La paranoia complottista sui vaccini

La sfida tra la medicina accademica, basata su prove di efficacia, e i complottisti, è stata vinta dalla scienza. La proiezione del film anti-vaccini «Vaxxed», che era stata prevista in un aula del Senato il 4 ottobre, non ci sarà. L'evento era stato organizzato dal senatore Sebastiano Pepe. La sua carriera politica inizia col Movimento 5 Stelle tre anni fa, che lascia dopo un anno per la babele del gruppo Misto e poi ancora per quello Grandi Autonomie e Libertà. Quando si separò dai 5 Stelle raccontò di essere stato estromesso con un blitz segreto ordito di domenica pomeriggio in un luogo per lui irraggiungibile. Il suo profilo Facebook è un'accozzaglia di false notizie che alludono sempre alla congiura architettata dagli autori del grande inganno. Per l'omicidio di Motta Visconti, in cui una donna fu ammazzata dal marito insieme ai loro bambini, il senatore avrebbe voluto che a indagare non fossero gli inquirenti ma gli esperti di esoterismo. Il perché è presto detto. L'omicidio è avvenuto a Motta Visconti e Visconti è il nome del regista che diresse Morte a Venezia, un dato di fatto che per il senatore testimonia in modo incontrovertibile la presenza dei poteri occulti.

Non ha dubbi neanche sulla morte della deputata laburista britannica Jo Cox. Dopo il suo omicidio twitta senza ritegno, «#JoKox colpire uno per educare cento», intendendo che vi fosse in atto un complotto per forzare l'orientamento degli elettori in vista di Brexit. Superfluo dire che tra i cento da educare il senatore mette se stesso, un disobbediente, un uomo contro il sistema che ha scoperto la verità e deve aprire gli occhi a noi popolo di ingenui e di poveri creduloni. Vedere il complotto sempre e comunque anche senza il supporto di una qualsiasi prova a riguardo si chiama paranoia. Si diventa diffidenti oltre misura. Sulla base di pochi dubbi si sospetta che gli altri siano intenzionati a danneggiarci. Intuizioni e interpretazioni arbitrarie diventano verità assolute e innegoziabili. Pensare che migliaia di scienziati, medici e pediatri vogliano rendere autistici i nostri bambini, inoculando loro una sostanza che invece di proteggerli li ammala, ha una logica plausibile o è un delirio paranoide? Non un solo soggetto senza scrupoli ma tutto il mondo medico accademico sarebbe colluso e complice di una casa farmaceutica per far guadagnare soldi ai produttori del vaccino trivalente. Per capire la fisiologia e la patologia del corpo umano ci vogliono dieci anni di studi senza sosta. La messa a punto di un vaccino e le ricerche che ne testimoniano efficacia e non pericolosità, sono il frutto di menti che si sono spese per la scienza. Ormai chiunque pensa di poter capire tutto e sapere tutto. Ogni teoria vale l'altra e in un'escalation di narcisismo patologico siamo diventati onnipotenti, incapaci di riconoscere il valore dell'altro, in particolare quando ha qualcosa da insegnarci.

Commenti

Tobi

Sab, 01/10/2016 - 09:03

che articolo sciocco. Mette a confronto dei casi che nulla hanno a che vedere l'uno con l'altro, ma non spiega le ragioni delle avversità ad alcuni vaccini (ripeto, alcuni e non tutti i vaccini). Non è una guerra tra scienza e creduloni, perché nessuno si può proclamare padrone della Scienza (e chi lo fa è perchè sotto sotto cova interessi e tornaconti personali). E basta con la bufala dei vaccini che hanno salvato milioni di vite a mò di propaganda per tutti i possibili vaccini. Perché è vero che alcuni vaccini, ma molti altri vaccini servono solo ad ingrassare le aziende (e chi commissiona articoli come questo). Ogni vaccino è da considerarsi come un caso a se. Qualcuno serve, qualcun altro no. No alle vaccinazioni di massa con tutti i vaccini disponibili come se la gente fosse polli in batteria.

Tobi

Sab, 01/10/2016 - 09:07

che articolo sciocco. Mette a confronto dei casi che nulla hanno a che vedere l'uno con l'altro, ma non spiega le ragioni delle avversità ad alcuni vaccini (ripeto, alcuni e non tutti i vaccini). Non è una guerra tra scienza e creduloni, perché nessuno si può proclamare padrone della Scienza (e chi lo fa è perchè sotto sotto cova interessi e tornaconti personali). E basta con la bufala dei vaccini che hanno salvato milioni di vite a mò di propaganda per tutti i possibili vaccini. Perché questo è vero solo per alcuni vaccini, ma molti altri vaccini servono solo ad ingrassare le aziende (e chi commissiona articoli come questo). Ogni vaccino è da considerarsi come un caso a se. Qualcuno serve, qualcun altro no. No alle vaccinazioni di massa con tutti i vaccini disponibili come se la gente fosse polli in batteria.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 01/10/2016 - 09:11

Quindi secondo la sua logica anche la "sapienza" di chi sta in politica da decenni e' incriticabile perche' frutto di lunga esperienza nei banchi che "contano" e Non e' dato a noi poveri sfigati discernere sulle decisioni dei "saggi"....insomma siamo capre passive che accettano dall alto ogni "certificazione" dei "certificanti"??

Tobi

Sab, 01/10/2016 - 09:47

nessuno deve imporre vaccinazioni di massa con tutti i vaccini disponibili sul mercato. Questa è economia e commercio spregiudicato ed ha nulla a che vedere con la medicina. I medici devono essere liberi di decidere se e quali vaccini somministrare in base alle reali necessità e soprattutto alla validità dei vaccini. Oggi circolano sul mercato vaccini inefficaci e peggio ancora che non sono neanche stati validati dal punto della sicurezza sulla salute. Non ci sono studi che ne dimostrino che siano sicuri.Tutto il resto è propaganda, spot pubblicitario su una questione importante che è la salute. Ed è una vergogna che ci siano tanti pennivendoli asserviti alla disinformazione sulla presunta validità universale dei vaccini, volta al commercio e somministrazione indiscriminati dei vaccini. Alcuni vaccini servono, altri no. Ogni vaccino deve essere considerato come un farmaco. ed ogni farmaco è diverso da qualunque altro farmaco. Finitela con questa disinformazione commerciale.

linoalo1

Sab, 01/10/2016 - 09:57

A me sembra solo una Manifestazione di Estrema Ignoranza accompagnata anche,da un Estremo Egoismo!!!Tutta questa Gente,andrebbe relegata sopra un'Isola Deserta e lasciata lontana dall'Umanità finchè morte non li separi!!!

silco

Sab, 01/10/2016 - 10:05

I politici non saranno sapienti, ma le persone in genere (medici, giornalisti, avvocati, politici, etc. etc.) sono "influenzabili". Si dal dio denaro. Ci sono decenni di studi sull'efficacia dei vaccini? Certo! Ci sono anche studi che dimostrano che in alcuni casi non servono a niente e nessuno. Ci sono studi, da eminenti scienziati, che chiariscono il perchè, in molti casi, si sviluppano malattie come l'autismo, dopo essersi vaccinati. Non si spiegherebbe nemmeno perchè nelle controindicazioni di molti vaccini c'è scritto: "Può portare all'autismo". E francamente, ancora non sono riuscito a capire bene l'origine di Ebola e del virus dell'AIDS. Tutte quelle strane malattie degli ultimi anni di origine animale, tranne questi due.

Trinky

Sab, 01/10/2016 - 10:16

Allora caro Tobi nessuno deve imporre le vaccinazioni.......ma nessuno deve essere obbligato a curare chi si è rifiutato di farle! Un po' di coerenza non guasterebbe....

Linucs

Sab, 01/10/2016 - 10:53

"Vedere il complotto sempre e comunque anche senza il supporto di una qualsiasi prova a riguardo si chiama paranoia", e c'è chi ci ha fatto sopra soldi veri, come ADL e soci.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 01/10/2016 - 11:08

L'Istituto di immunologia clinica dell'università di Paperopoli vigila sulla corretta informazione scientifica...Tra poco un'editoriale sull'argomento a cura del Prof. Gastone Paperone. E questo, vi posso assicurare, non sarà censurato dai soliti oscurantisti al soldo delle case farmaceutiche.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 01/10/2016 - 11:28

Errata corrige: un editoriale. Senza apostrofo, of course.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Sab, 01/10/2016 - 12:08

Cari complottisti, andate a scuola in Africa dove tagliano le braccia ai bambini vaccinati dai biechi occidentali per debilitare loro il pistolino impedendo così di procreare carne da scagliare in Occidente per la conquista.

ohibò44

Sab, 01/10/2016 - 13:10

I vaccini sono indispensabili e devono essere obbligatori. Punto. Ma mi chiedo per quale motivo a chi li accusa di aver causato l’autismo al proprio figlio viene risposto che i vaccini sono indispensabili invece di spiegar scientificamente, in base ad analisi approfondite e a ricerche condotte su ampie fasce di popolazione che non possono causarlo. In fin dei conti è esattamente quello che sta facendo lei e in quanto ad escludere l’amoralità della lobby farmaceutica avrei forti dubbi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 01/10/2016 - 13:36

Ogni epoca ha il suo regime con le sue Verità indubitabili. Neppure i dubbi sono ammessi, dubbi che sono - ricordiamolo - la premessa del sapere. Un tempo si diceva "eretico". oggi "complottista". AL rogo al rogo ! ! !!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 01/10/2016 - 13:37

A Karen Rubin crediamo sulla parola. Mica vogliamo esser complottisti.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 01/10/2016 - 13:49

Chiunque si informi sulle case farmaceutiche non può che fidarsi di loro. Sono trasparenti, disinteressate, autorevoli, libere da ogni macchia, sempre votate al Bene e al Vero.

chidomanda

Dom, 02/10/2016 - 13:03

Si vaccina per 6 malattie ma solo 4 sono obbligatorie, i medici che vaccinano non si assumono alcuna responsabilità, al contrario sono i genitori che devono firmare il documento di assunzione di responsabilità. Non esistono studi indipendenti dalle industrie famaceutiche, la letteratura scientifica è falsa, solo dopo 60.000 morti ritirato il Vioxx, ma i profitti per l'industria farmaceutica produttrice sono cresciuti, gli studi e le ricerche indipendenti difficilmente sono pubblicati, la sperimentazione sui vaccini è insufficiente, l'informazione scientifica autopromozionale. Vaccini: Sì o No? - dott. Stefano Montanari, dott.ssa Antonietta Gatti

chidomanda

Dom, 02/10/2016 - 13:10

Si vaccina per 6 malattie ma solo 4 sono obbligatorie.I medici che vaccinano non si assumono alcuna responsabilità, al contrario Sono i genitori che devono firmare il documento di assunzione di responsabilità...Solo dopo 60.000 morti ritirato il Vioxx, ma i profitti per l'industria farmaceutica produttrice sono cresciuti. L'informazione scientifica autopromozionale. Gli studi e le ricerche indipendenti difficilmente sono pubblicati. La letteratura scientifica è falsa. Nessun vaccino è controllato e sicuro. La sperimentazione sui vaccini è insufficiente. I danni da vaccino esistono. Chi fa domande viene trattato male.