Questo è Monti: prima i conti poi i soldi per difenderci

Stabilità, il cinismo dell'ex premier "preoccupato" per lo sforamento delle spese eccezionali

Roma - «Sono molto preoccupato per la piega che sta prendendo il dibattito sulla richiesta di maggiore flessibilità sul patto di Stabilità». Un indizio. A pronunciare la frase è stato un ex primo ministro italiano. A questo punto il lettore penserà che il premier emerito abbia paura che il dibattito finisca per favorire chi non vuole concedere ai Paesi a rischio (primo l'Italia) un po' di guazza sui conti. Che Matteo Renzi non ottenga il via libera di Bruxelles alla legge di Stabilità a causa delle coperture traballanti che ammontano a 6,5 miliardi. Che passi notti insonni temendo che i vincoli di bilancio non ci permettano di investire quanto serve per la sicurezza e la prevenzione di atti terroristici alla vigilia del Giubileo. E invece no. La preoccupazione riguarda proprio le «spese straordinarie per garantire la sicurezza», ma va in una direzione opposta rispetto a quella che detta la ragione politica e, forse, anche il buon senso.Il ragionamento è di Mario Monti, senatore a vita ed ex premier tecnico. Fa parte di un'intervista al bimestrale Strada e riguarda la richiesta francese di allentare i vincoli di bilancio per garantire risorse aggiuntive destinate alle misure per la sicurezza e l'ordine pubblico. «Per quanto grande sia l'emozione suscitata dai fatti di Parigi - spiega Monti - il patto di Stabilità rappresenta un patto tra noi e le generazioni future. Il patto di Stabilità è sicuramente perfettibile ma non va considerato come il formaggio svizzero con i buchi».In sostanza Monti critica la Francia che ha chiesto una deroga alla disciplina sui conti per fare fronte agli attacchi dei terroristi, seguita poi da altri governi, compreso quello italiano. Sarà contento il premier francese Manuel Valls, che proprio ieri ha evocato il peggiore dei rischi, quello di attacchi chimici e batteriologici contro la popolazione. Un tipo di guerra difficile da contrastare, se non con ingenti investimenti. Sarà contento il premier belga Charles Michel che proprio ieri ha annunciato uno stanziamento di altri 400 milioni di euro per la sicurezza. Spese extra per un Paese che è spesso a rischio richiami per la tenuta dei conti. Si ritrovano un italiano un tempo amatissimo (senza scomodare il complotto per destituire Silvio Berlusconi) che ora si rivela più rigorista della Bundesbank e fa le pulci ad azionisti di maggioranza dell'Ue. Quella di Monti è anche una legnata a Matteo Renzi, il premier che in teoria sostiene, ma che ha già attaccato in diverse occasioni, accusandolo di comprare voti con i soldi degli italiani di domani. La vera novità è che l'uscita dell'ex premier, in teoria il più europeista dai tempi di Romano Prodi, è anche una critica alla Commissione europea guidata da Jean-Claude Juncker, che ha di fatto concesso quella flessibilità per la sicurezza che Monti giudica preoccupante. Detto per inciso, la commissione dovrà decidere se concedere all'Italia l'altra flessibilità. Quella sugli investimenti, sulle riforme e per l'emergenza rifugiati. L'uscita di Monti non aiuterà la causa italiana.

Commenti

TheSchef

Ven, 20/11/2015 - 08:11

ma questo ha ancora il coraggio di parlare?

maurizio50

Ven, 20/11/2015 - 08:27

Basta con le notizie su questo tirapiedi della finanza internazionale, l'affossatore dell'economia italiana, il responsabile della detenzione in India dei due marò, il più grande economista esistente al mondo che speriamo possa felicemente trasmigrare in altri mondi nella galassia!!

Duka

Ven, 20/11/2015 - 08:44

Gli "affari" migliori li ha fatti lui. Fiscal compact ( una mega-fregatura per l'Italia), Distruzione della settore nautico ( fiore all'occhiello dell'Italia), Spending review ( è rimasta una parola inglese forse per imbrogliare le carte), Privatizzazione ( ha creato solo scioperi inutili), Liberalizzazione ( Zero assoluto), IN COMPENSO ha guadagnato per se stesso un senatorato a vita piovuto dall'alto in 24 ore che gli frutta e frutterà una abbondante ulteriore busta paga. CERTO CHE NOI ITALIANI PER FARE AFFARI NON CI BATTE NESSUNO.

Ritratto di mauri20-15

mauri20-15

Ven, 20/11/2015 - 09:06

Anche se non c'entra con l'articolo, ricordiamo sempre che Monti quando era(purtroppo)premier ha rimandato in India i marò. Link all'articolo http://www.ilgiornale.it/news/interni/monti-umilia-tutta-litalia-i-mar-tornano-india-898708.html

Ritratto di ...Cassandra..

...Cassandra..

Ven, 20/11/2015 - 09:25

mariomortis alias "il distruttore", ancora a piede libero? ancora "in campo" a (stra)parlare? giusto in un repubblichetta succedono certe cose

antipifferaio

Ven, 20/11/2015 - 09:26

La verità è che la finanza (con il loro pupazzo italiano) si sta allarmando perchè i piani di "acquisisizione" degli stati sta andando a farsi benedire per colpa del terrorismo. In caso di attentati, quindi di stato di guerra, le regole imposte dai questi ladri burocrati andranno in frantumi ed ogni nazione che si rispetti adotterè regole econimiche proprie. Ergo, addio UE dei banchieri.....

krgferr

Ven, 20/11/2015 - 09:28

Le generazioni future apprezzerebbero di certo una rinuncia da parte del Nostro alle prebende che gli sono state immeritatamente assegnate per l'opera da lui compiuta che, più che inutile, è risultata tragicamente dannosa, sopratutto per le giovani leve di questo Paese, presenti o future possano essere. Saluti. Piero

Lucky52

Ven, 20/11/2015 - 09:31

Ma a questa persona non basta avere distrutto l'economia reale italiana portando la disoccupazione a livelli da terzo mondo, distrutto il mercato immobiliare e creato un disastro con gli esodati? Oltre che come rettore della Bocconi avere creato una classe imprenditoriale senza voglia di lottare e pronta a vendere le aziende italiane al primo offerente straniero: risultato in Italia non abbiamo più aziende italiane, resistono Barilla e Ferrero, sino a quando?

Ritratto di Corsaro Azzurro

Corsaro Azzurro

Ven, 20/11/2015 - 09:33

Cercate di capirlo, povero ex-Gauleiter: a rischiare la pelle sono in primis Francesi, Belgi ed Italiani. Evidentemente ritiene che i sudditi del suo amato Quarto Reich rischiano di meno! Meglio accontentare la Buindesbank che preoccuparsi di quella gente là. E se qualcuno ci lascia la pelle per scarsa prevenzione? Le sue generazioni future possono sempre farsi adottare da qualche ricca famiglia di Dusseldorf!

vittoriomazzucato

Ven, 20/11/2015 - 09:39

Sono Luca. Non è il caso di perdere altro tempo con questo "elemento". Ricordategli che queste paure doveva paventarle quando era consulente economico dei vari governi di Centrosinistra DC-PCI dal 1982 al 1992 quando il ns. Debito Pubblico passò dal 50% del Pil al 100% del Pil e in particolare se si ricorda di Cirino Pomicino. GRAZIE.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 20/11/2015 - 09:39

Beh non cambia di molto. Nonostante il tempo passato e le inutili esperienze, non hanno fatto capire nulla a questo assassino, ricattatore ed incapace. Prima di parlare si dimetta dalla carica di senatore a vita estorto a Napolitano. Squallido e mantenuto.

billyserrano

Ven, 20/11/2015 - 09:44

Monti non mi è mai piaciuto, ma questa volta ha detto bene. I soldi ci sono per la sicurezza, e si deve prenderli dove ci sono, cioè tagliando gli sprechi, che sono enormi. Tutti i santi giorni ne abbiamo notizia di grandi sprechi, da chi non paga il biglietto del bus, a chi timbra e se ne va per i fatti suoi (invece di lavorare), dai pasti (schifosi) in ospedale, costati il triplo di un comune pasto in trattoria, e via dicendo (basta guardare striscia e si ha un'idea di cosa succede in Italia), abbiamo una burocrazie colossale e ferraginosa, una giustizia che funziona al contrario. E questi non sono sprechi? Allora diciamo a Renzino di darsi da fare e chiaccherare meno, che in Italia non abbiamo più tempo da perdere.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 20/11/2015 - 09:48

Scusate, mahhh, dalla foto sembra che abbia la scorta!!! CHI LA PAGA??? Non vorrei che fosse, tanto per cambiare, PANTALONE!!!

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 20/11/2015 - 10:09

Il fanatismo può prendere diverse pieghe: ora si parla, e c'é, quello di matrice islamica; la domenica spesso assistiamo a quello che con lo sport non ha niente a che vedere; nelle società e menti sotto acculturate può esserci il machismo. Il maledetto ex aspirante zar ci ha propinato uno che fa il pari, e li sorpassa, tutti quanti, stavolta nel settore della finanza. Sono sempre manifestazioni di menti ottuse, che asseriscono intransigentemente il loro unico punto, incapaci di vedere oltre il proprio naso.

leo_polemico

Ven, 20/11/2015 - 10:17

Certamente degli altri italiani senza scorta il bocconiano non si preoccupa: lui non corre alcun rischio e di sicuro pensa che se viene eliminato qualche pensionato lo stato ci guadagna....

buri

Ven, 20/11/2015 - 10:24

ma quello non finirà mai di fare danni?

ego

Ven, 20/11/2015 - 10:31

Se questo individuo, professore di idiozia, è preoccupato perchè si spenderanno (forse) tanti soldi per cercare di proteggere la vita dei cittadini, allora serviamolo subito: cominciamo (e finiamo) con il toglergli la scorta.

Invisibleman

Ven, 20/11/2015 - 10:31

immaginiamolo con una lunga barba e vestito da integralista islamico... forse e uno di loro?? visti i danni fatti!?

vittoriomazzucato

Ven, 20/11/2015 - 10:40

Sono ancora Luca. Siccome giorgio napolitano(in minuscolo) lo ha fatto senatore a vita, come tutti i senatori a vita per tutta la sua vita gli Italiani dovranno pagargli l'obolo e alla sua morte la moglie avrà la sua pensione. Speriamo che con la riforma del Senato siano emendati questi priviligi. GRAZIE.

ego

Ven, 20/11/2015 - 10:53

Dobbiamo essere "grati" a Napolitano che ci ha regalato questo ineffabile campione in tutto degno di colui che l'ha nominato: Napolitano, appunto.Come pure dobbiamo essere "grati" al duo delle merviglie "Bersani&Vendola" per averci regalato cpme presidente della Camera, l'ineffabile campionessa di nome Boldrini.

Gioortu

Ven, 20/11/2015 - 11:19

Lo zombie ha ragione, prima i conti pubblici.Cominciate a tagliare il suo immeritato stipendio di Senatore.

swiller

Sab, 21/11/2015 - 12:17

LADRO DELINQUENTE.