La polizia sgombera rom e migranti: la clinica può tornare agli anziani

La polizia esegue lo sgombero dell'ex clinica al Pergolino di Firenze. Era stato disposto il sequestro preventivo. Esulta Salvini: "Dalle parole ai fatti"

Ci sono voluti tre anni, ma alla fine l'ex clinica del Pergolino a Firenze è stata liberata. Stamattina la polizia ha chiuso la strada in zona Careggi per cacciare i (circa) 70 abusivi che abitavano illegalmente lo stabile. Nessun disordine, solo il ripristino della legalità per un'occupazione che aveva prodotto ingenti danni economici a legittimi proprietari (e locatari) dello stabile.

Forse ricorderete. IlGiornale.it si era interessato all'ex clinica qualche mese fa. La struttura vanta 90 posti letto per la degenza dei pazienti, attività ferma ormai dal 2012. La proprietaria dell'immobile è "Il Pergolino srl" che la concede in affitto alla "Pergolino Hospital srl". Quest'ultima, nel 2008, entra a far parte di GVM Care & Research che - continuando a pagare l'affitto - ne programma la ristrutturazione per dedicarla all’assistenza geriatrica. I desideri, però, restano solo sogni: nel settembre del 2015, infatti, il Movimento per la casa organizza un blitz per piazzare tra letti e sala d'attesa villeggianti "di varie etnie". Sul momento la polizia decide di non intervenire e così l'occupazione da raid estemporaneo si trasforma nel tempo in una realtà stabile. All'interno, in uno dei loro sopralluoghi, i vigili del fuoco troveranno cucine alimentate a gas, modifiche al sistema elettrico, letti, divani, giochi per bambini e sul tetto anche "parabole tv".

La proprietà presenta le denunce, chiede di tagliare le forniture, ma non ottiene nulla. Lo stabile da investimento si trasforma in costo. "Dal 2015 ad oggi - spiegava al Giornale.it la società - lo stato di occupazione abusiva è costato a GVM il pagamento di locazione, utenze e spese accessorie per un totale di circa 1.100.000 euro". Si parla di diecimila euro al giorno, spicciolo più spicciolo meno.

E pensare che il 4 aprile del 2017 il Gip di Firenze ha predisposto il sequestro preventivo dell'immobile a seguito di un'indagine in cui sono indagate a vario titolo dieci persone tra abusivi e attivisti dei movimenti per la casa. Il giudice ha ipotizzato il furto di energia elettrica e rilevato che le numerose irregolarità esponevano gli abitanti "ad una situazione di pericolo per la loro incolumità". Nonostante l'ordine di sequestro, nulla si è mosso per un anno e mezzo. Fino a oggi.

Stamattina cinquanta agenti della polizia hanno liberato la struttura. I servizi sociali del Comune si sono attivati per fornire sistemazioni alternative agli occupanti. Esulta, intanto, Salvini per il sesto sgombero in breve tempo a Firenze: "Sono felice perché gli impulsi che abbiamo dato (col Decreto sicurezza e non solo) rendono gli sgomberi più agevoli e stanno dando frutti in molte città italiane - gioisce il ministro - Dalle parole ai fatti".

Commenti
Ritratto di Civis

Civis

Gio, 21/02/2019 - 15:40

Basta volerlo. I buonisti, cattocomunisti e radical-globalisti avevano dimostrato ampiamente di preferire l'anarchia sociale e il degrado in questa povera Italia.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 21/02/2019 - 15:50

in attesa che la sinistra che odia gli italiani faccia ricorso e chieda mega risarcimento per i manzi

timoty martin

Gio, 21/02/2019 - 16:20

Benvengano le ruspe, facciano pulizia e si ristabilisca la legalità.

ziobeppe1951

Gio, 21/02/2019 - 16:23

Questa è una bella notizia...dispiacerà a el presidente e pletora rossa...lasciamoli rosicare

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 21/02/2019 - 16:26

Non vorrei passare per razzista, ma trovo tale provvedimento giusto ed opportuno. La meraviglia é che per dare la "dovuta" assistenza ai nostri compatrioti, anziani e bisognosi, é stato necessario un radicale cambio del potere politico al comando. Cosa ha fatto la sinistra al potere nel periodo sotto accusa? Ha fatto quattrini, dato che l'accoglienza era diventata un affare: "piatto ricco mi ci ficco".

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 21/02/2019 - 16:37

E c'è ancora qualcuno qui che ha il coraggio di scrivere che Salvini non sta facendo niente!!!!jajajajajaja.

uberalles

Gio, 21/02/2019 - 17:03

Visto come è semplice? Basta volerlo...I cari kompagni, invece, sperando in un dubbio ritorno elettorale, hanno preferito calpestare i diritti degli Italiani che pagano le tasse ed il loro lauto stipendio. Complimenti kompagni del politburo italiano!

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 21/02/2019 - 17:09

Il più grande strumento di lavoro dei nostri tempi è l'amata ruspa. Speriamo che questo periodo duri a lungo.

baronemanfredri...

Gio, 21/02/2019 - 17:15

COME MAI IL SINDACO DI FIRENZE NON E' SCESO IN PIAZZA A PROTESTARE CONTRO LA POLIZIA CHE HA ESEGUITO GLI ORDINI DI UN "FASSSSSISTA" PEREGO BASSETTI CHI TACE ACCONSENTE ALLORA SIETE D'ACCORDO CON SALVINI. BRAVI

tosco1

Gio, 21/02/2019 - 17:40

E' questo il passo politico necessario.! A passi piccoli ma veloci, si rimettono a posto tutte le buffonate e mariuolate messe a segno con la compiacenza e la nullafacenda degli animi nobili della sinistra, che amano mandare all'inferno i cittadini italiani.Queste cose non si fanno per i voti, ma per giustizia, certo e' che, con questo passo, piano piano Salvini arrivera' al 51 per cento.

ciccio_ne

Gio, 21/02/2019 - 18:19

fassisti rassisti preferite gli anziani italiani ai giovani clandestini fassisti rassisti

Romalupacchiotto

Gio, 21/02/2019 - 19:05

Risanare tutti gli immobili che sono stati occupati abusivamente da feccia umana, e destinarli per le esigenze degli italiani. Smuovere l'economia e mai più ghetti che neanche la polizia puo' entrare, perchè non si esce vivi.

killkoms

Gio, 21/02/2019 - 19:16

che dicono i compagni?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 21/02/2019 - 19:16

Chi era contrario (sinistri, solo loro) erano per l'abbandono degli anziani in mezzo alla strada? Per far posto a clandestini?

Adespota

Gio, 21/02/2019 - 21:38

Ancora nessun sinistrato che inizi ad urlare ai quattro venti quanto e' cattivo Salvini e chissa' dove andranno ora i poveretti ?

Gianni11

Gio, 21/02/2019 - 23:40

Grande buon lavoro! E fuori dall'Italia. VIA!

Popi46

Ven, 22/02/2019 - 06:46

Non illudetevi, scommettiamo che tra tre mesi sarà tutto come prima?