla moltitudine di malgasci che non hanno capito nulla, in italiano? Credo di saperlo. Bergoglio nel suo discorso politico più che religioso, parlava agli italiani, non agli indigeni, che, riassumendo, conteneva il concetto più volte ribadito “accogliamoli tutti”. Traducendo in italiano un saggio proverbio dialettale della mia regione si è comportato come la mamma che dice, rimbrottando il “figlio a te parlo, ma che la nuora intenda!” In questo caso la nuora sono gli italiani.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/09/2019 - 18:39

Mi sembra più un politico di sinistra che un Papa.

fjrt1

Dom, 08/09/2019 - 18:40

Se qualcuno per guadagnarsi il paradiso vuole continuare a soffrire anche quando non c'è più speranza di guarire è giusto tenerlo in vita il più possibile. Personalmente, se mi trovo con una sofferenza senza fine e senza alcuna possibilità di guarigione preferisco una dolce fine immediata.

mifra77

Dom, 08/09/2019 - 19:13

Non si può pensare che la chiesa non intervenga su una questione come la dolce morte. Quanto non va bene è che la chiesa normalmente ricorre a pressioni per lo più sottobanco "da moti carbonari" per entrare a gamba tesa sulle leggi del nostro paese e sulle decisioni politiche. Vero è che con una classe di incapaci dove una sindacalista con cultura generale da terza media, diventa ministro; dove un bibitaro che a fatica parla italiano, non conosce altra lingua se non il dialetto napoletano e viene nominato ministro degli esteri. Con questi governanti,basta un qualsiasi Don Camillo,parroco di campagna per metterli sotto scacco

Riccardo1965

Dom, 08/09/2019 - 20:01

Penso che nel Terzo Millennio siamo già in ritardo per darci una Legge di tutela per garantirci un diritto fondamentale irrinunciabile della persona come poter decidere sul Fine Vita. Le inutili sofferenze per una malattia terminale o per condizioni psicologiche irrimediabili dovute al fallimento della propria vita costituiscono un titolo più che valido per ottenere una morte indolore, sicura e dignitosa senza costringere a gesti atroci come gettarsi da un ponte o sotto un treno. Senza contare che chi è immobilizzato nel letto di un ospedale non può fare neppure questo. Trovo bizzarro riempirsi la bocca di concetti di Misericordia, e poi negare al prossimo la facoltà di terminare dignitosamente una vita che non è più vissuta come un dono, ma un insulto alla persona umana. Certo così perderebbe un po' di efficacia la paura della Morte e forse ci sarebbe qualche posto vuoto nei ricoveri a pagamento per anziani, ma la dignità non ha prezzo!

ESILIATO

Dom, 08/09/2019 - 21:10

@Mariolino...il giorno che butteremmo questi schifosi scarafaggi neri e bianchi nel tevere e cospargiamo di sale dopo averle distrutte le loro sedi sara sempre troppo . tardi.

larsen61

Dom, 08/09/2019 - 21:53

Il Papa insieme ai sui vertici e preti vari si continua ad interessare di problematiche di uno Stato sovrano che tra molto poco sara’ di maggioranza mussulmana (grazie alle politiche ed ingerenze della Chiesa) . Si interessino quindi dei loro problemi , che sono tanti, come ad esempio i molteplici casi di pedofilia .

bernardo47

Dom, 08/09/2019 - 23:05

eutanasia e' preoccupante. Molto. Esperienza ospedaliera, mi da' questa sensazione di pericolosita'; si rimuovono certi freni o per lo meno si rischia di rimuoverli. Occhio.

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Dom, 08/09/2019 - 23:13

E che è? Perché il Vaticano cosa si aspettava dal governo giallo-rosso, peraltro non ancora in carica ma già pieno di prosopopea anti cristiana?! Gli avete fatto l'endorsement e mo' pedalate!!! Quella sull'eutanasìa sarà solo la prima di una lunga serie di proposte di legge mefistofeliche, e questo lo sapevate. Mi sa tanto che la Corte Celeste è molto irritata a causa vostra. Ma questo è il tempo dei 10 segreti: preghiera e penitenza ci vogliono.

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Dom, 08/09/2019 - 23:21

@agosvac: infatti, dell'invasione islamica se ne sta occupando alla perfezione, favorendo ogni giorno la scristianizzazione della Nazione che ospita la Cattedra di S. Pietro Apostolo, primo pontefice. Ma loro li chiamano nostri fratelli. I miei fratelli sono i battezzati: un sol corpo, un solo Spirito e un solo Signore: Gesù Cristo, il Figlio del Dio vivente e santo!

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Lun, 09/09/2019 - 00:43

Penso che il Papa sia invece assiduamente impegnato per ottenere quanto prima l'eutanasia della Chiesa Cattolica.

Ritratto di Luigi1671

Luigi1671

Lun, 09/09/2019 - 01:47

Leonida55 08/09/2019-18:39 "Mi sembra più un politico di sinistra che un Papa". A me invece sembra un politico di estrema sinistra e certamente non un papa.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 09/09/2019 - 04:42

E' impressionante vedere questa foto. Un esercito di parassiti pasciuti con il lavoro e i sacrifici di un altro esercito di cervelli deboli.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 09/09/2019 - 08:35

Anche se è capo di uno stato estero, si potrabbe valutare l'eccezzione di fare Bergoglio senatore a vita per meriti "speciali" (quali? Dio solo lo sa)...

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 09/09/2019 - 09:20

giutamente,la chiesa,dopo aver fatto pressione per farlo riconfermare,passa alla cassa!!!

giovanni951

Lun, 09/09/2019 - 09:23

ma perché devono sempre interessarsi di ció che avviene in Italia? per loro siamo uno stato straniero per cui si facciano gli affari loro. Hanno stancato.

thepaul

Lun, 09/09/2019 - 09:27

La logica della sofferenza fino alla morte naturale è tipica delle religioni che vogliono imporre il loro controllo sulla coscienza delle persone. Uno stato laico deve dare gli strumenti, poi ognuno, a casa sua e in piena libertà, decide se utilizzare questi strumenti o no. Se tu sei cattolico e vuoi rimanere in coma per 30 anni, attaccato ad un respiratore fai pure, io rivendico il diritto di staccare la spina e porre fine ad una vita-non-vita. Io non impongo a te il distacco (ma le spese del personale sanitario, l'energia elettrica etc. etc. te le paghi da solo) e tu non imponi a me di rimanere attaccato. Molto semplice, in un paese civile non cattobigotto.

Ritratto di tox-23

tox-23

Lun, 09/09/2019 - 09:38

Cara Chiesa, non si può avere tutto dalla vita. Dopo un bombardamento mediatico sull'accoglienza dei migranti durato un anno in cui sembravi a braccetto con il PD ora pretendi anche di dettare legge sull'eutanasia. Questo governo non è l'ideale per le tue richieste, accontentati dei porti aperti, ora arriveranno milioni dei tuoi amati africani.