Poletti contro i cervelli in fuga: "È meglio non averli tra i piedi"

Poletti contro i giovani che lasciano l'Italia per cercare lavoro all'estero: "Non è che qui sono rimasti 60 milioni di 'pistola'". Scoppia la polemica

Giuliano Poletti non li vuole tra i piedi. È stato sin troppo chiaro. A colloquio con i giornalisti a Fano, come riporta l'Ansa, ha attaccato a testa bassa i 100mila giovani che se ne sono andati dall'Italia perché non sono riusciti a trovare un buon lavoro. "Non è che qui sono rimasti 60 milioni di 'pistola'", ha detto il ministro del Lavoro innescando una polemica durissima. "Visto che i giovani hanno votato in massa No al referendum costituzionale - ha tuonato Pippo Civati - la linea di Poletti è quella di fargliela pagare con dichiarazioni insulse e rancorose".

Poletti difende a spada tratta il Jobs Act del governo. Lo fa nel giorno in cui l'Inps ha certificato il fallimento della riforma del lavoro voluta da Matteo Renzi. Se, infatti, da una parte sale l'uso dei voucher per le prestazioni occasionali, dall'altra diminuiscono le assunzioni stabili. Tanto che il ministro si è visto costretto ad aprire alla possibilità di rivedere le norme sui voucher. Un'apertura che, però, gli ha dato l'occasione per attaccare a testa bassa i giovani. "Intanto - ha sostenuto - bisogna correggere un'opinione secondo cui quelli che se ne vanno sono sempre i migliori. Se ne vanno 100mila, ce ne sono 60 milioni qui: sarebbe a dire che i 100mila bravi e intelligenti se ne sono andati e quelli che sono rimasti qui sono tutti dei 'pistola'. Permettetemi di contestare questa tesi". Quindi la stoccata: "Conosco gente che è andata via e che è bene che stia dove è andata, perché sicuramente questo Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi". Detto questo, ha concluso il ministro del Lavoro, "è bene che i nostri giovani abbiano l'opportunità di andare in giro per l'Europa e per il mondo. È un'opportunità di fare la loro esperienza, ma debbono anche avere la possibilità di tornare nel nostro Paese. Dobbiamo offrire loro l'opportunità di esprimere qui capacità, competenza, saper fare".

Già un paio di mesi fa, durante un intervento in Toscana, Renzi aveva criticato "la retorica della fuga dei cervelli". Parlando dalla scuola superiore "Sant'Anna", poco prima di partire per la cena negli Stati Uniti con il presidente Barack Obama, l'allora prtemier aveva attaccato: "Non continuiamo con la retorica della fuga dei cervelli. Il punto centrale è che bisogna trovare il modo di essere attrattivi". E aveva, infine, concluso: "Bisogna aprirsi alla competizione internazionale, trovare il modo di essere attrattivi". Oggi come allora in molti si sono schierati a difesa dei giovani che non trovano uno spazio nel mondo del lavoro in Italia. "Penso che andrebbe bene se ci togliessimo dai piedi Poletti", ha commentato lapidario Nichi Vendola. La selva di proteste ha, quindi, spinto Poletti a correggere il tiro: "Mi sono espresso male...".

Commenti

jeanlage

Lun, 19/12/2016 - 19:00

Forse non è vero che quelli che se ne vanno sono sempre i migliori ma, almeno riguardo al governo, quelli che restano sono senz'altro i peggiori. Invece di preoccuparsi del lavoro per i giovani il meschino insulta. Poi magari ha anche ragione a insultare quelli che sono andati all'estero. Se non altro, perché hanno votato in maggioranza sì. Sprovveduti!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 19/12/2016 - 19:02

Certo che tra Renzi e Poletti si fà fatica a metterne insieme anche solo uno di cervello appena sopra la mediocrità.

Angel59

Lun, 19/12/2016 - 19:03

Questi sono i balordi che ci governano....speriamo ancora per poco!

Triatec

Lun, 19/12/2016 - 19:04

A proposito di cervelli in fuga, chissà quando è scappato quello del perito agrario Poletti

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 19/12/2016 - 19:04

Beneee Brawoooo, è meglio avere TRA I PIEDI 500 MILA FINTIPROFUGHI senza ARTE ne PARTE da MANTENERE!!!! IL TAPIROOOOO DOROOO oggi NON TE LO TOGLIE NESSUNO POLLETTO!!!!lol lol

Ritratto di walcap

walcap

Lun, 19/12/2016 - 19:05

Ma non sarebbe meglio che fuori dalle balle ci andasse lui e tutta la massa di parassiti che hanno distrutto questo paese?

cgf

Lun, 19/12/2016 - 19:06

da buon Komunista intellettuale predilige la gente che legge certi giornali però non deve sapere troppo, soprattutto non può ragionare con la propria testa, altrimenti...

Ernestinho

Lun, 19/12/2016 - 19:10

Questa capra non è degna di governare in italia! Il suo cervello chissà dove si è perso!

Ritratto di Dragon_Lord

Anonimo (non verificato)

lawless

Lun, 19/12/2016 - 19:12

l'ho sempre considerato uno sprovveduto da quando disse che studiare non serve a nulla, ora mi pare che evidenzi anche carenze umane e soprattutto politiche, meno male che è un uomo di sinistra spero che non sia stato almeno un boy scout

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

leopard73

Lun, 19/12/2016 - 19:17

vanno via perché siete voi che non li volete! siete capaci di pensare solo a voi stessi buffoni ladri ed impostori piantatela con le scuse della crisi mangiate di meno e risolvete i problemi anche sui clandestini ci sarebbe un discorso lungo da fare!!! INCAPACI BUONI A NULLA.

Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 19/12/2016 - 19:26

Quand la ..... munta' al scagn o la spusa o la fa dagn..vecchi proverbio popolare...

Ritratto di T1000

T1000

Lun, 19/12/2016 - 19:26

Il problema non sono i cervelli in fuga bensì quelli che rimangono. Imho

Altoviti

Lun, 19/12/2016 - 19:27

Questi politici PD che occupano abusivamente l'Italia sono la feccia di questo paese! Ministri indegni, gentaglia da esporre alla berlina.

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

bernaisi

Lun, 19/12/2016 - 19:28

schifoso mafioso delle coop rosse

Giorgio5819

Lun, 19/12/2016 - 19:35

Squallida bestia ignorante, un comunista doc tutto chiacchiere e fancazzismo.

Cheyenne

Lun, 19/12/2016 - 19:36

POLETTI UN ALTRO SCIENZIATO A MINISTRO. SE LA BATTE CON LA ANALFABETA

ziobeppe1951

Lun, 19/12/2016 - 19:38

Tipico ragionamento da kkkomunista....i pistola in itaglia li fanno pure ministri

pc64

Lun, 19/12/2016 - 19:39

Forse si riferiva alla figlia di D'Alema e a quella di Veltroni, che lavorano a New York.

jeanlage

Lun, 19/12/2016 - 19:42

Poletti adesso dice che si è espresso male. Oltre a non saper governare, questi non sanno nemmeno parlare né esprimere le loro ideuzze con parole semplici. Stai a vedere che l'intellettuale della banda è proprio la Fedeli!

aredo

Lun, 19/12/2016 - 19:46

Il comunista Poletti sa bene di cosa parla. Perchè sa che il 99% dei "cervelli in fuga" sono solo dei raccomandati incapaci che occupano posizioni strapagate perchè sono amanti, figli e parenti di. Perchè tutto il mondo è governato dalla sinistra e la meritocrazia non esiste. Quindi tristemente ha ragione Poletti. Fra mafiosi di sinistra sanno di cosa parlano delle loro porcate nel mondo.

Marcello.508

Lun, 19/12/2016 - 19:53

Questo non perde mai l'occasione per tacere e farci sapere quanto è "intelligente".

Royfree

Lun, 19/12/2016 - 19:57

Certo, sono d'accordo. Meglio che rimanga gente come lei, Renzi, Boschi, Boldrini, Alfano, Napolitano, ecc. ecc. In uno Stato governato da feccia miserabile meglio avere un popolo ignorante.

unosolo

Lun, 19/12/2016 - 20:05

secondo il ragionamento del PD o dei dirigenti politici è meglio perdere che pagarli per un investimento Nazionale ? questa è parte della buona scuola politica del PD ? come siamo ridotti male , certi personaggi è meglio evitarli , elezioni subito prima che sia troppo tardi , quando parla il piccolo lo ha sentito dal capo .,.,.

laura bianchi

Lun, 19/12/2016 - 20:07

Da tempo le sparate di certi individui.....non vanno commentate:pena la censura.

unosolo

Lun, 19/12/2016 - 20:08

per un aereo i soldi si possono sprecare ma per i nostri ragazzi no ? prima di parlare assicurarsi che nessuno caPISCA IL LORO INTENTO , SONO PERICOLOSI !

ennio78

Lun, 19/12/2016 - 20:10

La fortuna di chi ha lasciato l'Italia e' sicuramente non avere Poletti tra i piedi. Che vergogna, espressioni cosi da un ministro del Lavoro e' l'ennesima dimostrazione di quanto la politica sia distante dalla realta'. E meno male che e'pure di sinistra. Putroppo oggi non sono solo i giovani che devono lasciare l'Italia per cercare un lavoro, forse il ministro dovrebbe spendere un po'di tempo a riflettere prima di aprire bocca.

nonna.mi

Lun, 19/12/2016 - 20:12

Quando un ministro "riconfermato" nel nuovo odierno Governo si esprime così merita una stroncatura completa: mi chiedo se sia responsabile di ciò che dice , sa di che cosa parla? Poletti crede che sia giusto che un nostro ingegnere del Politecnico torinese sia andato (assunto subito) in Gran Bretagna per poter dare il suo contributo ad un Paese straniero per hobby o perché ha la soddisfazione di poter svolgere il suo Lavoro con profonda soddisfazione? In Italia, anche se se ne parla poco, ci sono i No Global che tramano per impedire la TAV e i nostri ultimi Presidenti del Consiglio non hanno la capacità di troncare questo grandissimo danno...Poletti e la Boschi,eletta ad altissima Carica, siete il disonore d'Italia Myriam

Pincopallinocurioso

Lun, 19/12/2016 - 20:13

Questo qui a vederlo mi ha sempre ricordato Poldo Sbaffini ed è proprio come lui.

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 19/12/2016 - 20:13

In Italia rimangono le laureate alla Fedeli, i diplomati alla Fedeli Ministra celeberrima della Pubblica (D)istruzione e tutta l' accozzaglia PD !

giumaz

Lun, 19/12/2016 - 20:18

Ha parlato il premio Snobel. Certo che il suo cervello di perito agrario (però ha fatto la maturità ... augh) fa il paio con la minestressa dell'Istruzione e non credo faccia gola a molti, a parte i bidoni dei sindacati rossi e PIDIdioti vari per sparare le solite trite baggianate.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 19/12/2016 - 20:19

Non mi sembra di essere anonimo.

Giorgio5819

Lun, 19/12/2016 - 20:20

Presto ci "leveremo dai piedi" questa palla di lardo, fancazzista di professione , massima espressione della nullità comunista.

Iena_Plinsky

Lun, 19/12/2016 - 20:21

Elezioni in fretta, elezioni subito.... mattarellum, porcellum, alzata di manum... nn importa

aldoroma

Lun, 19/12/2016 - 20:31

Ma Lei Poletti quando va via?

elio2

Lun, 19/12/2016 - 20:51

Ma chi pensa di rappresentare questo ixxxxxxxe?

Marcolux

Lun, 19/12/2016 - 20:55

Certo, meglio che rimanga gentaccia istruita come la Fedeli vero?

Una-mattina-mi-...

Lun, 19/12/2016 - 21:01

QUESTO poveretto QUI E' UN MINISTRO DELLA DISOCCUPAZIONE, altro che...

swiller

Lun, 19/12/2016 - 21:26

Quando gli imbecilli parlano.

MassimoR

Lun, 19/12/2016 - 21:36

un pistola c'è

terzino

Lun, 19/12/2016 - 21:43

meglio non avere un incompetente come lui tra i piedi

ILpiciul

Lun, 19/12/2016 - 22:59

Lui sa qualcosa che a noi sfugge, lui è scaltro, furbo. Lui da piccolo, forse mangiava bistecche di volpe. Comunque la caricatura da macchietta che fa di lui Crozza è eloquente, non occorre altro per capire il suo quoziente di intelligenza. Alverman, solo un po' più rubicondo. Sarà il lambrusco.

ILpiciul

Lun, 19/12/2016 - 23:00

Non è che si sia espresso male, e' che non sa esprimersi.

beale

Lun, 19/12/2016 - 23:08

Se fossi presidente del consiglio impedirei queste libere uscite che possono esacerbare gli animi di chi è partito, delle loro famiglie e di chi è obbligato a restare.

buri

Lun, 19/12/2016 - 23:18

ma che bravo il ministro del lavoro, quei ragazzi vanno all'estero perché in Italia non trovano un lavoro decente, i soldi investiti per farli studiare sono un cattivo affare per l'Italia e nello stesso tempo un affare d'oro per i paesi stranieri che li accolgono, di questro si dovrebbe preoccupare il ministro del lavoro

NickByte

Lun, 19/12/2016 - 23:36

il fatto che lui sia rimasto qui è la conferma della tesi che ad andarsene sono i migliori ....

rossono

Lun, 19/12/2016 - 23:45

Poletti e Puppato SPIGATEVI...

marcogd

Mar, 20/12/2016 - 00:02

Poletti, stai sereno: magari quei cervelli hanno semplicemente elucubrato che sia preferibile tentare la sorte in terra straniera, piuttosto che tirare a campare qui con la certezza che i soldi faticati servano solo a mantenere il tuo a dire minchiate. Personalmente, le tasse le andrò a pagare altrove, qui servono solo a nutrire te e i tuoi compagni di merende, il che già da solo giustifica l'emigrare.

Arexsford

Mar, 20/12/2016 - 00:03

Ma Poletti l'abbiamo cercato noi ? Ma perchè non si togli dai piedi lui...Poletti non sa ne di carne e ne di pesce,sembra lesso ....

nomen-omen

Mar, 20/12/2016 - 00:21

Per capire quanta considerazione ha questo governo delle nostre menti più brillanti, basta vedere il ministro analfabeta, pardon, "diversamente diplomato" a cui hanno affidato l'istruzione... Normale che i dottorandi e ricercatori, costretti ad andare all'estero per dare un senso ai loro studi, diano loro fastidio...loro preferiscono chi si sottomette per un finto contratto concesso per magnanimità del politico di turno.

ugsirio

Mar, 20/12/2016 - 00:57

Purtroppo questi sono i personaggi del prossimo ventennio e noi non possiamo farci niente. Sono protetti dalle istituzioni, che hanno cooptato, e prigionieri della guerra finanziaria mai dichiarata di Germania e Francia pertanto destinati alla schiavitù economica.

ugsirio

Mar, 20/12/2016 - 00:58

Sessanta milioni no ma almeno tredici milioni si

papik40

Mar, 20/12/2016 - 01:32

MEGLIO TENERESI LE FEDELI

Siciliano1

Mar, 20/12/2016 - 04:51

In gamba il Poletti. Ancora me lo tengono lì. Mah...

Italianinelmondo

Mar, 20/12/2016 - 04:56

ma ci rendiamo conto che gentaglia ci governano!!!! Alfano poletti Renzi 5 stelle Dio mio aiutaci stiamo attraversando l'apocalisse italiana

Popi46

Mar, 20/12/2016 - 05:35

Leggo commenti entusiasti ed univoci sul ministro del lavoro....Condivido.Mezza cartuccia tra tante sorelle . Come diceva don Abbondio,"se uno il coraggio non ce l'ha, non se lo può dare", vale anche per il cervello. Ma la colpa è solo nostra,che ci siamo lasciati imporre senza battere ciglio governi di mediocri, da almeno 5 anni (Monti,Letta,ecc) . Non mi capacito del fatto che l'opposizione non sia stata ancora in grado di esprimere una classe dirigente degna di questo nome.

Carlo36

Mar, 20/12/2016 - 06:04

Vorrei smentire la favola che all'estero gli italiani abbiano votato SI. In verità nella mia famiglia l'unico che ha potuto votare sono stato io che sono in Italia per problemi cardiaci. Né mio figlio, né i miei nipoti (studenti maggiorenni in Florida) hanno ricevuto le schede per votare. Esattamente come nel 2006 i brogli sono stati ingenti dal Canada all'Argentina, in Australia e meno altrove (vedere mappa voto) Ricorderete che Prodi ebbe 17 su 18 deputati e senatori nel collegio estero e che in Campania e Calabria sparirono tutte la schede bianche perché utilizzate dall'Ulivo che vinse per soli 23.000 voti con brogli tra estero e Sud-Italia di oltre un milione di voti.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mar, 20/12/2016 - 06:23

ha parlato quello di cui l'italia ha bisogno che rimanga.

tazio63

Mar, 20/12/2016 - 06:39

ministro delle coop ma che bella figura complimenti.

amicomuffo

Mar, 20/12/2016 - 07:20

Se arriveranno anche in Italia gli islamici una cosa buona la faranno.... spazzeranno via questa gente inutile e parassita oltre a far sparire tutti i centri sociali serbatoio di menti eccelse come questa!

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mar, 20/12/2016 - 07:23

.... ma allora, per la proprietà transitiva, i "migranti" che arrivano in Italia sono i peggiori. Ma se neanche con il rimpasto di governo si è deciso di lasciare a casa personaggi di questo genere, come potremo avere mai risposte dalla politica?

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 20/12/2016 - 08:20

Il problema è che c'è rimasto Poletti che da solo vale 60mln di idioti.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mar, 20/12/2016 - 08:27

Ha ragione Poletti, è bene che gli italiani, giovani ma anche i meno giovani, se ne vadano e lascino il posto alle risorse boldriniane che attraversano il mare per venerci a pagare la pensione. Ed ha ragione anche Renzi: "Non continuiamo con la retorica della fuga dei cervelli. Il punto centrale è che bisogna trovare il modo di essere attrattivi". E infatti, siamo riusciti ad essere attrattivi: per i clandestini!

alby118

Mar, 20/12/2016 - 08:28

L'importante è che rimangano cervelli sani e proficui come il suo e poi, visto tutti quelli che stiamo importando, che ce frega. C'è chi bada alla qualità e chi alla quantità come lui, che forse in questo momento rende anche meglio, vero ministro ???? Che vergogna avere simili esponenti politici, e che tristezza pensare che qualche cervello da quantità li appoggi pure.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mar, 20/12/2016 - 08:42

Se ha ragione la Puppato ( In effetti a pensarci bene, c'è stata la fuga di cervelli all'estero. Sarà per quello che solo all'estero ha vinto il Sì?), allora ha ragione anche Poletti.

Libertà75

Mar, 20/12/2016 - 08:43

le persone con un bagaglio culturale vanno all'estero, quelle senza fanno carriera nel PD

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mar, 20/12/2016 - 08:50

aredo Lun, 19/12/2016 - 19:46 sono d'accordo !

Martinico

Mar, 20/12/2016 - 08:58

Siamo così gravemente sprofondati.

moshe

Mar, 20/12/2016 - 09:06

... purtroppo ci rimangono i somari come lui!

ilbarzo

Mar, 20/12/2016 - 09:08

Meglio avere tra i piedi un ministro come Poletti che i giovani cervelli che lasciano il paese,stando a quanto afferma questo signor pappone di ministro.Credo invece ,che gli unici a dover lasciare l'Italia dovrebbero essere proprio costoro:Il ministro mensionato ed il governo tutto,che ne abbiamo già piene le tasche di questi governi non eletti.

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Mar, 20/12/2016 - 09:10

questa è una delle rarissime volte in cui mi trovo in accordo con Vendola

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 20/12/2016 - 09:12

Meglio sarebbe non avere tra i piedi gente come poletti!

Carlo Ferrari

Mar, 20/12/2016 - 09:22

Con siffatto ministro e i suoi sodali l'unica cosa saggia da farsi è andarsene dall'Italia.

g-perri

Mar, 20/12/2016 - 09:27

Questo cialtrone si comporta come se stesse amministrando una delle tante coop rosse in cui ha sguazzato per anni, e, dove, tuttora, vige il principio che il lavoratore scontento e ribelle sia meglio allontanarlo, lasciando il posto ad un altro sottomesso, silenzioso ed asservito. Gli istinti del peggiore comunismo di tipo sovietico sono sempre latenti e pronti ad emergere in certa gente che si nasconde dietro la parola "democratico".

cameo44

Mar, 20/12/2016 - 09:31

Sarebbe meglio non avere fra i piedi gente come Poletti sono quelli che hanno ridotto il paese in questo stato. Si parlava tanto male della DC ma almeno quelli era Statisti da Degasperi Moro Andreotti Fanfani ecc. ecc. ci hanno portato fuo ri dal dopo guerra hanno crato il famoso bum economico degli anni 60 oggi siamo governati da dilettanti allo sbaraglio o come diceva il grade Totò da quaquaracà se i cervelli fuggono la colpa è di questa classe politica incapace di dare loro un futuro

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 20/12/2016 - 09:59

Il fatto che ci sia questa arroganza di giudicare chi è giusto resti in Italia e chi no, soprattutto quando si parla di giovani CITTADINI ITALIANI, che pur di avere un futuro vanno all'estero lascia semplicemente sbigottiti, per non dire che fa girare fortemente i coxxioni. Sono forse meglio le migliaia di scansa fatiche delinquenti che hanno fatto arrivare in Italia? Dovrebbero vergognarsi ma ormai li conosciamo e hanno davvero la faccia come il cuxo! Tutti.

Epietro

Mar, 20/12/2016 - 10:42

Il signor pastasciutta non vuole tra i piedi gente che possa pensare, ma solo schiavetti da imbonire con i vaucher.

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 20/12/2016 - 11:45

Sicuramente Poletti è meglio che siano lontani, perché ti potrebbero portare via la poltrona.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 20/12/2016 - 23:12

La frase di questo ministro del Lavoro ci dà la misura di quanto poco rispetto abbiano per i cittadini i comunisti travestiti da democratici. Questo signor Poletti ha cominciato la carriera politica nel PCI ed è rimasto un trinariciuto anche se ha indossato la casacca di democratico. Il lupo perde il pelo ma non il vizio.

Gasparesesto

Mer, 21/12/2016 - 08:49

Scrivere #PolettiVattene è come scriverlo sulla sabbia !Oltre al Conte fantasma, bisogna estendere l’ indignazione a chi oltre ad averlo rinominato, da Presidente della Repubblica non ha espresso nella Sua benedizione Urbi et Orbi un richiamo per le parole indegne espresse del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, che il medesimo ha confermato ! Umiliando nel contempo ancor di più “con un silenzio assenso che sa molto di avallo “ le parole dell’indegno Ministro Poletti ! Ci chiediamo a tal fine quali siano i limiti dei doveri “ oltre a quelli conferitigli dalla Carta Costituzionale ( art.li 87, l'88 e il 92 ) e quali quelli di Un Presidente della Repubblica Padre “ pro tempore “ di tutti gli Italiani ( anche di quelli all’Estero che con tanto sacrificio si sono allontanati dall’Italia e dalle loro famiglie !