Il Pd è un partito per vecchi I giovani invaghiti di Grillo

Renzi pensa di conquistare i 18enni a colpi di bonus Ma pure «l'Unità» arriva ad ammettere lo scollamento

Beata gioventù. Che cosa chiede, in fondo, un ragazzo dai 18 ai 30 formatosi in questi anni di crisi e perdita delle certezze? Magari d'avere qualche esempio di virtù dai matusa. Roba facile, di base, tipo: le promesse vanno mantenute, chi comanda è sempre eletto dal popolo, le bugie non si dicono. Ma poi, invece, dopo aver sbuffato davanti a ogni Tg di Stato, a ogni talk del giro di teatranti, scopro sulla mia pelle che la realtà è altrove, persino sul web. Quanto ti è stato promesso non s'avvera, il lavoro non c'è se non all'estero, papà deve restituire 80 euro. Pensare positivo come concetto va bene, pensa il povero giovane, basta che non sia una presa per il sedere. Perché altrimenti la delusione è cocente e a una certa età non si perdona.

Cose da non credere? Chiedetelo al Nazareno, allo staff di Matteo Renzi in persona, nel quale è suonato un allarme rosso dal sapore beffardo. Altro che rottamazione, il Pd non è un partito per giovani. La fuga s'è accelerata proprio durante la narrazione di Matteo e le ultime analisi elettorali sulle Amministrativelo stanno lì a dimostrarlo. Da ultimo, quella di Swg, che viene proposta anche dall'Unità renziana, arrivata sul sito a dover ammettere sconsolata che «tutti i principali candidati del M5S confermano la leadership del movimento sull'elettorato giovanile: Raggi a Roma, Corrado a Milano, Appendino a Torino e Bugani a Bologna mostrano nella fascia di età 18-34 anni risultati superiori alla media». Il confronto è impietoso: la Raggi, per esempio, vanta in quelle fasce di età rispettivamente il 15 e il 9 per cento in più di appeal rispetto alla media; Giachetti, tanto per dire, invece va sottozero, mentre riceve il 10 per cento in più della media nel voto degli ultrasessantenni. Una specie di soccorso d'argento. Che il Pd fosse un partito per pensionati era noto, in verità. In un'inchiesta del Cise nel 2012, i risultati mostravano l'invecchiamento precoce, cui però corrispondeva una tenuta dell'elettorato giovanile. La nota dolente, in quel caso, era semmai l'elettorato attivo, dai 35 ai 50, restio a quella stanchezza burocratica che sembrava essere incarnata dalla vecchia dirigenza dei Bersani e dei D'Alema. Per fortuna, poi, è venuto il giovane segretario fiorentino, capace come pochi di parlare all'elettore «di mezzo». Però anche, come si rileva oggi, un po' troppo propenso a parlare ai ragazzi con leggerezza e superficialità, cercando di risolvere la questione con un bonus ai diciottenni, una mancetta suonata persino offensiva. Al sito dell'Unità non resta che la presa d'atto: «Parallelamente, è il Pd a soffrire proprio l'incapacità di parlare a questo elettorato, con Giachetti, Valente, Fassino e Merola a segnare il passo...», si scrive. Candidati bolliti, come non è sfuggito allo stesso Renzi. Il quale, dopo aver visto la Raggi e l'Appendino in tv, pare abbia guardato sconsolato il proprio staff (non risulta fosse presente la Serracchiani) e avrebbe sospirato: «Ma perché noi non abbiamo candidate così?». Una volta tanto, la domanda avrebbe dovuto rivolgerla allo specchio. A quell'ometto di mezzo, e sempre più ingrigito.

Commenti
Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 11/06/2016 - 23:28

Ma tutta questa distribuzione di soldi a destra ed a manca non si chiama per caso VOTO DI SCAMBIO? Che cavolo di governo abbiamo in Italia che paga per mantenersi al comando? Come mai vengono messi sotto inchiesta quelli che dispensavano un euro per votare alle primarie del PD e non colui che decide di COMPERARSI CON I NOSTRI SOLDI UNA PARTE DELL'ELETTORATO? Siamo arrivati a superare per ambiguità le repubbliche delle banane sudamericane.

MassimoR

Dom, 12/06/2016 - 01:43

Il merito grande di Renzi e Napolitano consiste nell'aver frenato il populismo, mentre la destra scherza col fuoco e ancora propone quelli del '94. E tutti a contare frottole. Bravi, vinceranno gli ignoranti e allora saranno cavoli molto amari. Detto da un elettore di destra che oggi voterebbe Renzi.

moichiodi

Dom, 12/06/2016 - 02:57

Infatti renzi ha 50 anni. Berlusconi 80.

moichiodi

Dom, 12/06/2016 - 03:04

Il giornale come l' unità. Solo articolo sul PD. Ma questa degli 80 euro ai giovani è la più bella: lo sgravio fiscale a chi non ha redditi. E scommetto che ci saranno parecchi commenti.

Royfree

Dom, 12/06/2016 - 04:05

Il giullare idiota è alla fine della carriera.

un_infiltrato

Dom, 12/06/2016 - 05:57

Il PD, più che partito dei vecchi, è - come affermato sere fa da Crozza in tv - un partito del capso. Per quanto mi riguarda, lo definirei più rispettosamente, un participio passato di partire. Ma la sua descrizione più lapidaria la fece D'Alema che lo battezzò come "amalgama mal riuscito".

Efesto

Dom, 12/06/2016 - 06:01

È vero, Renzi si è dimenticato, nel corso della sua vita politica, di mantenere accesa la fiamma della bellezza e del futuro. Purtroppo la necessità di divenire pragmatici uccide l'entusiasmo di una visione futura che, anche se con componenti utopiche, serve soprattutto ai giovani per credere. Oggi questo è un mondo fatto di regolette e di burocrazia e gli unici ad attirare sono rimasti i grillini e non perchè abbiano particolari doti, quanto perchè stanno ben attenti a parlare di valori ideali senza peraltro entrare minimamente nel merito dando così l'illusione di un futuro onesto e pulito. Se si continua a dormire con questo scenario avremo un pessimo risveglio.

mifra77

Dom, 12/06/2016 - 07:01

Forse per quello si è rivolto al giovincello Verdini, si è alleato con Schifani e si fa difendere da Zanda. La realtà è che le sue giovani principessine sono più avvezze a comparire che a far funzionare la testa. Si presentano in pubblico e raccontano le favolette che lui gli detta; a volte e sempre più spesso, qualcuna dimentica la poesiola e parla a vanvera. PD di vecchi ci dica perché si affianca a Scalfari in TV? e chi sono i suoi sponsor?????

diesonne

Dom, 12/06/2016 - 07:46

diesonne la prima gioventù passa e non torna più,la seconda arriva e ti butta giù- questo è il pd-ha cambiato nome e simboli,ma non la mente e il pensiero.la forma mentis è l'involuzione del pensiero è rimasto partito laicista,ateistico e oppressivo-manca la cultura pluralistica,occupa il potere ad usum delfini..è vecchio e involuto nel pensiero e non nell'età.il resto è sotto gli occhi di tutti

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 12/06/2016 - 07:52

È un patito per DIVERSAMENTE INTELLIGENTI! (politically cretin).

Duka

Dom, 12/06/2016 - 08:02

NON E' COSI' : E' UN PARTITO DI TRUFFATORI E LADRI.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 12/06/2016 - 08:03

Quando una fotografia è superiore ad ogni dire. ! - L'antica icona di partito da un lato e dall'altro, il 'nuovo' che 'avanza'. In mezzo, l'insuperabile imbarazzo della costrizione a guardarsi in faccia. -r.r.- 8,03 - 12.6.2016

AH1A

Dom, 12/06/2016 - 08:13

Può essere anche vero, ma ha un leader giovane che lo vuol cambiare. E nel CDX?

conviene

Dom, 12/06/2016 - 08:19

Se dare occupazione ai giovani e i dati lo dimostrano è un delitto da parte di Renzi ben venga. Se dare 80 euro a chi guadagna meno di 1600 euro al mese è una mancia ben venga. Per quanto riguarda i giovani ci sono nei paesi amministrazioni che hanno vinto o perso la cui età non supera i 40 anni. Se questo è allontanamento dei giovani ben venga. Per quanto riguarda i grillini in quante città e come governano, per dire che i giovani sono attratti da quelli che Berlusconi ha definito come Hitler. DIMENTICAVO CHE IL GIORNALE DA IERI UFFICIALMENTE SPONSIRIZZA CON IL SUO DIRETTORE I NOSTALGICI DI HITLER

linoalo1

Dom, 12/06/2016 - 08:22

Ipocriti!!!Tutti!!!Per chi non lo avesse ancora capito,fa tutto parte della Immensa Sceneggiata che i Sinistrati hanno recitato per farsi compatire e,quindi, per attirare voti!!!Loro,i Sinistrati,sono trnquilli perché,ormai,grazie a NAPOLITANO,hanno conquistato tutta l'Italia!!!L'Opposizione non esiste, e quindi???Quindi,siamo in mano ad un Regime Sinistro che,ormai,si è impadronito di tutti i Posti di Potere che contano!!Controllare per credere!!!!

flip

Dom, 12/06/2016 - 08:43

Era più giusto che il titolo dell' articolo fosse stato. "IL PD E' UN PARTITO DI VECCHI (NOSTALGICI)" i "vecchi" attuali se ne fregano in po' dei partiti.

Azzurro Azzurro

Dom, 12/06/2016 - 17:54

piu' che di vecchi, di ladri un criminale si iscrive al pd e' sicuro di trovare gente come lui