Palermo, la sinistra si smarca "L'antifascimo non è violento"

Boldrini, Grasso e Fiano condannano l'attacco a segretario di Forza Nuova: "Non usino l'antifascismo per giustificare le violenze"

Levata di scudi della sinistra dopo l'attacco al segretario provinciale di Forza Nuova, legato e pestato da circa sei persone ieri sera in pieno centro a Palermo.

Le condanne della sinistra

Il vicesegretario del Partito Democratico Maurizio Martina ospite a Radio Popolare ha dichiarato che "quanto accaduto a Palermo è molto grave". E aggiunge: "Il fascismo si combatte con la cultura non con la violenza. Di fronte alla violenza che sta prendendo piede in Italia e in Europa dobbiamo tutti fare un passo in avanti e mettere in moto una partecipazione democratica".

Stesso copione per la presidente della Camera Laura Boldrini a Coffee Break su La7 e su Twitter: "Condanno fortemente l'episodio di Palermo ai danni di un esponente di Forza Nuova, mi auguro sia fatta chiarezza ma aspettiamo i risultati dell'inchiesta. I violenti non usino l'antifascismo per giustificare le loro azioni, l'antifascismo è una cultura di pace". Canovaccio che ripercorre anche Emanuele Fiano: "Non so chi sia stato a commettere questa violenza. Chiunque sia stato la violenza bestiale per me non sarà mai giustificabile. Condanno questo episodio a maggior ragione perché considero inaccettabile la ripresa del neofascismo e dunque le idee di Forza Nuova". E chiosa: "Ma il neofascismo si batte con la politica e con la democrazia non con la violenza".

Grasso commenta dai social network: "Palermo, Perugia, Roma: l’odio politico che sta divorando il Paese ribolle da troppo tempo. Non aspettiamo oltre, non aspettiamo il morto per fermare tutto questo". Erasmo Palazzotto di Liberi e Uguali invece scrive: "Il fascismo si combatte con la cultura e con la legalità. La violenza e lo squadrismo non appartengono alla storia degli antifascisti, bensì a quella dei fascisti e dei criminali." #Palermo #ForzaNuova".

Commenti

dagoleo

Mer, 21/02/2018 - 15:06

Infatti le Brigate Rosse non erano violente. Erano una banda di mansueti attivisti che gettavano fiori per le strade. Si l'antifascismo è non violento. Proprio vero.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 21/02/2018 - 18:02

Si sono accorti solo oggi del pestaggio di un estremista di destra?

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 21/02/2018 - 18:20

Si sono accorti solo oggi del pestaggio di un estremista di destra? Mentono sapendo di mentire.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 28/04/2018 - 21:39

La Boldrini cerca di rifarsi la verginità.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 28/04/2018 - 21:42

I topi scappano quando la nave affonda. Così la Boldrina scappa dall'incrociatore Potiomkin.