Prima proposta renziana arriva alla Camera: è lotta contro fake news

Italia Viva ha proposto l'istituzione di una Commissione d'inchiesta che indaghi sui casi di fake news, verificando se si sia trattato di tentativi di condizionare l'opinione pubblica

Alla Camera arriva la prima proposta di legge renziana. E non poteva che riguardare le fake news, argomento di punta di Matteo Renzi.

"L'importanza sempre maggiore dei social network per la formazione dell'opinione pubblica nelle società democratiche ha, negli ultimi anni, generato il fenomeno delle cosiddette 'fake news', ossia delle notizie false che suscitano allarme sociale, spesso immesse nel circuito delle reti sociali telematiche (social network) per condizionare l'opinione pubblica di un Paese". Inizia così la legge proposta da Italia Viva, riguardanti quelli che Maria Elena Boschi, capogruppo del partito e prima firamtaria, chiama "delitti contro la Repubblica".

Con questa proposta, i renziani chiedono che venga introdotta una Commissione parlamentare d'inchiesta che indaghi sui casi di "diffusione seriale e massiva" delle notizie false attraverso i social, verificando se si sia trattato di un tentativo di "condizionare illecitamente o illegittimamente l' esito delle consultazioni elettorali o referendarie". Secondo i renziani, infatti, tutto è partito con il referendum costituzionale e da lì c'è stata un'escalation di fake news.

Occorre al più presto, secondo i fedelissimi di Matteo Renzi, "responsabilizzare i fornitori di servizi di social network sui contenuti veicolati attraverso le proprie piattaforme, tutelare gli utenti da notizie costruite intenzionalmente per trarli in inganno e contrastare la commissione di reati attraverso la rete internet". Per farlo, occorre ideare uno strumento che punisca i coloro che diffondono falsità anche dal punto di vista penale e istituendo sanzioni pecuniarie. Per il funzionamento della Commissione, Italia Viva chiede 100mila euro all'anno.

Una proposta simile, però, era già arrivata alla Camera, portata avanti dai dem. L'ipotesi è quella di accorpare le due proposte.

Commenti

glasnost

Gio, 10/10/2019 - 12:46

Chi stabilisce quali sono le notizie false e tendenziose? A me questa cosa dà l'impressione che si cerchi di mettersi sulla linea della censura delle informazioni non favorevoli al manovratore. Avveniva anche nel PNF e nell' URSS dove le notizie non gradite al Partito dovevano circolare attraverso i foglietti ciclostilati.... Pay attention, please

Calmapiatta

Gio, 10/10/2019 - 12:46

Caspita! Questo è un autogol...se bloccano le FN che cosa va i giro a raccontare Renzi?

Ritratto di Furio64Lostile

Furio64Lostile

Gio, 10/10/2019 - 12:59

Ma sono loro i primi Fakes...

Algenor

Gio, 10/10/2019 - 13:40

Da sempre l'obbiettivo primario dei sinistri é censurare e perseguitare i dissidenti.

hectorre

Gio, 10/10/2019 - 13:50

sarà retroattiva????....se cosi fosse, renzi rischierebbe l'ergastolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

agosvac

Gio, 10/10/2019 - 14:04

Naturalmente le fake news sono quelle che non convengono a Renzi. Non le notizie false ma quelle che lo potrebbero danneggiare!!!

sbrigati

Gio, 10/10/2019 - 14:29

@calampiatta. 10 e lode.

HARIES

Gio, 10/10/2019 - 15:01

Bella foto, complimenti a IL GIORNALE. Rappresentativi i due che se la contano. La Boschi che suggerisce a Guerini il da farsi. E lui, ringalluzzito e serioso la ascolta. Per poi proporre la censura alle notizie a loro scomode. Purtroppo, grazie al M5S, ce li troviamo tra i piedi a fare ancora danni. Comunque è importante ricordarsi cosa ha detto Dibba: "Non fidatevi!!!".

Rixga

Gio, 10/10/2019 - 15:26

Pericolosissimo strumento se messo in mano a gente poco raccomandabile e censori faziosi. Per combattere le fake news insegnate la gente a ragionare e a documentarsi.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 10/10/2019 - 16:07

Mi pare giusto che non sia lecito pubblicare le cosiddette 'fake news', ossia delle notizie sostanzialmente false, tali da suscitare allarme sociale, soprattutto quando tendono a condizionare l'opinione pubblica. Notizie che in effetti tali non sono, essendo delle "invenzioni" a sfondo politico, spesso presenti nei giornali o in alcune reti radio, di pericolosa fattura, specialmente quando si realizza un fritto misto a fini politici.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 10/10/2019 - 16:13

Curioso che questa iniziativa arrivi da Renzi, che fra tanti non mi pare il politico più astratto, limpido, lontano dalle chiacchiere e dagli interessi di parte.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 10/10/2019 - 16:26

Naturalmente costoro si propongono anche di decidere quali saranno le notizie false e quelle vere. Una censura del genere non si vedeva in Italia dai tempi dello Stato Vaticano.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 10/10/2019 - 16:29

L'importante che vengano setacciati tutti i giornali,non solo quelli di destra:ne vedremo delle belle!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 10/10/2019 - 16:32

I due nella foto staranno architettando come evitare che le loro fake news finiscano alla mercè dei media.

Anticomunista75

Gio, 10/10/2019 - 16:51

i rossi sono terribilmente terrorizzati dalla pluralità delle fonti informative. Finiti i tempi in cui potevano manipolare a piacimento l'informazione vero? da qui l'esigenza della lotta alle "fake news"..fake news, ovvero l'informazione scomoda a loro..continuate pure con la censura, tanto non vi servirà a niente se non a peggiorare la vostra condizione. Gli italiani hanno capito da tempo chi siete.

Camilla_Moscardini

Gio, 10/10/2019 - 17:25

Nonono, Commissioni Parlamentari come pseudo Tribunali paralleli, no grazie. Anche io sono d'accordo a punire più duramente le fake news. Però con introduzione di apposito reato che vada ad affiancare la vecchia diffamazione (che punisce solo il caso in cui il diffamato sia un soggetto determinato e non una notizia falsa in sé); e soprattutto che sia UN MAGISTRATO a decidere, non un parlamentare.

vince50

Gio, 10/10/2019 - 17:31

Va da se che saranno considerate fake news,tutto ciò che dissente da ciò che non gradiscono i sinistri.Un modo per intimorire e non dissentire dal loro credo"DEMOCRATICO".Non gli rimane che provarci con le purghe.

stefi84

Gio, 10/10/2019 - 18:24

Contrario perchè con questo sistema si possono censurare le notizie non gradite con la scusa delle fake news. Piuttosto se una notizia sembra evidentemente un fake news, si posti invece una segnalazione con la scritta "possibile o probabile fake news, verificate!", poi saranno i lettori a decidere se credere o no. Internet rende possibile accedere a molte fonti.

bernardo47

Gio, 10/10/2019 - 20:16

e' davvero una priorita'per il paese e i renziani lo sanno bene.....tutta italia non aspetta altro!

bernardo47

Gio, 10/10/2019 - 20:18

e' perfettamente in linea col pensiero renziano e con la costituzione gelliana e autoritria affondata da 20 milioni di no!

Tommaso.Rossi

Gio, 10/10/2019 - 21:35

Dimostrare la falsità delle fake news spetta, ovviamente, ai tribunali.. Peraltro, la stragrande maggioranza delle bufale che, da anni, bersagliano Renzi ( e, prima di lui, hanno colpito Berlusconi ) sono facilissime da dimostrare: semplicemente chi pubblica una notizia deve prendersi l'onere di dimostrarne la veridicità , se non ci riesce deve essere condannato. Il problema è che i processi per diffamazione non arrivano mai a sentenza ( o quasi... ) Basterebbe processare per direttissima e condannare a pesantissime risarcimenti ( da girare al diffamato ) chi si macchia di questo odioso reato... Il fenomeno si esaurirebbe subito.

kobler

Gio, 10/10/2019 - 21:46

Le fake news di chi e quali? Proprio loro vengono a parlarne che sprizzano ignoranza e truffa da tutti i pori? Quelli che dicevano una cosa e il giorno dopo facevano il contrario? Non sono ancora evaporati? Italia viva? Ma li mort....cci sua!

Divoll

Gio, 10/10/2019 - 22:08

Si vede che al Bilderberg gli hanno dato l'incarico di istituire il Ministero della Verita' di Orwelliana memoria...

Divoll

Gio, 10/10/2019 - 22:09

Certo, le sole fake news in circolazione devono essere quelle del potere globalista. Cosi' diventeremo tutti dissidenti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/10/2019 - 22:20

Se fosse prevista la galera, forse sarebbero loro i primi a cadere nella trappola. Sono così furbi....

Ora

Ven, 11/10/2019 - 09:56

Ottimo ma non passerà mai perchè la politica usa le fake news come pastura per il popolo.

Ritratto di alberto.bampa

alberto.bampa

Ven, 11/10/2019 - 10:22

beh diciamo che Renzi inizia bene! non si può fermare la libertà di opinione perchè si rischierebbe di annullare il senso critico.

Ora

Ven, 11/10/2019 - 11:20

xalberto.bampa:Qui si parla di notizie false nessuno vuole ledere la libertà di stampa. Tra l'altro in italia come libertà di stampa siamo intorno al 40°/50° posto e dietro tanti stati africani dove ce la dittatura.

ziobeppe1951

Ven, 11/10/2019 - 11:42

I PDioti non ci sono riusciti col Forteto..ora ci provano con Bibbiano

bernardo47

Ven, 11/10/2019 - 11:43

e' evidente che renzi sfanculcato continuamente sui social, tenta semplicemente di arginare cio'! Ha paura anche delle parole, altro che false notizie.