La Raggi commissariata da Zingaretti: deve ripulire sette Colli in sette giorni

I grillini anti discarica costretti ad ammassare i rifiuti in un parcheggio

Roma Sette colli da pulire in sette giorni. Il diktat è nell'ordinanza di Nicola Zingaretti che commissaria Virginia Raggi e l'Ama, imponendo gli straordinari per riportare la normalità nella capitale inondata dalla monnezza, e offrendo in cambio la solidale messa a disposizione di impianti di raccolta e trattamento rifiuti da parte delle altre città della regione. Che accettano di dare una mano, turandosi il naso, ma mugugnano, visto che, come dice proprio il governatore, il Lazio, senza Roma, non avrebbe emergenze.

Le scudisciate che arrivano dal segretario Pd alla sindaca pentastellata sono brucianti, dall'utilizzo di meno di sei mezzi Ama su dieci alla generale incapacità della Capitale di rendersi autosufficiente dal punto di vista dei rifiuti. E alla Raggi, che con il M5S aveva fatto una bandiera della chiusura delle discariche, non resta che reagire da un lato sui social, proseguendo il ping pong contro il presidente della Regione Lazio, accusato di non aver fatto «nulla» in sette anni e di voler ora imporre la pulizia di Roma in sette giorni. E dall'altro, invece, rimangiandosi la bandiera di cui sopra, anche se «temporaneamente», con una ordinanza con la quale si ordina lo stoccaggio di 300 tonnellate al giorno di immondizia in un'area di proprietà del Campidoglio nei pressi della stazione di Saxa Rubra, non lontano dal quartiere generale Rai, per lo scorno del locale municipio e pure del dipartimento mobilità e trasporti del Campidoglio, che in quello spazio voleva farci un parcheggio. Per ora la nuova discarica ha una data di scadenza, 180 giorni, ma chissà.

Di certo, come detto, la sindaca si è trovata sotto attacco. Dopo aver evocato il solito «complotto», si è vista sorpassata dall'ordinanza concordata tra Regione e ministero dell'Ambiente che ha imposto al Campidoglio di rimettere ordine nel caos di Ama. E soprattutto, dopo la chiusura causa incendio della discarica al Salario, a dicembre scorso, la Raggi e con lei i romani hanno potuto toccare con mano la fragilità delle politiche del Movimento, con una metropoli costretta a chiedere aiuto fuori dai propri confini. Il bello è che nell'ordinanza della Raggi ci si lamenta proprio delle «trasferte» a cui sono costretti i mezzi dell'Ama per trasportare l'immondizia nelle discariche fuori dal comune, «distogliendo risorse al servizio di raccolta dei rifiuti urbani» e condannando, come è sotto gli occhi di tutti, la città ad affondare tra sacchetti, miasmi, topi e scarafaggi.

Ma nella sua replica sui social la Raggi più che ringraziare gli altri comuni sembra rievocare l'ipotesi del complotto: «I camion di Ama - scrive - sono già in viaggio per gli impianti regionali di Rocca Secca, Viterbo, Frosinone, Pomezia, Colleferro, Civitavecchia: spero che possano scaricare la spazzatura e non siano costretti a tornare indietro pieni perché hanno trovato ancora una volta i cancelli chiusi». Non sarebbe dunque la Raggi a essere commissariata, ma proprio lei, anzi avrebbe «costretto» Zingaretti «a fare questa ordinanza». Intanto già un sito ha chiuso le porte ai rifiuti romani. La sporca estate di Roma non è finita.

Commenti

HARIES

Sab, 06/07/2019 - 09:36

Zingaretti : Raggi = Chiamparino : Appendino. Questa è una proporzione valida fino a poco tempo fa. Ma fortunatamente Chiamparino lo abbiamo mandato a casa e al suo posto è arrivato Cirio. Quindi, per salvare Roma, bisogna rimuovere Zingaretti, dato che sta solo facendo congressi e apparizioni televisive. Insomma, non sta lavorando!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 06/07/2019 - 09:44

la raggi è un sindaco indecente, ma 'o zincariello è uno pseudo politico impresentabile!

dagoleo

Sab, 06/07/2019 - 09:55

dilettanti totali allo sbaraglio.

Gio56

Sab, 06/07/2019 - 10:05

Qualcuno riesce a spiegare perchè qui al nord siamo obbligati a fare la raccolta differenziata(e attenzione a non sbagliare ),mentre li a Roma buttano tutto insieme?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 06/07/2019 - 10:17

Zingaretti - forza vai tu a pulire, facci vedere. Oppure attiva tu i dipendenti statali e in 7 giorni pulisci l'Italia intera. Pretendere dagli altri l'impossibile, o cose che neppure lui stesso riuscirebbe a fare, è da basso livello intellettuale. Difatti...

Ritratto di venividi

venividi

Sab, 06/07/2019 - 11:22

Zingarestti si è svegliato dopo un po', anzi, un bel po'. Non poteva pensarci prima?

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 06/07/2019 - 11:25

Ma perché questi del pd, che sono tanto bravi, non hanno mai avviato la costruzione dei termo-valorizzatori? Passi che non li voglia la Raggi, ma loro hanno a disposizione tutto il resto del Lazio per costruirne qualcuno! E per quanto riguarda l'ama, se è vero che i grillini sono così pronti a togliere le concessioni a chi non si comporta bene (vedi autostrade), cosa aspettano a togliere quella?

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 06/07/2019 - 12:05

Lui quando comincia a ripulire la "Regione".

apostrofo

Sab, 06/07/2019 - 12:24

Zingaretti, presidente della regione Lazio, regione in cui si trova Roma, non mi sembra si sia mai occupato o preoccupato seriamente di Roma, la città più importante non sono del Lazio, ma anche Capitale d'Italia, nonostante montagne di critiche contro la Raggi e le sue difficoltà anche obiettive, troppo preso ad "attaccare", il verbo che segue sempre il suo nome, attaccare Salvini e pretendere di voltare una pagina appena voltata (con quali prospettive ?) per continuare col PD la corsa verso la miseria del paese, per fiaccarne le resistenze e facilitare l' immigrazione folle per un potere sovranazionale in mano ai grandi, tra cui sperano di essere loro ?

agosvac

Sab, 06/07/2019 - 12:51

Se questo è un esempio dell'eventuale accordo tra 5 stelle e PD, allora siete nei guai, sia voi grillini che voi PD!!!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 06/07/2019 - 13:16

ER GOVERNATORE LAZIALE PRIMA HA INTIMATO LA PULIZIA IN 48 ORE,POI RISPRENDENDOSI IN 77 GIORNI,CIOE' OTTOBRE FORSE!'NDO' AVETE SENTITO I 7 GIORNI???

Duka

Sab, 06/07/2019 - 14:28

Era ora ? Oppure troppo tardi.

starigospod

Sab, 06/07/2019 - 15:26

Così dopo avergli bloccato ogni discarica e di conseguenza reso impossibile la raccolta rifiuti a Roma, ora fà l' eroe e salverà la città! Sono degli esperti e incalliti bravi ragazzi nell' arte di bloccare gli altri per fare poi loro gli appalti e naturamente prendersi i soldi del gioco!

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 06/07/2019 - 15:44

Dalla padella alla brace!!! Nel mezzo secolo di governo social-catto-cmunista, dei tesserati al "PCI", la capitale italiana è stata solamente sfruttata, senza investire sul futuro, creando solamente mafie, corruzione e ricchezza pei i loro tesserati, """"ED ORA CON I LORO RAGLI, SI SENTONO IN GRADO DI PORTARE ORDINE ALLA CITTA ETERNA"""!!! NELLE STALLE È IL VOSTRO POSTO, TRA LE LATRINE DEGLI ANIMANI VOSTRI SIMILI!!!

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 06/07/2019 - 16:24

Sette chili in sette giorni!

caren

Sab, 06/07/2019 - 17:26

Mi scuso con Massimo Malpica, ma il titolo dell'articolo fa venire in mente un film degli anni ottanta con Renato Pozzetto ed Enrico Montesano: Sette chili in sette giorni.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 06/07/2019 - 17:40

Giusto! "Commissariamo" la sindaca più incapace della storia di Roma! Però lo stesso provvedimento si adotti con il Presidente della Regione Lazio, che non fa nulla per sopperire alle insufficienze della sindaca, ma anzi la mette chiaramente in difficoltà. Impossibilità, incapacità o politica di sinistra?

carlottacharlie

Dom, 07/07/2019 - 00:42

Beh, Zingaretti non riuscirà cavare un ragno dal buco con questa incapace. Dovrà commissariarla e tenerla lontana dagli uffici a cui non è adatta. Totalmente incapace adatta ad attirare rogne.