Il reddito di cittadinanza? È un pasticcio da 40 miliardi

La proposta M5S suona bene ma è un imbroglio: 780 euro garantiti a tutti sarebbero un salasso per i conti pubblici e non aiuterebbero la ripresa del mercato del lavoro

Suonano bene, ma sono un imbroglio. Parliamo del reddito di cittadinanza da un lato, e del taglio delle «pensioni d'oro» per assistere chi ha perso il lavoro in età avanzata dall'altro. Suonano bene, ma se solo ci si ragiona un po' si capisce che tali proposte diventano una trappola mortale e distruttiva per la finanza pubblica, per il mercato del lavoro e per il nostro welfare. Insomma, specchietti per le allodole.

I senatori del Movimento 5 stelle propongono l'introduzione del reddito di cittadinanza. La proposta prevede il sostegno delle entrate per tutti i soggetti che abbiano compiuto 18 anni, cittadini italiani, residenti in Italia, con un reddito inferiore alla soglia di rischio povertà Istat, 780 euro netti al mese (9.360 euro l'anno). Il reddito di cittadinanza è erogato dall'Inps; può essere integrativo di eventuali altre entrate inferiori a 780 euro; non è tassato e non è pignorabile. Il costo stimato della proposta è di 17 miliardi nel 2015, di 16 miliardi dal 2016 in poi. Le coperture derivano dall'aumento delle tasse: dalla tassazione sui giochi alle addizionali; dall'introduzione di un'imposta sui grandi patrimoni all'ennesimo contributo di solidarietà progressivo sulle pensioni d'oro. Un bengodi per tutti: disoccupati; in cerca di occupazione; né-né, che non cercano lavoro e non studiano. Tanto paga Pantalone.

Ma andiamo con ordine. Oltre che rischiare di innescare un meccanismo esplosivo in termini di spesa pubblica; generare comportamenti opportunistici; rendere permanente il welfare passivo, clientelare e assistenziale, la proposta di «reddito di cittadinanza» produce almeno tre effetti negativi sul nostro mercato del lavoro.

Primo: è un meccanismo spaventosamente costoso e incrementale. Una volta iniziato, quei soldi sono come una droga che produce assistiti cronici e la spesa si cumula con l'invecchiare delle coorti generazionali. Secondo effetto: diminuisce il tasso di occupazione. Chi mai accetterà un contratto a termine, part-time o saltuario, a 800-1.000 euro, quando grazie al reddito di cittadinanza può avere una somma equivalente senza fare niente, e magari integrarla lavorando in nero? Da qui il terzo effetto: aumenta il salario minimo al quale una normale forza lavoro è disposta a prendere un impiego. Morale: il reddito di cittadinanza finisce per condizionare fortemente l'offerta di lavoro e distruggere capitale umano.

Inoltre, sul piano teorico la proposta del M5S fa una gran confusione tra: 1) reddito di cittadinanza: ammontare di reddito pagato dal settore pubblico a ogni adulto residente, a prescindere dal fatto che sia povero o ricco, che voglia lavorare o meno (è uno strumento universalistico); 2) reddito minimo di inserimento: contributo erogato dalle amministrazioni locali alle famiglie che vivono con un reddito inferiore alla soglia di povertà; 3) salario minimo: il livello di retribuzione al di sotto del quale non si può andare nei rapporti tra privati. Quest'ultimo è previsto in altri Paesi europei e negli Usa, ma è a carico del datore di lavoro. Nella proposta del M5S l'integrazione tra reddito di cittadinanza e quello percepito sarebbe a carico dello Stato.

Un altro aspetto discutibile della proposta grillina, anche nel confronto internazionale, riguarda la mancanza del requisito della «condizionalità», così può arrivare a coinvolgere almeno 10 milioni di individui, per un costo che potrebbe superare i 40 miliardi. Inoltre, anche in quei Paesi in cui è tutelata non solo la disoccupazione (chi perde il lavoro), ma anche l'inoccupazione (chi è alla ricerca del primo impiego), il soggetto tutelato non può rifiutare le offerte che vengono inoltrate dai centri per l'impiego. Appunto, la condizionalità. Nell'impostazione del M5S, in caso di rifiuto di 3 offerte consecutive si perde il diritto al reddito di cittadinanza. Ma presuppone un'elevata efficienza dei centri per l'impiego, e un'economia in crescita.

Infine, in Italia non abbiamo una struttura amministrativa in grado di gestire un reddito di cittadinanza, per cui finiremmo soltanto per erogare prestazioni di cui si perderebbe ben presto il controllo. Il nostro sistema è impostato per tutelare chi ha perduto il lavoro e la misura della prestazione è ragguagliata al tempo in cui si è lavorato.

Proprio per questo sarebbe più opportuno investire nelle politiche attive, in modo da garantire un effetto inclusivo attraverso il lavoro. Nel frattempo si potrebbero sperimentare forme di reddito di ultima istanza a livello locale.

Ultimo in ordine di tempo, su misure di sostegno a favore in particolare dei 55-65enni che hanno perso il lavoro, si è esercitato il presidente dell'Inps, Tito Boeri, che «coprirebbe» l'intervento con le risorse derivanti da un riordino delle pensioni più alte che, a suo dire, «non sono giustificate dai contributi versati». Non si capisce, però, perché Boeri proponga radicali cambiamenti delle leggi che avrebbe il dovere di applicare e che assicurano stabilità.

Dal punto di vista macroeconomico, il sistema pensionistico italiano non solo è in equilibrio, ma rappresenta una delle soluzioni più avanzate in Europa. Inoltre, qualsiasi intervento non può aggirare i parametri fissati dalla recente sentenza della Corte Costituzionale secondo cui non sono ammissibili misure che non riguardino l'intero sistema. Se non vuol fare demagogia a Boeri non resta che intestarsi il tentativo di un'ennesima riforma complessiva di tutto l'impianto. Noi rimaniamo con i piedi per terra, pur consapevoli dei grandi squilibri sociali che caratterizzano il sistema. Ma come misurarli? È maggiore il privilegio di chi gode di una pensione elevata, ma ha versato contributi per 40 anni oppure il baby-pensionato, che ha versato contributi per meno di 20 anni e percepisce una pensione per oltre 40 anni?

Purtroppo le regole attuariali non lasciano grande spazio alla fantasia. Per quanto ci riguarda non faremo sconti a forme di ingiustificata e iniqua caccia alle streghe. Certamente Boeri saprà che tutte le pensioni sono da considerarsi «privilegiate», in quanto la rendita è sempre superiore ai contributi versati. Per il principio costituzionale dell'applicazione universale se si adottasse il metodo Boeri dell'equivalenza tra contributi e rendita dovrebbero essere tagliate tutte le pensioni, a partire da quelle di anzianità e da quelle sociali, che hanno un livello di intervento dello Stato maggiore. In realtà, quando Boeri parla delle coorti comprese tra i 55 e 65 anni, finisce per portare l'Inps a farsi carico di una nuova infornata di prepensionamenti.

Grillini e Boeri, dunque, fanno proposte che suonano bene, ma che in realtà distruggono i conti pubblici e il mercato lavoro; creano lavoro nero e un esercito di assistiti. Producono un insopportabile allarme sociale tra tutti i pensionati. Portano, cioè, risultati esattamente opposti a quelli dichiarati. Concediamo ai dilettanti e ingenui grillini il beneficio della buona fede, ma non si può in alcun modo giustificare chi, a sinistra, bocconiano o meno, cavalca di fatto proposte demagogiche. È da irresponsabili.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 08:52

ovvio che si tratti di un imbroglio: già esiste il sussidio di disoccupazione! perchè cambiare il nome di una cosa che già esiste? per questo è un imbroglio: i cretini come ERSOLA questo non lo capiscono. non a caso, applaudono grillo e si bevono come dei cxxxxxxi tutte le sue panzane!! :-) il bello è che alle parole di berlusconi non ci credono! ERSOLA, ma si decide a suicidare? :-)

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 05/04/2015 - 09:10

Una "porcata" propagandistica.

Alessio2012

Dom, 05/04/2015 - 09:10

BISOGNA farglielo fare! Quando il paese sarà alla bancarotta, almeno potremo seguirli e prenderli a bastonate! Così invece resteranno sempre lì a prendere il loro stipendio, facendo finta opposizione! No! Facciamo come dicono loro, e poi godiamoci la loro fuga dall'Italia!

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Dom, 05/04/2015 - 09:12

Andatelo a dire a quelli che per prendere 780 euro hanno dovuto pagare contributi da lavoro per venti anni e più. Quando sapranno che bastava avere 18 anni, essere cittadini italiani e nullafacenti per prenderli a vita (magari con qualche lavoretto occasionale al nero) si arrabbieranno molto.

freud1970

Dom, 05/04/2015 - 09:17

Il reddito di cittadinanza, che viene erogato in quasi tutta l'europa, sarebbe un sostegno per chi e' disoccupato. Non e' vero che la gente rifiuterebbe di lavorare, perchè se rifiuti il lavoro che ti offro, ti tolgo il sussidio. Altro punto con cui non concordo, sig. brunetta, il reddito,servirebbe ad incrementare i consumi , visto che si tratterebbe di nuova moneta immessa sul mercato interno. Caro brunetta il dramma in italia non e' l'export, che funziona, ma i consumi interni. Cordiamente.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Dom, 05/04/2015 - 09:20

SOLITE RODOMONTATE PENTASTELLATE, IMPOSSIBILE A FARSI. CHE ALZINO ALMENO LA PENSIONE MINIMA, CHE è 500 EURO E CHE SAREBBE FATTIBILE

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Dom, 05/04/2015 - 09:20

@ Mortimerhouse Lei ignora, molto profondamente, che la proposta del reddito di cittadinanza è diversa dal sussidio di disoccupazone, che scatta solo per chi perde il lavoro e non per chi il lavoro non l'ha mai avuto. Poi, il sig. Brunetta, da classico politico che tira acqua al suo mulino, fa finta di dimenticare che il reddito di cittadinanza non è per sempre, come i diamanti, ma verrebbe a cessare se il beneficiario dovesse rifiutare tre proposte di lavoro. Complimenti per la disonestà e per la disinformazione. Buona Pasqua.

istroveneto

Dom, 05/04/2015 - 09:20

Domando a Brunetta due cose. 1. Un tale, che percepisce una pensione di 800 euro dopo aver lavorato una vita, verrebbe a prendere come chi non ha lavorato mai? 2. Un tale, che percepisce una pensione bassa, diciamo di 650 euro, riceverebbe dallo stato 150 euro, mentre il lazzarone nullafacente e scansafatiche ne riceverebbe 800? Oppure ho capito male e a TUTTI verrebbe data la pensione minima IN PIU'? Grazie

vince50

Dom, 05/04/2015 - 09:26

L',ho sempre sostenuto e non credo di sbagliarmi,M5S insieme ai comunisti(stessa razza)sono la rovina.Se mai dovesse passare questa proposta,prepariamoci alla fine imminente su tutti i fronti.Non bastavano i rossi a rovinare una nazione,grazie agli imbecilli abbiamo anche i grullini.Siamo un popolo bizzarro non ci sono dubbi,lo avevano già capito quasi un secolo fa.

titina

Dom, 05/04/2015 - 09:27

Io la chiamerei la truffa di cittadinanza o voto di scambio. Si preoccupino di fare in modo che le persone abbiano un lavoro, piuttosto

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 05/04/2015 - 09:29

Sembra che la classe politica viva fuori dalla realtà. Sarebbe bello dare a tutti non 780 € ma 1.000 € ed ancora di più, ma è e resta un desiderio. Prima di spendere serve trovare i soldi e non spostarli da un conto all'altro. Se gli imprenditori non tornano a fare gli imprenditori, se non si torna ad investire, a creare lavoro, ad eliminare tutte quelle inutili società pubbliche create per rubare soldi, allora finiremo come la caciottina che dalla testa della ragazza, doveva diventare un castello ma, fini nel fango.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 05/04/2015 - 09:30

Andare ad analizzare le proposte avanzate dai seguaci di un BUFFONE significa soltanto che si ha del tempo da perdere!

SCHIZZO

Dom, 05/04/2015 - 09:34

Però andava bene l'eliminazione dell'IMU, quella quanto costava 30/40 Miliardi l'anno anziché 40 spalmati in tre anni?! (perché scrivete 40 miliardi riferiti a tre anni anzichè 15/17 annui, per far leggere che la spesa è enorme e non fattibile)!

SCHIZZO

Dom, 05/04/2015 - 09:36

@RoseLyn- Ma leggi l'articolo, o come tanti commenti senza sapere le condizioni!?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 05/04/2015 - 09:40

Ci sono già un miliardo di disperati al di là del mare che stanno per migrare in una nazione idiota che gli pagherà uno stipendio per non fare un cxxxo......e poi dicono che il pozzo di S. Patrizio e' una leggenda.......

ASTOLFO

Dom, 05/04/2015 - 09:49

Il reddito di cittadinanza è una BESTEMMIA che poteva venire in mente solo a don Ciotti, a don Grillo e a don Landini!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 09:56

VIKTOR-SS io non pagherò mai un disoccupato o uno che non lavora, per tutta la sua vita!!!! questo penso lo capirà :-) se poi pensa che con questo reddito di cittadinanza si incentiva qualcuno a lavorare, si sbaglia: con questo si incentiva a NON lavorare! forse questo le è sfuggito: ma per lei è tutto calcolato, tutto previsto.... poraccio :-)

SCHIZZO

Dom, 05/04/2015 - 10:00

@titina- ma lo legge l'articolo prima di commentare?

Silviovimangiatutti

Dom, 05/04/2015 - 10:01

E questi del M5S sarebbero il nuovooooo ????? Questo è vetero-comunismo della peggior specie !!!! Come al solito a Palazzo Madama (e a Montecitorio) ci vanno spesso i peggiori, i meno preparati. Al di là della "non-fattibilità" della proposta per evidenti motivi di debito pubblico, questi non vedono neppure quali conseguenze in termini di inflazione avrebbe una legge infausta come questa !!!

eb

Dom, 05/04/2015 - 10:14

mi vedo già gli immigrati PRETENDERE dallo stato italiano il reddito di cittadinanza, con PD e M5S che diranno... sì, è giusto che il reddito di cittadinanza lo prendano anche e soprattutto loro perché ne hanno bisogno. Senza contare che si sta scaricando ai centri per l'impiego una RESPONSABILITA' enorme: come garantire che siano IMPARZIALI? Ovviamente all'amico dell'amico la terza proposta di lavoro non arriverà mai e non perderà mai il suo reddito.

carlopriori

Dom, 05/04/2015 - 10:22

Incentivo per fancazzisti, questo è il vero nome che dovrebbero dare. I comunisti le inventano tutte pur di accaparrare voti, tanto i soldi li prendono dalle tasche di chi si fa il cxxo e paga le tasse.

elio2

Dom, 05/04/2015 - 10:27

Quando mai un pentastellato, oltre alle chiacchiere di rito, ha fatto qualche cosa di logico e fattibile per il bene del Paese? Non dimentichiamoci che sono pur sempre dei comunisti travestiti o incapaci, agli ordini dei rispettivi burattinai che li hanno fatti eleggere, che mai hanno o faranno qualche cosa di utile al Paese. Loro hanno votato in favore di quella costosissima follia del “mare nostrum”, che nessun politico al mondo neppure durante i peggiori incubi si è mai sognato di mettere in opera e tanto per completare la distruzione del welfare del nostro Paese, sempre a fianco dei comunisti, hanno votato per l'eliminazione del reato di clandestinità, ora vogliono il reddito di cittadinanza, senza indicare chi pagherà, tanto per racimolare 4 voti, visto che per fortuna incantano sempre meno e deludono sempre di più.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Dom, 05/04/2015 - 10:32

viktor-SS - freud1970 - COMPAGNI IO PER AVERE QUELLA SOMMA HO DOVUTO LAVORARE 40 ANNI , ANDATE A FARE NEL C...LO ....

SCHIZZO

Dom, 05/04/2015 - 10:35

Siiiii e meglio dare 15.000 Euro mensili a dei debosciati, tra Parlamento e Senato, che ripartirli con tutti, compreso merdasecca!

emmea

Dom, 05/04/2015 - 10:41

Se le pensioni e le retribuzioni massime previste per i dipendenti pubblici civili e militari e le massime cariche dello Stato fosse quella di 5.000 euro netti al mese con divieto di cumulo di pensioni e stipendi, non staremmo qui a parlare della proposta (giusta nel merito ma assolutamente impossibile da attuare nei fatti) del M5S. 5.000 euro netti al mese sono una bella somma che consentirebbe a costoro di esercitare le loro funzioni con decoro: essi dovrebbero solo adeguare la propria condotta a quella morigeratezza che tutte le famiglie italiane normali, che sudando lavorando e guadagnando normalmente attuano da sempre. Se poi uno è ricco di suo può spendere i suoi soldi. E poi i ladri, specie quelli col colletto bianco, falsari, bancarottieri, corrotti, corruttori e concussori dovrebbero essere condannati a pene esemplari ed i loro beni confiscati dallo Stato, senza guardare in faccia a nessuno, destra, sinistra e centro dal più piccolo al più grande.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/04/2015 - 10:47

l'opinione di brunetta(faziosa) non mi sorprende affatto visto che per lui e il suo partito sono molto meglio le tangenti di cittadinaza.

Giancarlo59

Dom, 05/04/2015 - 10:58

Condivido il primo punto sul reddito di cittadinanza, non condivido il secondo sulle pensioni. Oggettivamente esistono pensioni spropositate rispetto a quanto si è versato, in moltissimi casi. Si parla di "allarme sociale tra i pensionati": non credo che se a qualcuno che percepisce 10.000 € al mese di pensione gli dici che dal mese prossimo saranno 7.200 € morirà di fame e debba stracciarsi le vesti.

eternoamore

Dom, 05/04/2015 - 10:59

MA QUALE REDDITO DI CITTADINANZA, ANDASSERO A DARSI DA FARE RIMBOCCANDOSI LE MANICHE. E POI I 40 MILIARDI DOVE LI PRENDE LO STATO NELLA PUTTANA DELLE LORO MAMME

Ritratto di .itaglianomedio...

.itaglianomedio...

Dom, 05/04/2015 - 11:03

ma un reddito di dignita' serio, per chi ne ha diritto e non per gli "amici" piazzati col voto di scambio, c'è in tutta Europa ad eccezione(guarda caso) che in itaglia ed in grecia.... i soldi CI SONO, li prendiamo dai PDUISTI, DAI PAPPONI e dai PARASSITI di stato

ferna

Dom, 05/04/2015 - 11:04

Con alta evasione fiscale in ITALIA e falsi nullatenenti e falsi vari in tutte le categorie Arriva la manna dal cielo per lavoro in nero e nullafacenti. Prima scoviamo corruzione ed evasione e poi si può parlare di solidarietà sociale in questo bel paese di furbi....... Non siamo mica un paese civile e democratico ad iniziare dai nostri politici

Lupner

Dom, 05/04/2015 - 11:10

e allora fate morire tutti di fame dopo che pd e pdl hanno distrutto il mercato del lavoro. dopo il sussidio di otto mesi uno come campa? in tutti i paesi avanzati esiste il reddito di cittadinanza, se non capite a cosa serve meritate di morire di fame!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 05/04/2015 - 11:14

LA PRPOSTA E' UN'EVIDENTE FREGNACCIA PROPAGANDISTICA DEI BAKEROZZI. TUTTAVIA SE NON AVESSIMO SPRECATO RISORSE PER I COMUNISTI GRECI AVREMMO 40 MILIARDI DI EURO IN PIU'. SAREBBERO STATI SPESI MEGLIO PER GLI ITALIANI DISOCCUPATI CHE PER I CIALTRONI GRECI FALLITI. SPERIAMO KE PRESTO SIANO SBATTUTI FUORI DALL'EUROPA KE ODIANO TANTO.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Dom, 05/04/2015 - 11:15

I cattolici pretendono per tutti il diritto alla vita. Ovvero che sia garantita la nascita di chiunque. Per questo i bigotti antiabortisti sono sempre in prima fila a sbraitare sulla sacralità della vita come presunto dono di Dio. E, poi, che fanno questi urlatori con la bava alla bocca? In molti sono contrari al reddito di c. Come a dire: sì alle nascite indiscriminate, poi chi se ne frega se questi innumerevoli nati non sanno come campare dai 18 anni in avanti (dalla nascita ai 18 anni - e spesso anche oltre - ci pensano i genitori). Una concezione delle cose evidentemente contraddittoria. Ma non c'è da stupirsi: il comportamento esistenziale di ogni buon cattolico è sovente un inno all'incoerenza e, più ancora, un invito fideistico ad anteporre - alla ragione, al pragmatismo e al discernimento logico - l'uniformità acritica dell'acquiescente proclività teistica. Comunque, il reddito di c. non è negativo a priori. Bisogna studiare bene i meccanismi per attuarlo.

freud1970

Dom, 05/04/2015 - 11:22

MARKOSS ti rispondo solo per dirti che sei una persona volgare, dal momento che offendi chi non la pensa come te.

Ritratto di Ulisse Di Bartolomei

Ulisse Di Bartolomei

Dom, 05/04/2015 - 11:32

Il reddito di cittadinanza potrebbe funzionare, ma in una nazione "normale" che l'Italia non è. Nel nostro caso i soldi andrebbero a quella parte della popolazione che per sue peculiarità consumistiche e ideologiche manderebbe i soldi all'estero! La classe sociale in emergenza, acquista prodotti economici e questi vengono quasi esclusivamente dall'estero. I migranti ne approfitterebbero per spedire più soldi ai loro parenti nelle nazioni di origine, mentre continuano a mungere nelle strutture assistenziali. Quelli di amnesty, "nopprofisti" e compagnia bella avrebbero più soldi per sovvenzionare l'anticristianesimo...In Italia è meglio stare fermi! Stiamo come sulle sabbie mobili, più ci muoviamo, più affondiamo...

Ritratto di libere

libere

Dom, 05/04/2015 - 11:34

Solo a dei dementi buffoni in malafede può venire in mente di erogare un simile stratosferico contributo, in cambio di un'unica, irrealizzabile condizione: rifiutare tre offerte di lavoro. Con le attuali condizioni del mercato del lavoro è come assicurare di poter vivere a sbafo per almeno vent'anni. Questo combinerebbero i politicanti cinque stelle da strapazzo, pur di andare al potere!

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/04/2015 - 11:43

la corruzione in italia ci costa circa 60 miliardi l'anno, le pensioni d'oro e i vitalizi circa 20 miliardi, il reditto di cittadinanza costa 16 miliardi e non 40. inoltre quelli che prendono le pensioni d'oro ammucchiano e investono all'estero mentre i disoccupati se prendessero le 700 euro le spenderebbero in italia non certo in svizzera.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/04/2015 - 11:45

ulisse di bartolomeo si chiama REDDITO DI CITTADINANZA che c'entrano gli straniei demente?

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Dom, 05/04/2015 - 11:49

ferna - l'unica evasione disponibile e quella dalla miseria ...

marcomasiero

Dom, 05/04/2015 - 11:51

a me basterebbe non dovere pagare il pizzo all' INPS per una pensione che non avrò mai, alla RAI per programmi che non guardo e per soggetti che generalmente la pensano diversamente da me, alle banche e ad equitalia etc etc etc ... sicuramente poi anche i miei consumi ripartirebbero ... oggi riempio solo un pozzo che fagocita risorse senza sosta ...

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Dom, 05/04/2015 - 11:52

freud1970 - ma piantala e vai lavorare compagno , e finiscila di pensare di campare a scrocco sul lavoro degli altri , ora vai pure con la supposta..

Magicoilgiornale

Dom, 05/04/2015 - 11:53

Se daranno il reddito di cittadinanza ci troveremo invasi anche dai sultani

aaantonio5555

Dom, 05/04/2015 - 11:56

E' Imbroglio per i votanti di Forza Italia avere te come Onorevole.Come disse Sant'Agostino non hai diritto di parlare e scrivere,infatti chi ha lo stomaco pieno non può parlare di digiuno.

Joe Larius

Dom, 05/04/2015 - 12:00

E oltre al pasticcio, è anche un'idiozia

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 12:25

ERSOLA ma vattene a fxxxxxo :-)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 12:30

AAAANTONIO5555

gedeone@libero.it

Dom, 05/04/2015 - 13:10

Ma come, solo 780 euro? I clandestini (le coop rosse) ne prendono 1.050 al mese e gli Italiani solo 780, è un'ingiustizia...

linoalo1

Dom, 05/04/2015 - 13:16

Con questo Miraggio in testa,milioni di Ignorantoni Italiani,hanno votato Grillo,a discapito di altri Partiti,magari più preparati e più coerenti!

freud1970

Dom, 05/04/2015 - 13:19

MARKOSS, ti chiamero' capra, ma mi scuso con le capre per averti paragonato a loro.

Raoul Pontalti

Dom, 05/04/2015 - 13:38

Ogni proposta politica ha i suoi pregi e i suoi difetti sia in termini di costi che di conseguenze in questo caso e sul mercato del lavoro e sulla situazione sociale. Contrariamente a quanto afferma Brunetta il reddito di cittadinanza non può riguardare chi abbia reddito equivalente o superiore a quello di cittadinanza e in secondo luogo non viene più erogato se il beneficiario non accetta le proposte di lavoro offerte. Non è vero quindi che il beneficiario del reddito di cittadinanza così come configurato non abbia interesse a lavorare perché tra il lavorare guadagnando e il restare a casa senza più alcuna entrata non vi è dubbio su quale sia la preferenza.

agosvac

Dom, 05/04/2015 - 13:47

Il reddito di cittadinanza è la fesseria più assoluta che i 5stelle abbiano mai concepita. Intanto non è neanche possibile perché tropo costoso, e poi non porterebbe a niente. Invece l'unica cosa che dovrebbe essere fatta per agevolare la ripresa economica è una sostanziale diminuzione delle tasse. Purtroppo i 5stelle hanno un dna comunista come il PD e, per loro, di diminuire le tasse non se ne deve neanche parlare.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Dom, 05/04/2015 - 14:05

Dai, sono appena arrivati dall'Africa stamattina 1500 nuove preziose risorse , saranno quelli assieme ai milioni già arrivati e in arrivo che pagheranno il redditto di cittadinanza proposto dal comico barbuto ...

maricap

Dom, 05/04/2015 - 14:10

Beh, se Renzi, per avere voti, elargisce 960 euro in un anno, ad una parte degli italiani, depredando gli altri, non vedo il motivo per il quale altri fancazzisti, non possano proporre il cosiddetto Reddito di cittadinanza, per arrivare agli stessi risultati. Il guaio che così facendo, sicuramente non si incrementa il lavoro, quindi alla fine, non ci saranno più soldi per gli assistenzialismi prezzolati, né tantomeno per chi lavora onestamente. Basta perdio, questa democrazia è marcia fin nel midollo. A questo punto ,ben venga l'uomo forte che ripristini la ragione, e che sbatta in galera, togliendogli tutto, coloro che hanno abusato ad libitum, di una massa di poveri cogli oni, che a loro,han sempre creduto.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/04/2015 - 14:20

mortimer, non sono volgare ma per te faccio un eccezzione......sucaaaa.

diwa130

Dom, 05/04/2015 - 14:30

22 Paesi EU su 28 hanno forme varie di reddito di cittadinanza, Più' altri paesi come L'Australia, la Nouva Zelanda ed addirittura gli USA hanno forme di assistenza alla disoccupazione che sono assimilabili ad un simile reddito. In Italia c'e' un sussidio di disoccupazione proporzionale ai giorni lavorati in precedenza (una idiozia col botto che esclude automaticamente chiunque non abbia mai avuto un lavoro ancora). Tutti questi paesi hanno trovato il modo di garantire ai propri cittadini una esistenza dignitosa ed un ingresso al lavoro. I nostri geni, incluso quello che scrive questo articolo pieno di numeri sbagliati (troppo lungo spiegare parche'), non sono capaci di pensare al di la' dello spigolo del proprio naso. Inutile dilungarsi in improperi sulle ben note incapacita' dei nostri politici.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Dom, 05/04/2015 - 15:29

freud1970 meglio capra che uno sfigato parassita comunista come te ...

morghj

Dom, 05/04/2015 - 15:33

Questa storia degli 800 euro a tutti i cittadini italiani è una cagata pazzesca, partorita da menti assolutamente confuse e superficiali. Ma è mai possibile pensare che si possano incassare 800 euro dai 18 anni in poi senza lavorare, ne aver mai lavorato, quando ci sono persone che sgobbando 8 ore al giorno percepiscono a malapena 1000 euro. Senza contare che sarebbe un enorme incentivo al lavoro nero. Poi si aggiunge che se si rifiuta per 3 volte (sottolineo tre volte) una proposta di lavoro si perde il sussidio. Ma questi decerebrati non riescono a capire che in un paese con una disoccupazione del 13% e 43% giovanile, incentivando oltretutto il lavoro in nero 3 proposte di lavoro non puoi riceverle nemmeno in 50 anni???

Lupner

Dom, 05/04/2015 - 15:44

e inutile che parlate del reddito di cittadinanza non sapendo neanche come funziona e cosa comporta. spero rimaniate senza lavoro, poi vediamo come cambiate idea

Acheorapasso

Dom, 05/04/2015 - 15:59

ILLUMINATO DR BRUNETTA PANTALONE, L'EFFICIENZA DEI CENTRI LAVORO DOVREBBE ESSERE UN TRAGUARDO PER TUTTI I MOVIMENTI POLITICI, IL NON STUDIO DA PARTE DEI RICEVENTI IL REDDITO DI CITTADINANZA E' UNA SUA FANTASIA, LA PROPOSTA DI LEGGE PREVEDE CHE NE HANNO DIRITTO LE PERSONE DA 18-25 ANNI PURCHE' IN POSSESSO DI UN TITOLO DI STUDIO FORMATIVO E SIANO DISPOSTI A SOSTENERE L'ITER DI INSERIMENTO PROPOSTO DAL CENTRO LAVORO. NON SI DIMENTICHI INOLTRE CHE LO STATO GIA' STANZIA FONDI PER REGIONI E COMUNI AL FINE DI FARE FRONTE ALL'EMERGENZA POVERTA', SOLO CHE IL REDDITO DI CITTADINANZA PERMETTE AL CITTADINO DI RIENTRARE IN UN REGIME DI LIBERTA' E AUTOSUFFICIENZA, IL SISTEMA ATTUALE LO RENDE SCHIAVO DI LEGGI E PERMESSI COSTRINGENDOLO A UNA DIPENDENZA AGLI ORGANI PREPOSTI PER LO STATO EMERGENZIALE CHE IN POCHE PAROLE HA COME SIGNIFICATO LA PAROLA "RIDARE DIGNITA'" DELLA QUALE EVIDENTEMENTE LEI NON NE HA MAI SENTITO PARLARE. LA SUA VALIDA PROPOSTA IN ALTERNATIVA A QUELLA DEL M5S ROBERTIANO?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 16:07

ERSOLA, ma come mai è cosi nervoso? :-)

Alessio2012

Dom, 05/04/2015 - 16:29

Io ripeto e dico che bisogna farlo! Bisogna farlo, perché quando saremo tutti gambe all'aria, almeno potremo prenderci il piacere di prendere a randellate in testa i vari Di Battista, Di Maio, Grillo, ecc... LASCIATELI FARE! Non è possibile che continuiamo a parare la mer.da che lanciano in continuazione! Se le cose vanno bene si prendono i meriti, se vanno male la colpa è sempre di Berlusconi! ORA possono far vedere di cosa sono capaci! Se sbaglieranno, ci saranno tanti barconi pronti a spedirli in esilio!

Acheorapasso

Dom, 05/04/2015 - 16:49

MORGHJ ti lamenti di cose che devono ancora accadere e non hai mai fatto niente pur sapendo che stai pagando i contributi inps per quelli che stanno ricevendo la pensione e quando sarà il tuo turno non ci saranno fondi.Tu come tutti gli italiani medi sei destinato ad avere un redditto pensionistico sotto il livello di povertà.Oggi sei Capra e domani sarai Capra comunista ma sempre capra resterai hahahahhahahaahahahah

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/04/2015 - 17:10

lupner tranqillo, sono tutti pensionati appecoronati al miliardario di arcore.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Dom, 05/04/2015 - 17:17

Lupner - IL REDDITO DI CITTADINANZA E FACILE DA CAPIRE SI TRATTA DEL SOLITO SISTEMA COMUNISTA DELLA SUDDIVISIONE DELLA RICCHEZZA , MA SICCOME IN ITALIA LA RICCHEZZA NON ESISTE , QUINDI SI SUDDIVIDE LA POVERTÀ', CIOÈ' LA SUDDIVISIONE DELLE PENSIONI DI CHI LE HA OTTENUTE DOPO UNA VITA DI LAVORO .... IN DEFINITIVA I PENSIONATI DOVRANNO MANTENERE ANCHE DISOCCUPATI, INOCCUPATI E NULLAFACENTI . ... FACILE NO ?

maricap

Dom, 05/04/2015 - 17:17

morghy, con le ultime tre righe del tuo commento, sei stato insuperabile. "Ma questi decerebrati non riescono a capire che in un paese con una disoccupazione del 13% e 43% giovanile, incentivando oltretutto il lavoro in nero, 3 proposte di lavoro non puoi riceverle nemmeno in 50 anni???" - Io credo che se lo capissero, non voterebbero né per il partito del Comico, che entrando in politica, ha smesso di farci ridere, né tanto meno per un partito, che dopo averli presi per il c.... per 50 anni, per seguitare a farlo, anche con le nuove generazioni, ha cambiato più volte il proprio nome.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/04/2015 - 17:31

ma quale nervoso. mortimer hai bisogno di sucare che quello del berlusca è moscio da tempo ormai.

maricap

Dom, 05/04/2015 - 17:37

Acheorapasso. No lassa perde, mejo che nun passi mai. Nun'hai capito na beata fava, di quel che Morghj, dimostranno de sapè fa bene li conti, ha qua illustrato. Te saluto "A che ora passo" damme retta, lassa perde, nun passà più. Ahahah

Acheorapasso

Dom, 05/04/2015 - 18:09

MARICAP. No lassa perde, mejo che nun passo mai. Nun'ha capito na beata fava, quel che Morghj, dimostranno de non sapè fa bene li conti, ha qua illustrato. Te saluto "MARICAP" damme retta, lassa perde, nun te passa più. Ahahah

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 18:09

ERSOLA lei pensa di essere divertente. invece è cosi squallido da attirarsi solo le critiche di tutti :-) vada a leggere topolino che è meglio, è piu confacente al livello del suo Q.I. che è sotto lo zero assoluto !!!

maricap

Dom, 05/04/2015 - 19:19

er sola, tu si che sei un signore. Linguaggio appropriato, raffinato e forbito. Sai mi sono preso la briga di fare un ingrandimento della foto che qui hai esposto. Spero solo che quello non sia tu. In quella foto infatti vedo una persona che potrebbe benissimo avere tendenze sessuali particolari, e il vestito che indossa, non fa altro che confermare la nefasta ipotesi, Comunque auguri, non te buttà giù, l'Africa è vicina..... Anzi con i tempi che corrono è già qui ahahahah

Acheorapasso

Dom, 05/04/2015 - 19:26

MARICAP. No lassa perde, mejo che nun passO mai. Nun'hai capito na beata fava, di quel che Morghj, dimostranno de non sapè fa bene li conti, ha qua illustrato. Te saluto "Maricap" damme retta, lassa perde, nun te passa più. Ahahah

Acheorapasso

Dom, 05/04/2015 - 20:43

COMQ esistono luoghi di lavoro dove il redditto di cittadinanza è già in vigore basta pensare al NEP di Bergamo. Attendiamo di verificare se quello del M5S diventerà legge o se invece resterà solamente uno di tanti slogan pubblicitari per politici.Tanto diversamente i miliardi previsti non si tradurranno in benefici economici per il cittadino

Acheorapasso

Dom, 05/04/2015 - 20:46

Cmq il reddito di cittadinanza e' gia in vigore in molti posti di lavoro basta pensare al NEP di Bergamo. Staremo a vedere se quello del M5S e' uno slogan pubblicitario per elezioni. Tanto i miliardi previsti, in caso contrario, non andranno a beneficio del cittadino italiano.

Ritratto di komkill

komkill

Dom, 05/04/2015 - 21:11

Adesso un idraulico guadagna 1000€/mese come operaio e 2000€/mese in nero facendosi strapagare per lavori ai privati. Domani questo guadagnerà 780€/mese come reddito di cittadinanza e 4000€/mese in nero con un guadagno di 1800€/mese circa. Più le esenzioni del ticket, delle tasse scolastiche per i figli che manda nelle scuole parificate e qualche altra agevolazione che deriva dallo stato di povertà. Sebbene non tutti saranno in grado di essere così intraprendenti sul fronte del nero, questi certamente voteranno grillo in eterno!

Kosimo

Lun, 06/04/2015 - 23:16

togli e confische, no tagli, iniziando dall'alto su tutto ciò che non è stato ottenuto per meriti produttivi, pensioni d'oro e vitalizi, stipendi d'oro e consulenze, soppressione di ebti inutili e accorpamento di amministrazioni, e via via verso giù, aivoglia.. e rimane anche il resto

Kosimo

Lun, 06/04/2015 - 23:18

togli e confische, no tagli, iniziando dall'alto su tutto ciò che non è stato ottenuto per meriti produttivi, pensioni d'oro e vitalizi, stipendi d'oro e consulenze, soppressione di enti inutili e accorpamento di amministrazioni, e via via verso giù, aivoglia.. e rimane anche il resto, e l'economia trarrebe anche benefici perchè sarebbe denaro scintillante destinato ai consumi per cui aumento di domanda e mano d'opera

Ritratto di EnzoAltieri

EnzoAltieri

Mar, 07/04/2015 - 12:27

Anche la mamma degli incapaci è sempre incinta!Leggere tante cretinate E' MORTIFICANTE.Il reddito minimo è invece l'unica via. Se lo Stato da a Tizio 50 euro Tizio esce e per esempio va a fare benzina; ora 45 euro sono già tornati allo Stato! La società di petroli prende 4 euro e metà li versa allo Stato di tasse; al benzianio invece vanno 2 euro e anche lui metà lo da allo Stato; poi il benzinaio va al tabacchino per delle caramelle e quindi il tabaccaio verserà anche lui la metà allo Stato. In poco tempo tutti i soldi tornano allo Stato. Le aziende devono produrre di più e quindi assumere chi sta prendendo il reddito minimo ma che lo Stato non emetterà più! Ecco fatto, semplice ed indolore. ATTENZIONE PERO': il reddito minimo va dato con CARTA DI CREDITO altrimenti non funzionerà se i soldi vengono spesi a nero! Ora, dottore Brunetta, faccia la cortesia, si dia al giardinaggio, tra l'altro è fisicamente agevolato, e lasci stare l'economia che proprio non le si confà

mcom

Mar, 07/04/2015 - 12:42

il vero problema dell'italia è che siamo governati da persone che fanno solo i loro interessi.. A me grillo non piace idem il suo partito, ma credo che bisogna esser concreti nelle vie da seguire e dunque se ci si sente EUROPEI e si sta dentro l'europa allora come si aumenta la flessibilità in uscita dal mercato del lavoro perchè è così in tutta europa, come si chiedono continui sacrifici ai cittadini ecc perchè l'europa vuole che rispettiamo dei vincoli economici.. come ci si allinea allo standard europeo perchè così chiede l'europa allora il reddito di cittadinanza deve essere inserito perchè esiste in tutta europa (ad oggi solo italia e grecia non lo hanno).. detto questo la questione su cui discutere è come gestire questa cosa perchè è ovvio che non si deve trasformare in una scusa per non far nulla nella vita .. ma come funziona in francia, in germania, e in tutti gli altri paesi, perchè non deve funzionare in italia? ..

Htower

Mar, 07/04/2015 - 18:49

quale piu grande truffa e evasione che esiste se non l'affitti delle case che costano + di un mutuo? Almeno un reddito di citandinanza mi garantisci un posto per dormire e un pasto caldo per la mia famiglia. Se voglio un plasma, un nuovo PC alora mi alzo e vado a lavorare ( sempre se lo trovo). Ma almeno aiuterebe tanti famiglie un reddito di citadinza con i primi necessità

Ritratto di garipoli

garipoli

Sab, 11/04/2015 - 15:23

il costo del reddito di cittadinanza rappresenta solo l'1% del PIL nazionale. Inoltre, il reddito di cittadinanza è una manovra finanziaria che si traduce nell'effettivo aumento dei consumi delle famiglie, nell'aumento della domanda interna (dal 4% al 22%), nell'aumento dei ricavi delle piccole e medie imprese, nonché nell'aumento dei posti di lavoro di personale qualificato diretto a salvaguardare le eccellenze produttive del nostro Paese. Lo Stato, dunque, a fronte di un costo pari al 1% del PIL e del 2% della spesa pubblica, beneficerebbe di maggiori entrate sia indirette (come l'IVA) che dirette (come i contributi sociali e trattenute in busta paga), oltre che all'aumento del PIL stesso che porterebbe anche ad una diminuzione del debito interno.

Ritratto di garipoli

garipoli

Sab, 11/04/2015 - 15:24

Per poter ricevere l'aiuto economico il beneficiario ha dei precisi obblighi che deve rispettare, ovvero: i) deve accettare i percorsi formativi e di riqualificazione che gli vengono proposti, nel rispetto delle proprie competenze e delle richieste produttive del territorio; ii) deve accettare le proposte di lavoro che gli vengono offerte grazie all'intermediazione dei Centri per l’impiego, potendo rifiutare un massimo di 3 proposte; iii) deve contribuire per non più di 8 ore settimanali a progetti utili per la comunità e la collettività; iv) deve dimostrare, attraverso il portale nazionale, di fare una ricerca attiva del lavoro per almeno 2 ore al giorno tracciabili informaticamente.

Ritratto di Mike0

Mike0

Lun, 27/04/2015 - 12:48

Sarebbe il comunismo alla ennesima potenza: lo Stato decide chi foraggiare a gratis! chi mi fa fare di lavorare a 1100 euro/mese (con spese di trasporto a mio carico perché non ho auto blu o simili!) quando prenderei 780 facendo nulla? Il discorso di togliere il compenso al rifiuto del lavoro non toglie l'ingiustizia sociale di chi lavora rispetto a chi non lo fa e viene pagato lo stesso! Se io lavoro non mi sta bene!!! Eppoi quale lavoro dovrei rifiutare che ce n'è sempre meno? Il salasso per i conti pubblici sarebbe esponenziale e il debito pubblico salirebbe alle stelle (se veramente si hanno delle anche parziali coperture vengano usate per ridurre il debito pubblico!!!).

ilbelga

Sab, 09/05/2015 - 17:21

ho proposto una volta un lavoro a ciclo continuo in una vetreria a un giovane di 24 anni (1400 € netti al mese poi a regime 1600): risposta; non mi piace fare i turni. E' ancora disoccupato. ma se passa la proposta di grillo, 780 € a fare niente son un bel futuro. e io pago diceva totò. povera italietta