Quegli azzurri irrequieti pronti a trattare con Salvini

I parlamentari di Fi che rischiano il seggio: il partito ci vuole sacrificare, per salvarci dobbiamo andarcene

Mercoledì scorso, seduti su uno sgabello nel corridoio di Palazzo Madama che immette nel grande salone dove si affaccia la buvette, due-tre senatori di Forza Italia o di provenienza post dc, eletti al Sud, si interrogano sul loro destino nella fase ascendente del «sovranismo salviniano». Il più «strutturato» è Claudio Fazzone, coordinatore del Lazio, che mostra di avere le idee molto chiare. «È tutto in movimento confida -: Salvini per mettere in crisi il governo e andare al voto sta tentando di portare dalla sua parte i grillini di destra. Ma se gli va bene riesce ad accasarne non più di sette. In quel caso entreremo in ballo noi. Saremo una quindicina di senatori azzurri. Anzi, è quasi sicuro che il gruppo parlamentare lo metteremo in piedi lo stesso al di là di questa evenienza. Il motivo è semplice: in Forza Italia stanno trattando con il leader della Lega per garantire 20-30 persone. Noi saremmo «i sacrificandi». Se così stanno le cose, organizzeremo un soggetto politico che tratterà per garantire noi: se Salvini vuole le elezioni dovrà venire a patti anche con noi, altrimenti sosterremo il governo. Sia chiaro: la nostra iniziativa nasce nell'ambito del centrodestra, per dialogare con il centrodestra; se poi non ci vogliono, guarderemo altrove. Sapendo che quest'area moderata a cui ci riferiamo, potrà avere un futuro solo se riusciremo a strappare una legge elettorale proporzionale. Con il proporzionale sarà Salvini a doverci pregare se vuol fare il Premier».

Il ragionamento, al netto degli interessi personali di ciascuno, ha un senso. E deve essere andato molto avanti se i «costituendi», ad esempio, per rispettare il regolamento di Palazzo Madama che prevede per dar vita ad un nuovo gruppo la presenza di un senatore che abbia a disposizione un simbolo presentato alle ultime elezioni (Renzi, ad esempio, arruolò l'ultimo segretario del Psi, Riccardo Nencini), hanno voluto con loro un esponente dell'Udc, quell'Antonio Saccone, già uomo ombra del leader dell'Udc Lorenzo Cesa, il quale lontano da orecchie indiscrete suona la grancassa della riscossa scudocrociata: «I democristiani non moriranno sovranisti. Il nome del nuovo soggetto? Magari l'Altra Italia, come aveva ipotizzato il Cav: sarebbe una bella provocazione». E nel gruppo, secondo le voci di Palazzo Madama, ci sono personaggi diversi: da Mallegni a Dal Mas, da Causin, a Stabile, a Berardi.

Non finisce qui: a sentire i bene informati, alla Camera è già pronta un'iniziativa uguale: stessi scopi, stessa ragione sociale, magari diverso nome. Dietro ci sarebbero personaggi di grido che hanno posizioni agli antipodi: l'anti-sovranista Mara Carfagna e il «diversamente sovranista» Giovanni Toti. I numeri, però, per ora non tornano, ma gli organizzatori non demordono. Il concetto più esplicativo che collega le due operazioni sul filo del pragmatismo spinto, lo fornisce il toscano, Massimo Mallegni, che in un angolo di Palazzo Madama ti chiede a bruciapelo alzando il naso all'insù: «Mi guardi per favore se ho un buco che attraversa le due narici. Dici di no? Lo chiedo perché qualcuno deve aver pensato che portassi l'anello al naso». Già, il gruppo serve a trattare direttamente con Salvini. Anche la «polemica» dell'altro ieri della Carfagna sull'astensione di Forza Italia sulla delibera sulla commissione Segre sul razzismo, qualcuno la interpreta in questa logica. «Io voglio bene a Mara confida la Ravetto ma non può spararci addosso solo perché vuole trattare con Salvini, o con chiunque altro, per salvare i suoi». Mentre l'ipotetica alleanza con Toti, suscita qualche perplessità anche nell'area anti-sovranista di Forza Italia. «Mara un dribbling dopo l'altro è la battuta di Gianfranco Rotondi rischia di dribblare anche se stessa».

Se Zygmunt Bauman fosse ancora vivo, dovrebbe essere stracontento: la sua teoria sulla società «liquida» si attaglia perfettamente al nostro Parlamento: appunto, il Parlamento «liquido». Mai come in questa stagione, infatti, la geografia politica è in continuo cambiamento: in un battibaleno siamo passati dal governo gialloverde, al suo opposto giallorosso; e, tra scissioni e migrazioni, in un anno mezzo i partiti e i gruppi parlamentari sulla scena si sono moltiplicati. Siamo in pieno divenire: anche le regole si sono «liquificate». Ad esempio, quest'estate dal Quirinale avevano fatto sapere che qualora fosse stata approvata la legge che riduce i parlamentari, il capo dello Stato avrebbe dovuto garantirne l'applicazione già dalla prossima legislatura, per cui niente elezioni fino a quando gli obblighi di legge in tal senso non fossero stati esauditi: fu il motivo che spinse Salvini a tentare la mossa sciagurata della crisi di agosto per andare subito alle urne. Sono passati tre mesi e contrordine compagni. Dal Colle è giunta, infatti, la notizia che anche se la legge sulla riduzione dei parlamentari non è pronta all'uso (magari, se fossero raccolte le firme necessarie, per celebrare il referendum confermativo a giugno), si può votare lo stesso. Una minaccia che ha messo la litigiosa maggioranza giallorossa davanti alle sue responsabilità. «Il Quirinale ha cambiato interpretazione è il sussurro sarcastico del leghista Calderoli , quindi quest'estate avevo ragione io».

Così, alla fine, al leader della Lega per centrare l'obiettivo delle urne, resta solo la strada di portare qualche grillino nelle sue file. Che ci stia provando è sicuro. «Al Senato c'è qualche movimento precisa il presidente della Commissione Esteri, il grillino Vito Petrocelli ma nulla di rilevante. Alla Camera forse potrebbe strapparci una dozzina di deputati, ma chissene, non sono determinanti». «Lo scambio che Salvini propone è semplice conferma il 5stelle Elio Lannutti -: tu mi aiuti a mandare a casa il governo per avere le elezioni; e io ti candido».

Insomma, siamo all'arruolamento con i metodi della marina inglese, ma non è detto che riesca. Ad esempio, uno degli emissari della Lega si è sentito rispondere dal senatore grillino, il sardo Ettore Licheni, che pure ha una passione per il leader del Carroccio: «Voi confondete la confidenza con il tradimento». «Il punto vero chiosa Matteo Renzi è che i 5stelle sono una polveriera ma se hanno una cosa chiara in testa è quella di restare lì: quando gli ricapita?! Eppoi Casaleggio vuole arrivare alle nomine di primavera e continuare a fare il suo gioco».

Senza contare che Salvini per strappare le urne dovrebbe accontentare gli eventuali grillini «acquisiti», gli azzurri della casa madre e quelli di possibili «derivate». Gente che viene e gente che va; persone che arruoli e persone che disertano: basta e avanza per uscirne pazzo e per dissanguarsi di promesse. Tant'è che l'«operazione» suscita scetticismo pure nel centrodestra. «Matteo ci prova ammette Ignazio La Russa -, ma l'impresa è difficile. Eppoi, diciamoci la verità, lui non è tagliato per questo lavoro. E, a differenza di Berlusconi, non ha un Verdini a disposizione. Ce l'ha in famiglia, ma non in campo». Così ultima speranza di Salvini - si torna all'ipotesi di scuola dell'Ulivo edizione 1996-1998: cioè che il governo che batte bandiera giallorossa si autoaffondi. Un epilogo non dettato dalle intenzioni, ma da una vocazione al suicidio dell'equipaggio. «Le elezioni anticipate fu il commento della vittima di allora, Romano Prodi non le prevedi, non le decidi, ci caschi dentro».

Commenti

WSINGSING

Ven, 01/11/2019 - 09:08

Per fortuna che questa gente è stata eletta per fare gli interessi del popolo e non propri.....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 01/11/2019 - 09:21

....quanti discorsi per salvarsi le poltrone!Quanti "ectoplasmi parlamentari",stanno girando per Roma!

Morion

Ven, 01/11/2019 - 09:51

E questi "signori" ambirebbero governare il paese. Sarebbero questi i capaci, coloro che lavorano, hanno studiato. Che vergogna, ovunque ti giri..!

ROUTE66

Ven, 01/11/2019 - 10:34

SE FOSSE COSì,POVERI NOI,ECCO COSA ABBIAMO PORTATO AL PARLAMENTO. SE SALVINI IMBARCA QUESTI BARABBA,POCA STRADA GLI RESTA.

Tergestinus.

Ven, 01/11/2019 - 10:42

Guarda caso "di provenienza post dc". Guarda caso!

acam

Ven, 01/11/2019 - 10:58

in altre parole nuovi ricattatori anche il cdx ha i suoi renzini?

Giuscali

Ven, 01/11/2019 - 11:03

Presidente Berlusconi, Meglio chiudere in bellezza piuttosto che sopportare certi comportamenti degli eletti in Forza Italia che Lei ha fatto eleggere. Meglio pochi ma leali piuttosto che "certa gente"(Tanto dobbiamo morire tutti prima o poi).

andy15

Ven, 01/11/2019 - 11:15

Non a caso parecchi di questi signori (?) sono ex DC. Salvini, chiudigli la porta in faccia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 01/11/2019 - 11:38

fantasie giornalistiche :-) non funziona cosi!

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 01/11/2019 - 11:42

Gli azzurri irrequieti farebbero meglio a passare con il PD o Italia Viva. Sono inffidabili, infidi e sleali. Pronti al tradimento. Non è gente di destra.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 01/11/2019 - 11:42

Caro Dott. Minzolini seguirlo è un continuo spostamento di liquidi come qualcuno definisce questa legislatura eppure direi che una cosa rimane certa; l'appartenenza ai valori cristiani e liberali rimane intatta in Forza Italia a volte ripaga. Shalòm.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 01/11/2019 - 11:44

Salvini non dovrà mai trattare con gente inaffidabile ed infida come questi azzurri irrequieti pronti al salto della quaglia e al colpo di pugnale a tradimento.

salmodiante

Ven, 01/11/2019 - 11:49

Critiche idiote e senza senso di pezzi di FI che hanno fatto la storia e hanno la segreta speranza di accasarsi in un fantomatico centro, magari con Renzi e con Berlusconi pensionato..ma 'ndo vanno? Rotondi? Verdini? La Russa? Qualche manciata di voti a FdI, la maggioranza con Salvini e le meteore con il politico di Rignano :) e FI..nish!

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 01/11/2019 - 11:51

Piuttosto chr lavorare cercano la poltrona ovunque essa sia di qualsiasi colore. E QUESTI LI ELEGGETE VOI!! BEN VI STA'!

citano39

Ven, 01/11/2019 - 11:54

NON LASCIATE FORZA ITALIA O SARETE DIMENTICATI.

ST6

Ven, 01/11/2019 - 11:56

Salvini e i suoi soliti inciuci: zero programmi e soluzioni ai problemi degli italiani, solo chiacchiere e poltrone. Già visto

Ritratto di pulicit

pulicit

Ven, 01/11/2019 - 12:14

Questi tizi meglio che ritornino a lavorare invece di pesare sul nostro groppone.Regards

mcm3

Ven, 01/11/2019 - 12:19

Hanno solo 1 obiettivo : salvare la poltrona, se Salvini non li accetta vanno da Renzi

fergo01

Ven, 01/11/2019 - 12:37

queste sono le porcherie che fanno i dc ed ex dc ed è per questo che ci vuole una legge sul rispetto del mandato: o stai con chi ha permesso di eleggerti o esci dal panorama politico. niente gruppo misto o, peggio, passaggio all'avversario. punto. di queste banderuole ne abbiamo i palloni pieni

fergo01

Ven, 01/11/2019 - 12:38

PARTE DUE: ottimo che avete messo i nomi, così sappiamo di chi non fidarci se non ci fosse una legge specifica in merito

VittorioMar

Ven, 01/11/2019 - 12:56

..gli ITALIANI devono RINGRAZIARE SALVINI e la MELONI di essere DEMOCRATICI...e RISPETTOSI di quel poco rimasto di DEMOCRAZIA in ITALIA !!..un altro quanto avrebbe IMPIEGATO AD ASSUMERE I PIENI POTERI ??..o STRAVOLTO LA VECCHIA E SUPERATA "CARTA" ??..CHI SONO I FASCISTI ??? ...quelli asserragliati nei PALAZZI ..!!

agosvac

Ven, 01/11/2019 - 13:03

Credo che questo Governo cadrà da solo, non ha necessità di aiuti esterni. Cadrà perché non avrà più appoggi esteri. Cadrà perché cadrà l'UE tedesca. Saranno le tre grandi potenze mondiali a fare cadere l'UE tedesca perché non serve a nessuna delle tre. Ha cominciato Trump invitando l'Italia ad uscire dall'UE. E' un segnale forte, molto forte.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 01/11/2019 - 13:40

Piu' che "arruolamento con i metodi della marina inglese", qui credo ci si riferisca allo "shangayage", metodo spiccio, usato probabilmente piu' a Shanghai che altrove, ai tempi della marina a vela, per imbarcare forzosamente marinai raccattati per le bettole ubriachi o drogati, per poter completare il proprio equipaggio. Non c'erano grossi problemi di disciplina, in quanto allora il capitano comandava pure Dio, ed i giri di chiglia erano ordinaria amministrazione...

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 01/11/2019 - 14:38

Capisco, ma non capisco. Salvini ha più voti perché ha rischiato di persona, ha fermato l'invasione afro-islamica, ha fatto la sua politica ed ha visto crescere di molto il numero dei votanti per la Lega. Suo il merito, non ha rubato niente. Però anche FI ha retto, anche se ha visto calare i suoi voti, ma non per colpa di Salvini e neppure di Silvio. Ciò che gli Italiani si aspettano é che i tre partiti di centro-destra si presentino insieme, per il bene comune, nel senso ampio dell'Italia. Berlusconi é un grande Capo e saprà entrare ancora una volta e partecipare per l'Italia, ma le situazioni singole, locali, non sono manovrabili da nessuno. Chi aspira ad essere rieletto lavori e si faccia riconoscere: Berlusconi é una garanzia, per Tutti!

Robdx

Ven, 01/11/2019 - 14:48

St6 la batosta umbra vedo non è bastata,l’ignoranza non paga

Giorgio1952

Ven, 01/11/2019 - 15:00

WSINGSING esatto, ennesima testimonianza di quanto non siano interessati alle cadreghe.

Giorgio1952

Ven, 01/11/2019 - 15:04

jasper Ven, 01/11/2019 - 11:42 "Gli azzurri irrequieti farebbero meglio a passare con il PD o Italia Viva. Sono inaffidabili, infidi e sleali. Pronti al tradimento. Non è gente di destra." Cosa mi dice di Salvini eletto con la coalizione di Cdx, al governo con il M5S che poi ha scaricato dal parlamento del Papeete, una persona affidabile e leale.

peter46

Ven, 01/11/2019 - 15:05

Dai ragazzi...non potete non continuare a crederci:credeteci ancora che altrimenti potrebbe andare i tilt il ssn...'gli asini volano',tranquilli.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 01/11/2019 - 15:16

ST6 certo che i vostri programmi sono migliori,voi sapete cosa fare.TASSARE e TASSARE e TASSARE.Beh come programma non è male sono contento che siate al governo,altra cosa buona è raccattare tutti i fuorusciti stranieri e portarli in itaGlia,.........dimenticavo....ci pagheranno le pensioni,ma non fatelo sapere ci potrebbero fregare ospitandoli negli altri paesi.

Valvo Vittorio

Ven, 01/11/2019 - 16:44

Chi vuol fare il parlamentare ha bisogno di un "contenitore politico" che gli consenta le credenziali affinché ciò si realizzi. In seguito dipenderà solo dal soggetto in questione essere confermato in funzione della propria capacità. Berlusconi ha fatto molto per se stesso, per il partito e per gli italiani. La lega deve molto a Berlusconi e viceversa. La società cambia e i partiti si adeguano ai cambiamenti. Dette queste ovvietà, occorre che i soggetti in questione, costituiscano un nuovo organo politico o comunque confluiscano in un unico partito o contenitore che di si voglia. Spetta ai due leader decidere e al popolo elettore ratificare. Per ultimo non procedere in ordine sparso.

caren

Ven, 01/11/2019 - 17:35

Come vede Mister ST6, è meglio riflettere prima di scrivere.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 01/11/2019 - 20:25

@Giorgio1952 con la coalizione di Cdx Salvini non poteva governare perchè un Governo di Cdx non poteva essere fatto allora. Accordandosi cone il m5s, Salvini potè conseguire un notevole successo specialmente con il blocco degli sbarchi, la legge sulla sicurezza, lo smantellamento della Fornero e la demolizione sistematica dei 5s, che infatti passarono dal 32% del 2018 (politiche) al 17% delle Europee. Nel frattempo erano state vinte con i partner di destra diverse Regioni come il Piemonte la Sardegna, la Basilicata ecc.ecc.Abbandonandodo poi a se stessa il m5s dopo le Europee Salvini non ha visto scendere il suo successo, anzi lui ha aumentato in modo straordinario il consenso degli Italiani verso la Lega. Ciò che conta sono i risultati e l'ultima prova degli ottimi risultati che Salvini ha conseguito l'abbiamo avuta in Umbria a cui seguirà la conquista dell'Emilia, della Calabria e della Toscana. "Una salus victis (PD e m5s) nullam sperare salutem".

fergo01

Ven, 01/11/2019 - 21:00

ST6 il paraocchi... devi toglierti il paraocchi, altrimenti parlare con te diventa inutile..... come col mus: perdi tiemp e te infastid la bestie

Giorgio1952

Dom, 03/11/2019 - 10:51

jasper carissimo i notevoli successi di Salvini sono che ha ritardato gli sbarchi delle Ong mentre i barchini continuavano a portare migranti, non ha smantellato per nulla la Fornero perché Quota 100 è per tre anni ed ha interessato poco più di 200mila persone, vogliamo parlare della Flat tax? il M5S si sta smantellando da solo, le vittorie nelle regionali vediamo cosa hanno portato in Sardegna risolto il problema del prezzo del latte, Fedriga ha risollevato il Friuli, la Basilicata è risorta ed in Piemonte/Lombardi abbiamo due governatori del calibro di Cirio e Fontana chi?