Il partito della Brexit vola. Cameron vuole abbatterlo

I sondaggi spaventano Londra: in vantaggio di 10 punti i No Bruxelles. Il premier contro Johnson

Londra Gli ultimi sondaggi su Brexit stanno scatenando il panico a Downing Street. Sebbene ormai si sappia com'è difficile prevedere il voto degli elettori, i dati diffusi venerdì non potevano non allarmare i sostenitori di Remain dato che davano gli avversari di Leave in testa con uno scarto di ben 10 punti. La sterlina ne ha subito risentito segnando una brusca discesa e il mercato non l'ha presa bene.

A questo punto, rivelava ieri il quotidiano Daily Telegraph, Cameron ha deciso di giocare duro lasciando ad altri le strategie beneducate. Così il nuovo approccio consisterebbe in una serie di attacchi personali a colui che meglio incarna il Brexit-pensiero, vale a dire l'ex sindaco conservatore Boris Johnson. Se nelle ultime settimane i cittadini decisi ad uscire dall'Europa sono aumentati è infatti sicuramente anche grazie agli interventi efficaci di Johnson che da sempre sa come utilizzare i media. Il primo ministro al contrario non è riuscito ad essere convincente nei dibattiti pubblici a cui ha preso parte e la campagna di Remain è stata frenata da alcuni passi falsi. Il fatto che, ad esempio, la Regina sia stata coinvolta nella disputa per aver inserito nella lista d'onore stilata in occasione dei suoi 90 anni due dozzine di supporters governativi non è piaciuto. La caotica posizione laburista sul referendum con decine di membri del partito a favore di Brexit e in aperta contrapposizione con il leader Jeremy Corbyn non ha certo aiutato. A questo punto molto meglio buttarla sul personale anche se per interposta persona, senza sporcarsi troppo le mani. Quindi sebbene Cameron abbia appena dichiarato di non voler trasformare la campagna referendaria in una battaglia tra Tories, questo è proprio quello che sta accadendo. Giovedì, durante un dibattito televisivo, il ministro per l'Energia Amber Rudd, ha lanciato un feroce attacco all'indirizzo dell'ex sindaco di Londra accusandolo di aver deciso di sostenere Brexit soltanto per motivi personali. «Johnson è l'anima del partito, ma non è lui che vorresti ti accompagnasse a casa alla fine della serata», ha detto la Rudd facendo infuriare gli euroscettici. Fonti vicine al governo, racconta il Telegraph, dicono che il suo attacco è stato orchestrato fin nei minimi dettagli da Downing Street e dal ministero del Tesoro. Venerdì, i sostenitori di Remain hanno anche diffuso un poster che raffigura Cameron, l'ex ministro Conservatore Gove e il leader dell'Ukip Farage mentre giocano a dadi. Sotto il manifesto si legge «Non lasciare che scommettano sul tuo futuro». A chi gli ha chiesto se si sentisse dispiaciuto per gli attacchi personali nei confronti di Boris Cameron ha risposto: «Anch'io ho partecipato a questi dibattiti e questo è il modo in cui funzionano le cose». Ha aggiunto però che intende ancora offrirgli un posto nell'esecutivo subito dopo il voto del 23 giugno. Sempre che quel posto Il biondo Boris lo voglia ancora accettare. Se c'è qualcosa di vero nelle accuse lanciategli dalla Rudd infatti, sono senza dubbio la sua ambizione e la sua eterna rivalità con Cameron. Il desiderio di diventare leader di partito non ha mai abbandonato Johnson e la sua decisione di sostenere Brexit è stata guardata con forte sospetto fin dall'inizio. A questo punto della partita nessuno può negare che questo referendum sia diventato anche uno scontro personale tra due grandi protagonisti della storia del partito conservatore, troppo ingombranti per convivere. E probabilmente, l'esito del voto è destinato a porre fine anche alla carriera di uno dei due.

Commenti

ilbarzo

Dom, 12/06/2016 - 08:49

Inglesi,gente con le palle.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Dom, 12/06/2016 - 08:58

FORZA BREXIT !!!!

michetta

Dom, 12/06/2016 - 09:18

Ormai,da quando fu istituita l'Unione Europea,la PAZZIA,regna sovrana! In tutti gli Stati,che vanno per la maggiore,si va continuamente a caccia delle streghe,solamente perche' ognuno,non condivide questa o quell'altra presa di posizione dell'UE. Il valore dato all'Euro,da Prodi and co.,in illo tempore,e' stato, come sanno tutti,un'autentica fregatura soprattutto per l'Italia, mentre l'Europa Unita,lo e' per l'Inghilterra ed oggi,anche per tutti i Paesi costretti ad accogliere tutta la fetenzia peggiore esistente nell'Africa. Per fortuna gli Egiziani, stanno iniziando a fermare, qualcuno di questi invasori..., ma e' evidente che il peggior errore fatto dall'UE, ci sta rovinando! TUTTI AL MARE !!!

robytopy

Dom, 12/06/2016 - 09:42

a parole, poi nel segreto dell' urna la maggioranza voterà per restare in Europa. Chi accetterebbe il rischio di vedere i propri risparmi svalutati di un bel 25% o forse anche più ?

Carlo36

Dom, 12/06/2016 - 09:42

Con tutta franchezza spero che il Regno Unito (Gran Bretagna) decida uscire dall'Unione Europea. Sarebbe una lezione salutare per una UE che unisce lo stupido politicamente corretto proveniente dagli USA con i Billary Clintons e gli Obamas. Una federazione di stati che non è in grado neppure di difendere i propri confini e comprendente un'Italia che ha provocato l'invasione dell'Europa da parte di masse di clandestini manovrati dalla criminalità internazionale e nazionale con metodi demenziali e fallimentari come l'operazione Mare Nostrum che avrebbe avuto senso umanitario solo se avesse riportato tutti i salvati ai porti d'imbarco africani. I veri profughi sono pochi e la maggioranza ritornerebbe nei loro territori invasi dal terrore del fondamentalismo islamico se questo venisse distrutto. Spero che l'uscita di Londra porti l'UE a cambiare l'atteggiamento dittatoriale e stupido dei propri dirigenti di infima qualità a cominciare da Junker.

Ritratto di echowindy

echowindy

Dom, 12/06/2016 - 09:54

FORZA GB!... VOTANDO PER IL SI’, DARETE L'OCCASIONE DI CREARE LA CROCIATA PER IL SALVATAGGIO DELL'EUROPA CONTRO L' EGOISTA POLITICA-AFFARISTA TROPPO GERMANOCENTRICA, E CONTRO LA CRIMINALE POLITICA FINANZIARIA DELLE BANCHE, NON CONFORME A PRODURE NESSUN BENE PUBBLICO.

montenotte

Dom, 12/06/2016 - 09:59

Con questo tipo di Europa, dove solo la Germania ha saputo coglierne i benefici, perchè fatta nel suo interesse esclusivo, non si può più continuare.Noi con il cambio Euro/Lira siamo stati i più penalizzati e nessuno ha detto nulla. Ora si lamentano che gli Inglesi vogliono uscire dall'Euro. Perchè da noi non si fà lo stesso referendum? Se questa continua ad essere l'Europa meglio uscirne il più velocemente possibile. Mi dite a cosa servono le elezioni europee.Logicamente a far guadagnare 15 mila € al mese a coloro, eurodeputati, che praticamente non contano nulla.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 12/06/2016 - 10:03

Gli Inglesi se lo possono permettere, dato che non hanno aderito all'euro e quindi non sono condannati alla schiavitù ghermanica. Noi, invece, avevamo un Prodi debordante che ci ha fatto cadere nella trappola e in pochi anni si sono presi quanto di buono ancora avessimo nel bel paese, mentre chi poteva è scappato all'estero. Ci hanno lasciato solo Prodi, naturalmente, dopo averlo ricompensato ripetutamente con invidiabili incarichi. Fanno bene gli Inglesi a tirarsi fuori da un'Europa pletorica e costosissima. Noi purtroppo siamo legati mani e piedi ed in più abbiamo anche Renzi: un disastro totale, annunciato, ma che non si è voluto e ancora non si vuole vedere.

vince50_19

Dom, 12/06/2016 - 10:14

"Fratello" Cameron ha giramenti di testa? .. ahahahaha .. Spero non tarocchino il voto, quale che sarà: certa gente, se il NO dovesse prevalere durante lo spoglio, sarebbe tentata, capace di farlo "obtorto collo"..

jeanlage

Dom, 12/06/2016 - 10:19

I pennivendoli nostrani, che si sono esaltati per l'elezione del maomettano (per altro traditore, per aver votato a favore delle nozze omosessuali) come sindaco di Londra, adesso si stupiscono della reazione logica al fattaccio. Sono veramente intelligenti e preparati; peccato che non riescono a prevedere nemmeno il passato!

vince50_19

Dom, 12/06/2016 - 10:26

"No Bruxelles" intendevo, giusto per essere più chiaro..

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 12/06/2016 - 10:34

Speriamo. Speriamo sia vero. Sarebbe uno scalpello infilato in una crepa. Altre due mazzate e il baraccone ue si spacca in mille pezzi. Forse la nostra salvezza. Spazzare via la ue e' un imperativo per salvare l'europa e la sua cultura.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Dom, 12/06/2016 - 11:31

Voi fate l'occhiolino alla Brexit , mi auguro che le cose vadano diversamente , perchè se così non fosse tanti piangeranno lacrime amare. Le borse e i nostri amici imprenditori passeranno un brutto momento.

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 12/06/2016 - 11:35

nella corso della storia non si sono mai fatti fregare dall'egoismo e dalla sete di potere dei tedeschi, sarebbe bastato seguirli e oggi c'era un altra italia.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 12/06/2016 - 11:58

Brexit: una scelta per essere un popolo libero.....

Cobra71

Dom, 12/06/2016 - 12:11

L'Europa ha le lune contate! L'effetto catena spaventa i tecnocrati schiavisti europei! Sono bellissimi i discorsi che si sentono dire, del tipo che sarà un disastro per tutti, bla bla bla bla bla. Quando invece sarebbe un nuovo e vero inizio per tutto, l'occasione per rinascere dalle ceneri di questo schifo imposto dalle lobby finanziarie!

routier

Dom, 12/06/2016 - 12:37

Diffido degli inglesi. La storia insegna che hanno sempre agito per i loro interessi (e non sempre alla luce del Sole).

Jimisong007

Dom, 12/06/2016 - 13:24

Solo argomenti aggressivi e minacciosi non possono influenzare un popolo libero, anzi una ragione in piu per uscire dall'ergastolo UE, viva la libertà

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 12/06/2016 - 14:03

Se non resterà niente dell'eurabia come faremo a sapere il diametro dei piselli e la curvatura delle zucchine se si possono o no mangiare.Certo tutti i mangioni dovranno trovare altra sistemazione per essere a dovere remunerati con emolumenti appropriati alla loro ineguatezza.

AH1A

Dom, 12/06/2016 - 14:22

MOlte delle persone che commentano non sanno quel che dicono.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 12/06/2016 - 15:08

Per questa UE "catastrofica" ringraziate ... prima il "desaparecido" PRODI per i suoi sospiri di vittoria e poi la MERKEL per la sua austerity "german style".

patrenius

Dom, 12/06/2016 - 15:49

Posso dire la mia in quanto ex funzionario europeo: Questa europa va semplicemente azzerata. Stipendi favolosi, pensioni e benefit più che mondiali. Io ho l'onore di aver dimissionato da giovane per il dolore di non concludere nulla. 60 anni di costruzione europea al vento. Ben venga la Brexit, nella speranza che l'UE venga disitegrata e si ricominci su basi serie dal nocciolo duro dei fondatori.

Ritratto di qwertyfire

qwertyfire

Dom, 12/06/2016 - 16:10

§routier "Diffido degli inglesi. La storia insegna che hanno sempre agito per i loro interessi (e non sempre alla luce del Sole)." io cambierei diffido con invidio. Tra l'altro cadono sempre in piedi avendo 16% di quota BCE pur battendo moneta propria. Noi africani del nord siamo veramente messi in maniera disastrosa.

Carlo36

Dom, 12/06/2016 - 16:15

Tutti i giorni mi sento dire da tutti: L'Italia è affetta da due tumori: il governo più demenzialbuonista d'Europa ed il Vaticano. Vanno entrambi curati al più presto per il bene del paese. L'intelligenza e la stupidità differiscono nel fatto che la prima ha dei limiti, la seconda no. Lo diceva se non erro uno molto ma molto intelligente.

vince50_19

Dom, 12/06/2016 - 16:17

marino.birocco - Lei che è un profondo estimatore di Silvio, che tiene la sua foto sul comodino e di sera - prima di riposare - prega perché viva in eterno, spiega il perché delle sue visioni apocalittiche, visto che stare in Ue non porta vantaggi agli imprenditori italiani che, se anche dovesse approdare il T.T.I.P. da noi, fortemente voluto dal .. liberale, scolaretto della Merkel, dell'abbronzato e amante della globalizzazione Renzi, le P.M.I. - attuale motore della nostra economia - verrebbero falcidiate, il personale licenziato ed eventualmente riassunto con stipendi ridotti e protezioni sindacali anch'esse ridotte? Dica pure..

paolonardi

Dom, 12/06/2016 - 16:29

Viva gli inglesi che mandano a quel paese un mostro burocratico e socialista che impone regole e vincoli cervellotici ad una massa di governi proni ai diktat di unamassa di irrazionali nullafacenti al soldo dei tedeschi che vi hanno tre governi illegittimi per il loro tornaconto.

HappyFuture

Dom, 12/06/2016 - 16:53

E' importante che l'Inghilterra ESCA dall'Unione Europea, anche per smascherare tutti i terroristi che minacciano danni irreparabili dall'USCITA del Regno Unito. NON è l'Inghilterra che ha bisogno dell'Europa, è L'EUROPA che NECESSITA il contributo dell'Inghilterra.

routier

Dom, 12/06/2016 - 17:02

Gli inglesi per restare o uscire dalla U.E. sono chiamati alle urne. In Italia quando c'è da scegliere cose importanti (se non vitali) il popolo non è invitato al tavolo delle decisioni. La differenza sta nel fatto che la nostra democrazia è ancora in rodaggio (1948: troppo giovane), la loro ha circa otto secoli e risale al Re Giovanni Senzaterra dei Plantageneti. Tra qualche secolo godremo anche noi della "sovranità del popolo". Bisogna solo aver pazienza!

Ritratto di Teo1122

Teo1122

Dom, 12/06/2016 - 17:27

Se la GB esce l'Euro é finito. Un bel sogmo, ma non succederá mai. Troppi poteri e poltrone in gioco...

linoalo1

Dom, 12/06/2016 - 17:50

Inglesi,non lasciativi spaventare dalle minaccie e fate quello che più desiderate!!Se poi,si rivelerà un errore,confrontatelo con la situazione odierna!!Peggio di così,mi sembra difficile!!!!

Cheyenne

Dom, 12/06/2016 - 18:08

SPERIAMO NEL BREXIT E POI LIBERI TUTTI DA QUESTI MATTI DI BRUXELLES

ARGO92

Dom, 12/06/2016 - 20:26

bravi inglesi fuori da questa mxxxa sperando che con il crollo inevitabile del ladroni di sinistra l ITALIA sia il prossimo stato che se ne va

LupaccioNero

Dom, 12/06/2016 - 22:12

Marino.birocco Lei è un uomo senza dignità, senza orgoglio e senza storia, si tenga gli sporchi soldi che l' Unione Europea ci ha rubato e che ci ridà col contagocce, preferiamo perdere parte dei nostri risparmi ma riacquistare il diritto di decidere del nostro futuro invece che lasciarlo in mano alla feccia del mondo. Sa una cosa, lei mi fa un po ribrezzo, i soldi sono la sua ossessione eh??!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 13/06/2016 - 11:42

L'egemonia tedesca in Europa è intollerabile. L'ideale sarebbe l'egemonia inglese che è garanzia di libertà.