Quegli "islamici moderati" che giustificano i terroristi

Nelle comunità delle nostre città dominano distinguo, condanne tiepide e c'è chi dà persino la colpa agli "infedeli". Una zona grigia di omertà e di complicità

Roma - Uscire dalla zona grigia, esprimere la propria dissociazione in maniera decisa, senza «se» e senza «ma», dimostrare di non condividere nulla della jihad, mostrare un volto diverso dell'Islam. È questa la richiesta-appello che - ogni qualvolta il terrorismo di matrice islamica torna a colpire il mondo occidentale - viene indirizzata verso le comunità musulmane presenti in Europa. Le risposte non sempre sono convincenti, soprattutto quando si va a indagare negli umori popolari.L'ultimo servizio che ha provato a sondare le opinioni della comunità islamica presente in Italia è stato quello messo in onda da Porta a Porta due sere fa. Francesca Ronchin è andata per le strade di Tor Pignattara, quartiere romano con la maggiore concentrazione di stranieri e di persone di religione islamica, per chiedere cosa pensassero del feroce attacco subito da Parigi. Il risultato? Deludente, anche a detta di Bruno Vespa che al ritorno in studio ha rinviato la palla al presidente di Ucoii, Izzedin Elzir, schierato su una posizione di ferma condanna della strage avvenuta nella capitale transalpina.I commenti raccolti dalla giornalista si attestano su un crinale scivoloso e incerto. Di certo, come sottolinea Elzir - che è anche l'Imam di Firenze - in parte contribuisce il fattore della lingua, la scarsa conoscenza dell'italiano che non favorisce l'articolazione compiuta di alcune opinioni. Per questo Elzir invita tutti gli islamici presenti in Italia a imparare bene la nostra lingua e chiede di non dare giudizi sommari sull'insieme della comunità. In altri casi, però, dominano i distinguo, le condanne tiepide o l'omertà, con molti «se» e molti «ma». «Non so se avete sentito di questo attentato a Parigi che ha provocato più di 120 vittime?» chiede la giornalista di Porta a Porta. «No, dove?», la prima risposta. «A Parigi». «Dov'è Parigi?». Il secondo intervistato si attesta sulla stessa linea. «Non ho sentito nulla». Più articolato il pensiero del successivo che mette sullo stesso piano l'America e l'Isis. «Se vogliono risolvere il problema devono sapere chi finanzia e chi dà armi. La colpa è dell'America che compra il petrolio dall'Isis. L'Isis e l'America hanno la stessa radice». Un altro intervistato ammette, dissociandosi da loro, che «tante persone sono contente di quello che è successo in Francia». Un altro assume una posizione più netta: «Io sono un vero musulmano e un vero musulmano non uccide i bambini». Un altro ammette che «è difficile da islamico vivere in un Paese democratico», tra «gli infedeli». E c'è anche chi condanna, ma risponde «sì» alla domanda se si possa a volte uccidere in nome della religione.Un servizio dai contenuti simili, firmato da Alessio Fusco, va in onda anche durante Quinta Colonna di Paolo Del Debbio. Interviste citate anche da Massimo Giletti che nella puntata di ieri de L'Arena si è schierato in maniera forte contro ogni ambiguità. «Ho ascoltato quanto detto da cittadini di religione islamica sia da Vespa che da Del Debbio» spiega a il Giornale. «Di fronte a una strage di quella portata, al dolore di centinaia di persone innocenti non ho visto l'atteggiamento che mi sarei aspettato, non ho letto sulle labbra di chi ha parlato la solidarietà che sarebbe stata opportuna. Avrei voluto sentir dire di fronte a questa tragedia immane che è una vergogna che i terroristi usino l'Islam come copertura di una follia. Io sono stanco delle marce, delle candele, degli slogan. Sono stato in Irak due mesi fa e ho raccolto le testimonianze tragiche di chi vive sotto l'Isis, è un'esperienza che mi ha cambiato. I raid aerei occidentali finora sono stati limitatissimi. Oggi le parole non contano più. Siamo in una situazione di guerra ed è necessario procedere a una vera opera di prevenzione a tutti i livelli, mettendo da parte anche la nostra privacy. Oggi è giusto anche sospendere alcune libertà o principi democratici come accadde negli Stati Uniti dopo l'11 Settembre. Dobbiamo farlo, prima che sia troppo tardi».

Commenti

elgar

Lun, 16/11/2015 - 08:23

Non posso credere all'islam moderato perchè non ho mai visto una manifestazione che prendesse veramente le distanze dai terroristi. Che si dissociasse per davvero. E' tutto così ambiguo e non da oggi, che sono portato, per forza di cose, a credere che "l'islam moderato" sia una favola per ammannire i gonzi. Loro credono nel Corano che predica di uccidere gli infedeli. Che poi saremmo noi occidentali. Ergo... sotto sotto sono tutti d'accordo. E la cosa non mi piace affatto. Perchè questa è connivenza bella e buona anche da parte di chi non ha commesso realmente i fatti e che però è vicino ed idealmente compiacente perchè d'accordo.

freeride

Lun, 16/11/2015 - 08:24

«è difficile da islamico vivere in un Paese democratico», tra «gli infedeli». Questa frase riassume tutto. O Noi o loro.

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Lun, 16/11/2015 - 08:25

ancora con la favola dell'islam moderato?

Klotz1960

Lun, 16/11/2015 - 08:25

Scusate, ma la Francia ha bombardato l'Isis gia' a settembre. Secondo le associazioni umanitarie, le vittime civili dei bombardamenti occidentali sull'Isis fino a ieri, prima dei nuovi bombardamenti, erano circa 450. E' un dato che puo' essere verificato e commentato? Trovo un po' strano il silenzio sull'argomento. Sono esseri umani anche i loro civili. O forse no?

m.nanni

Lun, 16/11/2015 - 08:31

Basta sanzioni idiote alla Russia! Silvio Berlusconi, Svegliatevi! Organizza tu, SUBITO, URGENTEMENTE, una manifestazione Nazionale di tutti i liberi, del centrodestra tutto, di FI, di Lega, Fratelli e Sorelle ma anche di Cugini e Cugine (con Zii Zie e Nipoti) d'Italia per togliere la idiote sanzioni alla Russia. Salviamo la faccia anche a quest'Europa ixxxxxxxe che s'è smarrita; che non sa quel che fa e quel che fa lo fa principalmente contro di se e degli europei in procinto di essere eurabizzati, islamizzati con la forza violenta del terrore! Centrodestraliberaletutto, SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!i

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 16/11/2015 - 08:36

LA SOLA SOLUZIONE; CON QUESTA GENTE É QUELLA DI BUTTARLI FUORI DALLE NOSTRE FRONTIERE NON APPENA LORO PARLANO CONTRO DI NOI OCCIDENTALI!É QUI SI DEVE FINIRE DI GIUSTIFICARE OGNI PORCHERIA CHE QUESTE BESTIE FANNO; É CHI NON É D;ACCORDO CON QUESTO CHE VADA A VIVERE NEI PAESI MUSSULMANI!.

istituto

Lun, 16/11/2015 - 08:50

A proposito di soddisfazione ed esultanza per le morti di occidentali innocenti da parte degli islamici "moderati" ,mi é rimasto sempre impresso quel filmato del 2001 di donne,ragazzi ed uomini islamici a Gaza esultanti e pieni di gioia alla notizia dell'attacco suicida alle due Torri Gemelle di New York. Indimenticabile. Dovrebbero farlo vedere tutti i giorni sulle reti Rai e private per far capire che l'islam moderato non esiste e che la loro religione è odio puro per chi non si sottomente.In questo fine settimana mi é toccato vedere i cosiddetti intellettuali,giornalisti e presidenti di istituti internazionali di politica (schierati a sinistra ovviamente) in tv ,prendersela (con la faccia allibita) con tutti quelli che dichiarano che l'islam moderato non esiste. Loro alla favola ci credevano ovviamente.

linoalo1

Lun, 16/11/2015 - 08:51

Il loro ragionamento,non certo da Esseri Civili e,secondo la loro Religione,è quello di applicare la Legge Del Taglione!!!Ossia:tu fai una cosa a me ed io faccio la stessa a te!!!Quindi,gli attentati,non erano diretti ai Francesi,ma al loro Capo!,ossia a Hollande!!Questo,se è intelligente ed anche per evitare ulteriori grammi,dovrebbe dimettersi,magari spiegandone anche il vero motivo!!!

Un idealista

Lun, 16/11/2015 - 08:55

Se i musulmani si dissociano da certe violenze lo fanno solo per convenienza. Non c'è sincerità nei musulmani. È la loro stessa religione che impone loro questo comportamento, perché devono usare ogni mezzo per ingannare gli infedeli. Possono addirittura peccare pur di ingannare, come accade prima dell'11/9, quando alcuni attentatori furono visti in un locale pubblico a bere alcolici e furono uditi bestemmiare il loro dio. Chi avrebbe potuto pensare che il giorno dopo si sarebbero gettati contro le torri gemelle? I musulmani sono ipocriti. Non ci si deve lasciar ingannare dalle loro parole.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 16/11/2015 - 08:58

se l'italia si trova in questa situazione, le colpe vanno attribuite quasi interamente alla sinistra! una buona parte è da attribuire anche, concorso in colpa, a Obama ed a sarkozy, nonché di merkel! c'è anche una fetta di colpa per l'unione europea per aver fatto decadere Berlusconi! se non fosse stato cosi, oggi l'isis sarebbe ancora al suo posto, e cioè fuori dall'europa!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 16/11/2015 - 09:05

A conferma di quanto scrivevo ieri, all’Arena di Giletti era presente un tale Reas Sayed, presentato come rappresentante legale delle comunità musulmane. E’ riuscito a non rispondere mai alle varie domande precise e contestazioni che gli venivano rivolte in studio. A Giletti che gli chiedeva come mai i musulmani in Italia non prendessero posizione condannando il terrorismo islamico e non facessero niente per contrastare la diffusione della propaganda jihadista nelle moschee, ha risposto dicendo che non è vero che i musulmani non fanno niente per fermare la violenza, anzi sono impegnati per chiedere l’apertura di nuove moschee. Ecco la sua soluzione; non condannare apertamente la violenza islamica, ma “aprire nuove moschee”. Vi pare che si possa instaurare un dialogo con questa gente?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 16/11/2015 - 09:06

Conosco personalmente degli islamici cosiddetti "buoni", gente di buona cultura e apparentemente integrata. So per certo che non provano nessuna vera indignazione per la strage di Parigi. Non c'è niente da fare, siamo antropologicamente diversi, siamo culture incommensurabili nel vero senso matematico.

ORCHIDEABLU

Lun, 16/11/2015 - 09:08

NON GIUSTIFICANO HANNO PAURA.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 16/11/2015 - 09:16

La sera lo stesso Sayed era ospite a Virus di Porro. Stessa sceneggiata, niente condanna per i fratelli musulmani, ma accuse a Sgarbi e poi a Magdi Allam di non conoscere il Corano. E nega l’avversione dell’islam verso la civiltà occidentale, affermando “Io sono occidentale”. Ma quando Porro chi chiede se sia nato in Italia, risponde che è nato in Pakistan (ecco, appunto), ma che ormai è in Italia da 30 anni e si sente occidentale. Chi ha seguito la puntata sa che non ha risposto a nessuna delle domande precise che gli venivano fatte da Porro e da Allam. Invece che condannare il terrorismo islamico, continuava a rigirare la frittata, lanciando accuse a chiunque pur di non riconoscere responsabilità ai musulmani; come tutti gli altri musulmani che affollano gli studi TV. Esattamente ciò che scrivevo ieri.

Mauri44

Lun, 16/11/2015 - 09:18

come ci possiamo fidare di questa gente se persone nate e cresciuti in europa sono i primi a commettere gli attentati ,nascono con il dna contro l'occidente

electric

Lun, 16/11/2015 - 09:25

L'islam è incompatibile con la natura umana, con la dignità e con la civiltà. I zucconi sinistrorsi devono rendersi conto che NON ESISTE questo fantomatico islam moderato. Basti vedere l 'esempio dell' Arabia saudita, dove per legge le donne che guidano o giocano a calcio vengono frustate. L 'occidente ha il diritto/dovere di espellere TUTTI i musulmani, radicali o sedicenti moderati, e riscoprire le proprie radici.

jeanlage

Lun, 16/11/2015 - 09:42

Islam moderato, ghiaccio bollante, pianura ripida, nero chiaro, profumo puzzolente, giovane vecchio. Altri ossimori?

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 16/11/2015 - 09:42

Chi parla di islam moderato è un illuso. I distinguo e le condanne tiepide ne sono la prova. Chi non si pronuncia è perché, sotto sotto, approva gli attentati e chi li condanna dice una cosa ma ne pensa un'altra. Qui si contrappongono due mondi completamente diversi e in antitesi, uno dei quali non conosce democrazia e tolleranza o integrazione che dir si voglia: completamente obnubilato e sottomesso ad un dio ( presunto) da pensare alla morte come meta ultima ed ambita, a differenza di noi che amiamo la vita: per l'islam la vita sta nella morte e nell'aldilà, nel paradiso con le 70 vergini e amenità simili.Compromessi,dialogo, coesistenza? Per me nessuno.

heidiforking

Lun, 16/11/2015 - 09:47

Elzir da buon mussulmano racconta balle. Conoscono la lingua italiana, conoscono molto bene i loro diritti, conoscono anche i loro doveri, ma di quelli se ne fregano. Quello che mi fa rabbia è che ci siano ancora persone, vedi Gilletti, che "si sarebbero aspettati atteggiamenti diversi" questo vuol dire che parlano senza conoscere minimamente di chi stanno parlano. Provino a vivere la quotidianità con queste persone ed allora scopriranno che gli islamici sono falsi, subdoli ed arroganti e le risposte che hanno dato nelle varie interviste non corrispondono a quello che effettivamente pensano.

Sabino GALLO

Lun, 16/11/2015 - 09:48

Siamo, ormai, alle discussioni inutili!

gneo58

Lun, 16/11/2015 - 09:52

Non esistono islamico moderati - sono tutti uguali. Ieri in TV e' stato letto un versetto del corano che non dava adito a dubbi o altro - un rappresentante islamista ha zittito la controparte dicendo che non poteva commentare perche' il corano va "interpretato" Giuro che anche con tutta la piu' buona volonta' tale versetto non dava modo di essere interpretato altro che in un solo senso, quello delle parole testuali. Se vogliamo farci del male andiamo avanti cosi !

electric

Lun, 16/11/2015 - 09:53

Chiudere TUTTE le moschee presenti in Italia. Perché no?

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 16/11/2015 - 09:54

Verrà il giorno in cui anche a sinistra dovranno sbattere i loro faccioni idioti contro questa guerra di religione e di cultura, anzi la nostra cultura contro la loro non cultura. Li aspetto al primo attentato che ci sarà in Italia... Quello in atto è il genocidio delle popolazioni europee con l'aggravante che, esistono milioni di europei che stanno dando una mano consapevolmente e inconsapevolmente a chi ha intenzione di sostituirci.

alberto_his

Lun, 16/11/2015 - 10:01

Anche tra i fedeli mussulmani esiste una pluralità di punti di vista e di modi di affermarli. Questo vale anche leggendo i commenti agli articoli qui (o altrove) riportati. In TV è sufficiente filtrare gli interventi per dare un'impressione piuttosto che un'altra. Attendiamo invece il punto di vista di Charlie Hebdo: vediamo se pubblicherà vignette infami o se i morti di Parigi sono diversi da quelli del Sinai.

Renny60

Lun, 16/11/2015 - 10:03

"una mattina mi son svegliato e ho trovato l'invasor". Ma dove sono finiti tutti i sinistroidi che hanno hanno sempre cantato a sproposito questa canzone? Adesso è ora di cantarla non quando parlava Berlusconi! Imbecilli!!!

gneo58

Lun, 16/11/2015 - 10:05

l'integrazione non esistera' mai - come si fanno ad integrare dei soggetti che mentalmente sono indietro di almeno 500-800 anni ?

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Lun, 16/11/2015 - 10:06

Al momento che c'è stato l'attacco , tutta questa gente alla stazione di Viareggio ha esultato e nessuno ha detto o fatto niente ...............

ilbelga

Lun, 16/11/2015 - 10:10

secondo alcuni imbecilli esiste l'islam moderato, ebbene l'ho già scritto su queste pagine, 50 anni fa arrivarono in Belgio i primi turchi per lavorare nelle miniere (fanno parte della NATO e sono per alcuni democratici) bene, risultato: integrazione zero, quando discutevi con loro botte da orbi, donne con il velo e gonne lunghissime. l'unica cosa che sapevano fare bene come tutti i musulmani è farsi dare gli assegni e l'esenzione dalle tasse perché famiglie numerose. per il resto stammi lontano che sono superiore. alla faccia dei buonisti

electric

Lun, 16/11/2015 - 10:20

In Italia, solo la Lega e Fratelli d'Italia si oppongono all'invasione musulmana. Ricordiamocelo alle prossime elezioni...

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 16/11/2015 - 10:20

@mortimermouse - Condivido, ma lo Zar Giorgio,anch'egli artefice (italiano) della distruzione di Gheddafi lo vogliamo dimenticare????? Saluti.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 16/11/2015 - 10:26

ORCHIDEABLU sei di una dabbenaggine imbarazzante. Tu affermi: Hanno paura. Dunque gli islamici (secondo voi) scappano dai loro territori di islamilandia perchè oppressi, tenuti nell'ignoranza, nella privazione, nel terrore. Poi vengono qui e, anzichè diventare cittadini modello occidentali, ricostituiscono tutto ciò dal quale (sempre secondo voi) sono scappati? Allora o sono scemi, o il disegno è un altro, e cioè costruire staterelli teocratici enclave islamiche all'interno dei nostri territori. Tertium non datur. E guarda un po', con l'aiuto di tutti i rimbecilliti occidentali, stanno colonizzando territori, quartieri e presto città dove vigerà la sharia. Ma tanto tu e quelli come te mica lo capirete in tempo, voi prima di capire che è prosciutto dovete assaggiarne minimo 30 fette...

ENRICOP

Lun, 16/11/2015 - 10:31

Che tornino a casa loro . che fanno qui .sono ospiti e si devono adeguare e se non gli piace il nostro modo di vivere devono tornare a casa loro.di questo buonismo siamo esasperati saluti enrico

ORCHIDEABLU

Lun, 16/11/2015 - 11:11

X LOUDNESS,QUALSIASI COSA IO AVESSI SCRITTO PER TE NON VA BENE ED E' QUELLO CHE FATE CON TUTTI.VOI AVETE IL PROSCIUTTO,NON I PACIFISTI

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 16/11/2015 - 13:04

non lo faranno mai.Questa zavorra aspette solo che l'Isis ci dia una mazzata in testa per prenderci tutto quello che noi abbiamo. Questi personaggi hanno vissuto nelle caverne e vestiti con stracci ed ora sono come dicono loro, approdati in Paradiso. Nessuno li caccerà fuori dal nostro territorio, perchè loro sono arrivati per prenderlo. E noi cogxxioni non lo abbiamo ancora capito

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Lun, 16/11/2015 - 16:46

@ ORCHIDEABLU lei asserisce (sue testuali parole) "NON GIUSTIFICANO HANNO PAURA."; per gentilezza spieghi, IN MODO ESAUSTIVO E CONVINCENTE (se le è possibile farlo) da cosa/chi sono impauriti!!!!

LAMBRO

Mer, 18/11/2015 - 04:57

GLI ISLAMICI MODERATI SONO DEGLI IPOCRITI PERICOLOSI !!