La Raggi teme l'arresto: c'è aria di autosospensione

La sindaca di Roma ossessionata dalle manette. Pensa di congelare la carica finché non avrà chiarito tutto

«La sindaca Raggi vuole autosospendersi, teme di essere arrestata». La voce corre sulla chat interna del Movimento, salta da una città all'altra, fa la spola tra Torino e Roma. «Virginia si sta preparando, deve autosospendersi». In fondo non è questa la novità, che il «protocollo di salvataggio» preveda una scelta estrema si sa da alcuni giorni. La novità è un'altra. Scrivono e chattano i vertici del Movimento, ma anche i «cittadini» pentastellati impegnati nelle amministrazioni pubbliche, per dire che la situazione è grave, per essere tutti costantemente aggiornati, perché il passaggio appare estremamente delicato: «Ragazzi, Roma è un gran bordello, tutti vogliono fare in modo che la giunta salti. E vogliono arrestare la sindaca».

Arresto, è questa la parola che tiene banco ieri. Forse ne parlano nei corridoi della Procura, ma questa al momento sembra un'ipotesi remota, difficile da sostenere: Virginia Raggi è accusata di falso in atto pubblico e abuso d'ufficio. Perché si dovrebbe arrivare alla custodia cautelare? Non si pensa certo al pericolo di fuga della sindaca e neppure alla possibilità che il presunto reato venga reiterato: le accuse ruotano intorno alla promozione di Renato Marra. È il fratello di Raffaele, l'ex braccio destro di Gianni Alemanno, stima pressoché inalterata da parte della sindaca e capo del personale del Campidoglio, prima di venire arrestato. Visto quando già accaduto appare impossibile che sul caso del vigile Renato Marra, la sindaca Raggi voglia e possa combinare altri guai. Resta un terzo motivo che potrebbe spingere il pm a chiedere la custodia cautelare: l'inquinamento delle prove. Ma i magistrati avrebbero già tutti i documenti che servono, vogliono chiudere in fretta l'inchiesta. Le loro mosse, l'ipotesi del giudizio immediato, inducono a credere che i pm abbiano le carte che servono per arrivare a una condanna di primo grado. Che per la legge Severino significherebbe sospensione della sindaca. Questo il quadro dell'inchiesta, che non basta, ma forse serve a comprendere quanto sta accadendo a Roma. Meglio, può aiutare a decifrare perché, quasi all'improvviso, nella giornata di ieri, nei dialoghi tra Grillo e i suoi si sia diffusa la sindrome dell'arresto. Nel primo pomeriggio tutte le comunicazioni si concentrano sul «rischio dell'arresto» e alla fine spunta una linea che potrebbe materializzarsi già nelle prossime ore: «Virginia Raggi si autosospende, lunedì va a parlare con i magistrati e chiarisce tutto. Se le verrà chiesto di essere ascoltata altre volte l'autosospensione andrà avanti fino a quando tutto non sarà chiarito».

Ancora, altre voci in chat: «Così chi vorrebbe fermarla, chi sogna di arrestarla, non potrà neppure dire che dai suoi uffici del Campidoglio lei sta cercando di inquinare le prove sul caso di Renato Marra». In sintesi: Raggi si autosospende per scacciare i timori di un possibile arresto. Questa la voce che trapela ieri dal Campidoglio. Se così stanno le cose, se nessuna altra accusa può essere formulata nei confronti della sindaca, il timore pare almeno eccessivo.

Con un rumore di sottofondo che racconta anche un'altra cosa: chiedere la custodia cautelare, arrestare la sindaca Raggi a questo punto, con queste ipotesi di reato, farebbe di lei una martire, almeno tra la maggioranza di coloro che l'hanno votata. E far circolare la voce di un suo possibile arresto? Non equivale al martirio, ma è senza dubbio un aiuto in più per i sondaggi: Grillo & Associati lo sanno bene, più li bastoni e più piacciono alla gente.

Commenti
Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 27/01/2017 - 08:55

Dopo l'incubo Marino sembrava che, avendo toccato il fondo, non si potesse che iniziare a risalire e invece... La fanciulla si è rivelata l'ennesima patacca.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 27/01/2017 - 09:10

E' la solita storia, se la gente elegge uno non di sinistra ci pensa la magistratura. Ma che schifo. Un esempio ulteriore è venuto da quel poveretto di furio colombo, un esaltato di sinistra, parlando di Trump, dopo 3 giorni che è presidente ha già chiesto l'impeachement. Motivo? Non è di sinistra. Quelli come colombo devono schiattare di rabbia e ricoverarsi in qualche ospedale psichiatrico, pazzo, incapace.

Ax31

Ven, 27/01/2017 - 09:23

Stiamo toccando in fantascentifico, quelli che Roma se la sono mangiata (facendo anche la scarpetta) sono a spasso e la Raggi rischia le manette???? Boooo!!!!!!!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 27/01/2017 - 09:37

Parlare di arresto in questa vicenda mi sembra pura follia visto il tenore delle presunte accuse.

nopolcorrect

Ven, 27/01/2017 - 09:42

"Chi dice donna dice danno"...ma a volte anche chi dice "uomo"...eh si, bell'uomo quel Reato Marra...e Virginia non è evidentemente insensibile al fascino maschile...

Cheyenne

Ven, 27/01/2017 - 09:48

la raggi è una incapace ma non è possibile che magistrati(?) comunisti trovino (vero o falso che sia) qualche scheletro nell'armadio dopo pochi mesi, mentre chi ruba al MdP è sempre libero, chi ha distrutto roma continua imperterrito a distruggerla. Anna 17 sono d'accordo colombo è solo ripugnante un fallito come giornalista e come uomo.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 27/01/2017 - 10:05

Onestà, onestà! E intanto, tra una grullata e l'altra, le buche diventano voragini. E le dita dei romani un deposito di ragnatele.

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Ven, 27/01/2017 - 10:06

E piantatela con questo "sindaca" ! Una guardia giurata di sesso maschile lo chiamereste "guardio giurato" ?

maxxx666

Ven, 27/01/2017 - 10:21

Ma di che cavolo state parlando? Un articolo di stampa che si basa sulle voci di corridoio è come discutere sul sesso degli angeli. Quando Berlusconi veniva indagato, su questo giornale veniva considerato un martire e considerato che poi è stato sempre assolto non vi è dubbio che martire lo fosse, per cui processare la Raggi prima ancora che sia ufficialmente indagata dimostra solo malafede. Dovrebbe essere ormai chiaro che l'arma della denuncia viene utilizzata dagli avversari politici che non hanno altre argomentazioni se non quella di lanciare fango.

D2015

Ven, 27/01/2017 - 10:43

Come si è iniziato a parlare di elezioni ecco che subito i nemici sono bombardati di avvisi di Garanzia vedi Raggi, Berlusconi. E' matematico, se perdono, nonostante i giornali, i salotti, la superiorità morale, non si sfugge alle ritorsioni della "loro" magistratura. Negarlo mi sembra oramai inutile.

timoty martin

Ven, 27/01/2017 - 10:58

Fino ad oggi, come sindaco ha combinato solo guai e peggiorato la situazione. Nessun aiuto alla città che avrebbe bisogno di tutto. Vada a ripulire le strade, almeno aiuterebbe.

fisis

Ven, 27/01/2017 - 11:22

Raggi: sicuramente un incapace. Altrettanto sicuro è il soccorso rosso della "giustizia" italiana.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 27/01/2017 - 11:25

Questa "sventolina",in sei mesi ne ha fatta solo una giusta:bloccare la grande abbuffata,ed il salasso delle Olimpiadi a Roma!!Tutto il resto è stato "monnezza"!!

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Ven, 27/01/2017 - 11:32

non ci si inventa sindaci. incapace.

il corsaro nero

Ven, 27/01/2017 - 12:01

Premetto che i grillini mi stanno antipatici, ma per onor del vero, quando capitò la stessa cosa per la giunta Zingaretti in Regione Lazio, nessuno mosse un dito!! Come mai?

il corsaro nero

Ven, 27/01/2017 - 12:04

@maxxx666: ma sai leggere o apri bocca e gli dai fiato?

il corsaro nero

Ven, 27/01/2017 - 12:07

maxxx666: Ma sai leggere o apri bocca e gli dai fiato? E poi, sappi che, ti piaccia o no, la Raggi è già ufficialmente indagata!!!

timba

Ven, 27/01/2017 - 12:16

Sono pienamente d'accordo con voi che forse sulla Raggi si stia esagerando ed i soliti magistrati rossi stiano intervenendo "ad orologeria". Vero è però che sta benedetta ragazza non ne ha combinata una giusta, anzi, non ne ha combinata una e basta. Mi chiedo come possa essere così sprovveduta essendo già stata (benchè all'opposizione) nella stanza dei bottoni di Roma, quindi avendo visto bene cosa voglia dire governare, quali siano gli obblighi, le incombenze, etc... un dilettantismo ed una incompetenza sconvolgenti.. E le conseguenze le sta pagando tutte con gli interessi...

VittorioMar

Ven, 27/01/2017 - 12:16

...SI DEVONO ASPETTARE LE VERE SENTENZE!! non inseguire gli umori di qualcuno che si sveglia male al mattino ,per aver litigato o con la moglie o col marito!!!....lasciamo fare alla LEGGE il suo corso naturale previsto dalla COSTITUZIONE, se questa Carta vale ancora qualcosa...!!

diesonne

Ven, 27/01/2017 - 12:29

diesonne raper ggi dimettiti-la carica di sindaco non è per te-non si può governare roma con un continuo litigio

cicero08

Ven, 27/01/2017 - 12:39

arroganza, prepotenza e delirio di onnipotenza attirano sempre il funesto tintinnio delle manette....

pierk

Ven, 27/01/2017 - 12:43

non sono un grillino e l'ho già scritto...per onestà intellettuale non credo che la raggi sia in malafede, ma solo una rappresentante dei dilettanti allo sbaraglio... il fatto che sia caduta in qualche "dabbenaggine" è tanto più grave perchè si tratta del sindaco della nostra capitale e non di un comune di 50 anime sul cucuzzolo di una montagna...purtroppo non esiste una "laurea" in politica ( alcuni ministri non ne hanno neanche una qualsiasi...) ma certamente per reggere l'impatto con una città devastata come roma, con tutti i problemi irrisolti ed incancreniti e tutte le resistenze delle varie caste capitoline contro ci vogliono competenza e palle... le seconde a mio modo di vedere le ha avute rifiutando lo sperpero olimpico che sarebbe sfociato in un arricchimento delle varie componenti mafiose di questo stato maiale, la prima certamente latita...

nopolcorrect

Ven, 27/01/2017 - 12:43

@Anna 17. Non è solo il catto-comunista, anti-italiano e terzomondista Furio Colombo a sognare l'impeachment, qualche giorno fa dalla papessa Gruber lo sognava anche Lucio Caracciolo. Auguri...fra l'altro Colombo sosteneva che Trump era contro il suo stesso partito ma solo ieri i presidenti repubblicani del Senato e della Camera dei Rappresentanti hanno pubblicamente appoggiato il progetto del muro a confine col Messico. I nostri sinistri nel loro odio contro chi non la pensa come loro non temono nemmeno di essere ridicoli dicendo sciocchezze.

TonyGiampy

Ven, 27/01/2017 - 12:56

Questa storia dovrebbe far riflettere.Una giovane ragazza,madre di famiglia,forse perche' troppo inesperta di politica trattata come un mafioso da 41 bis e, come dicono altri forumisti, chi invece si e' mangiato Roma e' a piede libero!!Ho letto su un altro quotidiano che anche il Cavaliere sembra essere stato indagato di nuovo.La mia opinione e' che la magistratura del Pd abbia di nuovo cominciato il suo lavoro democratico di pulizia in vista della tornata elettorale.La mia opinione e ' che a breve tocchera' anche alla Lega e magari a Fratelli d'Italia. Et voila' la strada per la democrazia e' spianata!!! Manderei al governo anche Toto' Riina con tutto il suo entourage ma mai il voto al Pd!!!Come dite voi al nord, fora di ball!!!!

agosvac

Ven, 27/01/2017 - 13:23

Sarà, ma non capisco in che modo la " auto sospensione" possa salvarla dalle manette qualora ne sussistano le esigenze. Che faccia il sindaco e cerchi di farlo bene, anche se dubito che ne sia in grado!!!

Miraldo

Ven, 27/01/2017 - 13:34

Arrestatela, la galera è il posto giusto per questi imbroglioni del M5s................

emigrante48

Ven, 27/01/2017 - 13:46

Ops il vuoto a perdere sta pensando all´auto rottamazione!!Chi poi dice che costei non é di sinistra ha ragione, infatti é di estrema sinistra, basta vedere cosa stava inventando a favore dei suoi amici zingari e i clandestini!!

TonyGiampy

Ven, 27/01/2017 - 13:48

Timba 12:16 La sua inesperienza in fatto di politica l'avra' portata a pensare che essere sindaco le avrebbe permesso di poter comandare e fare tutto cio' che passa per la testa, senza pensare che il mare, soprattutto quello che bagna Roma e' infestato da alcuni decenni da famelici squali pronti a difendere a colpi di mascella chi vuol togliere loro la ciccia quotidiana!!!Ossequi.

tersicore

Ven, 27/01/2017 - 14:19

Quanto più risali le gerarchie del potere, tanto più trovi illegalità e corruzione. Aveva ragione A. Camus: “Quando saremo tutti colpevoli, ci sarà la democrazia”.