Pensioni, furto "legittimo". La Consulta dà il via libera

La Corte costituzionale promuove il contributo sugli assegni più alti. E così lo Stato risparmia 160 milioni

La Corte costituzionale respinge i ricorsi di incostituzionalità sui tagli alle pensioni d'oro, che scade nel dicembre 2016. Esclude, infatti, la natura tributaria dell'intervento e ritiene che si tratti di un «contributo di solidarietà interno al circuito previdenziale, giustificato in via del tutto eccezionale dalla crisi contingente e grave del sistema». Per la Consulta è stato rispettato «il principio di progressività» e il taglio «pur comportando innegabilmente un sacrificio sui pensionati colpiti, sia comunque sostenibile», perché applicato solo alle pensioni più elevate, da 14 a oltre 30 volte superiori alle minime.

Viene così disinnescata una mina che poteva costare allo Stato un risarcimento di circa 160 milioni.

Le norme varate dal governo Letta con la Stabilità 2014 hanno introdotto un prelievo di solidarietà (che si è aggiunto al blocco dell'indicizzazione) sugli assegni previdenziali superiori ai 91mila euro lordi annui. In particolare, prevedono una decurtazione del 6% per chi percepisce tra 91.343 e 130.491,3 (da 14 a 20 il minimo). Il taglio sale al 12% fino a 195.737 euro e sale al 18% al di sopra di questa soglia. In pratica chi riceve una pensione di 100mila euro lordi annui ha perso 520 euro all'anno. Chi ha diritto a 150mila euro lordi annui si è visto decurtare circa 4.700 euro dal 2014, mentre chi tocca i 200mila euro ha dovuto rinunciare a poco più di 900 euro al mese (10.950 euro circa). Visti i numeri in gioco si comprende come la platea di questi pensionati sia esigua, qualche migliaio di persone composto da professori universitari, ex magistrati, dirigenti pubblici e privati. Il risparmio atteso era stimato in 53 milioni annui.

Non erano dunque in gioco cifre esorbitanti, ma la legittimità stessa del prelievo di solidarietà che, essendo stato impostato su base triennale, terminerà a partire dal primo gennaio 2017. Se l'Alta Corte si fosse pronunciata sfavorevolmente, il governo non avrebbe potuto riproporre il provvedimento.

Così, invece, il presidente dell'Inps, Tito Boeri, non dovrà abbandonare il suo progetto di riforma del sistema previdenziale che prevede una penalizzazione per i baby pensionati e per le pensioni di importo elevato, in cambio della flessibilizzazione dell'età pensionabile. Il rischio c'era, perché nel 2011 un analogo provvedimento del governo Berlusconi fu bocciato proprio dai giudici costituzionali. Ma stavolta è andata diversamente.

L'impugnativa delle disposizioni della Stabilità 2014 è stata proposta da alcune sezioni regionali della Corte dei conti sulla base dei ricorsi presentati da ex magistrati, ex professori universitari e dirigenti di enti pubblici e privati. Il giudice relatore era Rosario Morelli. Gli estensori del ricorso sostenevano che il reddito da pensione «non ha ragione di contribuire di più rispetto ad altri redditi alle entrate e uscite pubbliche», mentre un individuo che ha 300mila euro di reddito annuo non pensionistico concorre in misura inferiore rispetto a chi si è ritirato dal lavoro. Un argomento che riguardava l'articolo 3 della Costituzione sull'uguaglianza dei cittadini. A favore delle norme si erano costituite la Presidenza del consiglio e l'Inps. La difesa, invece, si ispirava al principio di «solidarietà sociale, progressivo e temporaneo», per assegni da 14 volte il minimo Inps. Norme dirette a sostenere le salvaguardie degli esodati e assicurare la sostenibilità della spesa pensionistica.

Commenti

Beaufou

Mer, 06/07/2016 - 08:47

Ma quale furto: chiamate le cose col loro nome. Il contributo di solidarietà poteva essere, in percentuale, almeno il triplo, e sarebbe stato solo un'operazione di riequilibrio di squilibri fin troppo scandalosi.

rossini

Mer, 06/07/2016 - 08:47

Sulle pensioni tutti pagano l'IRPEF, che è un imposta PROGRESSIVA che, oltre i 75mila euro, arriva fino al 43%. Con le addizionali regionali e comunali si arriva al 50%. Aggiungere il contributo straordinario progressivo significa aggiungere progressività a progressività. E questa è una pura prepotenza. Dire, come fa la C. Cost., che il contributo straordinario non ha natura tributaria è una prepotenza ancora più insopportabile. Vedere sprecare i soldi sottratti ai pensionati per andare a recuperare i cadaveri di 700 migranti sepolti nel mare (costo 9 milioni di euro) aggiunge al danno la beffa.

fifaus

Mer, 06/07/2016 - 09:15

La mia pensione è ben lontana dall'essere d'oro.., ma ciò non toglie che pensi che questa decisione sia la legittimazione di un furto. Ladri!

guardiano

Mer, 06/07/2016 - 09:30

La cosiddetta consulta si è lavata un angolino di coscienza, dopo aver autorizzato la rapina ai lavoratori sugli anni di pensione ci voleva un bel coraggio per sostenere la loro tesi, vanno mandati a casa tutti.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 06/07/2016 - 09:55

in questo stato comunista abusivo è legittimo togliere i soldi solo ai poveri

peter46

Mer, 06/07/2016 - 10:25

fifaus...vuoi forse difendere la 'tua' categoria?Eppure dici di non avere una pensione d'oro,(malgrado l'emilio con 8.000 mensili si lamenti,e che potrebbe 'bastare' il...lamento,ma non la 'provocazione' verso i 'miserabili' da 400eu,e che nè si lamentano nè provocano),cosa vuoi dunque difendere?"Platea esigua composta da ex magistrati[(che normalmente si vedono 'ADEGUARE' stipendi e pensioni in virtù di pari aumenti della politica(casta amm.va dunque)senza 'corrispondenza' di automatici versamenti contributivi pensionistici)],prof univ,dirigenti pubblici" da 90 a 300 ml. annui:e per uno 'scopo',poi.E magari anche di pubblici ex dipendenti della PA 'attenzionati' dalla magistratura e 'condannati' ma non 'messi sul lastrico',come dovuto,in virtù dei comportamenti messi in atto(tangentari di tutte le risme).Furto è e rimane per sempre quello di Amato,nottetempo come i ladri d'appartamento e per tutti...te compreso,sicuramente.

nerinaneri

Mer, 06/07/2016 - 10:32

...un po' di buonsenso...

rossini

Mer, 06/07/2016 - 10:52

La cosa più penosa è che questi soldi verranno utilizzati non per aiutare i pensionati più poveri ma per i migranti. E non per i migranti vivi ma addirittura per quelli morti. Pochi giorni fa il governo ha buttato 9 milioni di euro per andare a recuperare i cadaveri di 700 migranti sepolti nel mare. In quello stesso mare dove riposano e ci resteranno tanti Marinai Italiani che diedero la vita per la Patria, i cui corpi nessuno si preoccupa di andare a recuperare.

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 11:14

nonostante una sentenza che afferma il furto fatto ai pensionati il governo non ha ne adeguato le pensioni ne dato arretrati , il governo non rispetta le sentenze se deve pagare ma incassa subito se deve ricevere soldi , lo fa per falsare il PIL e il bilancio Nazionale , mantiene lo spreco anzi lo aumenta vedi Carrai , ecco come siamo ridotti dal PD.

mcm3

Mer, 06/07/2016 - 11:22

Giustissimo...basta con questi squilibri assurdi, il prelievo doveva essre molto piu' alto, 520 Euro annui di prelievo a fronte di 100,000 lordi mi sembra una pagliacciata..

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 06/07/2016 - 11:52

rossini: allora non criticare pensioni e vitalizi dei politici bollandoli come furti!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 06/07/2016 - 11:53

giangol: ma chi prende una pensione di ALMENO 91mila euro sarebbe un povero per te?

michele lascaro

Mer, 06/07/2016 - 11:55

Furtp di staterello legalizzato, e legittimato dai degni rappresentanti di questo staterello ladro. i cosiddetti "scandalosi squilibri" sono il frutto di contributi versati dai percettori delle pensioni in età giovanile, quando gli stipendi erano da fame, per dirla a qualche sprovveduto!

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 06/07/2016 - 12:07

----------stiamo parlando di una cosa che in pratica è quasi finita---visto che si tratta di una trattenuta temporanea valida solo per tre anni e che terminerà nel 2017-----non farei polemiche inutili per ste stupidate----nb---renzi stavolta non c'entra nulla---attaccatevi al tram------hasta siempre

Ritratto di thunder

thunder

Mer, 06/07/2016 - 12:36

elkid,e bravo... quindi siamo in regola?

lorenzovan

Mer, 06/07/2016 - 12:56

thunder...certo che no...occorreva tagliarli del 50% e per sempre

Ettore41

Mer, 06/07/2016 - 13:07

Legittimo? Non legittimo? Non lo so, quello che so comunque e' che quei soldi andranno a salvare, in parte, il Monte dei Paschi di siena che, guarda caso, e' una Banca vicina al PD

fifaus

Gio, 07/07/2016 - 21:48

La mia pensione è di E. 1800 netti al mese, ho 72 anni e lavoro da quando ne ho 18; lavorando mi sono laureato e sono diventato dirigente di un'azienda privata. A 56 anni ho perso il lavoro perché l'azienda, in attivo, è stata venduta e la nuova proprietà a chiuso. Naturalmente, per cercare di andare avanti mi sono inventato consulente..Il resto lo lascio indovinare asi lettori, ma non lo auguro a nessuno.