Quei trentamila pensionati d'oro che nessuno osa toccare

Sono quasi trentamila gli italiani che percepiscono una pensione d'oro. Hanno lavorato per il parlamento, la Corte costituzionale e la Regione Sicilia. Gli assegni oscillano da 40mila a 200mila euro all'anno. I dati sui contributi effettivamente versati non si conoscono

C'è un gruppo di pensionati d'oro che nessuno osa toccare. Sono circa 30mila persone, con pensioni che costano, allo Stato, più di un miliardo e mezzo l'anno, con assegni che, a seconda delle posizioni ricoperte, variano tra i 40mila e i 200mila euro all'anno. I "fortunati" pensionati, non toccati dalle riforme del sistema previdenziale, hanno lavorato alla Camera, al Senato, alla Corte costituzionale, alla Presidenza della Repubblica o alla Regione Siciliana. Ma non stiamo parlando solo della "Casta", ovvero degli ex parlamentari, consiglieri regionali, o giudici. Anche il personale che ha prestato servizio nei suddetti enti gode di un trattamento di favore. Eppure, come scrive il Corriere della sera, da dodici anni c'è una legge che impone di conoscere tutto su quelle pensioni, con i dati che andrebbero trasmessi al casellario centrale della previdenza. Ma la legge puntualmente viene disattesa, sulla base di un principio fino ad ora considerato inviolabile: l'autonomia regolamentare (e di bilancio) e, per la Sicilia, lo Statuto speciale.

Alberto Brambilla, ex presidente del Nucleo di valutazione della spesa previdenziale (chiuso nel 2012), ogni anno pubblica un rapporto dettagliato sulle pensioni. Nell'ultima edizione si sofferma anche su "l'altro sistema previdenziale", quello che si sottrae alle regole che valgono per i "comuni mortali". Si tratta di mettere insieme dati difficili da reperire, ammette Brambilla, perché gli enti interessati fanno muro e, contrariamente a quanto previsto dalla legge 243 del 23 agosto 2004, non trasmettono i dati al Casellario centrale. Proprio per questo non si sa, con esattezza, quanti contributi sono stati effettivamente versati, quante pensioni vengono erogate e a quali importi. Gli esperti per ovviare a questo problema hanno esaminato, uno ad uno, i bilanci degli enti e degli organi costituzionali, riuscendo, in questo modo, a fare una prima stima sulle pensioni d'oro.

In media si tratta di assegni da circa 40mila euro lordi all'anno per gli ex pensionati della Regione Sicilia (che in totale sono 16.377), fino ai 200mila dei 29 ex giudici costituzionali (16.600 al mese). Poi si segnalano i vitalizi di Camera, Senato e Regioni (7.500 al mese), i 55mila all'anno per gli ex dipendenti del parlamento e del Quirinale, e i 68mila degli ex dipendenti della Consulta.

Oltre ad una macroscopica sperequazione tra contributi effettivamente versati e assegno percepito, a colpire è l'enorme differenza sull'età raggiunta la quale si può andare in pensione: fino al 1997 ai parlamentari bastava aver fatto una sola legislatura (neanche tutti i cinque anni) per poter avere diritto al vitalizio a 60 anni, e per ogni ulteiore legislatura il limite si abbassava di 5 anni. Solo dal 2012 il limite è stato alzato a 65 anni. Ma per i "comuni mortali" nel regime Inps servono almeno 66 anni e 7 mesi, oppure 42 anni e 10 mesi di lavoro per ottenere la pensione anticipata.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 23/02/2016 - 10:51

Molto più comodo segare gli assegni di quanti hanno lavorato una vita per percepire assegni (netti) di gran lunga inferiori ai 5000 euro.

vince50

Mar, 23/02/2016 - 10:58

I dati sui contributi effettivamente versati non si conoscono.Come mai quando il sottoscritto è andato in pensione,l'Inps conosceva nel dettaglio tutti i miei contributi?,che strano incomprensibile vero?.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 23/02/2016 - 11:00

LA GIUSTIZIA E' UGUALE PER TUTTI....NEI SOGNI. LE PENSIONI SONO UGUALI PER TUTTI....NEI SOGNI.

dallebandenere

Mar, 23/02/2016 - 11:13

100.000 euro (mediamente) per 30.000 valenti compatrioti fa 3.000.000.000 di euro.Solo rimetterne in circolo la metà in investimenti sarebbe manna dal cielo per l'economia. E allora ci vogliono Nomi e Cognomi. Altrimenti rimane un ennesimo e inutile sfogo on line. Nomi e Cognomi.Tutti i giorni. A tutte le ore.

unosolo

Mar, 23/02/2016 - 11:14

per questo che il governo ha rimborsato ( se lo ha veramente fatto con tutti e ci sono dubbi ) i derubati dalla legge Fornero ma chi ci ha rimesso sono coloro che hanno la pensione di poco superiore a sei volte la minima , il mancato adeguamento ha fatto scendere ancora le pensioni , lo Stato taglia soldi ai comuni , regioni , province e PA; e questi si prendono direttamente tramite addizionali direttamente in busta paga , questo è abbassare le tasse per il PCM e tutto il governo ? praticamente autorizza il furto continuato proprio su lavoratori e pensionati.

unosolo

Mar, 23/02/2016 - 11:18

per toccare quelle pensioni ci vogliono leggi ma prima devono ridimensionare stipendi e rimborsi , togliere il portafoglio ai ministri e tanti altri diritti che si sono regalati nei comuni , province e regioni oltre i vari ministeri come dirigenti delle PA , ancora i CDA non dovrebbero prendere soldi in quanto chi entra nei CDA percepisce bei stipendi, quindi prima ridimensionare alla norma tutti i sprechi istituzionali poi le leggi altrimenti i politici e dirigenti delle PA saranno sempre troppi e succhiano finanziarie.

venco

Mar, 23/02/2016 - 11:20

Il bello è che il fondo di questi pensionati è in enorme deficit, e l'Inps ci rimette un sacco di soldi che sono a carico dei lavoratori dipendenti che poi percepiscono basse pensioni.

diesonne

Mar, 23/02/2016 - 11:20

diesonne i paperoni dei paperoni sono sempre fagocitroci e il governa renzi plaude e approva e si vanta dell'italia che cambia in peggio-e quando finisce di cantare bugie-occore giustizia sociale ognuno deve pagare secondo la capacità contributiva,dice la costituzione italiana e non quella di renzi--renzi apri gli occhi-non c'è cieco peggiore di quello che non vuol vedere

Ritratto di ANTO52

ANTO52

Mar, 23/02/2016 - 11:32

NON PENSO CHE LA GENTE STIA POI COSI' MALE, ALTRIMENTI AVREBBE GIA' PRESO I FORCONI E........... NON DIAMO PIU' FONDI A QUELLE REGIONI I CUI CONSIGLIERI PENSANO SOLO A MANGIARE, COSI' I LORO ABITANTI SAPRANNO COSA FARE.......

accanove

Mar, 23/02/2016 - 11:34

ma voi pensate che l'inps reggerebbe senza il taglieggiamento dei contributi su chi veramente lavora e li paga? La realtà italiana è questa, lavori e paghi contributi, questi servono in minima parte ad esserti restituiti, in buona parte a sostenere privilegi di chi disgraziatamente hai eletto o si è autoeletto

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mar, 23/02/2016 - 11:40

QUESTI PRIVILEGIATI NON SARANNO MAI INTERESSATI DA "MANOVRE ECONOMICHE", PERCHE'???????? HANNO AMICI IN ALTO!!!!!!!!!!!!

aldoroma

Mar, 23/02/2016 - 11:51

QuestI non si toccano si toccano solo i pensionati al minimo

Ernestinho

Mar, 23/02/2016 - 12:15

Cosa dire di più? Come sempre ho sostenuto: lo stato è forte con i deboli, debole con i forti!

acam

Mar, 23/02/2016 - 12:16

non sarebbe difficile allestire una commissione inquisitrice che controlli i meriti di questi pensionati, che se hannofatto almeno una cosa degna di rilievo sociale riceveranno per il proseguo dell loro vita il 50% dell'attuale pensione, non hanno fatto niente solo il 10%, hanno fatto danni, restituiscano il mal guadagnato al netto della pensione sociale punto ma no due puniti e accapo

Ritratto di sailor61

sailor61

Mar, 23/02/2016 - 12:18

sarebbe interessante capire perchè I diritti acquisiti di questi signori sono intangibili mentre quelli degli esodati sono tangibilissimi, come quelli delle vedove o delle alter persone che hanno lavorato e si ritrovano senza assistenza a discapito degli estracomunitari rissosi ubriachi nullafacenti edei rom. Perchè invece di tanta fuffa il fiorentino non mette mano a queste schifezze? certo megli pensare a I gay....da più lustro!

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 23/02/2016 - 12:19

Renzi quindi tenta di fare cassa tagliando le pensioni di reversibilità, ma questi 30.000 fortunati non li tocca nessuno (né da destra né da sinistra). D'altronde tra di loro ci sono i giudici della corte costituzionale che immediatamente diranno che un provvedimento in tale senso (cioè di tagliare le prebende) sarebbe incostituzionale. E’ invece MOLTO costituzionale tagliare le nostre di pensioni ed aumentare l’età di pensionamento.

ziobeppe1951

Mar, 23/02/2016 - 12:50

Che c'è di strano, siamo in piena dittatura kkkomunista

luciano32

Mar, 23/02/2016 - 12:50

Mi domando per chi devo votare. Pensionato INPDAI poi confluito in INPS, pensione che mi sono pagato profumatamente,è senza indeicizzazione da anni , pago un contributo di solidarietà di 450 anno senza sapere perchè e percome- E questi signori che hanno lavorato meno di me cullati e caldi nelle poltrone d'oro si beccano questi soldi. Non voto più|||

little hawks

Mar, 23/02/2016 - 12:51

Lo scandalo è ancora più grave se si pensa che i dipendenti di Camera, Senato e Quirinale, hanno stipendi enormemente più alti di quelli dei dipendenti statali che svolgono lo stesso servizio. Per capire l'inutilità del loro lavoro basta prendere una qualunque delle centinaia di migliaia di leggi che aggravano la vita dei cittadini nel nostro paese: sono effettivamente scritte da questi ometti nell'ombra che vivono creando complessità là dove dovrebbe esserci chiarezza in modo che alla fine del loro inutile lavoro, inutilmente complicato, nulla è sicuro. Insomma chiunque si trova davanti ad un giudice deve sperare nella fortuna in quanto nel nostro povero paese si è totalmente persa la certezza del diritto mentre questi omuncoli si ingrassano a spese dei contribuenti.

luigi 39

Mar, 23/02/2016 - 12:58

Per il "Giornale" quaranta mila euro lordi l'anno sarebbero una pensione d'oro ?

Finalmente

Mar, 23/02/2016 - 13:27

figuriamoci se Renzi e soci mettono mano a questa porcheria... molto più facile sottrarre i soldi alle vedove, agli invalidi, aumentare le tasse, metterle nella bolletta, questo governo è squallido, ingiusto, nemmeno eletto... sputa in faccia ai lavoratori per favorire amici e parenti... che possano essere ripagati della stessa moneta.

glasnost

Mar, 23/02/2016 - 13:27

Purtroppo i nostri sinistri governanti non pensano nemmeno di tagliare i privilegi a chi li ha e, di solito, è loro sponsor. Si impegnano soltanto a raggirare i poveretti che devono donare il loro sangue a privilegiati e banche. E ci riescono pure, almeno con i loro sinistri elettori!

luigi 39

Mar, 23/02/2016 - 13:51

commento ripetuto-Ma quaranta mille euro annui lordi sono una pensione d'oro ?

Blueray

Mar, 23/02/2016 - 14:29

Il bug è duplice. In primis che le riforme previdenziali non debbono procedere a macchia di leopardo e quindi devono occuparsi di tutte le pensioni se è vero com'è vero che chi scuce i soldi è sempre e solo lo Stato. In secondo luogo l'autonomia regolamentare (e di bilancio) e, per la Sicilia, lo Statuto speciale non debbono travalicare le leggi dello Stato, se no si fanno una previdenza regionale e pagano con quella. Quindi si faccia una leggina in modo che gli Enti che non comunicheranno al casellario i dati vedranno riversati ai propri pensionati solo degli acconti sui vitalizi. Elusione conclusa.

masterter

Mar, 23/02/2016 - 14:36

Anche per la legge n. 243 del 23 agosto 2004 - richiamata nell’articolo - promulgata dal Presidente Ciampi, pubblicata nella GU n. 222 del 21.9.2004 ed entrata in vigore 15 giorni dopo sussiste l’obbligo per chiunque di osservarla e farla osservare come legge dello Stato. Volere è potere. Intelligenti pauca

MEFEL68

Mar, 23/02/2016 - 15:31

Neanche nei paesi con ferree dittature si arriva ad uno schifo come questo. Spacciare l'autonomia che viene tutelata per i fini propri del mandato parlamentare, non significa che il pesonale che vi opera (politico e amministrativo)non debba sottostare, dal punto di vista economico e normativo, alle leggi dello stato che dovrebbero riguardare TUTTI. E la cosa più gravissima(strafalcione esasperativo voluto) è che a non rispettare la legge è proprio l'Organo che la fa. Ributtante!

MEFEL68

Mar, 23/02/2016 - 15:36

Se Renzi non riesce neanche a far revocare questi trattamenti di privilegio, è meglio che faccia le valigie. Io voterò SOLO per quel partito che si impegnerà a sanare la situazione. Se non manterrà fede all'impegno, voterò qualcun altro fino a che troverò l'uomo giusto. Comunque, nessuno mi fregherà più di una volta.

MEFEL68

Mar, 23/02/2016 - 15:39

@@@ luigi 39- Per chi guadagna 6-700 euro al mese, le pensioni di € 40.000 annui lordi sono di platino.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 23/02/2016 - 15:43

Caro Luigi 39 sono una pensione d'oro se per averla NON hai versato sufficenti contributi, cosi va intesa la frase del TITOLO, io ne percepisco piu di 40.000 LORDI ma in 40 anni di lavoro ho versato (IN LIRE) tra i miei e quelli dei miei datori di lavoro, rivalutati al 1999 anno in cui sono andato in pensione, piu di UN MILIARDO di LIRE. Saludos dal Nicaragua.

vince50_19

Mar, 23/02/2016 - 15:48

Se corrisponde al vero il fatto che esistono 100mila pensionati che da soli succhiano 13 miliardi di euro alla previdenza7stato, basta fare una media per comprendere che l'emolumento medio è di 130mila auro all'anno. Ma è una media e definire pensionato d'oro chi prende 40mila euro all'anno credo sia alquanto sopra le righe. Piuttosto andrei a vedere quelli che hanno più pensioni o vitalizi che dir si voglia.. Mattarella, in uno scatto di mera onestà, ha disposto in ambito presidenza della Repubblica, "l’introduzione del divieto di cumulo delle retribuzioni con trattamenti pensionistici erogati da pubbliche amministrazioni”. Vediamo quanti lo imiteranno nell'ambito di altre istituzioni pubbliche.. ..mmmmmmm.. Pecunia non olet, mi sa!

Ritratto di sirio---

sirio---

Mar, 23/02/2016 - 15:52

IL PARLAMENTO E LA TRINACRIA, DISSANGUATORI DELL'ITALIA INTERA

flip

Mar, 23/02/2016 - 16:03

E L' INPS DEFICENTE PAGA CON I SOLDI DEI VERI LAVORATORI ONESTI, (QUELLI DEL SETTORE PRIVATO), QUESTI BECERRI STATALI CHE HANNO SEMPE SCALDATO LA POLTRONA E CHE PER PRASSI FANNO TIMBRARE IL CARTELLINO DA ALTRI RUBANDO SOLDI VANNO IN PENSIONE CON CIFRE ASTRONOMICHE CHE NON HANNO ASSOLUTAMENTE MERITATO. LADRI PRIMA E ANCORA LADRI DOPO!

unosolo

Mar, 23/02/2016 - 16:19

la differenza è che i politici non versano per 40 anni i soldi che versano i lavoratori dipendenti , o meglio i conteggi dei politici sono al di sopra di quelli del popolo del PIL , quelle sono pensioni d'oro mentre i versamenti e conteggi del popolo lavoratore sono bassi ma se arrivano a pensioni intorno ai 2500/ 3000 euro sono in base ai versamenti di tutta la vita lavorativa , ed è per questo che il governo ladro non ha rimborsato chi veramente ha dato sangue per avere la pensione adeguata , quindi io mi sento truffato e derubato continuamente non ho maturato la pensione politicamente e perdo in media 2000 euro x anno questo dalla legge Fornero e mai rivalutata , ladro , si governo ladro , cosa si fa per comprare l'aereo e mantenersi il lusso personale , si ruba al popolo altro che spending review.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 23/02/2016 - 16:33

E si flip16e03, concordo, ecco perche FROTTOLO ha messo a capo dell'INPS il BOERONE, che tutti i giorni sta tentando di INVENTARSENE una (es l'abolizione della REVERSIBILITA) per NON TOCCARE laddove si dovrebbe "TOCCARE" perche in Italia chi TOCCA I FILI MUORE. Se vedum.

freud1970

Mar, 23/02/2016 - 16:36

Raffaello Binelli, sono a conoscenza di pensioni d'oro anche in altre regioni italiane e non solo in Sicilia. Si informi di più prima di scrivere i suoi articoli parziali, grazie.

vince50_19

Mar, 23/02/2016 - 17:01

freud1970 - Invece di ca@@iare il giornalista con discorsi non supportati da fatti, citi link e quanto di utilità per aggiornare la situazione, grazie.

freud1970

Mar, 23/02/2016 - 19:51

vince50_19,Perche' li ha citati binelli i link? Per cui, cortesemente, si informi.

Valia49

Mar, 23/02/2016 - 20:06

x luigi39.Per me che percepisco 480euro al mese lo sono di sicuro!!

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 23/02/2016 - 20:17

Oggetto: Regione sicilia - Indipendente quando fa comodo, alla greppia dell'Italia altrimenti. E noi paghiamo. Delle due una, o si aboliscono le regioni a statuto speciale e si assoggettano ai benefici ed i limiti degli altri italiani oppure queste DEVONO far conto solo su se stesse. Punto !

luigi 39

Mar, 23/02/2016 - 20:41

Per Hernando 45 che sta in Nicaragua -Io al posto tuo non starei tanto tranquillo perché dopo aver spolpato chi percepisce più di duemila euro lordi al mese ( e non ti far prendere in giro con la storia dei contributi perché prenderanno di mira solo l'importo ) rivolgeranno la mira su quelli come te che stanno all’estero ai quali faranno pagare l’irpef (che ora non pagate)Boeri lo ha già proposto durante l’udienza alla Camera.

Pelican 49

Mar, 23/02/2016 - 21:50

Ci vorrebbe Robespierre col suo attrezzo ......

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 23/02/2016 - 22:24

NO!! NO!! Caro luigi sulla mia pensione di residente all'estero,vengono trattenuti 20.000 Euriii anno di IRPEF ed ADDIZIONALE, quella che i residenti all'estero NON sono tassati sui redditi È UNA BUFALA!!! Solo per alcuni paesi che la politica ha scelto c'è la CONVENZIONE CONTRO LA DOPPIA IMPOSIZIONE FISCALE, in tutti gli altri (come il Nicaragua o la Costa Rica dove risiedevo prima NON C'È) ma c'è di piu, quale iscritto all'AIRE (obbligatorio per legge quando risiedi all'estero) ho visto spostato (sempre per legge) il mio domicilio fiscale a Roma, dove l'addizionale IRPEF che mi trattengono è la piu alta d'Italia. Concludendo ABBIAMO GIA DATO e STIAMO CONTINUANDO A DARE. Saludos dal Nicaragua.

pbartolini

Mer, 24/02/2016 - 01:22

Non é importante se sono 30000 o 500, é il principio che conta: non é morale percepire una pensione che é 15 o 20 volte superiore ad una pensione Sociale; cosi come non é eticamente corretto se non hai pagato, nella vita attiva, nemmeno i contributi a sufficienza per ricevere questa pensione. Non é moralmente corretto ricevere più di una pensione. Quando vai in pensione devi vivere una vita tranquilla economicamente, ma proporzionata a quanto hai contribuito nella vita attiva. Altrimenti stai godendo dei privilegi a danno della società , smettiamola di dire che sono DIRITTI ACQUISITI. Non c'é nessun diritto se basato a danno degli altri..

Duka

Mer, 24/02/2016 - 07:16

Pensioni e Reversibilità . Dove si può anzi si deve questo governo finge di non vedere così come finge di non vedere le indecorose, buste paga dei politicanti. SONO SOLDI RUBATI ma nessuno se ne cura perchè sarebbero tutti coinvolti.

vince50_19

Mer, 24/02/2016 - 08:04

freud1970 - Allora si mette alla stessa altezza di Binelli: chiaro no?

pbartolini

Mer, 24/02/2016 - 21:50

L'Italia: Repubblica fondata sul lavoro ! infatti siamo al 15 % di disoccupazione , al 60% di quella giovanile, le pensioni le prendono (già hanno preso!) sicuramente quelli che non hanno mai lavorato; siamo PRIMI nella classifica dell'esercizio della Corruzione. E nel frattemmpo ci beiamo a discutere dei diritti civili degli omosessuali......e ce la prendiamo con il rigore che ci chiede la Merkel. INCREDIBILE , forse siamo tutti drogati per non accorgersi di tutto questo!