Palla commuove tutti: il cane salvato dal cappio ora è una star dei social

Decine di profili online dedicati alla cucciola di pitbull trovata in Sardegna quasi decapitata

Ci sono suoi profili Facebook ovunque. In Italia almeno due. Nei paesi anglosassoni ce ne sono una decina. Lei è la star indiscussa del social network, «Palla», cucciola (più o meno) di pittbull, meglio conosciuta nel mondo come Palla the Dog. Affamatissima, lo scorso gennaio a Terralba, provincia di Oristano, aveva cercato conforto in un po' di mangime per galline. E per questo il gentile ortolano l'aveva appesa a un laccio e lasciata lì a morire agonizzante. Quando l'hanno ritrovata sembrava un maialino per quanto era gonfia, poverina. Ora è un simbolo dei cani randagi maltrattati e della tenacia di certi veterinari, bravi come quelli di Oristano.

Che storia. Palla aveva un cappio di nylon al collo così stretto che le aveva segato cute e muscolo fino a farle gonfiare la testa a dismisura. Ormai la conoscono tutti la sua storia. Giancarlo Magalli l'ha raccontata nella cliccatissima puntata del 28 marzo dei Fatti Vostri. «Quello che è incredibile è che si fida ancora delle persone...», faceva notare il conduttore. Fiducia che rimane intatta. Perché da una cosa così brutta (come se non bastasse sono stati moltissimi gli sciacalli che, approfittando del buon cuore e della sensibilità della gente, hanno inventato false raccolte fondi e donazioni), deve nascere necessariamente qualcosa di bellissimo. Detto questo, la crudeltà umana sconvolge sempre, meraviglia, perché non si riesce a concepire che degli esseri definiti superiori possano comportarsi in modi così vili verso gli indifesi. «Sinceramente in tanti anni di carriera pensavamo di aver visto di tutto, ma una situazione del genere è stata davvero agghiacciante», avevano detto a poche ore dal ritrovamento della cagnetta i veterinari. I video tratti dalle operazioni di riabilitazione del povero cane sono stati visti da circa un milione di persone e hanno causato commenti di disgusto pressoché unanimi nel mondo. Le due pagine su Facebook (Effetto Palla Onlus, associazione no profit con sede a Oristano presieduta dalla veterinaria Monica Pais, e Clinica Veterinaria Duemari) contano più di 400.000 like. «Effetto Palla» ha bisogno di sostegno per andare avanti.

Palla, ospite anche a La Vita in Diretta e a L'Arca di Noè, domenica sarà la guest star della maratona per cani e padroni che si svolgerà al Parco di Novegro a Milano, dove è prevista la presenza di circa 50.000 partecipanti in occasione della manifestazione Quattrozampeinfiera. Non si tratta di una competizione cinofila o felina ma un grande evento ideato per far incontrare migliaia di proprietari o amanti di cani e gatti per vivere insieme due giorni di divertimento, formazione, sport, acquisti in compagnia dei loro «amici fidati» o per chi è ancora in cerca di un cane o un gatto da inserire nel proprio nucleo familiare. Loro, di sicuro, aspetteranno fiduciosi un degno padrone.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 09/06/2016 - 09:58

Cognome,nome dell'ortolano,grazie!Niente violenze,solo come da ..antico proverbio per vedere se in seguito sboccia un briciolo di umanità o ripetere l'operazione

Altoviti

Gio, 09/06/2016 - 10:04

I cani insegnano alle persone. Ci vorrebe una statua in piazza nella capitale, o una fontana dedicata ai migliori amici dell'uomo. Io la vedrei bene di fronte al Quirinale, magari così chi ci governa si ricorderebbe di essere umile e di volere del bene al suo popolo che è il suo padrone, come il cane vuole bene al proprio.

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 09/06/2016 - 18:10

Delinquente. Basta ed avanza.