Lo psicodramma dei magistrati: "Ormai la gente se ne frega di noi"

Dopo anni di consenso i magistrati sono convinti che la gente li odi. La storia della giustizia italiana precipitata in una crisi di identità

Ormai pensano che la gente li odi. O che, nel migliore dei casi, li disprezzi, li senta lontani, se ne freghi di loro. Per i giudici italiani la giustizia dell'era Renzi coincide con una crisi di identità senza precedenti. Una categoria che per vent'anni si è specchiata nella sua immagine riflessa nel sostegno popolare, con i girotondi intorno ai palazzi di giustizia a sostegno della crociata contro Berlusconi, si ritrova improvvisamente attaccata, vilipesa, divisa al proprio interno. E di fronte non c'è l'eterno arcinenico, ormai familiare nelle sue forze e nelle sue debolezze, ma un nemico nuovo, giovane, apparentemente invulnerabile agli strumenti consueti. Per dirla tutta: se oggi un Borrelli mediaticamente redivivo lanciasse contro Matteo Renzi la sfida del «resistere, resistere, resistere» invece che scuotere le coscienze di una nazione ricadrebbe nel vuoto, come spesso accade all'arma della retorica quando si trova a fare a botte con quella del dileggio, incarnata da quel «brrr... che paura» con cui Renzi ha superato in tre parole tutte le asprezze inanellate dal Cavaliere contro le toghe in questi vent'anni di trincea.

Per capire davvero cosa stia accadendo nei rapporti tra giustizia e potere politico bisogna tenere gli occhi un po' strabici, insieme sull'oggi e sul passato. Del passato fa parte la lucida profezia di Francesco Greco, il pm del pool Mani Pulite che nel 1997 finì sotto procedimento disciplinare - a Palazzo Chigi c'era Romano Prodi, il ministro era Giovanni Maria Flick - per avere detto fuori dai denti «non mi metto a piangere se è la sinistra a fare quello che neanche a Craxi era riuscito». Ma poi ci vuole un occhio anche sull'oggi, di cui il ritratto migliore sono le centinaia e centinaia di messaggi che agitano quei corridoi virtuali che sono le correnti della magistratura. E dove è ancora forte l'indignazione di chi ritiene di trovarsi di fronte, nel Patto del Nazareno Renzi-Berlusconi, a una riedizione strisciante della Bicamerale, a un grande complotto trasversale della politica per fare finalmente i conti con lo strapotere mai accettato della magistratura. Ma, accanto a questa lettura «alta», c'è la sensazione - ben più angosciante - di chi sente rivoltare contro di sé l'antipatia dell'uomo comune e si vede additato come casta. Di chi, insomma, vede svanire la propria figura di eroe sociale per ritrovarsi nei panni del giudice di Fabrizio De André, quello che suscita lo sghignazzo popolare se il gorilla lo trascina per un orecchio in un prato.

E, forse, conviene partire da qui, perché è qui, nella scoperta dell'improvviso fossato tra il proprio orgoglio e il comune sentire, che la magistratura oggi mostra più vistose le proprie divisioni. Certo, ci sono anche gli increduli, quelli per cui l'acquiescenza degli italiani di fronte alla svolta renziana può essere figlia solo della disinformazione. Scrive il giudice Alberto Avenoso: «Perché non fare un'azione eclatante comprando una pagina di un grande quotidiano e esponendo analiticamente tutte le argomentazioni, i fatti, le circostanze?». E la sua collega Caterina Mazzitelli: «Si tratta di parlare apertamente del nostro lavoro, con un linguaggio semplice e accessibile a tutti... Esiste un'opinione pubblica fatta anche di buon senso e di buone cose, anche di buoni sentimenti». Pie illusioni su cui cala il gelo di un altro giudice, Sergio Palmieri: «La gente non è stupida, ma semplicemente se ne stracatafotte dei nostri problemi. La gente vuole il sangue della casta e noi siamo identificati come la casta. Nessuna spiegazione al mondo farà loro cambiare idea. Lo sanno come stanno le cose, ma vogliono che soffri (sic) pure tu come loro».

Ecco, la svolta è qui, nella mail di Palmieri. «La gente se ne stracatafotte». Addio girotondi, agende rosse, popoli viola. La mostruosa abilità comunicativa del capo del governo, le bombe mediatiche sugli stipendi da 240mila euro e i 45 giorni di ferie hanno aperto una breccia senza ritorno. Di questo, tranne pochi illusi irriducibili, ormai i magistrati sono consapevoli. Ma è sul come reagire che la frattura è vistosa. Ci sono quelli che si rendono conto che certi privilegi sono antistorici: «Nel terzo millennio e nelle condizioni attuali - scrive Marco Patarnello - non è possibile difendere la sospensione dei termini processuali dal primo agosto al 15 settembre. Difenderla o dare l'impressione di difenderla è stato un suicidio mediatico». Ma su questa minoranza di realisti piombano critiche, sarcasmi, accuse di opportunismo, «anime candide ed umili sempre pronte alla pubblica disponibilità alla rinuncia e a vergognarsi, sovente, del nulla». La maggioranza difende lo status a spada tratta. Visto che la gente ci odia, allora tanto vale che badiamo ai nostri interessi, come scrive Antonio Salvati: «Non dobbiamo temere di apparire dei fannulloni privilegiati. Ci vedono già così». E c'è anzi chi rivendica lo status come se fosse il tratto riconoscibile, l'uniforme del proprio potere: come Massimiliano Siddi, che se la prende con la «rancorosa e livida invidia sociale» del «popolo bue», e scrive testualmente: «A ogni livello e in qualsiasi epoca, il rango farà sempre parte del potere e il popolo guarda con diffidenza e incredulità a un potere che non pretende il rango che gli appartiene». Senza i benefit saremmo comuni mortali.

Questo è l'oggi, e solo i prossimi mesi diranno quale animo prevarrà nel corpo diviso e multiforme della magistratura italiana. Se il realismo (che oggi qualcuno liquida come «autoflagellazione») prevarrà, e magari troverà buona sponda in quel gusto del quieto vivere che per i primi cinquant'anni di Repubblica ha accompagnato le toghe italiane; o se uno scontro frontale, a suon di comunicati stampa e avvisi di garanzia, metterà fine alla pratica. Ma anche per avere qualche idea sull'esito bisogna tenere aperto l'altro occhio, quello sul passato: che aiuta a capire la genesi di questo inedito bailamme, e a riconoscerne gli ingredienti.

(1. continua)

Commenti
Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 24/09/2014 - 12:57

egr. Signori,primadi esseremagistrati,uomini di legge,siete esseri umani con tutti I pregi e difetti,putroppotra di voi ci sono molti esseri che hanno usato ed usano questo magistero per fini personali, economici epolitici,pertanto peggio di una casta,non tutti fortunatamente , ma alla relatà dei fatta la maggioranza, avte stipend allucinanti, godete di privilege assurdi, siete convinti di essere al di sopra di DIO, siete solo una banda di gentucola, ecco perchè il popolo vuole la vostra testa, perchè siete parziali, ruffiani, corrotti e arroganti. un vero magistrato che della legge fa il suo dovere è da ammirare , ma tra di voi di questi Signori ce nè sono molto pochi....

Nonmimandanessuno

Mer, 24/09/2014 - 12:59

Se tutti gli altri avessero impedito negli ultimi vent'anni ai colleghi di Magistratura Democratica di fare e disfare, calpestando regole e buonsenso, oggi non dovrebbero piangere sul latte versato. Non possono incolpare noi di fare di tutti loro d'ogni erba un fascio, quando per comodità o anche solo paura, non hanno fatto nulla per differenziarsene in qualche modo e pubblicamente.

frabelli1

Mer, 24/09/2014 - 13:00

Questi si sentono come i nuovi Re, l'ariatocrazia francese pre rivoluzione.

redy_t

Mer, 24/09/2014 - 13:02

Sbagliato. Siete peggio di una casta.Molto peggio.

LAMBRO

Mer, 24/09/2014 - 13:04

QUESTI DISFATTISTI VANNO EPURATI PER SOLIDARIETA' COL POPOLO ITALIANO CHE E' STUFO DELLE RUBERIE MA ANCHE DELLA LORO INGERENZA NELLA POLITICA INDUSTRIALE CHE GENERA DISOCCUPAZIONE. TUTTO IL MONDO PAGA LE MEDIAZIONI AGLI INTERMEDIARI DEL PETROLIO..I NS PM LE HANNO CHIAMATE CORRUTELE E QUINDI SFASCIANO LE GRANDI AZIENDE ENERGETICHE ITALIANE...E NON SOLO!

LAMBRO

Mer, 24/09/2014 - 13:07

ATTENTI CHE NON SOLO VI ODIANO MA .... POTREBBERO FARE PEGGIO. SAPPIATE CHE LE RIVOLUZIONI NASCONO DALLA FAME E DALLE INGIUSTIZIE....

agosvac

Mer, 24/09/2014 - 13:08

Egregi magistrati, il problema non è che gli italiani "vi vedono" come una casta d'intoccabili, il vero problema è che voi "siete una casta d'intoccabili"!!!!! Il vero problema è che a parte molti di voi che sono rimasti leali servitori dello Stato, quindi, ricordatevelo sempre, leali servitori di tutti noi italiani che "siamo" lo Stato, gran parte di voi è ormai da decenni che invece di svolgere il giusto compito dei veri magistrati fate solo ed esclusivamente politica!!!!! Il che, tra l'altro, è anche contro i dettami della nostra Costituzione che impedisce ai magistrati di "fare politica".

giovanni PERINCIOLO

Mer, 24/09/2014 - 13:09

Sono diventati casta grazie al calabraghismo di una classe politica sotto schiaffo che rinuncio' alla immunità parlamentare e oggi fare marcia indietro chiedendo loro di rinunciare a certi privilegi é non solo difficile, probabilmente si rivelerà impossibile. Non resta che augurarci che almeno vada avanti la riforma della giustizia a cominciare dalla separazione delle carriere (anomalia italiana) e responsabilità civile dei giudici come ci chiede l'Europa.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 24/09/2014 - 13:17

Basterebbe smettere di fare politica,basterebbe non appartenere a correnti politiche perchè la giustizia non dovrebbe avere colori,e sopratutto rientrare fra i comuni mortali e seguirne le regole senza abusare della carica.Nella vita la gente normale paga per i propri errori,non vedo perchè talune categorie debbano essere esentate.Magari il parere della gente potrebbe cambiare.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 24/09/2014 - 13:18

ottimo articolo! muy ottimo! alla faccia dei PSICOSINISTRONZI che credevano a quello che raccontava travaglio, santoro, scalfari... che cretini!!

Paul Vara

Mer, 24/09/2014 - 13:20

L'opera di delegittimazione della magistratura operata dal pregiudicato Berlusconi continua... (come potrebbe far altrimenti ?)

Ritratto di bergat

bergat

Mer, 24/09/2014 - 13:21

Come si fa a non avercela coi magistrati? al dilà di quei 10 milioni di italiani che hanno toccato con mano l'ingiustizia perpetrata su Berlusoni, c'è da chiedere ai restanti: avete avuto mai un processo civile o di lavoro? La risposta è sicuramente affermativa. Quanti sono gli italiani? quanti odiano i magistrati? Cavolo il numero è uguale

GimmeSong

Mer, 24/09/2014 - 13:21

La Democrazia ha un costo che la magistratura non vuole pagare, you can fool some people aome of the time.....

rickard

Mer, 24/09/2014 - 13:22

Se i magistrati pensano che la gente li odi, dovrebbero anche chiedersi il perchè di questo odio. Le possibili risposte sono due: 1) Ci odiano perchè sono pazzi e non sanno con chi prendersela. 2) Ci odiano perchè abbiamo agito in modo da creare risentimento e rabbia in quella stessa gente che oggi ci odia. Stà poi al buon senso e all'onestà intellettuale di chi si pone la domanda, darsi anche la risposta corretta.

sergio_mig

Mer, 24/09/2014 - 13:23

È' da molto tempo che la maggioranza degli italiani disprezza e odia la casta dei magistrati , e loro se ne accorgono solo ora? Facciano un esame di coscienza (se ne hanno una) e poi traggano le conclusioni. Il rispetto se lo devono meritare. Ovvio, ci sono anche magistrati meritevoli ma questi sono ignorati perché lavorano nell'ombra e la gente non li conosce ma subiscono spregio X colpa dei loro colleghi arroganti e irrispettosi delle persone. La legge deve essere applicata e non interpretata a piacimento o in funzione di chi è l'indagato, e poi pretendono di essere intoccabili.

sergio_mig

Mer, 24/09/2014 - 13:23

È' da molto tempo che la maggioranza degli italiani disprezza e odia la casta dei magistrati , e loro se ne accorgono solo ora? Facciano un esame di coscienza (se ne hanno una) e poi traggano le conclusioni. Il rispetto se lo devono meritare. Ovvio, ci sono anche magistrati meritevoli ma questi sono ignorati perché lavorano nell'ombra e la gente non li conosce ma subiscono spregio X colpa dei loro colleghi arroganti e irrispettosi delle persone. La legge deve essere applicata e non interpretata a piacimento o in funzione di chi è l'indagato, e poi pretendono di essere intoccabili.

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 24/09/2014 - 13:33

meno male che i magistrati non vengono eletti dai cittadini, altrimenti i berluscones avrebbero ridotto l'italia ancora peggio di così.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mer, 24/09/2014 - 13:36

Toh, qualcuno se n'è accorto. Dopo innumerevoli sentenze dettate da false ideologie, dopo inspiegabili connivenze con il malaffare politico e mafioso, dopo che hanno condannato onesti datori di lavoro, mariti vessati, creditori veritieri, ed assolto criminali e boiardi, liberato gentaglia già condannata, questi si meravigliano? E non gradiscono di esser chiamati casta? Sapete quanti aggettivi saremmo capaci di trovare, per quel tutto sommato "innocente" CASTA? Aggettivi (S)qualificativi, s'intende.

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 24/09/2014 - 13:37

secondo tal BERGAT 10 milioni d'italiani si sono strappati i capelli per la sentenza di colpevolezza verso berlusconi, bene allora vuol dire che ben 50 milioni invece hanno festeggiato.

Duka

Mer, 24/09/2014 - 13:37

L'analisi è giusta il linguaggio piuttosto rude, tuttavia la realtà è proprio questa: il popolo NON ne vuole più sapere dei parlamentari (tutti) giudicati come incapaci ma sopratutto ladri.

Granpasso

Mer, 24/09/2014 - 13:43

Mah?! Chissà perchè? Forse per gli effetti devastanti, dal punto di vista economico e sociale, dei vostri interventi? Per i metodi assolutamente antidemocratici? Per l'arroganza espressa e strisciante? Per la mania di protagonismo televisivo? Per i sospetti di combutta con i poteri forti della finanza internazionale? Comunque sì... e per quanto mi riguarda, la mia non è indifferenza, mi state proprio sulle palle! Dovete essere ricondotti nei ranghi della vostra funzione!

il nazionalista

Mer, 24/09/2014 - 13:46

Si accorgono di essere odiati dalla gente?? Di questo se ne erano già accorti anche i sassi e da molto tempo. Se avessero un po' di buon senso capirebbero che il merito di ciò è tutto loro!! Di padreterni, di intoccabili al di sopra delle leggi, di ' grands seigneurs ' per diritto divino( o meglio: per diritto di casta ) ce ne sono stati tanti, però, prima o poi, hanno dovuto fare i conti con il Popolo: quel Popolo che pretendevano di dominare. Comunque qualcuno dei padreterni di un tempo si rendeva conto, talvolta, di aver tirato troppo la corda e che questa a breve si sarebbe spezzata; ricordate Luigi XV: ' dopo di me il diluvio '. Temo invece che gli ' esseri superiori ' attuali siano incapaci di simili lucide e realistiche riflessioni!!! visto che

maubol@libero.it

Mer, 24/09/2014 - 13:48

Siamo stufi della vostra arroganza, dell'imparzialità che usate a seconda dei casi, del menefreghismo che ostentate, del potere che esercitate e non volete mollare. Siete una casta che non paga mai gli errori che compie, è ora di finirla. Siete impiegati, pagati da noi, sostituibili come tutti.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 24/09/2014 - 13:52

Mai generalizzare. Mai esprimere giudizi collettivi, che poi con i magistrati sono molto pericolosi, specie se diretti alla persona: pare che querelino e poi vincano corposi "risarcimenti", basta chiedere tra i giornalisti ad alcune vittime bene informate. Però un fatto è certo: il credito di cui godeva la magistratura nell'altro secolo, nei primi decenni della Repubblica, quando ero un ragazzo, ora non c'è più. Purtroppo non è un fatto isolato, dato che naviga molto peggio la politica, ormai vista nel bel paese come il nemico del popolo, l'affamatore che pensa solo ad ingrassare accumulando ricchezze. Il problema di fondo è che non è possibile liberarsi di nessuna delle due classi egemoni, ci vorrebbe una rivoluzione, ma non esiste alcuno che abbia credito e carisma per essere seguito. Ormai non ci è rimasta neppure la speranza, c'è solo Renzi … e allora? Non ci resta che piangere.

Impetuoso74

Mer, 24/09/2014 - 13:56

non rispondo a quello "stronzo" di ERSOLA, ma vorrei chiedere a tutti Voi ed ai magistrati stessi:MA CHE FINE A FATTO IL PROCEDIMENTO CONTRO LA boccassini? Tutto insabbiato? oppure il FASCICOLO APERTO DAL CSM CONTRO DI LEI, PER MAGIA E' FINITO SOTTO TUTTE LE ALTRE PRATICHE? E questa non è essere CASTA?

glasnost

Mer, 24/09/2014 - 13:57

Mio padre buonanima diceva che la rovina dell'Italia dipende dalla Magistratura e dai sindacati. Dio come é vero!!!!! Nessuno che non risponda al popolo può aver stimoli per essere onesto ed è così anche per i magistrati.

pastello

Mer, 24/09/2014 - 13:57

Enzo Tortora dall'alto guarda e sorride.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 24/09/2014 - 13:59

Quisque faber fortunae suae. Anche la "fortuna", ovvero la popolarità dei magistrati, è in calo nel bel paese. Quali le sono cause di fondo? Le racconti Sallusti, che ha le palle, mentre un quisque de populo è meglio che stia zitto. La prudenza è la regina delle virtù.

Cormi

Mer, 24/09/2014 - 14:00

Fin che in magistratura fanno passare personaggi alla Di Pietro che è abituato a farsi capire a gesti più che con la lingua italiana (mi piacerebbe tanto sapere chi gli ha fatto passare l'esame di lettere, ma è uno dei tanti segreti di stato irrisolti )o del suo compare De Magistris che si proccupa di intitolare vie a chi disprezza le forze dell'ordine, è logico che la fiducia degli italiani, come è accaduto per i politici, vada sempre più scemando.

silvano45

Mer, 24/09/2014 - 14:01

pieni di privilegi stipendio non commisurato alle capacità ferie a gogo sempre in trincea per mantenere i privilegi sentenze creative carcerazione preventiva per tutti tranne che per i veri delinquenti basta andare in un tribunale per accorgersi che i disservizi non sono colpa di berlusconi.... e c ,sempre in politica ,come non pensare di odiarli e considerarli una casta anzi una super casta

pinux3

Mer, 24/09/2014 - 14:02

La cosa paradossale è che in Italia esista un partito di cdx che ha come principale "connotato" quello di essere un partito "antimagistrati"...E questo perchè dei magistrati hanno "osato" indagare e perfino condannare il loro leeader...E dire che una volta la destra era quella "legge e ordine"...

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 24/09/2014 - 14:06

la stronzata madornale è quando l'associazione ha detto che se toccano gli emolumenti non sono più in grado di essere ONESTI dite chi è l'ature di questa bischerata se è un solitario ma se parla per tutta la magistratura è una cosa da denuncia per tradimento della GIUSTIZIA prima e della NAZIONE poi

isaisa

Mer, 24/09/2014 - 14:12

Questa gentucola non si rende conto che sono mantenuti con i sacrifici di quelli che loro giudicano con sufficienza e partigianeria. Smettetela di sentirvi superiori avete solo vinto un concorsino e forse con qualche spintarella di famiglia. Non siete proprio superiori a nessuno, semmai siete nostri dipendenti vestiti da pagliacci

Romolo48

Mer, 24/09/2014 - 14:15

ersola .. un nome una garanzia.:la stupidità assoluta.

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 24/09/2014 - 14:17

Beata la nazione che può eleggersi i giudici...

Pinozzo

Mer, 24/09/2014 - 14:19

Articolo penoso. Bananas mettetevi il cuore in pace, siete solo voi che odiate i magistrati e non da oggi ma da quando hanno iniziato a investigare sul vostro padrone ora pregiudicato. Il resto degli italiani, quelli onesti, sostengono sempre la magistratura, che per fortuna libera e indipendente continua per la sua strada nella sua perenne opera di pulizia dal marcio che si annida nella nostra societa'.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 24/09/2014 - 14:19

E' vero,poverini,loro non sono UNA casta, loro sono LA casta.O meglio,il braccio armato de LA casta.Dal 1993 a seguire le elezioni o le hanno vinte o hanno sovvertito il consenso elettorale con MIRATE iniziative elettorali.Se poi mettiamo che una bella percentuale di magistrati sono o sono stati,parlamentari,il dado è tratto.Loro,se non SONO il potere,loro sono PARTE degli oligarchi della politica italiana.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 24/09/2014 - 14:24

E' verissimo, la gente li odia e li disprezza, oltre a considerarli una casta. Non si tratta nemmeno tanto di politica di parte, anche se ci hanno messo un bel mattone sulla bilancia che adesso pende a loro sfavore. Il vero problema è che gestiscono la giustizia fuori dal buon senso comune della gente. Non più una giustizia per il popolo ma una giustizia fatta di regole contrarie al popolo e pronte ad angariarlo a favore di criminali di tute le specie appellandosi a fantasiose interpretazioni e voli giuridici. Neanche a dire che tutta la cosa sia gestita nell'identica maniera, almeno avrebbero avuto una copertura, no, ogni giudice la gestisce diversamente da ogni altro giudice, secondo le proprie convinzioni politiche o fantasie personali. E' ovvio che un simile sistema giudiziario diventi inaccettabile. La gente quando richiede giustizia non è che si presenta al botteghino del lotto, vuole il rispetto di regole precise per tutti a incominciare proprio dai giudici e dalla burocrazia che li accompagna. La gente vuole anche tempi certi di giustizia, non tempi aleatori e lunghi come Matusalemme. La casta dei giudici, invece, si è rinchiusa nelle proprie formulette giuridiche e nel rivoltare come un guanto quello che era chiaro fino a farlo diventare più oscuro di una notte senza Luna, nei propri personalismi politici e etici, nei propri interessi di casta che non vuole essere toccata da nessuno e auto dichiarantesi intoccabile. E' ovvio che se si estraniano da chi gli ha dato il potere per gestirlo a nome di tutti, compresi loro, facendo quel che gli pare senza legami con la società il risultato sarà che la gente finisca per odiarli e considerarli più un pericolo che un aiuto al vivere sociale. E' inutile tentare di riformare costoro, ormai sono irriformabili, troppo presi nei loro vizi, interpretazioni giuridiche da manicomio, diritti di casta e di compensi stratosferici, di status quo con tanto di scorta. In Italia occorre azzerare non solo tutto il sistema giudiziario ma tutto il personale giudiziario. Ricreare tutto quanto ex novo, con nuovi sistemi giuridici, con divisioni delle carriere, con una commissione parlamentare che giudichi il loro operato e possa prendere provvedimenti contro i giudici e gli anomali giudizi e leggi che riescono a stravolgere. Tutta questa gente va mandata a casa senza se e senza ma. E' l'unico modo perché la gente smetta di odiarli e di considerarli separati da sè. Il consiglio che do e di rifare tutto con un sistema giuridico all'americana, correggendone eventuali storture o effettuando adattamenti culturali. Non c'è altro sistema.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 24/09/2014 - 14:30

E' verissimo, la gente li odia e li disprezza, oltre a considerarli una casta. Non si tratta nemmeno tanto di politica di parte, anche se ci hanno messo un bel mattone sulla bilancia che adesso pende a loro sfavore. Il vero problema è che gestiscono la giustizia fuori dal buon senso comune della gente. Non più una giustizia per il popolo ma una giustizia fatta di regole contrarie al popolo e pronte ad angariarlo a favore di criminali di tutte le specie appellandosi a fantasiose interpretazioni e voli giuridici. Neanche a dire che tutta la cosa sia gestita nell'identica maniera, almeno avrebbero avuto una copertura, no, ogni giudice la gestisce diversamente da ogni altro giudice, secondo le proprie convinzioni politiche o fantasie personali. E' ovvio che un simile sistema giudiziario diventi inaccettabile. La gente quando richiede giustizia non è che si presenta al botteghino del lotto, vuole il rispetto di regole precise per tutti a incominciare proprio dai giudici e dalla burocrazia che li accompagna. La gente vuole anche tempi certi di giustizia, non tempi aleatori e lunghi come Matusalemme. La casta dei giudici, invece, si è rinchiusa nelle proprie formulette giuridiche e nel rivoltare come un guanto quello che era chiaro, fino a farlo diventare più oscuro di una notte senza Luna, nei propri personalismi politici e etici, nei propri interessi di casta che non vuole essere toccata da nessuno e auto dichiarantesi intoccabile. E' ovvio che se si estraniano da chi gli ha dato il potere per gestirlo a nome di tutti, compresi loro, facendo quel che gli pare senza legami con la società, il risultato sarà che la gente finisca per odiarli e considerarli più un pericolo che un aiuto al vivere sociale. E' inutile tentare di riformare costoro, ormai sono irriformabili, troppo presi nei loro vizi, interpretazioni giuridiche da manicomio, diritti di casta e di compensi stratosferici, di status quo con tanto di scorta. In Italia occorre azzerare non solo tutto il sistema giudiziario ma tutto il personale giudiziario. Ricreare tutto quanto ex novo, con nuovi sistemi giuridici, con divisioni delle carriere, con una commissione parlamentare che giudichi il loro operato e possa prendere provvedimenti contro i giudici e gli anomali giudizi e leggi che riescono a stravolgere. Tutta questa gente va mandata a casa senza se e senza ma. E' l'unico modo perché la gente smetta di odiarli e di considerarli separati da sé. Il consiglio che do e di rifare tutto con un sistema giuridico all'americana, correggendone eventuali storture o effettuando adattamenti culturali. Non c'è altro sistema.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Mer, 24/09/2014 - 14:33

Paul Vara: tu sei un magistrato, vero? Allora sei un miserabile. Non sei un magistrato? Allora sei un cretino. Non sei un cretino? Allora sei un delinquente della politica.

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 24/09/2014 - 14:36

I magistrati sono dipendenti statali, già questo non depone a loro favore, con stipendi, diritti e previlegi unici al mondo, nessuno può e deve controllare cosa e quel che fanno. Ce ne sono tra loro di bravi e onesti lavoratori? Sicuramente si, costretti però a stare dietro le quinte ossequiosi di magistratura democratica.

elgar

Mer, 24/09/2014 - 14:39

Mani Pulite che creò un'indignazione popolare era una montatura. Per dimostrare che i comunisti erano "diversi". Certo, dopo che si erano fatti fare una amnistia. Per i cazzi loro. Altro che leggi "ad personam". E,di fatto, il pool non gli torse un capello. Legge n. 73/90. Dopo che per anni avevano preso soldi "illegali" da Mosca.All'epoca stato nemico. Anziché andare loro alla sbarra hanno messo DC e PSI. Bravi. E da allora questa "leggenda" continua sulla presunta "onestà" della sinistra. E ancora insistono che loro sono onesti. Ma andate affanculo. Tutte le cose "belle" ce l'hanno loro. La lotta alla mafia, la lotta all'evasione,l'energia pulita, il pacifismo dei miei stivali con Obama che, ora bombarda pure lui, ma nessuno fiata e via di seguito. Che crede a questi specchietti per le allodole. Poi i bananas siamo noi.

Ritratto di Stefano251

Stefano251

Mer, 24/09/2014 - 14:41

Adesso che un potere fondamentale dello Stato sia "sospeso" per 45 giorni di fila per ferie e, magari, dico magari, non lavori di sabato e domenica (non ho mai sentito parlare di avvocati che vadano in udienza di sabato, la dice poi lunga sulla... qualità della nostra magistratura, che sta "chiusa", quindi, sui 150 giorni all'anno e poi dicono che hanno arretrati perché non hanno mezzi, mentre io dico che, FORSE, lavorano un po' troppo pochino. Poi se qualcuno ha anche avuto la possibilità di averci a che fare, anche solo per una separazione, uno sfratto etc., lo capisce già da solo cosa intendo dire ed alla fine si capisce che il "popolo" una bella fetta di ragione ce l'ha e che sono loro stessi a farsi la loro bella immagine, perché non dimentichiamo che ce ne sono tanti, di Enzo Tortora, con la sola sfortuna di non aver quel nome, ma che tutti dimenticano. Quante volte mi ha detto il mio avvocato, in sede di separazione: "inutile chiedere questo e quello, tanto bisogna vedere che Giudice ci capita e poi speriamo in base alle sue convinzioni". Questa è Giustizia? No e non la faccio io, ma loro.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Mer, 24/09/2014 - 14:41

Pinozzo, ti sei mai chiesto perché nella vita hai fallito sempre e in tutto?

rossini

Mer, 24/09/2014 - 14:45

DISTURBATI MENTALI, disse di loro, ben a ragione, Silvio Berlusconi. Afflitti da senso di onnipotenza, aggiungo io.

Ritratto di caribou

caribou

Mer, 24/09/2014 - 14:56

Vero! Li odio anch`io, la malagiustizia va avanti da 30 anni o più, dovevano arrestare allora tanti papponi, forse avremmo avuto un paese migliore senza condannati in politica!!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 24/09/2014 - 14:58

"Beati i perseguitati per la giustizia perchè di loro è il regno dei cieli" Il problema è sempre esistito, ma adesso siamo, secondo me veramente ad un punto in cui su tutto decide la magistratura, gravissimo il fatto di aver abolito l'immunità parlamentare che con tutti i sui difetti era un salvaguardia non da poco ed una divisione di poteri, se ne accorgeranno anche i compagni che il giustizialismo.

billyserrano

Mer, 24/09/2014 - 14:58

La magistratura dovrebbe (come oramai tutti sappiamo) essere imparziale e apparire anche tale, per avere la fiducia e la stima che il cittadino le deve. Invece così non è, perchè per molti anni giudici e magistrati hanno dimostrato di essere tutt'altro che imparziali e quindi, non degni di rispetto e fiducia come gli si dovrebbe in ogni paese libero e democratico. Vedendo che malfattori, ccriminali e delinquenti vari, riescono quasi sempre a trovare indulgenza tra di loro. Ma guai a essere un cittadino qualunque, o peggio avere opinioni politiche diverse dal loro, perchè ti troveresti di colpo in una trama kafkiana, dove non ti sembra più di essere in un paese libero e democratico ma i una sorta di regime dove il giudice ha su di te diritto di vita o di morte su di te (vedi Tortora, tanto per citarne uno dei molti), e di non potere avere giustizia che meriti. Ora poi, vedendo certi avvisi di garanzia che appaiono sui giornali, se non fosse perchè quelle persone indagate rischiano del loro, dovrebbero suscitare solo ilarità, dato che chi li manda non è credibile e neppure stimato dal popolo, ma li si ritiene solo esecutori di ordini venuti da chissà dove. PS. magari se avessero tempo e voglia di fare un piccolo esame di coscienza e chiedersi perchè questo avviene, forse comporterebbero diversamente.

Triatec

Mer, 24/09/2014 - 14:59

Pinozzo @ "la magistratura... fa opera di pulizia dal marcio che si annida nella nostra societa'....." E' bene ricordare che anche i magistrati fanno parte della nostra marcia società e qualcuno dovrebbe far pulizia anche da quella parte.... oppure quelli che stanno da quella parte possono auto-assolversi? Ti piace vincere facile?????

swiller

Mer, 24/09/2014 - 14:59

Beh cosa pensavate di essere siete anche voi pura casta.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 24/09/2014 - 15:02

@GLASNOST 13.57: Vanto ricordi uguali. Quanto avevano ragione, i babbi!

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 24/09/2014 - 15:08

Altra categoria di statali di lusso lottizzati dalla sinistra , in magistratura se non si ha in tasca la tessera del PD non si entra...

Ritratto di caribou

caribou

Mer, 24/09/2014 - 15:11

rossini: Anche la ex moglie di Silvio disse che suo marito era malato, non vorrà credere alle maldicenze?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 24/09/2014 - 15:13

"Non desiderare la roba d'altri". I magistrati che soffrono di avidità e puntano al doppio stipendio oppure ad arricchirsi in forza della toga, dovrebbero fare gli spazzini. Altro che farsi l'assicurazione contro gli "errori", come raccomanda Camillo Davigo. La cupidigia spinge i magistrati fraudolenti a corrompere le sentenze e ad essere operatori di ingiustizia nell'anticamera del comunistico Impero del Male.

ex d.c.

Mer, 24/09/2014 - 15:14

Dopo la farsa delle inchieste su Berlusconi nessuno ha più fiducia nella magistratura che ormai ha peso ogni prestigio

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 24/09/2014 - 15:14

Pinozzo ma se pensi che sia una articolo penoso in un giornale ancora peggio perché non te la squagli e la pianti di scassare le balle...

Gioa

Mer, 24/09/2014 - 15:14

signori magistrati umoni e donne come tutti....se rivolete la vostra identità imitate veramente FALCONE E BORSELLINO, per citarne 2 che hanno pagato con la vita la loro VERA IDENTITA'. L'UNIONE FA LA FORZA DIFENDETE CHI CON CORAGGIO SERVE LE ISTITUZINI E VINE PUNITO...ALLORA VEDRETE LA VOSTRA IDENTITA' COME TORNERA' IN VOI E VI FARA' CRESCERE IN STIMA E PROFESSIONALITA'...Se avete sbagliatto e delle toghe non non le avete usate con GIUSTIZIA...ORA E' IL MOMENTO DELLE TOGHE USATE GIUSTAMENTE.....SARETE IN PRIMIS ARRICCHITI DENTRO. ESSERE RICCHI DENTRO E' SUPERIORE A TUTTI I VOSTRI BENE MATERIALI ACQUISTATI NEGLI ANNI!!.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 24/09/2014 - 15:17

A mio parere la Magistratura Italiana TUTTA sta pagando il prezzo che tutti quei PM e Giudici di colore Rosso KGB con l'appoggio palese del PD, della SX e di tutta quella stampa mediatica nonchè Televisiva dal 1994 hanno ordito contro una sola persona (Berlusconi) allo scopo di distruggerlo completamente in modo da farlo fuori dalla Politica Italiana ed anche Europea ed Internazionale.Ci sono riusciti piuttosto MALE ed in PARTE. Il resto, se ci sarà resto, questo deve ancora manifestarsi. Ma non credo che questo "resto" torni ancora a manifestarsi nella Magistratura Ityaliana che , in gran parte , sa fare il suo dovere. Se Borelli, potesse dire la verità nascente, potrebbe anche essere perdonato perchè si verrebbero a scoprire i "PRIMI CAPI" che hanno ordito ingiustamente ed incoscientemente tutta questa impari battaglia non solo distruttiva per una sola persona Politica ma anche infinitamente DANNOSA per ogni verso allo Stato Italiano. Ed ora le conseguenze le pagano tutti ed anche il Popolo Italiano. Per questo, poichè non siamo più nel Medio Evo, la Magistratura va completamente RIFORMATA fin dalle sue fondamenta in modo tale che nessuno si possa permettere più di agire a suo arbitrio o per obbedienza politica od anche di corporazione. Il popolo Italiano chiede più lavoro dei Giudici e più speditezza nei processi giuridici di ogni natura.SE un Giudice ha voglia di lavorare, lo può fare anche su una sedia con tavolino.Non occorerebbe altro. Tutto il resto poi sarà lo Stato a eifornire ogni altra possibile comodità secono economia.

82masso

Mer, 24/09/2014 - 15:18

Ascoltavo ieri le frasi del magistrato Davigo, parole semplici e ovvie (per persone oneste intellettualmenti) e argomentante per difendersi e sottrarsi alla piaga maggiore di questo paese, e cioè, la classe politica più corrotta che un paese democratico abbia mai conosciuto nella faccia della terra; ringraziamo dio ad aver una magistratura così laboriosa e rispettosa delle istituzione altrimenti a quest'ora saremo ai livelli di una dittatura centro-africana.

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 15:23

X mortimermouse Ecco altra roba buona che viene a galla! Lo sai, caro idiota, cos'è la roba buona? Fortunatamente non ti conosco, ma dal tuo pseudonimo "mouse" significa "topo", cioè "figlio di zoccola". Te lo meriti, un altro come te che scrive sulla tastiera come se imbracciasse il fucile! Offendi tutto e tutti, ma chi sei? Lo dimostrano i tuoi demenziali commenti. E poi definirmi di sinistra, hai proprio sbagliato, è il massimo della incompetenza!. Proprio io che nei miei numerosi commenti sono obiettivo, contestando chiunque che per me non opera bene, sia di destra che di sinistra (che sono cazz.te)! Ma il giudizio di un essere come te non mi turba proprio!

Rossana Rossi

Mer, 24/09/2014 - 15:24

Ci vorrebbe un'orda di gorilla alla De Andrè per fare pulizia di questi privilegiati politicizzati, incompetenti e fannulloni........

onurb

Mer, 24/09/2014 - 15:25

L'ultima briciola di credibilità i magistrati l'hanno persa quando qualcuno di loro ha dichiarato che ridurre lo stipendio alla categoria ne avrebbe compromesso l'indipendenza e l'autonomia.

gedeone@libero.it

Mer, 24/09/2014 - 15:25

Cari magistrati, lo sapete di quel detto popolare che recita: """Chi troppo in alto sale cade sovente precipitevolissimevolmente"""...

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 15:26

X LA REDAZIONE Ma come fate a pubblicare commenti deliranti come quelli di "mortimermouse", "soldato di Lucera" ecc. A tutto c'è un limite!

husqvy510

Mer, 24/09/2014 - 15:26

ersola, sicuramente sei un magistrato. Oppure solo un povero coglione comunista. Pussa via da qui demente, torna al fatto quotidiano

sergio_mig

Mer, 24/09/2014 - 15:27

@ersola Hai scelto un nome appropriato, solo un sola può dire certe cose, l'invida è una brutta cosa.

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 15:28

X mortimermouse Ecco altra roba buona che viene a galla! Lo sai, caro idiota, cos'è la roba buona? Fortunatamente non ti conosco, ma dal tuo pseudonimo "mouse" significa "topo", cioè "figlio di zoccola". Te lo meriti, un altro come te che scrive sulla tastiera come se imbracciasse il fucile! Offendi tutto e tutti, ma chi sei? Lo dimostrano i tuoi demenziali commenti. E poi definirmi di sinistra, hai proprio sbagliato, è il massimo della incompetenza!. Proprio io che nei miei numerosi commenti sono obiettivo, contestando chiunque che per me non operi bene, sia di destra che di sinistra (che sono solo “facciate di convenienza”)! Ma il giudizio di uno pseudoessere come te non mi turba proprio!

claudio63

Mer, 24/09/2014 - 15:29

Per quanto uno voglia rimanere distaccato dal pettegolezzo politico di parte, rimane il dubbio che la magistratura sia di fatto una casta di intoccabili, ersola nella sua immensa, arrogante protervia di parte ha detto una cosa insolitamente ( per lui) giusta: i giudici andrebbero eletti e le carriere giuridiche andrebbero separate (a questo non ci e' arrivato pero'.) La elezione del giudice, ed una usa potenziale ineleggibilita' potrebbe aiutare, almeno in parte, a distruggere quel senso di casta di intoccabili che ora ha la categoria.

gian paolo cardelli

Mer, 24/09/2014 - 15:30

"Egregio" Pinux3, quando i "magistrati" non agiscono più in funzione della "legge ed ordine" è perfettamente naturale che i "partiti di centrodestra" agiscano contro di loro... e sì che non è difficile da capire, tranne che per i decerebrati che confondono i due concetti, ovvero ritengono che gli unici depositari della "legge ed ordine" sono i "magistrati" (cosa peraltro assurda, visto che semmai dovrebbero essere i custodi della "giustizia", che difendono usando la "legge" - fatta dal PARLAMENTO, non dai magistrati - per garantire lo "ordine"). Complimenti per la confusione mentale che ha dimostrato: un esempio molto vivido, direi...

Pinozzo

Mer, 24/09/2014 - 15:30

Triatec, io non ho detto 'societa' marcia' ma ho parlato del marcio nella nostra societa'. Cmq non vivo sulla luna, so bene che anche tra i magistrati, come tra i poliziotti, come tra gli arbitri di calcio e come tra tutti quelli che dovrebbero far rispettare le regole ci sono delle mele marce, e' statisticamente inevitabile (anche se le statistiche non sono uniformi, ad esempio in parlamento sono altissime). Il problema e' che un magistrato nel momento in cui assume la carica eredita 50K pratiche e questo non perche' fanno 45 giorni di ferie, ma perche' sono sottostaffati, ci sono degli impedimenti idioti tipo timbri necessari eccetera, e se le leggi sono stupide e i criminali fuori non e' colpa loro ma di chi le leggi le fa. Solo che questo giornale essendo schierato col proprio padrone li attacca in maniera qualunquista senza analizzare in profondita' il problema (enorme) del malfunzionamento della giustizia italiana.

gian paolo cardelli

Mer, 24/09/2014 - 15:31

82masso, con creduloni come lei governare un Paese è la cosa più facile del mondo.

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 15:36

X sempre per "mortimermouse" Nel tuo ennesimo commento demenziale e diabolico hai scritto "muy ottimo", vale a dire "molto ottimo". Sei anche sgrammaticato ed analfabeta. Torna nella stalla, ignorante!

cammi21

Mer, 24/09/2014 - 15:36

Vent'anni fa sarebbe bastato "licenziare" per tradimento al proprio mandato istituzionale l'autore del famoso "resistere, resistere, resistere" (del quale non voglio neppure pronunciare il cognome), e oggi non saremmo a questo punto. Altro che casta, siete il peggio del peggio di questa derelitta re-pubica, in una eventuale e utopica rivoluzione dovreste essere i primi a pagare... TRADITORI!!!!!

laima

Mer, 24/09/2014 - 15:43

Vi ricordate Cossiga che osò! Volevano l'impchment e farlo passare per pazzo!

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 15:45

sempre X mortimermouse (figlio di z...) Nel tuo ennesimo commento demenziale, che ti qualifica per intero, hai scritto "muy ottimo", vale a dire "molto ottimo". Oltre che villano sei anche ignorante e sgrammaticato! Torna a scuola, ignorante!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 24/09/2014 - 15:47

Chi semina vento, raccoglie TEMPESTA I vecchi proverbi sono sempre validi. Saludos dal Leghista Monzese

Il giusto

Mer, 24/09/2014 - 15:53

Certo se avessero assolto il frodatore,la magistratura non sarebbe più "il cancro del paese"Ma solo un organo con all'interno alcune mele marce!Guardate che se siamo al fallimento non è perché qualche giudice sbaglia,ma perché per oltre un decennio abbiamo avuto un pregiudicato assolutamente incapace di governare che ha fatto politica solo per evitare galera e fallimento!Se per 20 milioni di italiani,in realtà al max 6,il problema è la magistratura,per gli altri 50 milioni il problema siete voi silvioti e i criminali che votate!!!

82masso

Mer, 24/09/2014 - 15:53

gian paolo cardelli... Creduloni come me? diciamo che non sà nè leggere nè interpretare nè comprendere, infatti come non ho mai creduto dal primo istante al nano di Arcore alla stessa maniera rivedo in Renzi lo stesso modo di far politica alla maniera dei venditori di pentole; finisco scrivendole che dare a me del credulone quando in giro c'è gente come lei, che si è bevuto la barzelletta di "Ruby nipote di Mubarak" "Milione di posti di lavoro" "Cura del cancro", è come quando il bue dà del cornuto all'asino.

silvano donati

Mer, 24/09/2014 - 16:06

esperienza personale in una causa di divorzio: udienze convocate a periodicita' di 4-5 mesi, senza nessun motivo, poi udienze alle 12:00, prima non c'era nessuno in tribunale, poi 4 parole e alle 12:15 l'udienza era finita e il giudice andava a casa ... Eh, non capite che poi hanno bisogno di 45 giorni di ferie per riposarsi ? ce l'hanno una coscienza, questa bella gente ?

claudio63

Mer, 24/09/2014 - 16:09

Pinozzo, al di la degli schieramenti, per me rimangono insolute queste domande riguardo alle caste nel panorama politico italiano, che non riguarda solo i magistrati ovviamente. 1) Perche' non e' ammissibile una separazione della carriere tra chi giudica e chi indaga? 2) perche' c'e' bisogno di una centralita' chiusa, specie nei riguardi dell'introduzione delle nuove leve, che guarda caso son quasi sempre figli 'd'arte? 3) perche' non si possono avere rapporti e analisi statistiche di quello che e' stato fatto e come da un pool piuttosto che un altro? analisi intendo, effettuato da una terza istituzione come il CSM con l'obbligo della puibblicazione a caso chiuso/ 4) perche' non c'e obbligo di responsabilita' civile? 5) assumendo per un momento che il loro stipendio sia giusto ed equo, chi controlla i doppi lavoretti ( fatti in ufficio) come quelle agenzie ( finanziati con le casse dell'Europa) aperte organizzate e gestite da tale Esposito? ( e qui di casi ce ne sono tanti) 6) perche' non c'e' mobilita' ? Secondo il mio modesto parere una campagna di chiarimenti e di risposte della stessa categoria a queste domanda aiuterebbe e non poco a contribuire nell'avvicinamento delle istituzioni al cittadino. Purtroppo da quello che vedo e leggo (e non solo sul giornale) la magistratura soffre di un certo distacco e incoerente sciovinismo nei confronti della cittadinanza. Se certi commenti sul popol o bue sono veri, c'e' VERAMENTE da penare per riavvicinare queste istituzioni al cittadino che poi dovrebbe essere lo Stato stesso.

gian paolo cardelli

Mer, 24/09/2014 - 16:10

82masso, lei non sa nemmeno cosa significhi la parola "politica" e l'ha ampiamente dimostrato: figuriamoci quindi quanto possono contare le sue "valutazioni" su Tizio ovvero su Caio...

Mechwarrior

Mer, 24/09/2014 - 16:12

una casta i magistrati??!!?!? ma noooooooooooooooooooo

Isigrida

Mer, 24/09/2014 - 16:17

E’ LA MAGISTRATURA CHE SI E’ AUTONOMAMENTE RELEGATA IN UNA CASTA. Il Popolo ha semplicemente preso atti di questa chiusura e di questo arroccarsi in un mondo avulso dalla realtà sostenuto solo dal “delirio di onnipotenza” che caratterizza la categoria. Con il termine magistratura (dal latino magister = maestro), si definiva nell'antica Roma ogni carica pubblica, per lo più ELETTIVA e TEMPORANEA. Era temporanea proprio perchè i soggetti eletti non “mettessero radici” e, da “maestri” della nazione non ne diventassero dei “tiranni”. Se oggi la Magistratura è in preda a scompensi psichici perché “Ormai la gente se ne frega di noi” è solo colpa sua. Per tanto tempo la gente si è fidata della Magistratura l’ha ascoltata e creduta infallibile. Poi, con la cultura e l’uso autonomo della propria mente, si è resa conto che, ormai, era solo una “categoria di pubblici impiegati in preda al delirio di onnipotenza”. Se si guarda l’uso della giustizia che, ad oggi, viene fatto dalla Magistratura, questo è sconcertante. Il Magistrato sarebbe dovuto essere “apolitico, apartitico e imparziale”; noi abbiamo Magistrati nelle maggiori cariche dello Stato, legati politicamente e politicamente operanti, alla faccia dell’imparzialità e della giustizia. Senza considerare casi eclatanti a sfondo politico, spesso la Magistratura usa il proprio arbitrio per difendere le proprie idee politiche, i propri diritti e privilegi e, trincerandosi sul fatto che “il diritto è opinabile”, emette delle sentenze perlomeno aberranti, senza seguire una direttiva unica. Considera – come nell’articolo – il Popolo alla stregua di “poveri imbecilli ignoranti incapaci di capire le problematiche degli unici saggi e lavoratori: i Magistrati” e, quindi, va avanti sulla propria strada. Io sono una delle tante persone che si è vista circondata da sentenze, civili, aberranti e sconclusionate, contrarie ed ogni codice (civili, etico o sociale), il tutto condito da atteggiamenti menefreghisti di Magistrati che hanno archiviato delle querele con motivazioni che dimostravano solamente che il Giudice non aveva neanche letto la querela, non ne aveva capito una sola riga o, semplicemente, non era interessato (come mi è stato detto in Tribunale) che “era sua abitudine” archiviare ciò che “non era interessante” perché “non aveva tempo da perdere” e preferiva occuparsi di cose che avevano una ”certa rilevanza pubblica”. DOMANDA: IL MAGISTRATO OCCUPA IL PROPRIO POSTO SOLO PER FARSI CONOSCERE DAL VOLGO O È PAGATO PER FA SEGUIRE LA LEGGE?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 24/09/2014 - 16:17

Altro che casta...! Siete un'associazione a delinquere, e presieduti da un degno compagno di merende.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 24/09/2014 - 16:18

SONO L'UNICA CATEGORIA CHE NON VUOLE FARE SACRIFICI ECONOMICI. GUADAGNANO UNA BARCA DI SOLDI, HANNO UN ARRETRATO PAZZESCO IL CHE DIMOSTRA CHE FANNO POCO O NULLA, E SI RITENGONO INTOCCABILI. SPERO CHE RENZI COMINCI A TAGLIARE I MEGA STIPENDI CHE PRENDONO DI ALMENO IL 20%. SE SCIOPERANO SI AUMENTA DEL 25% IL TAGLIO E COSI' VIA FINCHE' NON ACCETTANO ANCHE LORO DI FARE SACRIFICI.

Il giusto

Mer, 24/09/2014 - 16:23

82masso 15.53...concordo completamente!Ma cerca di capire il cardellino,lui è....un silviota!Lo sai come sono loro...

Massimo Bocci

Mer, 24/09/2014 - 16:25

Via una casta, non diminuiamo i meriti ACQUISITI SUL CAMPO nel REGIME!!! Da questa colonna (delle regole???) portante del medesimo, (si perché senza di loro pese da un pezzo avremo riconquistato la libertà e la civiltà e la giustizia di un popolo, civile vero sovrano); Loro sono proprio un VERO AUTENTICO MANDAMENTO, si può tranquillamente paragonarli (associarli) alla cricca MANDAMENTALE, di MAFIA!!! comunista Stalinista-catto,Papalina, fondatori e PADRINI di BASTONE del Regime 47, dove c'era bisogno tra tanti padri e padrini di un prestanome,il COGLIONAZZO Bue...e PAGATORE , cioè NOI!!! Che di solito chiamato in CASUSA per sentenziare E A PAGARE, ma mai quando c'è da decidere specialmente i loro PRIVILEGI!!!PER IL LORO TUTTO!!!, Sicché non vedo appropriato il diminutivo CASTA!!!, la casta sono i barbieri alla camera e senato, bodigard, i cuochi (che potrebbero anche sputare nei piatti) gente scelta e giustamente remunerata a 400mila Euro,visto i sacrifici comportamentali che devono fare, loro...........VERO MANDAMENTO!!!

Il giusto

Mer, 24/09/2014 - 16:25

82masso 15.53...concordo completamente!Ma cerca di capire il cardellino,lui è....un silviota!Lo sai come sono loro...

tonipier

Mer, 24/09/2014 - 16:28

" VARIE PROCURE... TUTTO DIMOSTRABILE... SONO SENZA CONTROLLO" Queste PROCURE viaggiano da sole, la loro compagnia sono, grossi studi legali COMUNISTI, le toghe copiano addirittura le sentenze da questi, il cittadino viene messo sul lastrico...come mai il GIUDICE onesto non si oppone?, come mai dietro determinate denuncie, nessuno prende una decisione contro queste PROCURE disoneste? ( ALTRO CHE ODIO)

82masso

Mer, 24/09/2014 - 16:38

gian paolo cardelli... E per lei cos'è la politica? Saper dire a memoria "Meno male che Silvio c'è" con un bel anello al naso? e come avrei dimostrato la mia insipienza al riguardo della politica? incominci ad argomentare le sue accuse invece di sentenziare alla c...o, altrimenti stia zitto e si rivolga a qualcun altro che è disposto a mettersi al suo misero livello.

Gioa

Mer, 24/09/2014 - 16:39

e' vero LANZI MAURIZIO...TUTTI STI TOGATI CON TUTTI STI MILIONI AL MESE MA CHE CE FANNO...QUANDO IMMUNI NON SONO NEMMENO LORO...FINISCONO ANCHE LORO IN 2 MQ. SIGNORI MAGISTRATI I BENI MOBILI E IMMOBILI CHE AVETE IN 2MQ NON VI ENTRANO....FATE VOI...SE PENSATE DI FARLI ENTRARE PER FORZA.....BUONA FORTUNA!! LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA?...COME SI FA A RIFORMARE IL CERVELLO E L'ATTEGGIAMENTO?...URGE SCIENZIATO!!

gian paolo cardelli

Mer, 24/09/2014 - 16:52

82masso e quell'altro decerebrato del Giusto: la politica è "l'insieme delle attività compiute in una collettività per decidere cosa fare in futuro". Ora coniughi questa definizione con le sue farneticazioni, se ci riesce...

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 24/09/2014 - 16:53

No, no, non è una convinzione è proprio vero. La maggioranza li odia, a parte perché sono una oscena casta, ma perché non danno giustizia. Fanno politica con le sentenze.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 24/09/2014 - 16:54

NOI; IN ITALIA ABBIAMO ANCORA DEI CRETINI CHE DIFENDONO SIA I GIUDICI CHE I MAGISTRATI;MA QUESTE PERSONE NON LO FANNO PER CONVINZIONE; NO LORO LO FANNO PERCHE I MAGISTRATI HANNO CONDANNATO INGIUSTAMENTE BERLUSCONI DOPO UNA CACCIA ALL;UOMO DURATA 20 ANNI! É MAI SI É VISTO UNA SOLA PROVA CONTRO BERLUSCONI CHE PROVASSE LA SUA COLPEVOLEZZA; E ADESSO CHE BERLUSCONI E DECADUTO INGIUSTAMENTE DA PARLAMENTARE I GIUDICI E MAGISTRATI SI LAMENTANO SE LORO VENGONO VISTI DALLA GENTE COME "LA CASTA"? MA DOVE SONO LE INCHIESTE MPS? QUELLE SU DEBENEDETTI PER LE 450 VITTIME DI VADO LIGURE?! DOVE SONO LE CONDANNE PER I PENATI?; BASSOLINO? ROSA RUSSO JERVOLINO? VENDOLA? D;ALEMA? BERSANI? LUSI? TEDESCO? CIALENTE? DA 20 ANNI CI STANNO A ROMPERCI I COGLIONI CON LA PERSECUZIONE DI BERLUSCONI; MENTRE IL PDPCI HA RUBATO IN QUESTO TEMPO 100IA DI MILIARDI CON SCANDALI COLOSSALI SENZA ESSERE PUNITO! E ANCHE QUI SU QUESTO BLOG CI SONO FIGLI DI ZOCCOLE COME ERNESTINHO CHE INSULTA CHI DICE LA VERITÁ; É COME SE NON BASTASSE CHE LUI INSULTA GLI ALTRI QUESTO FIGLIO DI PUTTANA; DOMANDA ALLA REDAZIONE PERCHE I COMMENTI DI MORTIMERMOUSE VENGONO PUBBLICATI! ERNESTINHO! FIGLIO DI UNA CAGNA! QUI SEI TU! CHE TE NÉ DEVI ANDARE A FANCULO! PERCHE TU NON SEI BENVENUTO SU QUESTO BLOG! CAPITO?!!!.

tonipier

Mer, 24/09/2014 - 16:57

"X QUEI COMMENTISTI DIFENSORI DI COMODO" In questa categoria, di sicuro ci saranno GIUDICI onesti...ma cosa fanno questi togati per difendere il DIRITTO del CITTADINO?: La crisi della giustizia come conseguenza della degenerazione politica. le epoche di decadenza dei popoli sono caratterizzate dalla degenerazione della vita politico-sociale, che raggiunge il culmine del suo sviluppo quando il funzionamento delle pubbliche istituzioni si manifesta come funzionamento non soltanto imperfetto, ma alla rovescia. l'esperienza storica indica che la funzionalità ed il prestigio delle istituzioni possono essere garantiti soltanto dalla autorità dello STATO e dalla sua capacità di rintuzzare, di conculcare le tendenze centrifughe che emergono nell'ambito della sua sfera di dominio e tendono ad acquisire autonomia di potestà. il declino dello STATO incomincia quando le tensioni dissociatrici degli individui e dei gruppi riescono a sopraffare i poteri costituiti, ad usurparne ed espropiarne le prerogative e la forza di imperio. L'esempio del degrado a tutti i livelli della società italiana, conseguente alle usurpazioni dei poteri statali ad opera dei partiti, degenerati in saccheggiatori della cosa pubblica, conferma la validità del rilievo. Senza il correttivo della disciplina in Italia la libertà è degenerata nella indisciplina, nell'illecito, nella disonestà, nell'ozio, nel vizio, nelle depravazioni di iniquità, di licenza, che costituiscono l'antitesi, il correlato negativo del contenuto del primo termine del trinomio dell'ideale democratico.

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 17:01

NO COMMENT in merito! Credo che sia anche pericoloso! Ho le mie bravi convinzioni!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 24/09/2014 - 17:08

#il giusto#82masso.CERTO; CHE VOI 2 LECCATE IL CULO L;UNO CON L;ALTRO VERO?; TANTO SU QUESTO BLOG NON CÉ NESSUN ALTRO CHE VI DÁ RAGIONE; ANZI VOI 2 SIETE COME QUEI SOLDATI GIAPPONESI CHE ANCHE DOPO 30 ANNI DALLA FINE DELLA GUERRA COMBATTONO ANCORA UNA GUERRA PERSA; MA NON SAPETE DIRE ALTRO CHE BERLUSCONI É UN EVASORE? É IL VOSTRO PADRONE DEBENEDETTI CHE DEVE AD EQUITALIA LA BELLEZZA DI 350 MILIONI DI EURO COSA É? UN BENEFATTORE?;É QUI CHI HA L;ANELLO AL NASO SIETE VOI 2 CHE DA 10 ANNI RIPETETE SEMPRE LA STESSA MUSICA! BERLUSCONI É COLPEVOLE! BERLUSCONI E COLPEVOLE! BERLUSCONI E COLPEVOLE! É MENTRE VOI RIPETETE QUESTA LITANIA IL VOSTRO PARTITO VE LA METTE NEL CULO RUBANDO CON L;AIUTO DI GIUDICI E MAGISTRATI 100IA DI MILIARDI DI EURO!; CON DEI SCANDALI COSI GRANDI DA FAR SEMBRARE IL VESUVIO UNA COLLINETTA! É VOI CHIAMATE GLI ALTRI DEI CARDELLINI? E SILVIOTI?! MA SE VOI 2 SIETE PIÚ SCEMI DI UN BALUBBA É PIU BALORDI DEGLI ASINI; COME VOLETE VOI 2 GIUDICARE GLI ALTRI???!.

82masso

Mer, 24/09/2014 - 17:24

gian paolo cardelli... Ma dai? almeno son contento di averle fatto aprire un vocabolario dopo anni. Comunque non mi ha spiegato su quali basi lei mi accusa di esser insipiente rispetto alla parola politica, non le ho domandato il significato letterale della parola. Approposito di futuro, è pronto di votar per Renzi alle prossime elezioni? visto che ormai il nano ha fatto il suo tempo.

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 17:25

X pasquale.esposito Il tuo modo di scrivere ti definisce come un cafone quale sei. Leggendoti, mi metto a ridere, really! La tua persona, con lo pseudonimo che ti sei scelto (o é il nome vero?), vagamente napoletano, disonora la Campania ed il Meridione tutto.Sei un analfabeta, uno sgrammaticato, uno scostumato, perché, forse non lo sai, scrivere in MAIUSCOLO è indice di maleducazione! E poi, quando scrivi, non si capisce niente di quello che dici. Te lo hanno detto in tanti, ma tu, imperterrito, proprio non la vuoi smettere! Anche tu sei roba buona venuta a galla, tu mi capisci, uagliò! Tu dici la verità? Ah, Ah. Ma come osi, maestro!

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 17:31

X #il giusto#82masso Non ho letto niente di quello che avete scritto. Non appartengo a nessun ideale politico. Sono solo per la Giustizia. Ma qualunque cosa sia, volete che un tipo come "pasquale.esposito" possa giudicare, con la sua ignoranza ed il suo modo animalesco di scrivere, qualunque altro commento. Date retta a me, ignoratelo e fatevi una bella risata!

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 17:37

X pasquale.esposito Il tuo modo di scrivere ti definisce come un cafone quale sei. La tua persona, con lo pseudonimo che ti sei scelto (o é il nome vero?), vagamente napoletano, disonora la Campania ed il Meridione tutto. Sei un analfabeta, uno sgrammaticato, uno scostumato, perché, forse non lo sai, scrivere in MAIUSCOLO è indice di maleducazione! E poi, quando scrivi, non si capisce niente di quello che dici. Te lo hanno detto in tanti, ma tu, imperterrito, proprio non la vuoi smettere! Anche tu sei roba buona venuta a galla, tu mi capisci, uagliò! Tu dici la verità? Ah, Ah. Ma come osi, maestro! N.B. Guarda che prima di scandali ci vuole "degli" e non "dei". Già, ma tu sei analfabeta, scusami!

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 17:44

X pasquale.esposito Il tuo modo di scrivere ti definisce come un cafone quale sei. La tua persona, con lo pseudonimo che ti sei scelto (o é il nome vero?), vagamente napoletano, disonora la Campania ed il Meridione tutto. Sei un analfabeta, uno sgrammaticato, uno scostumato, perché, forse non lo sai, scrivere in MAIUSCOLO è indice di maleducazione! E poi, quando scrivi, non si capisce niente di quello che dici. Te lo hanno detto in tanti, ma tu, imperterrito, proprio non la vuoi smettere! Anche tu sei roba buona venuta a galla, tu mi capisci, uagliò! Tu dici la verità? Ah, Ah. Ma come osi, maestro! N.B. Guarda che prima di scandali ci vuole "degli" e non "dei". Ah, già, ma tu sei analfabeta, scusami!

Pinozzo

Mer, 24/09/2014 - 17:52

Che bello, e' tornato pasca' esposito! ci mancava un po' il suo ragliare. Dai pasca', perche' ce l'hai tanto coi giudici? Hai forse combinato qualche marachella? Guarda che il fatto di aver bigiato la scuola dell'obbligo mica e' reato penale, tranquillo!

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 18:17

X Pinozzo Anche tu, come me, la pensi ugualmente riguardo il ns. caro amico "paa...asquale"! A me fa ridere, sinceramente, e credo anche a te e a tutti gli altri! Aspetto sempre con ansia i suoi farneticanti commenti. Meglio di un film comico!

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 18:26

X Pinozzo Mi meraviglio di te. Devi spiegare al ns. "pasqualino.espositosettebellezze" cosa significato "bigiato" Nella sua immane ignoranza non può capire che significa "aver abbandonato la scuola statale per seguire quella degli animali"

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 24/09/2014 - 18:26

ernestino ma non ti vergogni ad attaccare mortimermouse e pasquale esposito? facile fare il professore con i più deboli vero? secondo me anche tu hai qualche problemino,visto che vieni qui a fare il professore sulle punte e virgole.argomenti però zero mi sa che sei solo un povero frustrato.

onurb

Mer, 24/09/2014 - 18:30

Pinozzo. Lei la fa troppo semplice. I magistrati sono abituati a fare quello che vogliono e molto spesso le lungaggini delle cause dipendono da loro. Le faccio un esempio che mi riguarda. In una causa civile da me promossa esisteva una differenza del 50% nel valore dichiarato dalle parti. Il giudice nomina un perito che attribuisce al bene un valore leggermente superiore a quello da me dichiarato. Nell'emettere sentenza a mio favore, egli tuttavia smentisce il suo stesso perito e riporta il valore del bene a quello dichiarato dalla controparte, senza giustificarne la ragione. Ovviamente ho fatto ricorso in appello e altrettanto ovviamente ho contribuito ad appesantire il carico di lavoro dei giudici. Ma la colpa non è certo mia.

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 18:36

X "pasqualepuntoesposito" Dalle tue parti (Nocera, Pagani, Scafati, Siano?)s' dic: "a robba 'bona ven semp a gall" Tu sei quella roba buona, m' capisc'?

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 19:08

Sempre X pasqualino.puntoesposito Ma guarda, ho letto dei suoi commenti, amcorché zoppicanti, favorevoli agli Americani! Nella sua ignoranza estrema non si accorge che anch'io l'ho sempre fatto! Come spesso ho parlato contro la politica dell'attuale Governo italiano e di tutti quelli precedenti, compreso quello Berlusconi (per me destra e sinistra, tutti uguali sono). Ma lui mi definisce "di sinistra". Boh! Mi sa che lui capisce di politica come io di Arabo!

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 19:19

X pasqualepuntoesposito Dalle tue parti (Nocera, Pagani, Siano?) s' ric: "a robba 'bona ven semp a gall" Tu sei quella roba buona, m' capisc'? Pascà, aspetto sempre con ansia i tuoi esilaranti commenti. Mi fanno morire dal ridere, più di un film comico! Dai, non farci aspettare molto per i prossimi, te ne prego! Solo una curiosità: dove vivi attualmente, in Papuasia? Tutto me lo fa credere!

Ernestinho

Mer, 24/09/2014 - 19:20

sempre X pasqualino.puntoesposito Ma guarda, ho letto dei tuoi commenti, ancorché zoppicanti, favorevoli agli Americani! Nella tua ignoranza estrema non ti accorgi che anch'io l'ho sempre fatto! Come spesso ho parlato contro la politica dell'attuale Governo italiano e di tutti quelli precedenti, compreso quello Berlusconi (per me destra e sinistra, tutti uguali sono). Ma tu mi definisce "di sinistra". Boh! Mi sa che tu capisci di politica come io di Arabo! X pasquale.puntoesposito e mortimerfigliodiz. Certo che avete fatto una bella coppia! E’ proprio vero il detto: “Dio li fa, loro si accoppiano!” Dal vs. modo di scrivere ed esprimervi immagino che, andando insieme a scuola, siate stati di gran lunga l’ultimo ed il penultimo della classe! E non smentitemi, vi prego!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Gio, 25/09/2014 - 08:25

Il giusto: Sono anni che rigiri il minestrone della propaganda messa in piedi dalla feccia della società. Sei pateticamente noioso nell'insistere a dimostrare la tua pochezza intellettuale ripetendo a pappagallo, continuamente e senza sosta, le due o tre frasi che la becera propaganda ti ha implantato nel cervello. Caro, sei uno zombie. Non esprimi concetti ma come un disco rotto blateri sciocchezze ormai putrefatte.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 25/09/2014 - 11:06

#ernestinho. Certo, che scrivere 10 commenti, su uno Sgrammaticato ed Ignorante come me ci vuole parecchia ignoranza da parte tua, per farmi capire che io non sono "Intelligente" come te!, ma vedi l,Intellligenza non si apprende nelle Scuole, ma si impara nella Vita facendo delle Esperienze che insegnano ad una Persona come comportarsi, ed io nella mia lunga esperienza nel centro dell,Europa, ho visto poche Volte un essere Rozzo! Ignorante! Presuntuoso e Cretino come te! ROZZO PERCHE TU VUOI IMPORRE IL TUO MODO DI VEDERE LE COSE A TUTTI! IGNORANTE! PERCHE TU NON HAI LA MIA ESPERIENZA SIA IN MATERIA DI ESPERIENZA! E SIA IN POLITICA IN CUI IO POSSO FARTI DA MAESTRO! É PRESUNTUOSO PERCHE TU VUOI SOTTOPORRE LA REDAZIONE DI QUESTO BLOG AL TUO VOLERE! DICENDO CHE A CERTA GENTE SI DEVE NEGARE IL DIRITTO DI COMMENTARE! MA CHI CAZZO SEI TU? PER NEGARE AGLI ALTRI QUELLO CHE TU FAI?!,E questa l,educazione che tu hai imparato a casa tua?!é tu chiami gli altri Cafoni é Villani?, é poi mi chiedi di Cosa capisco io di politica? CARO MIO IO HO VISTO COME SI FÁ LA POLITICA IN GERMANIA CON KONRAD ADENAUER! WILLY BRANDT! HELMUT KOHL! E ANGELA DOROTHEA MERKEL; NEGLI USA CON I KENNEDY! REAGAN; BILL CLINTON! BUSCH PADRE E FIGLIO! E IN INGHILTERRA CON DIVERSI POLITICI! É TU!CHE COSA SAI DELLA POLITICA? SOLO QUELLO CHE VEDI IN ITALIA?!É I 4 QUARAQUAQUA COME TE CHE NON CAPISCONO UN BEATO CAZZO?! PERCHE SE NON FOSSE COSI; CON GLI INTELLIGENTONI PARI TUO; L;ITALIA DOVRREBBE ESSERE ALL;AVANGUARDIA NEL MONDO; INVECE DI ESSERE NELLA MERDA IN CUI É STATA PORTATA DA CRETINI! IGNORANTI É STUPIDI! COME TE!!!. Io; prego la Redazione di far passare questo commento, rivolto ad un Ignorante e Cretino. GRAZIE!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 11:42

X pasqualepuntoesposito Mi fai morire dal ridere. Basta, non ce la faccio più! Resta sempre in Germania. Non ti vogliamo in Italia E pascà, sient a mé. Appienn a tastier au chiuov

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 11:44

Abbiamo un altro maestro in fatto di politica Il ns. incomparabile "pasqualepuntoesposito"

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 11:47

X "pasqualepuntoesposito" "U voi' chiam curnut u ciucc". Perdona il mio pessimo napoletano ma non potrò mai essere alla tua squallida altezza. E non ti rodere il fegato!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 11:52

Pascà, non gridare (n'alluccà)! Come te lo devo dire che lo scrivere in MAIUSCOLO equivale a strillare. Sii educato! E non ti rodere il fegato! La tua vita è breve!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 11:56

Pascà, perché non ci dici le tue origini. Andreamo a fare una statua nel paese in cui hai avuto i natali (in una grotta, in una stalla o in un porcile?)

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 12:21

Toh, e chi è questo “berseker2”? Ecco altra roba buona che viene a galla: berseker2 alias “guerriero bestia”, più “bestia” che “guerriero”. E tu lo sei, ma solo in quel poco di cervello che hai. Il tuo pseudonimo tradisce nettamente la tua mentalità! Vuoi rimandare agli altri l’alone sadomaso che aleggia senz’altro nella tua famiglia. Come a dire: “Il bue chiama cornuto l’asino!”, per dirla alla maniera dell’immenso maestro “pasqualepuntoesposito”: “u voi’ chiam curnut u’ ciucc”. Ma perché quando Nostro Signore ha distribuito i cervelli vi siete nascosti? Avete poi dovuto accontentarvi di quanto era rimasto, degli scarti. Degnissimo “compare di merenda”, “cameraten criminalen” che partecipa al “forum” non si sa come! Ogni simile cerca il suo simile. Questi esseri fanatici avrebbero più titolo a partecipare, invece che al “Forum”, ad un “vomitorum”, ad un “cessum”, latrinum”. Capaci solo di vomitare insulti gratuiti, usare sempre e soltanto turpiloqui a qualunque costo, in ogni occasione. Di esprimersi con la tastiera come si esprimono con il culo, tale e quale!. Esseri “sputati” dagli inferi (in minuscolo). Tornate a casa, Caronte vi aspetta per traghettarvi da dove siete scappati. Mi meraviglio che la Redazione pubblichi i farneticanti commenti di questi esseri, incapaci di intraprendere una qualsiasi forma di dialogo umano. Ormai il “Forum” è diventato una occasione per inserire commenti diabolici ed immorali, di gente che non sa esprimersi altro che con epiteti ed insulti. Ci vorrebbe senz’altro un filtro come accade in altri Giornali. Per quanto mi riguarda cerco sempre di essere equilibrato ma non posso non usare un certo tipo di linguaggio per adeguarmi, per scendere allo stesso bassissimo livello di esseri che definire “umani” è molto, ma molto azzardato. Ed ora, feccia umana, , attaccate. Vi aspetto ma vi dico che temo solo le persone intelligenti e, perciò, sto abbondantemente tranquillo!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 13:09

X ersola Detto, anche in romanesco, "er sola". Nella tua grande ignoranza non capisci che io, quando vengo attaccato senza motivo con epiteti ed offese che laciano il tempo che trovano, reagisco in egual modo! Anche tu fai parte di quella feccia umana che, invece, di partecipare ad un "forum", dovrebbe partecipare a "vomitorum", "cessum", "latrinum"

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 13:17

X ersola Detto, anche, in romanesco, "er sola". Nella tua grande ignoranza non capisci che io, quando vengo attaccato senza motivo con epiteti ed offese che lasciano il tempo che trovano, reagisco in egual modo! Anche tu fai parte di quella feccia umana che, invece, di partecipare ad un "forum", dovrebbe partecipare a "vomitorum", "cessum", "latrinum". Ma sulla tua tastiera non funzionano le maiuscole, o è solo per ignoranza?

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 13:36

X "er sola" Eccolo, l'avvocato d'ufficio di elementi degni di lui. Ti sei scelto proprio una bella immagine vicino allo pseudonimo "er sola". E' un comico, proprio come i tuoi commenti!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 25/09/2014 - 13:40

#ernestinho. Per, coprire di insulti la gente; a te non ti vede nessuno! ed io non sono NATO in un porcile come lo sei nato tu, é ringrazia il Signore che io sono in Germania, perche se fossi in Italia ti romperei la faccia a suon di Schiaffi! essere primitivo e rozzo che non sei altro! nel cessum e vomitorum cé nata la tua Famiglia fino alla 7 Generazione,É NELLA LATRINA CI SEI NATO TU!io non mi sono mai rivolto ad una Persona con questi limiti é DA QUI! si vede da dove vieni tu! é da come scrivi si vede come sei stato educato da tuo Padre e tua Madre!, Se tu hai bisogno di esprimerti in questi limiti!; ED IO MI MERAVIGLIO CHE LA REDAZIONE DI QUESTO BLOG PUBBLICHI I TUOI VOMITORIUM ROZZI E PRIMITIVI!;é tu vorresti dialogare con delle Persone che ti possono fare da Maestriin tutto e per tutto? io non penso che saresti all,altezza di poter dialogare normalmente con delle persone normali senza insultarli come tu fai con tutte le persone di questo blog, ed io ho letto solo il commento che tu hai scritto alle 12,21 é soltanto su questo commento ci sono 6 insulti per chi ti critica dal "CORNUTO" FINO ALLA "BESTIA"! DAL "BUE" FINO "ALL;ASINO" DAI SPUTATI FINO AL "LATRINUM" ED IO SAREI UN CORNUTO?!IO NON SAPEVO CHE TUA MADRE VENIVA A LETTO CON ME? SI VEDE CHE IO HO AVUTO TANTE DONNE CHE NON MI SONO ACCORTO DI AVER GENERATO UN BASTARDO!!!.PS, Scrivi, ancora i tuoi Commenti per favore, perche tu quanto piu scrivi, piu fai una Figura di merda!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 25/09/2014 - 13:41

#ernestinho. Per, coprire di insulti la gente; a te non ti vede nessuno! ed io non sono NATO in un porcile come lo sei nato tu, é ringrazia il Signore che io sono in Germania, perche se fossi in Italia ti romperei la faccia a suon di Schiaffi! essere primitivo e rozzo che non sei altro! nel cessum e vomitorum cé nata la tua Famiglia fino alla 7 Generazione,É NELLA LATRINA CI SEI NATO TU!io non mi sono mai rivolto ad una Persona con questi limiti é DA QUI! si vede da dove vieni tu! é da come scrivi si vede come sei stato educato da tuo Padre e tua Madre!, Se tu hai bisogno di esprimerti in questi limiti!; ED IO MI MERAVIGLIO CHE LA REDAZIONE DI QUESTO BLOG PUBBLICHI I TUOI VOMITORIUM ROZZI E PRIMITIVI!;é tu vorresti dialogare con delle Persone che ti possono fare da Maestriin tutto e per tutto? io non penso che saresti all,altezza di poter dialogare normalmente con delle persone normali senza insultarli come tu fai con tutte le persone di questo blog, ed io ho letto solo il commento che tu hai scritto alle 12,21 é soltanto su questo commento ci sono 6 insulti per chi ti critica dal "CORNUTO" FINO ALLA "BESTIA"! DAL "BUE" FINO "ALL;ASINO" DAI SPUTATI FINO AL "LATRINUM" ED IO SAREI UN CORNUTO?!IO NON SAPEVO CHE TUA MADRE VENIVA A LETTO CON ME? SI VEDE CHE IO HO AVUTO TANTE DONNE CHE NON MI SONO ACCORTO DI AVER GENERATO UN BASTARDO!!!.PS, Scrivi, ancora i tuoi Commenti per favore, perche tu quanto piu scrivi, piu fai una Figura di merda!.

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 13:41

X "er sola" Eccolo, l'avvocato d'ufficio di elementi degni di lui. Ti sei scelto proprio una bella immagine vicino allo pseudonimo "er sola". E' un comico, proprio come i tuoi commenti!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 13:47

X er sola In quella famosa classe frequentata da "pasqualepuntoesposito" e da mortimerfigliodiz.", tu saresti il terzultimo, ma non della classe, dell'intero istituto. Anche tu sei nemico della grammatica. Non conosci dove abita!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 13:54

Pascà, dimmi come scrivi e ti dirò chi sei!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 14:15

Pascà, io temo solo le persone intelligenti. Con te, come ho già detto, vado tranquillo! Ripeto "u voio chiam curnut u ciucc". E' tardi, torna nella stalla!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 14:20

Pascà, guarda che questo più che un "blog" mi sembra sia un "forum". Che non significa, come la tua preparazione ti suggerisce "buco" "p..rtus". Dovrebbe essere una cosa seria, quindi torna nel "cessum". P.S. Guarda che sei tu ad aver iniziato. Io neanche avevo sentito parlato di te, fortunatamente"!

Ernestinho

Gio, 25/09/2014 - 14:31

X "pasqualepuntoesposito" Papà, non sapevo di essere figlio di un padre nato in un porcile e frequentante un "cessum" come te! Allora mi sono molto evoluto! Praticamente da un analfabeta "sputato" dall'inferno è nata una persona completamente diversa! Qualche volta verrò in Germania a conoscerti, però esci prima dal "vomitorum", ti prego!

claudio63

Gio, 25/09/2014 - 15:53

Sig. Ernestinho: mi sembra che questa penosa polemica sia e debba giungere ad un termine. il vostro scambio di insulti della cui legittimita' mi importa poco, stanno portando via spazio allo stesso filo del discorso. In una nota del tutto Personale, sig. Ernestihno, se ha tanta intelligenza e cultura, perche se la prende tanto? non dovrebbe invece guardare e passare oltre? Io invece credo, nel suo insitere, che non faccia altro che legittimare una discussioen sterile che non fara' cambiare la sua posizione ne quella di pasquale. esposito, che pur non avendo il dono della scrittura e padronanza dell'ortografia, ha comunque il diritto di scrivere le sue opinioni, anche se le fanno orrore. E' il bello della liberta' di pensiero, dopo tutto. troppo facile difenderla (la liberta') quando si e' tutti d'accordo. Oltretutto, le sue illazioni sulla provenienza geografica di chicchessia, ersola incluso, che non mi sta simpatico, mi lasciano con l'impressione che sia solo un arrogante presuntuoso ed anche un po frustrato. una buona giornata a tutti. PS. il termine corretto e' Vomitorium e cessum non credo esista nella terminologia latina, pero' posso sempre sbagliarmi chi sa mai.....