C'è primo sì alla riforma: i 18enni potranno votare al Senato

La commissione Affari costituzionali vota all'unanimità l'emendamento che permette ai 18enni di votare per il senato e ai 25enni di diventare senatori. Parrini: "Il provvedimento sarà presto in Aula"

A 18 anni si potrà votare per il Senato e a 25 si potrà diventare senatori. Ad annunciaro è il capogruppo del Pd in commissione Affari costituzionali, Dario Parrini, che ha reso noto l'approvazione dell'emendamento che riforma l'elettorato.

L'emendamento, a firma del senatore dem, proponeva di parificare l'elettorato del Senato a quello della Camera. Ma non si tratta solo di abbassare l'età in cui è possibile andare alle urne, per eleggere deputati e senatori. L'emendamento, infatti, modifica anche l'elettorato passivo, il che permetterà ai ragazzi dai 25 anni in su di diventare senatori. "Si tratta di una riforma epocale- ha spiegato Parrini- Si supera la paradossale e ormai anacronistica esistenza di un ramo del Parlamento dotato degli stessi poteri dell'altro ma non eletto a suffragio universale e si dà un segnale di giustizia, di serietà e di attenzione verso milioni di giovani tra i 18 e i 25 anni che sono tuttora dei cittadini con diritti politici dimezzati". E infine annuncia: "Il provvedimento andrà al più presto in Aula".

Su Twitter, il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà, del Movimento 5 Stelle, ha esultato per l'approvazione dell'emendamento che abbassa l'età dell'elettorato attivo e passivo: "Rispettiamo gli impegni presi- ha dichiarato, dopo aver spiegato la scelta della commissione-avanti con il cronoprogramma delle riforme!".

L'emendamento di Parrini è stato approvato all'unanimità. La stessa cosa, invece, non era accaduta per la proposta di legge, che aveva visto l'astensione di Forza Italia.

Attualmente, per votare al Senato bisogna aver compiuto i 25 anni, mentre per candidarsi e eventualmente essere eletti come senatori occorre avere 40 anni. Alla Camera, invece, bastano i 18 anni per poter andare alle urne, mentre per la candidatura ne servono 25. L'emendamento propone che entrambe le camere prevedano le stesse regole.

Commenti
Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Gio, 16/01/2020 - 00:04

Lucio Flaiano. Estendere il voto per entrambe le Camere ai 16enni e magari ai 14enni. Wow! Il Top della Pdemocrazia.

cgf

Gio, 16/01/2020 - 00:22

vista l'età media delle sardine, sperano di accaparrare i voti dei più giovani, ma siete sicuri che siano tutte sardine?

apostrofo

Gio, 16/01/2020 - 01:16

Meraviglia e non poco l'unanimità all'approvazione del voto ai diciottenni voluto dal PD e da approvare in tutta fretta. Certo, da un momento all'altro ci sono le elezioni politiche e il senato PD, sempre molto fiacco va rinforzato. Come ? Con i giovani che, secondo studi effettuati in precedenza, sono percentualmente più a sinistra dell'elettorato maturo. Il centrodestra lo ha votato lo ha votato ? Ignora questi studi ? E' un fatto di cultura o pigra distrazione ?

Ritratto di ilCinesediMilano

ilCinesediMilano

Gio, 16/01/2020 - 07:19

questo emendamento snatura il senato stesso che, etimologicamente, dovrebbe essere composto da "senes". Mi chiedo quindi, alla luce di questa riforma, quale possa essere l'utilita' di questa seconda camera. In ogni caso si rende necessario, perlomeno, un cambiamento di nome.

antipifferaio

Gio, 16/01/2020 - 08:28

Invece di pensare al lavoro di migliaia di precari...pensano al loro di lavoro...anzi magari ai figli che potrebbero diventare senatori a 25 anni... buffoni!!!

diesonne

Gio, 16/01/2020 - 08:49

diesonne SENATO CAMBIA NOME:CIRCOLO IUNIORES,REPUBBLICA DEI Ragazzi oramai l'italia è propria la repubblica delle banane

amicomuffo

Gio, 16/01/2020 - 08:51

ma se a 18 anni non sanno neanche dove sono messi! E tutto architettato per dare più voti a chi ormai è alla canna del gas!

01Claude45

Gio, 16/01/2020 - 09:02

ALTRA "CAGATA" SPAZIALE DEI MORIBONDI KOMUNISTI!

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Gio, 16/01/2020 - 09:26

Stanno cercando in tutti i modi di trovare un nuovo bacino elettorale. Tra un po' cercheranno anche negli asili. Il paese dei balocchi e in arrivo. Mi raccomando lucignolo Presidente.

amedeov

Gio, 16/01/2020 - 09:32

senato proviene da senex che significa Anziano. Si è anziano a 18 anni per la sinistra

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 16/01/2020 - 10:10

Mah, se questa riforma teoricamente è giusta per le ragioni esposte dai proponenti, in pratica fa diventare il bicameralismo perfetto ancora più perfetto. Il Senato diventerà così un puro e semplice duplicato della Camera, differendo da quest'ultima solo per il meccanismo della legge elettorale che dovrà restare su base regionale, come previsto in Costituzione (sempre che non cambino anche questa regola). Diventerebbe così ancora più necessaria una riforma seria della rappresentanza parlamentare: o si sopprime del tutto una Camera, oppure si trasforma il Senato in una rappresentanza delle Regioni e degli enti locali, come già Renzi aveva tentato di fare.

steacanessa

Gio, 16/01/2020 - 10:36

Secondo le ragioni espresse dai proponenti dovrebbero essere soppresse tutte le limitazioni. Quindi voto e eleggibilità a 18 anni per entrambe le camere. Mi sembra una belinata pazzesca approvata all’unanimità.

Calmapiatta

Gio, 16/01/2020 - 10:55

Grande riforma.....Adesso sì, che le cose cambiano. Ma roba da matti....

ectario

Gio, 16/01/2020 - 11:20

Ma quanto fanno schifo i comunisti e il surrogato stallato?

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 16/01/2020 - 11:24

Dando il voto per i giovani superiori di 18 anni, infrangendo la legge, devono essere trattati, "COME DEI VERI DELINQUENTI", ed in caso il delitto sia grave, chiamare all`appello i genitori e punirli a dovere!!! Comunque, se vediamo chi governa il paese, c`è da chiedersi se veramente si siano integrati alle leggi Italiane, oppure se abbiano studiato legge nei paesi afro-asiatici!!! """INFINE, AL CLERO, DEVE ESSERE VIETATO DI IMMISCHIARSI NELLA POLITICA ITALIANA E SE VOGLIONO ACCOGLIERE MIGRANTI, SE LI TENGANO IN VATICANO, ENTRO I LORO CONFINI"""!!!

Happy1937

Gio, 16/01/2020 - 11:42

La prossima volta questi dissennati proporranno di estendere il diritto di voto ai nascituri.

buonaparte

Gio, 16/01/2020 - 20:51

ma dove sono finiti quelli che difendevano la magnifica costituzione migliore del mondo -scendevano in piazza con in mano la costituzione ? ma roba da matti ...FERMATEVI TUTTI ..