Ora Renzi cerca i Radicali. Ma loro: "Non ci svendiamo"

"Tuttora non ci sono chiari gli obiettivi di chi in queste settimane ci invita a un percorso comune", ha dichiarato il segretario dei Radicali

Una Lista progressista limitrofa al Pd, ma al tempo stesso concorrente del partito di Renzi. È l'idea che potrebbe unire il Psi di Riccardo Nencini, i Radicali italiani e l'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia in occasione delle prossime elezioni politiche.

35 anni dopo la Conferenza di Rimini del partito socialista, passata alla storia come quella del "merito e del bisogno", in un convegno a Milano prenderanno la parola Giuliano Pisapia, il segretario dei Radicali italiani Riccardo Magi, assieme ai socialisti, a personalità del mondo prodiano e ai Verdi: tutti possibili protagonisti di una nuova Lista.

I Radicali

"Dopo anni di silenzio, non possiamo che essere grati al Partito Democratico, in particolare al Segretario Renzi, di aver ripetutamente chiamato in causa sia i Radicali che Emma Bonino, come del resto accade soltanto ogni qualvolta si parla di elezioni, e, dopo settimane di interviste e retroscena giornalistici che davano i radicali già dentro la coalizione, di averci contattati in queste ore per fissare un incontro". Lo ha dichiarato il segretario dei Radicali Italiani, Riccardo Magi, in una nota.

"Detto questo, ribadiamo che la nostra storia non è in svendita. Siamo come sempre aperti al dialogo, ma con la chiarezza dei nostri obiettivi politici. Tuttora non ci sono chiari gli obiettivi di chi in queste settimane ci invita a un percorso comune", ha concluso il segretario dei Radicali.

Commenti

donald2017

Ven, 10/11/2017 - 17:59

xchè RENZI non prova ad allearsi con Paperino, paperone pluto e qui quo qua

manfredog

Ven, 10/11/2017 - 18:03

..'Radicali liberi..!!..mah..!! mg.

rossini

Ven, 10/11/2017 - 18:06

Bella accoppiata di truffatori sarebbero Matteo Renzi ed Emma Bonino. Il primo tanto bugiardo da essere chiamato il Pinocchio fiorentino. L'altra che è riuscita addirittura a farci credere che stava per morire a causa di un tumore che poi si è dileguato improvvisamente così com'è arrivato.

opinione-critica

Ven, 10/11/2017 - 18:07

Spariscano pure tutti i radicali, non frega niente al mondo

vince50

Ven, 10/11/2017 - 18:14

Venderebbe anche la propria madre pur di non sparire,carenza di molte cosa tra cui la vergogna.

cir

Ven, 10/11/2017 - 18:14

bonino ? ma sapete chi e' ?? //www.youtube.com/watch?v=tcMwIh9iRUA

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 10/11/2017 - 18:25

Renzi alla frutta. Dopo il sodalizio con la (pseudo)destra di mister Alfano adesso va a pietre qualche voto che potrebbero portargli i seguaci della Bonino. Da una parte si tiene lo "xenofobo" Minniti che vuol impedire a profughi e clandestini di venire in Italia e, dall'altra, si rivolge ai "radicali", i primi sponsor dell'invasione afro-islamica del nostro continente. Renzi: uno che non molla ma si "vende" a destra e a manca.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 10/11/2017 - 18:30

i radicali?? e chi sarebbero? ah si..quelli dei svuotacarceri..quelli delle droghe libere...esistono ancora??

ziobeppe1951

Ven, 10/11/2017 - 18:34

Chi è questa.. nonna Abelarda?

Divoll

Ven, 10/11/2017 - 18:35

Come "non ci svendiamo"? Ma se non avete fatto altro, da anni?!

timpidigunti

Ven, 10/11/2017 - 18:55

Pd, dalemiani, pisapiani, bersaniani, socialisti e altre 100 sigle,...ma forse non è abbastanza..; proviamoci con i grillini...,(ma se poi non ci stanno??) Mah!! Tentiamo anche con i radicali..speriamo... Ma c'è ancora l'ncd?? Che dici? ah! in questo momento è meglio di no? DISPERAZIONE

manente

Ven, 10/11/2017 - 19:53

I radicali non si possono vendere a nessuno per il semplice motivo che sono già a libro paga di Soros, un pluri-pregiudicato che non tollera "sgarri" dai suoi tirapiedi !

Tarantasio

Ven, 10/11/2017 - 20:07

"Non ci svendiamo"... ci vendiamo...

silvano45

Ven, 10/11/2017 - 20:19

ci sono dei partitiniiiii che esistono solo sulla carta con un elettorato da prefisso telefonico ma che permettono per anni ad alcuni politici di vivere a carico dei contribuenti

Celcap

Ven, 10/11/2017 - 20:45

Ma la Bonino andrà sicuramente con Renzi. Tra cialtrone di capiscono e si sorreggono.

sibieski

Ven, 10/11/2017 - 20:49

loro non si svendono? ahahahaha ah ahha ha una telefonata giusta di Soros e renzi è a cavallo.

daniel66

Ven, 10/11/2017 - 21:16

renzi mai, ma i radicali peggio della peste

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 10/11/2017 - 23:19

Gli sono rimasti solo i clandestini. Per questo gli dispiace che sono diminuiti gli sbarchi.

curatola

Ven, 10/11/2017 - 23:26

come per i lib al tempo di malagodi ,basta un grodi telefoate...

swiller

Sab, 11/11/2017 - 01:54

Altra banda di parassiti.

il sorpasso

Sab, 11/11/2017 - 07:32

Renzi è proprio alla frutta: non ha le palle e ha paura di perdere.

elio2

Sab, 11/11/2017 - 08:00

"Non ci svendiamo" Parole grosse, forse il prezzo non era giusto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 11/11/2017 - 10:05

Ma perchè, esistono ancora? Che raccatta? Lo 0,...% ?

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 11/11/2017 - 11:15

Certo. Date una poltrona alla bonino e svendono la madre. Un banda di cialtroni che dicono di essere contro la partitocrazia e tramite questa ci hanno campato 50 anni.

kthrcds

Sab, 11/11/2017 - 11:41

A parte il fatto che è difficile definire cosa siano oggi i radicali, il tentativo di cooptarli in un suo progetto altrettanto indefinito, dimostra che Renzi non ha futuro. Del resto, il referendum dello scorso 4 dicembre aveva già sancito la fine della carriera politica di Renzi, il quale, però, non se n'è dato per inteso, e ha creduto di rafforzare la sua immagine con iniziative bizzarre, come quella di attraversare l'Italia in treno, che si sta rivelando un calvario a giudicare dai video che circolano su internet. Ai tempi dei Promessi sposi Renzi sarebbe finito come Gonzalo Fernandez de Cordova, il Governatore di Milano, che nell'abbandonare la città fu accolto da grida di protesta, unite al lancio di “sassi, mattoni, torsoli, bucce d'ogni sorta...”. Per sua fortuna oggi la popolazione è molto più civile.