La senatrice a vita Elena Cattaneo boccia i colleghi parlamentari

Cattaneo: "Per molti politici non c'è differenza tra ciarlatani e medicina"

I politici sono ignoranti. Parola della senatrice a vita Elena Cattaneo che, intervistata dall’Espresso sul grado di conoscenza scientifica degli italiani, boccia i suoi colleghi parlamentari. “Sulla "antiscientificità dei politici", - spiega la Cattaneo - da quando frequento le aule parlamentari, posso però testimoniare come la situazione sia molto eterogenea. Così come vi sono alcuni con profonde competenze in ambito umanistico e aperti ed interessati anche a capire altre discipline, vi sono pure parlamentari che su temi scientifici sarebbero pronti a approvare qualunque legge sulla scorta del sentito dire e senza alcun indispensabile approfondimento tecnico”.

La senatrice poi rincara la dose: “Non hanno alcuna idea di cosa sia in concreto la sperimentazione animale, ma chiedono che sia abolita; non hanno idea di come si arrivi a identificare un trattamento per una malattia umana e ti dicono che puoi arrivarci comunque con un computer o un piattino di cellule. Magari sono anche gli stessi che non capiscono la differenza tra i ciarlatani e la medicina”. “Ci sono persino parlamentari che, - prosegue la Cattaneo - ribaltando la realtà delle cose, cercano di far passare lo scienziato come “persona con pregiudizi”, ad esempio semplicemente perché si avvale delle prove della scienza per argomentare a sostegno dell’innocuità di specifici Ogm. Alcuni politici, sempre restando a questo esempio, li definiscono “pericolosi per la salute umana” e poi accettano che vengano importati a tonnellate per nutrire le nostre filiere alimentari”. Il problema, secondo la senatrice scienziata, è che i politici “rispondono spesso a logiche di appartenenza che - paradossalmente - potrebbero allontanarli dal sentire comune e dal comprenderlo e guidarlo in modo più razionale, basato sulla conoscenza dei fatti”.

Commenti

VittorioMar

Mar, 31/03/2015 - 18:22

Oltre la critica che soluzione propone?

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 31/03/2015 - 18:42

@VittorioMar - Domanda molto pertinente, anche se molto "cattiva". In confidenza, Lei crede che una soluzione, pacifica e ragionevole, allo stato delle cose, ci possa essere?

altanam48

Mar, 31/03/2015 - 18:45

Gentile Signora, queste purtroppo sono cose serie e tristemente note. Ho tuttavia una speranza e cioè che gente in gamba come Lei si impegni al massimo nella Sua attività parlamentare a smascherare e denunciare volta per volta la malafede l'ncapacità e la disonestà di certi personaggi che non meritano di sedere in quell'alto consesso.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 31/03/2015 - 18:51

Non abbiamo una senatrice che promuove proposte di legge ma la maestrina dalla penna rossa.Ora se iniziasse a srivere,possibilmente con la penna nera,e poi in bella col computer,una bella proposta di legge,un provvedimento che migliori la scuola,la pubblica amministrazione,la ricerca scentifica dei privati,o quant'altro sua sommità intende per cultura applicata alla pagnotta..Sà, anche noi del popolino dobbiamo,e vogliamo,mangiare.Non come lei,noi non ci abbuffiamo, ci sono le tasse da pagare.Per mantenere lei ed i suoi previlegi.

macchiapam

Mar, 31/03/2015 - 18:55

Come si potrebbe non condividere?

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 31/03/2015 - 18:58

"i politici rispondono spesso a logiche di appartenenza": caspita, serviva uno scenziato per arrivarci?

Roberto Casnati

Mar, 31/03/2015 - 19:08

Assolutamente d'accordo! Ma che fare? Sottoporre tutti i candidati ad un esame di sbarramento di cultura generale e d'Italiano? Certo in quel modo un Di Pietro sarebbe reinviato alle scuole primarie né, in un paese civile, avrebbe mai potuto fare il magistrato.

INGVDI

Mar, 31/03/2015 - 19:19

Un'adoratrice del dio scienza.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 31/03/2015 - 19:47

...Condivido!

Tarantasio.1111

Mar, 31/03/2015 - 20:29

Senatrice: comunque come politico pure lei a cosa serve al paese Italia se non a portarsi nelle sue saccocce tutti benefit per far pure lei una bella vita.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Mer, 01/04/2015 - 10:44

Basta vedere come hanno legiferato e legiferano in campo energetico e del clima, con le naturali variazioni attribuite all'impatto antropico. La soluzione? Difficile da trovare, perché i politici rappresentano la diffusa ignoranza di massa, "scientificamente" programmata e realizzata a fini politici e di controllo dell'opinione pubblica dalle politiche scolastiche ed educative della sinistra, con un centro destra succube e prono.

santecaserio55

Mer, 01/04/2015 - 10:46

Povera Senatrice. Almeno Lei è stata eletta dal presidente della repubblica . Pensi a Rxxxi che invece è stato eletto dal voto popolare. Se gli parla di Ogm prima le risponde " fatti li cxxxi tui" e poi gli dice che a Nuovi Iork ha visto il palxxxo coi vetri

santecaserio55

Mer, 01/04/2015 - 10:46

Povera Senatrice. Almeno Lei è stata eletta dal presidente della repubblica . Pensi a Rxxxi che invece è stato eletto dal voto popolare. Se gli parla di Ogm prima le risponde " fatti li cxxxi tui" e poi gli dice che a Nuovi Iork ha visto il palxxxo coi vetri

angelomaria

Mer, 01/04/2015 - 11:30

VERO MA ANCHE TROPPA GENTE COME LEI CHE NON FA NIENTE E SI GODE LA MEGAPENSIONE A VITA E SINCERAMENTE PARLANDO NI FA'PIU'SCHIFO LEI CHE LORO

goliotok

Ven, 03/04/2015 - 09:31

Ha parlato una autentica nullità scientifica a nostre spese. Uno dei lasciti più vergognosi lasciatoci dall'ex- Presidente della Repubblica Euronapolitano.