Pensioni, la Consulta dice sì al contributo di solidarietà

La Corte Costituzionale ha dichiarato legittimo il contributo di solidarietà, previsto dalla legge di stabilità 2014, per un triennio sulle cosiddette "pensioni d’oro"

Semaforo verde dalla Consulta al prelievo sulle pensioni. La Corte Costituzionale ha dichiarato legittimo il contributo di solidarietà, previsto dalla legge di stabilità 2014 (governo Letta), per un triennio sulle cosiddette "pensioni d’oro". I giudici della Consulta hanno infatti respinto le questioni di costituzionalità sollevate con ordinanze di rimessione da diverse sezioni giurisdizionali regionali di Corte dei Conti.

Ecco come funziona il contributo

Per le pensioni comprese tra 91.343 euro lordi a 130.358, la trattenuta prevista è pari al 6%. Per gli assegni da 130.358 a 195.538 la trattenuta sale al 12%. Infine, per quelli superiori a 195.538 il contributo è pari al 18%.

Decisione giustificata dalla crisi

In un comunicato il Palazzo della Consulta scrive che la Corte considera il provvedimento "un contributo di solidarietà interno al circuito previdenziale, giustificato in via del tutto eccezionale dalla crisi contingente e grave del sistema. E si legge ancora che la Corte "ha anche ritenuto che tale contributo rispetti il principio di progressività e, pur comportando innegabilmente un sacrificio sui pensionati colpiti, sia comunque sostenibile in quanto applicato solo sulle pensioni più elevate, da 14 a oltre 30 volte superiori alle pensioni minime".

Erano assenti due giudici

I giudici costituzionali erano chiamati a esaminare sei ordinanze di legittimità costituzionale sollevate da diverse sezioni giurisdizionali regionali di Corte dei conti: oltre al contributo di solidarietà per tre anni sulle "pensioni", la Corte deve vagliare anche la previsione, contenuta sempre nella finanziaria 2014 secondo cui "per il triennio 2014-2016, la rivalutazione automatica dei trattamenti pensionistici ei» riconosciuta nella misura rispettivamente del 100%, del 75%, del 50% e del 40% per i trattamenti pensionistici, a secondo del rapporto proporzionale degli stessi con il trattamento minimo Inps stabilito dalla legge", nonché la previsione per cui »ai fini del raggiungimento del limite di 300 mila euro (oltre il quale il contributo di solidarietà è pari al 3%) si debba tenere conto anche dei trattamenti pensionistici percepiti sui quali non si applica il contributo nella misura del 3% ma quello del 18%". Giudice relatore della causa è stato Mario Rosario Morelli. Nell'udienza di stamani erano assenti due dei quindici giudici costituzionali: i professori Giuseppe Frigo e Augusto Barbera.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 05/07/2016 - 22:04

erano stipendi rubati e sono passati a pensioni rubate agli italiani che percepiscono meno di 2000 euro. Dov'erano i comunisti o la sinistra quando hanno deciso tali diversità.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 05/07/2016 - 22:37

Tagliare invece prebende e quant'altro a politici, portaborse e leccac..o assortiti no vero????

Antonio43

Mar, 05/07/2016 - 22:41

Come sono dispiaciuto! Poveretti! E adesso come le comprano le medicine? Pensate avevano fatto ricorso in tutti i tribunali amministrativi regionale che gli avevano tutti dato ragione. Finalmente la Consulta ha dato uno sguardo in basso.

nunavut

Mar, 05/07/2016 - 22:46

Beh!! se osservo le cifre di quelle pensioni,se fra l'altro non contributive,mi pare una cosa giusta.ricordatevi che ai poveri é già stata chiesta un sacrificio nominato "legge Fornero.La scusa che 2 giudici furono assenti non cambia nulle avrebbero dovuto rimpiazzarli e non pagar loro le ore impiegate per la consulta.

Ritratto di hermes29

hermes29

Mar, 05/07/2016 - 23:10

Finalmente: dare 1 colpo alla botte e 99 al cerchio. Almeno una garanzia. Se ci sei ancora batti due colpi. Sentenzia il dimezzamento degli stipendi di Stato: massimo 300 mila euro annuali. E non è poco considerando che sono decine di migliaia.

Ernestinho

Mar, 05/07/2016 - 23:16

Finalmente una BUONA notizia. Poi vorrei sapere come, per una decisione così importante, erano assenti due giudici!

mareblu

Mar, 05/07/2016 - 23:31

Coloro i quali usufruiscono di tali pensioni di tali pensioni , sono sporchi e miserabili persone, le quali hanno spalleggiato il potere a discapito di coloro , MALGRADO CON LA FRONTE PIENA DI SUDORE DA MATTINA A SERA ; OGGI NON RIESCONO PIU' a VIVERE . PENSIONATI DA 15 ,20 EURO AL GIORNO ANDIAMOCI A SUICIDARE D'AVANTI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA O D'AVANTI AL PARLAMENTO italiano.

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Mar, 05/07/2016 - 23:33

I giudici dei tribunali amministrativi, che hanno dato ragione ai ricorrenti, non dovrebbero più fare i giudici. Svolgessero altri incarichi perché hanno dimostrato di non avere le capacità necessarie a fare i giudici.

gcf48

Mer, 06/07/2016 - 00:08

un momento. io i contributi li ho pagati e pretendo di avere un reddito conseguente. la solidarietà la faccio a chi conosco. il resto è furto di stato

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 06/07/2016 - 00:45

Crisi? La Consulta ha voglia di scherzare. Crisi dopo il Jobs act, gli 80 euro e tutta quella massa di provvedimenti del governo per far addirittura correre l'economia? Tutto inutile o...tutte balle?

Ettore41

Mer, 06/07/2016 - 02:08

Ragazzi io sono residente all'estero e sono sul sistema previdenziale britannico pertanto parlo asetticamente. Quelli che esultano mi fanno ridere, e' l'invidia che parla. Guardate che questi hanno aperto un canestro pieno di vermin. E poi scusate quei soldi andranno a salvare il Monte dei Paschi di siena. Io se fossi in voi non mi rallegrerei ma sarei comunque inviperito, a prescindere.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 06/07/2016 - 05:52

Non sono d'accordo su questo prelievo, ma non ammetto neanche che si arrivi ad avere simili importi. percè non iniziate a tagliare gli stipendi ed vitalizi e ogni altro ai vari parlamentari ?

Iacobellig

Mer, 06/07/2016 - 06:07

NON SONO QUESTE DECISIONI CHE SERVONO. AL PAESE SERVE UNA DECISIONE CHE RIMODULI TUTTE LE PENSIONI SPECIE LE ALTE RAPPORTANDOLE AGLI EFFETTIVI VERSAMENTI EFFETTUATI.

Ritratto di Situation

Situation

Mer, 06/07/2016 - 06:31

state perdendo tutti la ragione??????? premetto che non sono certo un super-pensionato e quindi la cosa non dovrebbe "toccarmi" (moralmente intendo) ma il succo è diverso: la pensione è un contratto tra stato e cittadino STOP e lo stato diventa ladro indipendentemente dalla magnitudo delle pensioni delle quali si discute. Provate a pensare anche a chi DA SEMPRE (io) ha contribuito col "metodo contributivo" cioè la pensione viene calcolata su quanto versato effettivamente (come farebbe una assicurazione) e si è già trovata dimezzata la pensione dai vari Balanzone e Baffino. Provate a pensare all'operaio che percepisce al mese 1500€ mentre con il concetto di "contributivo" non dovrebbe percepire più di 400€ al mese. QUESTO É LO SCANDALO. La Consulta regge il bordone al Pifferaio magico del Granducato e voi sembrate non capire.

il sorpasso

Mer, 06/07/2016 - 06:37

Finalmente una buona notizia anche se la trattenuta prevista è decisamente bassa ma speriamo che venga eseguita.

un_infiltrato

Mer, 06/07/2016 - 06:39

I maligni dicono che al dr. Sottile, appresa la notizia, siano cascate le lenti dalla punta del.. naso.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 06/07/2016 - 07:05

e adesso lo yacht come lo mantengono?

linoalo1

Mer, 06/07/2016 - 07:11

Non c'erano dubbi!!!Se la proposta l'avesse fatta un Governo di CentroDestra,Sindacati e Partiti Sinistrati,avrebbero riempito le Piazze!!!!

zeuss

Mer, 06/07/2016 - 07:24

CHE BRAVA CONSULTA! DECURTARSI L'APPANNAGGIO DA NABABBI, E' INCOSTITUZIONALE, SPOLPARE IL POPOLO E' LEGITTIMO. DIAMOGLI IL NOBEL

gioet

Mer, 06/07/2016 - 07:55

Era ora!!! Finalmente un po' di giustizia sociale .Mi sono sempre chiesto : ma quanti contributi hanno versato per prendere simili pensioni? Altro che una tantum dovrebbe essere per sempre

vale.1958

Mer, 06/07/2016 - 08:02

Vedo dei commenti assurdi....Per i signori che hano scritto qui sopra ,.il cercare di darsi da fare nella vita lavorativa ,competere per emergere ,magari essendo partito da operaio sino ad arrivare Amministratore delegato avere pagato milionindi contributi e' una cosa che fa schifo! Probabilmente a loro andava bene essere al bar alle 17,o in palestra tanto chissenefrega basta avere la busta paga. Se fossimo stati tutti cosi probabilmente eravamo ancora nell eta' della,pietra! In ogni caso secondo voi dei tantissimi che prendono la minima quanti hanno mai pagato un euro di contributi..quanti hanno mai lavorato? ..Ma per favore ......su

diesonne

Mer, 06/07/2016 - 08:05

diesonne certo che la corte è stata veloce-tre per decidere su un ftriactto lapalissiane.ha imitate l'esempio della corte austriaca alla rovescia,questa tre mesi quella tre anni-andiamo proprio bene-misteri della giustizia.evviva i giudici

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 06/07/2016 - 13:13

Ancora mi domando come può "il pubblico" elargire stipendi cosi stratosferici, da essere superiori di molto dello stipendio del Presidente della Repubblica, lo stesso che supera abbondantemente lo stipendio del Presidente Americano. Bisogna riscrivere le regole! Ci hanno governato 70 anni pagandosi a loro immenso piacere, superando i limiti della decenza e rispetto dovuto al popolo sovrano. Nessun cittadino onesto può condividere questo scempio delle risorse economiche.

Antonio43

Mer, 06/07/2016 - 15:08

Vale 1958, il discorso non è contro quelle poche valide persone che magari meriterebbero anche di più, Ci si riferisce a tutti quei boiardi che hanno solo preso e nulla dato. Per fare un esempio, è normale che scalfari prenda il vitalizio dai lontani anni 80 solo dopo aver fatto una sola legislatura? Quante centinaia di migliaia di euro ha intascato finora? Con quali contributi? Ma non è il solo e non è riferito solo ai politici. Quell'amministratore delegato di Alitalia, dopo averla ridotta ai minimi termini se ne andò con un "cargo" pieno di milioni o l'ultimo presidente INPS che nel frattempo era a capo di non si sa più quante società, che fenomeno era mai costui? Non si direbbe, per come era pagato, l'INPS avrebbe dovuto essere un gioiello dello stato. E' a questi elementi che si pensa, ad un Monti senatore a vita con relative prebende per esempio