Referendum, Berlusconi avverte: "Se vince il sì deriva autoritaria"

Il Cav all'attacco: "Renzi bulimico di potere, siamo a rischio regime". E accusa: "In Italia la democrazia è sospesa, questo premier non è stato eletto"

"Siamo in un momento di democrazia sospesa". A una decina di giorni dalle elezioni amministrative, Silvio Berlusconi lancia l'allarme sulla deriva totalitaria in cui versa il nostro Paese. "Siamo governati da un premier e un governo che non sono eletti dal popolo - tuona da Napoli - siamo governati da un governo sostenuto al Senato da 60 senatori che hanno tradito il voto del centrodestra, un governo che alla Camera si sostiene su 130 parlamentari che la Corte costituzionale ha dichiarato incostituzionali". E la situazione non può che peggiorare qualora a ottobre passasse il referendum sul ddl Boschi. "Noi dobbiamo prendere coscienza del pericolo che ci può essere con la modifica della Costituzione perché andremo verso una deriva autoritaria senza fine".

A Napoli da questa mattina per sostenere il candidato sindaco di Forza Italia e di parte del centrodestra Gianni Lettieri, Berlusconi è stato accolto al Teatro Politeama da più di mille persone e salutato con cori da stadio e sventolio di bandiere. "Sono commosso - ha replicato lui dal palco - anche perché in albergo mi hanno dato la stessa stanza che ebbi al G7 del 1994 e quando mi fu recapitato il primo avviso di garanzia, in quello che fu il secondo dei quattro colpi di Stato che si sono succeduti in Italia negli ultimi 22 anni". L'ultimo colpo di Stato, ordito nel 2011 dall'allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per portare a Palazzo Chigi Mario Monti, ha poi creato il terreno fertile per far arrivare Matteo Renzi alla presidenza del Consiglio senza nemmeno passare dalle urne. "Questo presidente del Consiglio non eletto dimostra una bulimia di potere preoccupante - denuncia Berlusconi - occupa tutto l'occupabile persino la Rai e se passasse il referendum ci incamminiamo verso una situazione con una sola camera, un solo partito e un solo padrone in altre parole una situazione che io non esito a definire regime".

"Quando guardo alla situazione italiana sto male". Durante l'incontro con gli elettori, Berlusconi non nasconde certo le preoccupazioni per il futuro del Paese. "Ci sono 26 milioni di persone aventi diritti al voto che si sono rassegnate - ha spiegato - a queste persone noi dobbiamo guardare in vista delle elezioni politiche. Non sono persone di sinistra, quelli di sinistra sono militarizzati - ha continuato - sono persone moderate e per bene come noi che amano la famiglia, il lavoro e la patria e sono delusi". Il leader di Forza Italia non si lascia, tuttavia, abbattere. Anzi, ha messo in chiaro sin da subito che, "dopo le elezioni amministrative, vi chiederò un impegno per una battaglia di democrazia e libertà in vista del referendum di ottobre".

Commenti

ntn59

Ven, 27/05/2016 - 20:05

Ogni cosa e ogni persona ha il suo tempo: forse Berlusconi ha fatto il suo. Ha sempre detto che l'Italia è un Paese ingovernabile per le lungaggini burocratiche che non stanno al passo con i tempi e ora si oppone ad una riforma che rende più snella l'approvazione delle leggi? Ha sempre detto che in talia è impossibile governare a causa del bicameralismo e ora si oppone al monocameralismo? Mah!

Superiore

Ven, 27/05/2016 - 20:09

ma non era proprio Berlusconi che si lamentava perché, nonostante sia stato al governo per un periodo molto lungo, non ha mai disposto di poteri tali da poter attuare i propri programmi? non ha dato sempre la colpa ai Follini, casini, fini, Bossi e compagnia bella. Adesso si fa una riforma di destra, e cosa vuole?

bobo55

Ven, 27/05/2016 - 20:27

POVERA...POVERA ITALIA....ma questi sanno cosa è un REFERENDUM....vota SÌ ....vota NO...ma volte dire una volta per tutte COSA DEVONO votare gli italiani...RENZI...BERLUSCA...ma volte dire una volta per tutto agli italiani gli articoli del referendum...poi lasciate che gli italiani votino per coscienza...MA è possibile che questi sono in campagna elettorale tutto l'anno....MA....mi viene spontaneo ....VIVA LA SVIZZERA...che votano senza inciucci con i partiti...che votano liberamente.

Marcello.Oltolina

Ven, 27/05/2016 - 20:34

Berlusconi, non sono per le ideologie politiche ma per le cose che funzionano o dovrebbero - e non prevedo una "deriva autoritaria" - se vince il si risparmiamo lo stipendio e la corruzione di duecento parlamentari e sarà meglio di ora.

Una-mattina-mi-...

Ven, 27/05/2016 - 20:56

HA RAGIONE

Koch

Ven, 27/05/2016 - 20:57

Berlusconi deve avere perso la memoria poiché questo sistema elettorale che ci stanno propinando è un parto anche suo, concepito ai tempi della cosiddetta bicamerale, quando manifestava apertamente la sua simpatia per Renzi, poi messa in disparte perché gli faceva perdere voti. Berlusconi è invece convinto che siano gli italiani (di destra) ad avere perso la memoria, ma si sbaglia di grosso.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 27/05/2016 - 21:03

----bobo ma cosa vuoi che ti mandino pure il taxi spesato per accompagnarti a votare??? i contenuti del referendum li trovi a tonnellate su internet---ma non ti va proprio di fare un cacchio?--hasta siempre

AH1A

Ven, 27/05/2016 - 21:14

Chi ha un briciolo di materia grigia vota SI!

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 27/05/2016 - 21:23

Leggendo i commenti che mi hanno preceduto, ho notato, con preoccupazione, che quasi tutti dimenticano che, siamo "amministrati" per non dire "ammaestrati" da gente che, dopo la defenestrazione del CAV, non è passata al vaglio delle urne grazie ad un "emerito" (s)gar(r)ante della c(C)ostituzione, che l'ha tradita e piegata ai voleri suoi e dei dei suoi sodali. Cari presunti delusi e non votanti in pectore, cercate di tornare coi piedi per terra, votando, non contribuite a formalizzare le balle autoritarie di quella consorteria guidata dal massone e dal pinocchietto chiantigiano... dopo non c'è il ravvedimento operoso c'è la dittatura comunista.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 27/05/2016 - 21:50

Sempre lo stesso articolo con questa deriva autoritaria!!!!!!!!!!! Ma allora ci deve spiegare quando si avrebbe e perché Lui ha fatto votare a Farsa Italia questa riforma nei primi due passaggi in Parlamento. Ce lo spieghi!!!!!!!!!!!!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Ven, 27/05/2016 - 21:53

Chi ha un briciolo di materia grigia vota NO!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Ven, 27/05/2016 - 22:01

Koch ma tu per valutare se il referendum porta dritto ad un regime oppure no, devi fare riferimento a Silvio Berlusconi o sei in grado di pensare con il tuo capoccione e valutare nel merito la cosa ..soprattutto in considerazione di quello che è il tuo tornaconto? Saresti contento di vivere in un regime?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/05/2016 - 22:13

Fa piacere sentire che si è RISVEGLIATO, chissa se le "frustate" di Salvini stiano raggiungendo lo scopo!!!lol lol SVEGLIAAA BERLUSCONI e SVEGLIAAA ITALIANIII.

Koch

Ven, 27/05/2016 - 22:24

Chi ha un briciolo di materia grigia dovrebbe ricordare, dai banchi di scuola, che il Senato veniva nominato in modo autoritario e non elettivo solo ai tempi del Regno d'Italia o ai tempi degli imperatori romani, quando anche ... un cavallo poteva essere proposto dal un estroso imperatore come Caligola per il seggio di senatore.

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Ven, 27/05/2016 - 23:43

Non mi sembra che ci possa essere una deriva autoritaria.Ci sarà sicuramente una deriva verso governi maggiormente costretti a prendersi tutte le responsabilità perché più omogenei.Questo non mi sembra una deriva.Se poi ogni italiano vuole fare un partito è meglio che dedichi alla formazione di una associazione culturale che può essere comunque utile.

linoalo1

Sab, 28/05/2016 - 08:00

Povero Silvio!!!Solo adesso si accorge che siamo in un REGIME SINISTRO????E Renzi gode,perchè,con questa Opposizione,è libero di fare tutto quello che vuole,senza nessun veto!!!Grazie a questa Opposizione,Renzi con i suoi Sinistrati,è riuscito a Conquistare tutta l'Italia!E questa è solo una delle Negative Conseguenze del Colpo Di Stato di NAPOLITANO,avvenuto di nascosto nel 2011 !!!!COLPO DI STATO,con le Conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti!!!Tre Governi Illegali,perchè non eletti dal Popolo;la Morte di Gheddafi con le relative Disastrose Conseguenze:Immigrazione Selvaggia,nascita dell'ISIS e relative conseguenze!!Sanzioni contro Putin!!!Tutto ciò,ha causato Miliardi di €uro di danni all'Italia ed anche all'Europa!!!Nessuno,però,ha il coraggio di dirlo!!Per questi motivi,NAPOLITANO,dovrebbe essere condannato come Traditore Della Patria!!Ma,invece,.........!!!!

Beaufou

Sab, 28/05/2016 - 08:12

Che ci sia in atto una deriva autoritaria non c'è alcun dubbio, e che possa sfociare in una dittatura di fatto è possibile. D'altra parte, la simpatia per "l'uomo forte" non manca, in Italia, visto lo stato in cui è ridotta. Ma occorrerebbe almeno che l'"uomo forte" capisse qualcosa e fosse mosso da un'idea (anche utopistica o fanatica) di società. Il guaio è che l'aspirante dittatore è un ignorante ed è mosso dalla sola idea del potere per sè e per i suoi accoliti: il peggio del peggio. Le cosiddette "riforme" a cui ha messo mano lo confermano, purtroppo.

cespugliando

Sab, 28/05/2016 - 08:18

Il cavaliere si comporta come un disco rotto e continua a dire sempre le stesse cose. Renzi sta governando perché attualmente ha una maggioranza. Che ci siano anche degli amici del cavaliere a sostenerlo questo non è colpa di Renzi! Tutti i partiti vogliono fare le riforme, ma quando qualcuno ci prova, c'è sempre qualcuno che si mette di traverso. Indovinate il perché e poi votate liberamente al referendum!

Gasparesesto

Mer, 23/11/2016 - 09:29

Frase molto infelice di Berlusconi che disorienta molto l'elettorato ! Che si sia arreso al PD che l'ha sempre fregato anche col patto del Nazareno ?