Prodi contro i sovranisti: "Non sono capaci di risolvere i problemi"

L'ex presidente del Consiglio Romano Prodi, in un'intervista a La Stampa, commenta le prossime elezioni europee e il rischio dettato dalla vittoria dei sovranisti. E rilancia la proposta del 21 marzo come giorno della primavera europea

Romano Prodi torna a parlare di Europa, di Unione europea e di sovranismo. Intervistato da La Stampa, l'ex presidente del Consiglio e della Commissione europea traccia un bilancio dell'Europa e delle prossime elezioni europee. Secondo il Professore, l'unica possibilità per gli Stati europei è unirsi in un destino comune, appunto l'Ue, che dovrebbe sfidare le superpotenze mondiali.

"Siamo dentro una globalizzazione che ci stringe. A questo punto il nostro destino di europei somiglia a quello degli Stati italiani nel Rinascimento: se non ci mettiamo assieme scompariamo dalla carta geografica", spiega Prodi. Ma per farlo, l'Europa deve passare indenne dalle elezioni europee del prossimo maggio. E Prodi sa benissimo che questa tornata elettorale può segnare definitivamente il destino del Vecchio Continente.

Elezioni che secondo il Professore devono riunire tutti, dal centrodestra al centrosinistra: "Guai se non troviamo almeno un momento di unità simbolica. Il presidente del Parlamento europeo Tajani ha condiviso l'idea della bandiera, così come Carlo Calenda che si sta spendendo per una iniziativa elettorale per l'Europa. Ci sono momenti nei quali una scelta può avviare un processo che segna il nostro futuro: le prossime elezioni Europee sono destinate a richiamare in un contesto più ampio quelle del 1948 in Italia. Chiamano in causa il nostro destino. E ancor prima che essere anti-sovranisti e anti-populisti, dobbiamo essere per l'Europa".

E secondo Prodi, i sovranisti sono il vero grande problema del futuro dell'Unione europea: "I sovranisti e i populisti non saranno mai in grado di risolvere neppure i problemi che loro stessi denunciano - spiega a La Stampa -. Prendiamo la questione dei migranti. Il sovranismo non permetterà mai, mai, mai un minimo di accordo. Quella dell'"aiutiamoli a casa loro" è una menzogna. Non sono in grado e non vogliono attivare nessun piano organizzato in favore dell'Africa, magari con Cina e Stati Uniti. Servono volontà e forti risorse: proprio ciò che loro non destinano a questi obiettivi".

E sul tema dei migranti, Prodi insiste: "Siamo davanti ad un'assurda crudeltà. Crudeltà perché non si è mai vista tanta indifferenza. Non c'è il senso del valore della vita umana. Un atteggiamento del quale non si vede la fine poiché la migrazione è sottoposta ai calcoli elettorali. I sovranisti vogliono 'dare una lezione per vincere le elezioni'. L'unica possibilità di uscirne è un risveglio dell'anima umana. È assurdo: tutti giocano con le distinzioni giuridiche, differenziando i rifugiati da quelli che muoiono di fame o da quelli che vengono picchiati o seviziati. Riguardo al fatto che questo possa essere un deterrente per altri migranti, non si tiene conto di quanto i trafficanti dicono loro nel momento nel quale li spingono sui gommoni".

Il problema è che questa "assurda crudeltà" è nata da quando la Libia si è trasformata in un caos. E questo caos è stato in gran parte dovuto proprio a quell'Europa che l'ex presidente della Commissione europea difende. La Libia di Muhammar Gheddafi esisteva e garantiva l'assenza di flussi di disperati. Ora, grazie soprattutto alla Francia, la situazione è decisamente peggiorata. E da anni, la Libia è un inferno cui l'Italia e la comunità internazionale stanno cercando di porre rimedio.

Ma per Prodi "ancora una volta le divisioni europee stanno pesando: ognuno fa i suoi giochini. Fornendo appoggio a questa o a quella fazione. Promuovendo inutili Conferenze internazionali. Continuando il gioco delle influenze, magari fatto anche con intelligenza, con le arti della diplomazia, ma senza il respiro di un dialogo che prepari la pace nell' unico modo possibile: mettendo attorno a un tavolo tutte le tribù libiche". Forse quando parla di inutili Conferenze, Prodi si riferisce a quella di Palermo. Che sarà stata anche non esaustiva, ma almeno ha dato un primo segnale che qualcosa potesse cambiare. Di certo quell'Europa che difende ha fatto molto di meno.

Commenti

Squalo2

Lun, 21/01/2019 - 10:10

Tranquilli,i problemi li risolve lui,vedi i miliardi di vecchie lire bruciati in sette anni di presidenza all’IRI!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 21/01/2019 - 10:19

Ma almeno non li creano i problemi, in quanto poi a risolverli, c'è un solo sistema per sapere se i sovranisti sono capaci o no: Lasciarli lavorare. Possibilmente senza rompere le uova nel paniere oppure mettere i bastoni tra le ruote, faccende per cui il becero Prodi é specialista... Come ben sanno gli ex lavoratori dell'Alfa Romeo... Rovinata da quel Pistola Amedeo.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 21/01/2019 - 10:23

Lui invece i problemi li crea, dovunque mette mano fa un disastro. Se ci fosse giustizia sarebbe in carcere per le nefandezze che ha fatto.

ilbelga

Lun, 21/01/2019 - 10:37

CARO ROMANO, RINUNCIA A QUALCHE PENSIONCINA. DAI IL BUON ESEMPIO...

Tuthankamon

Lun, 21/01/2019 - 11:03

Come no! Invece Prodi, il PD e il resto della sinistra hanno risolto i problemi!!! Certo che ci vogliono un bel "coraggio" e una grande arroganza a parlare in questo modo dopo 7 mesi di questo governo.

steacanessa

Lun, 21/01/2019 - 11:04

Basta con questo rinco! Mi ha portato via dei soldi per “entrare in europa “ e non me li ha restituiti come aveva promesso.

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 21/01/2019 - 11:37

perché date voce ancora a questa gente?

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 21/01/2019 - 11:40

Speriamo almeno che non li creino come ha fatto lui.

VittorioMar

Lun, 21/01/2019 - 11:44

..se pensiamo a tutti quelli IRRISOLVIBILI che ha CREATO LUI...!!!..si faccia un'altra SEDUTA SPIRITICA !!!

JosefSezzinger

Lun, 21/01/2019 - 11:47

Il Professore Prodi insiste nel non voler riconoscere che l'Euro, con l'insieme delle sue regole da Lui stesso definite "stupide", non è adatto all'economia italiana. La alta disoccupazione, le alte tasse, i continui tagli ai servizi sociali e sanitari, i fallimenti aziendali, le crisi bancarie, la disperazione sociale ne sono la prova. Riconosca che una certa classe politica italiana pensava di glorificarsi sulla pelle degli italiani e invece ha ottenuto l'opposto.

Ritratto di massacrato

massacrato

Lun, 21/01/2019 - 12:03

Lui, penso sia stato uno specialista a crearli, talmente bene, che sono diventati irrisolvibili. W la UE_!

investigator13

Lun, 21/01/2019 - 12:26

se per sovranisti si intendono coloro che vogliono cambiare l'Europa certamente no, anzi sarà peggio, ci sarà l'accelerazione dei tempi per l'ultimo obiettivo gli Use. Sarà l'ultima mannaia sulla Repubblica d'Italia che sparirà, noi saremo considerati solo europei, distruggendo la ns identità. itlaiani saranno consideratis olo itlaiani.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 21/01/2019 - 12:51

Per Prodi i "Sovranisti" non risolvono i problemi. Invece lui risolve i problemi?...Forse i suoi, certamente non i nostri.

Klotz1960

Lun, 21/01/2019 - 13:12

Quello del cambio 1 Euro = 1936 lire. Dal 1945, nessuno e' mai riuscito a fare all'Italia un danno simile. E ancora parla.

Una-mattina-mi-...

Lun, 21/01/2019 - 13:30

I SOVRANISTI SECONDO LUI NON RISOLVONO I PROBLEMI? OTTIMA NOTIZIA! QUELLI COME PRODI INVECE LI AGGRAVAVANO!!!

mariod6

Lun, 21/01/2019 - 13:39

I sovranisti non risolveranno i problemi, ma tu, incapace e inetto volpone i problemi li hai creati e le conseguenze della tua incapacità e protervia li paghiamo noi tutti. Pensa alla tua Nomisma, redattrice del rapporto di 2.000 pagine per spiegare che le rotaie del treno sono parallele !!!!!

diesonne

Lun, 21/01/2019 - 13:42

DIESONNE PRODI COME PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EURPEA QUANTO GUAI HAI PRODOTTO?HAI AGITO SOLO CONTRO IL GOVERNO BERLUSCONI ECC,

agosvac

Lun, 21/01/2019 - 13:44

A parte che prodi è l'ultimo che dovrebbe parlare in quanto prima causa della rovina dell'Italia con la sua entrata nell'euro, non capisco questa idiosincrasia dei sinistri contro i "sovranisti". Se si conoscesse bene l'UE ci si renderebbe conto che è composta da Stati "Sovrani" ed indipendenti che hanno fatto degli accordi finanziari, commerciali ed in minima parte politici per stare assieme. In pratica il "sovranismo " è implicito all'UE. Se si fosse voluto eliminare gli Stati Sovrani si sarebbe dovuto fare una UE differente, ovvero una Confederazione di Stati. Quel che l'ha impedito è stato che nessun Stato voleva rinunciare alla propria "sovranità". Ed allora?????

effecal

Lun, 21/01/2019 - 14:10

Che splendido intellettuale una icona per i cattocomunisti.

Divoll

Lun, 21/01/2019 - 14:10

Prodi li ha creati questi problemi e ora ha la faccia di criticare chi cerca di porvi rimedio?! In galera lo manderei, per alto tradimento.

frabelli1

Lun, 21/01/2019 - 14:11

Dopo tutti i problemi che ha creato quest'uomo, viene a dirci che il sovranismo non li risolve? Almeno non ne crea altri, poi tenta di risolvere quelli causati da altri.

corivorivo

Lun, 21/01/2019 - 14:16

lo diceva anche mia nonna in carriola: quando l'acqua bolle è bollente! mortadella è un genio tutt'ora incompreso...