"A Milano 25 coppie di uomini hanno comprato dei bimbi"

Una coppia di uomini rassicura un'altra sui rischi della Gpa (Gestazione Per Altri) in un appartamento nel centro di Milano: "Ne conosciamo tantissimi di papà che sono tornati nell'ultimo anno e mezzo. La cosa importante è il rimpatrio, ma non devi tornare direttamente in Italia"

«Almeno 25 coppie di uomini con bambini, tutti a Milano eh», «son tanti, se ci pensi, e nessuno ha avuto problemi»: così una coppia di uomini rassicura un'altra sui rischi della GPA (Gestazione Per Altri) in un appartamento nel centro di Milano. Qualche problema, però, forse avrebbero dovuto averlo. Si parla, infatti, di bambini comprati «al dettaglio» con la pratica dell'utero in affitto, vietata dalla legge 40 del 2004. Nella sala presa in affitto dal dott. Said Daneshmand della Fertility Clinic di Las Vegas e dall'associazione Prepara comunque, tutti ne sono consapevoli. Ma, per un figlio, è un rischio che si può correre. La sala, racconta Luciano, nome di fantasia di uno dei volontari di Notizie Pro Vita che ha registrato l'incontro, è gremita di coppie gay ed etero. Ma ci sono anche dei single e persino un trio. Tutti uniti dal sogno di avere un figlio. Avere, sì. Perché a farlo per loro sarà qualcun altro, dietro compenso.

«Ne conosciamo tantissimi di papà che sono tornati nell'ultimo anno e mezzo», si sente dalle voci di due coppie che si scambiano opinioni su come trasportare in Italia il bambino prodotto dalla «gestante». «La cosa importante è il rimpatrio, ma non devi tornare direttamente in Italia» spiegano due uomini, «devi fare uno scalo in un Paese dove non ci sono problemi», come Francia o Germania. E poi il gioco è fatto: «in Italia sul passaporto c'è scritto che è mio figlio». Non come in Ucraina, dove la «surrogata» costa meno, ma ci sono più rischi: «Rimane ufficialmente la madre, ma se ti chiede 10mila euro per rinunciare?».

Dall'audio quindi si evince che gli Stati Uniti sono il posto dove puoi comprare una gravidanza con il miglior rapporto qualità prezzo. Il Canada è troppo caro, «ad una coppia di amici hanno chiesto 500mila euro, si son dovuti vendere casa», mentre in India la qualità delle cliniche è scadente. Allora meglio gli States, dove Daneshmand ha diverse cliniche e ti garantisce pure un team di avvocati italiani che ti seguono nelle pratiche. Su quali codici abbiano studiato questi avvocati però, resta un mistero, visto che anche gli ospiti dell'aperitivo di Prepara, lo sanno bene che «la procedura è illegale per la legge italiana» e che «se tu in Italia hai un figlio surrogato arrivano gli assistenti sociali».

Antonello Brandi, presidente di Notizie Pro Vita , ha annunciato che i legali sono al lavoro per denunciare quella che definisce «una gravissima forma di sfruttamento commerciale del corpo delle donne». «I bambini sono soggetti di diritto e non possono essere trattati come un qualunque prodotto commerciale» spiega Brandi a il Giornale , e questa è la ragione per cui l'associazione ha scelto di infiltrarsi nell'incontro per denunciarne il contenuto. Un incontro di tre ore dove la parola madre viene pronunciata una sola volta. E dove, a sostituire il concetto di maternità, si fa strada l'eugenetica da supermarket, per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Annunci

Commenti

sorciverdi

Dom, 27/09/2015 - 14:33

Il bambino va sempre tutelato quindi se qualcuno prendesse a bastonate quelle losche persone che li usano per mettere una pezza alla loro diversità creandosi una specie di "famiglia", non credo che mi darei da fare per difenderli!

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Dom, 27/09/2015 - 14:52

Ma chi siamo noi per giudicare, diceva qualcuno...

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 27/09/2015 - 15:02

Sarà contento Bergoglio che i nuclei famigliari diventano numerosi.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 27/09/2015 - 15:09

Lo schifo infinito...!

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 27/09/2015 - 15:13

Sai che soddisfazione avere due papà sodomiti.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 27/09/2015 - 15:23

Dedicato a quelle persone che dicono "le coppie monosessuati" sono meglio di quelle etero....

Gioa

Dom, 27/09/2015 - 15:40

I GAY: NON RISCHIANO NULLA MA I BAMBINI RISCHIANO MOLTO.... VERGONGATEVI!. DELLA VOSTRA OMESESSUALITA' FATENE CHE VOLETE SENZA METTERE IN MEZZO NESSUN ALTRO, FIGURIAMOCI DEI BAMBINI INNOCENTI.... A QUESTI SOGGETTI SI DA TROPPO SPAZIO E IMPORTANZA....SIETE LIBERI DELLA VOSTRA SESSUALITA' QUELLO CHE VOLETE SENZA OLTREPASARE IL PRINICIPO DI LIBERTA' DI OGNUNO DI NOI COMPRESI I BAMBINI CHE SI TROVANO CATAPULTATI IN UN CONTESTO FAMLIARE DEL TUTTO SCONOSCIUTO E CHE DENTRO DI LORO MAGARI NON AVREBBERO NESSUNA VEGLIA O INTERESSE AD ESPLORARE... IL PAPA E IL PAROLAIO DALL'AMERICA CHE DICONO?...NULLA!!. SCHIFO E VERGOGNA!!

Ritratto di ..noiNONciARRENZIAMO.

..noiNONciARREN...

Dom, 27/09/2015 - 15:40

che SCHIFO, IN GALERA

giovanni PERINCIOLO

Dom, 27/09/2015 - 15:49

I bambini non sono oggetti! fate solo schifo!

settemillo

Dom, 27/09/2015 - 16:13

Che dire ? Semplicemente VOMITEVOLE!

elena34

Dom, 27/09/2015 - 16:26

Cosa dice o dira' il capo della cristianita'? E' una notizia veramente schifosa!

VittorioMar

Dom, 27/09/2015 - 16:28

...è tutto legale? E' tutto consentito? UN bambino non è soddisfare un "Capriccio",non è un "GIOCATTOLO NUOVO"!E' lo svilimento della "PERSONA A COSA"!Voglio solo sperare che i bambini non soffrano per l'"EGOISMO" degli adulti.....

lorenzovan

Dom, 27/09/2015 - 16:31

preoccupatevi piuttosto dei figli di coppie eterosessuali torturati...violentati...sfruttati..usati e a volte abbandonati come cani randagi... e guardate che sono tanti...ma proprio tanti...anche se non si dice apertamente...

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Dom, 27/09/2015 - 16:31

" Veni Domine,noli tardare et mane nobiscum , quoniam advesperascit et declinat iam 'mundus' !!! " - ovvero : è la fine del mondo !!!

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Dom, 27/09/2015 - 16:39

Questi pervertiti dovrebbero essere presi e sottoposti ad un Trattamento Sanitario Obbligatorio per tornare normali. Lasciate stare i bambini! Ed è ora anche di finirla con le sentenze creative di Cassazione e di Corte Costituzionale. La legge 40 era un'ottima legge che metteva un argine serio a queste follie naziste. Ma ai giudici non piaceva.

epesce098

Dom, 27/09/2015 - 16:47

Ed eccoci arrivati anche al mercato dei bambini! chi dobbiamo ringraziare? Questi bambini come chiameranno i loro pseudo genitori? Papà uno e papà due?

antipodo

Dom, 27/09/2015 - 17:04

POVERI BIMBI !

GianniGianni

Dom, 27/09/2015 - 17:30

Signora Benignetti se queste 25 coppie hanno infranto la legge perché non le denuncia? Se non hanno infranto la legge perché ne scrive? In Italia la pratica dell'Utero in affitto è già vietata. Io non credo che solo i gay infrangano la legge; secondo me lo fanno anche gli eterosessuali

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 27/09/2015 - 18:00

E' FUORI LEGGE NON ESISTE UNA LEGGE SE POI SCOPPIERA' UN CASO GIUDISIARIO LA MAGISTRTURA CON SENTENZA DI UN QUALSIASI GIUDICE FARA' CREDERE CHE E' LEGGE

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 27/09/2015 - 18:05

E' immorale che vogliano il pupo come fosse un giocattolo. Da depravati.

Massimo Bocci

Dom, 27/09/2015 - 18:25

Dove ???? Alla coop!!! Non vorrete che i facciano scappare l'affare, dopo da miserabili bottegucce alimentari (esentasse!!!) a megastore con tasse idem, le coop assicurazioni,le coop bancarotte (MPS) coop compravendite di voti (80)€,le coop infornate di cooptati scolastiche,le coop migranti (importatori di materie prime da semi lavorare nei centri di accoglienza (Buzzi), non vorrete si lascino scappare l'occasione gay , (compra vendita di bebè in pronta consegna),in fondo hanno pre questo un no au più che collaudato so 70 anni che svendono gli Italiani, in tutte le salse comuniste,commercianti truffaldini nati i compagnero.

sorciverdi

Lun, 28/09/2015 - 22:41

@lorenzovan : non me ne voglia ma la sua è la solita manfrina di quelli che dicono che una coppia gay è meglio per un bambino di una coppia etero che i figli li tratta male. Lei però non calcola una cosa e cioè che di coppie etero che maltrattano i propri figli ce ne sono sicuramente ma la percentuale del totale non credo sia alta come quella delle coppie gay che, in quanto tali, sono del tutto inadatte ad accudire e crescere un bambino. Insomma dalla parte degli etero c'è una percentuale (che non credo sia come lei immagina) che non va mentre dalla parte gay la percentuale che non va è del 100%. Veda lei cos'è meglio.

angelovf

Dom, 11/10/2015 - 10:03

E allora se è proibito perché non si fa niente, perché non si interviene prima che tutti degeneri?

angelovf

Dom, 11/10/2015 - 10:06

Qualcuno ha scritto chi siamo noi per giudicare? Noi non giudichiamo quando è giusto, ma qui si va oltre la legge, e la legge è legge, non solo quando conviene a chi deve farla rispettare, ma sempre.