Il paradiso dei diritti? Abita tra Parigi e Stoccolma

Francia perfetta se sei disoccupato, Danimarca e Svezia se sei mamma

Parigi è la migliore per un sussidio di disoccupazione, Londra (almeno fino a oggi) per i bonus sugli affitti; a Oslo e Stoccolma fare figli non vuol dire rinunciare al lavoro, a Copenaghen c'è il reddito minimo garantito. Sono le capitali del welfare generoso, ma i tempi stanno cambiando e non tutti sono così. In Germania in assenza dei requisiti è previsto un reddito di cittadinanza che varia dai 400 euro al mese per i single ai mille delle coppie con un figlio, più l'affitto di un appartamento e l'assicurazione sanitaria. Va meglio in Francia, dove si vantano i sussidi di disoccupazione più «convenienti» d'Europa, pagabili anche per stipendi da 7mila euro netti. Dopo quattro mesi di disoccupazione si ha diritto a un assegno pari a circa il 65% dello stipendio per due o tre anni, a seconda che si abbiano più o meno di 50 anni. Per chi non ha lavorato abbastanza a lungo c'è sempre un salario minimo da 500 euro a oltre mille per una coppia con due bambini. A Parigi sono piuttosto di manica larga pure con gli assegni familiari (da 130 euro al mese per due figli fino a 20 anni di età, 460 per quattro). In Norvegia il congedo di malattia è il più generoso del Continente, garantendo il 100% dello stipendio dal primo giorno di assenza fino a un anno, o perché in Svezia i congedi parentali sembrano eccezionali: 16 mesi di permessi per ogni figlio all'80% della retribuzione per le mamme, 4 mesi per i papà. In Danimarca il reddito minimo garantito (concesso però solo ai «nullatenenti») consiste in qualcosa come 1.300 euro al mese per le persone sole, e supera i tremila euro per le coppie con uno o più figli. In Svizzera si voterà un referendum sull'istituzione di un reddito minimo da 1.500 a duemila euro al mese. «Andate in Belgio - suggeriscono altri -. Se ti licenziano, prendi 800 euro al mese a tempo indeterminato...».

Commenti

autorotisserie@...

Dom, 21/02/2016 - 08:44

MA COSI CHICCAZZO LAVORA PIU, ECCO PERCHE IL PASSAPAROLA AFRICANO INGUAIA L'EUROPA, VIGLIACCHI , STATE DISTRUGGENDO LA NOSTRA CIVILTA' .

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 21/02/2016 - 08:56

In itaglia invece e' il paradiso delle tasse. Tasse elevate, servizi da cloaca.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 21/02/2016 - 11:10

Ci stanno facendo ritornare al tempo delle colonizzazioni, """CIOÈ, COLORO I CUI AVI SI SONO ARICCHITI CON LE COLONIE E CHE ORA TIRANO LE REDINI DELL`EUROPA, STANNO PUNENDO LE POPOLAZIONI PER I TROPPI AGI RICEVUTI, PER QUESTO """VOGLIONO FARE NEL MONDO, DUE CETI DEL GENERE UMANO, I PADRONI E GLI SCHIAVI"""!!! PER QUESTO VOGLIONO FARCI CONDIVIDERE CON TUTTE LE FECI DELLA DELINQUENZA, DI QUESTO MONDO.

unz

Dom, 21/02/2016 - 11:40

Fino al 1914 l'Europa era il centro del mondo. Poi gli stessi europei hanno deciso di distruggersi. E dopo più di 100 anni continuiamo.

venco

Dom, 21/02/2016 - 12:13

Italia perfetta se sei dipendente pubblico, basta timbrare il cartellino.

edo1969

Dom, 21/02/2016 - 12:14

l'italia è il paradiso dei diritti per i ladri rumeni e albanesi, non è da poco

ambrogiomau

Dom, 21/02/2016 - 16:36

Adesso si capisce bene perchè tanta gente vuole venire in Europa !speriamo che in Italia si mantenga uno scarso Stato di Diritto perchè altrimenti non se ne va più nessuno.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/02/2016 - 17:23

L'Italia invece è il paradiso dei "DRITTI"!!!lol lol Se vedum.