Il regalo della Regione Lazio: lo stipendio ai nullafacenti

Fino a 700 euro al mese per i giovani che non studiano e non lavorano. E avranno cinema e mostre gratis

Non lavori, non studi, non cerchi occupazione, giri i pollici? E io ti pago. Per andare al cinema.

L'assessorato a «formazione, ricerca, scuola e università» della Regione Lazio ha avuto un'ideona, che a settembre dovrebbe concretizzarsi con la partenza di una «prima sperimentazione», che nei piani dovrebbe essere di largo respiro: «Cinquemila giovani» appartenenti a una fascia di età tra i 18 e i 29 anni.

L'operazione, ideata dal vicepresidente della Regione - nonché titolare del suddetto assessorato - Massimiliano Smeriglio, si chiama «reddito di inclusione formativa». Le casse della Pisana (sede della Regione) verseranno ai fortunati prescelti «tra i 600 e i 700 euro al mese, derivanti da fondi sociali europei, per un anno». I destinatari sono coloro che un acronimo anglosassone definisce «Neet», ossia «Not (engaged) in Education, Employment or Training». Ossia quelli che, finita la scuola dell'obbligo o il liceo, non fanno assolutamente nulla. Metà della cifra mensile prevista arriverà in tasca ai ragazzi selezionati in forma diretta. L'altra metà, ha spiegato Smeriglio, verrà impiegata «per il consumo culturale».

Nel bando, già pubblicato sul sito della Regione, si spiega che verrà prevista una «carta di pagamento ricaricabile» che darà «accesso ai servizi di cui al Catalogo regionale dei servizi di orientamento alla formazione e al lavoro e dei servizi di formazione nonché ai servizi di cui al Catalogo delle attività di cultura, creatività e cura del sé». Quest'ultimo catalogo riguarda in pratica l'acquisto di libri e l'ingresso a cinema, teatri, concerti, musei eccetera. «Per un anno, questi ragazzi dovranno quindi lavorare al loro potenziamento culturale e sociale», dice Smeriglio. Come? «Andando al cinema, al teatro, viaggiando, visitando mostre. Sarà la nostra sperimentazione di reddito di cittadinanza», annuncia.

Nell'entourage del presidente della Regione Nicola Zingaretti si registra una certa tiepidezza: «Ne sappiamo poco, è un'iniziativa autonoma dell'Assessorato», dicono. I soldi arriveranno da fondi europei, e non dal bilancio del Lazio, regione che - secondo l'analisi pubblicata ieri dal Sole 24 Ore, resta in testa alla classifica del prelievo fiscale (1.892 euro medi a famiglia per anno, seconda solo alla Campania). Smeriglio, che proviene dalle fila di Sinistra Italiana di vendoliana memoria, oltre a essere vicepresidente della Regione, è anche braccio destro di Giuliano Pisapia. È uno dei più attivi e politicamente influenti animatori di «Campo progressista», il movimento messo in piedi dall'ex sindaco di Milano. L'anno prossimo si voterà sia nel Lazio che per le politiche nazionali, ed è probabile che l'assessore voglia provare a fare il salto nella politica nazionale. Certo è, però, che la generosa mancia per i primi 5.000 giovani «Neet» è stata subito vista dalle opposizioni come una mossa di chiaro stampo elettoralistico. «Smeriglio insegue le amenità dei grillini per ragioni di consenso - insorge Fabrizio Santori del centrodestra-. Riteniamo ingiusto questo provvedimento verso chi ogni giorno si impegna alla ricerca di un lavoro e sulla sua formazione professionale, investendo tempo e risorse proprie senza sussidi pubblici».

Commenti

dagoleo

Mar, 22/08/2017 - 11:10

Ma certo, sono tutti voti per loro. I nullafacenti al 99% votano sinistra, quindi è tutto di guadagnato.

leopard73

Mar, 22/08/2017 - 11:17

IMPORTANTE CHE USINO I LORO SOLDI DELLA REGIONE LAZIO??

swiller

Mar, 22/08/2017 - 17:06

Delinquenti criminali ladri farabutti.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 25/08/2017 - 21:24

un popolo di alcolizzati, drogati ed assistiti... così nessuno si ribella

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Ven, 25/08/2017 - 21:26

La stagione acquisti (dei voti) è cominciata!

curatola

Ven, 25/08/2017 - 21:31

non ho parole....

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 25/08/2017 - 21:47

Pagano sempre i soliti. E non sono i soli ad essere mantenuti dai sinisri a sbafo, sulle croste degli altri.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 25/08/2017 - 21:48

E io perché lavoro? Per mantenerli?

maurizio50

Ven, 25/08/2017 - 21:48

Ovvio ! I cialtroni della sinistra fanno i generosi con i soldi di tutti: tra sei mesi la Regione Lazio chiederà l'intervento dello Stato per ripianare i buchi del bilancio. E naturalmente paga chi lavora!!!!!!!

Rotohorsy

Ven, 25/08/2017 - 21:56

Da quello che si capisce, useranno fondi europei ovvero soldi dei contribuenti di tutta Europa (compresa Italia), perciò che chi governa non vuole uscire dall'UE: soldi per tutti e voti per la Sinistra che è al governo nonostante il debito pubblico più alto d'Europa.

acquario13

Ven, 25/08/2017 - 22:17

Ma quale prospettiva può avere l'Italia con politici del genere? Purtroppo siamo destinati al fallimento, se non siamo già falliti! Si comprano i voti con i ns soldi. Solo un PiDiota può votare gente del genere!!!

Maurizio Fiorelli

Ven, 25/08/2017 - 23:57

Nell'articolo si cita :"I soldi arriveranno da fondi europei, e non dal bilancio del Lazio, regione che - secondo l'analisi pubblicata ieri dal Sole 24 Ore, resta in testa alla classifica del prelievo fiscale", ottimo ragionamento, chissà chi li da i soldi all'unione europea!!!

Ritratto di luigin54

luigin54

Sab, 26/08/2017 - 06:15

MA GLI IMBECILLI-PARASSITI abitano solo in Italia ?????????????

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 26/08/2017 - 06:58

Non ci sono abbastanza PARASSITI a Roma e nel Lazio, NE VOGLIONO CREARE ALTRI!!! Nel paese, abbiamo pensionati, che hanno lavorato una vita intera, la cui pensione non supera i 500 euro al mese e questi SCIACALLI, oltre che a usufluire stipendi da nababbo, farci convivere con un`orda di clandestini, (PURE STIPENDIATI DALLO STATO E NULLAFACENTI), ora escono con questa grande trovata??? """ ( BIFOLCHI, CREATE LAVORO, IL LAVORO, CREA BENESSERE ), IL DOLCE FAR NIENTE, CREA ZECCHE, MAFIOSI E PARASSITI COME MOLTI DEI PARLAMENTARI ITALIANI"""!!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 26/08/2017 - 07:09

e se, con i 700 euro, insegnassero loro un mestiere utile per occuparsi? Ricordo che negli anni ottanta, ai tempi di Craxi, il ministro de michelis aveva prodotto una lista di lavori che sarebbero stati richiesti negli anni futuri (appoggiandosi a tutte le confederazioni come confindustria, confartigianato ecc.). Questa lista aveva lo scopo per dare un aiuto ad indirizzare gli studi dei giovani. Mi domando; é cosí difficile fare una lista del genere e sulla sua base indirizzare, magari con un corso, i Neet al lavoro? Sarebbe troppo facile ed i soldi non si potrebbero spendere per farsi campagna elettorale o comprare clientele!! PS: non ho mai votato per il psi.

umberto nordio

Sab, 26/08/2017 - 07:57

Chi più nullafacente di lui?Così se li tiene.

Blueray

Sab, 26/08/2017 - 08:44

42.000.000 di euro per acquisto e/o consolidamento di voti sinistroidi con fondi europei destinati a gingillare le future generazioni allontanandole dall'impellenza della ricerca di un posto di lavoro. Poi non si dica che i nostri non vogliono lavorare, mica fessi!

VittorioMar

Sab, 26/08/2017 - 09:08

..UNA REGIONE IN PROFONDO ROSSO,HANNO E VORREBBERO ATTUARE QUESTA IDEA "MOSTRUOSA"??....QUESTI SONO PAZZI SCATENATI !!!

echecazzo

Sab, 26/08/2017 - 09:10

ma i soldi europei di chi sono ? ma ci prendono per i fondelli ? echecazzo

Ritratto di pigielle

pigielle

Sab, 26/08/2017 - 09:53

Ma guarda ....gli 80 euri di FROTTOLO hanno fatto scuola ..."ELEZIONI_IN_VISTAaaa"

aldoroma

Sab, 26/08/2017 - 09:54

bravo ed io pago l'irpef più cara della nazione, grazie

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 26/08/2017 - 09:56

Che schifo comprarsi voti costruendo nulla per la società

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 26/08/2017 - 11:02

Purchè vadano in piazza a far casino quando la polizia è chiamata a far rispettare la legalità...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 26/08/2017 - 11:18

Sai che pieno di voti. In questo cesso di nazione o vengono introdotte norme che obbligano le regioni al pareggio di bilanci, stabilendo delle priorità di spesa insindacabili, servizi, sanità, scuola, sicurezza e se ne avanza sollazzo, altrimenti niente spese folli, o il default è alla porta.

istituto

Sab, 26/08/2017 - 11:50

Markette,Markette,Markette...ormai a SINISTRA hanno copiato tutti da Renzi. Tra l'altro dovremo PAGARE PURE le Associazioni Rom- Islamiche-LGBT ed Atee perché ci sorvegliano , censurino e perseguitino sul web...GRAZIE alla " furbata" del Ministro Orlando. DITTATURA LEGALIZZATA E PURE CON I SOLDI NOSTRI. UN'ALTRA BUONA RAGIONE PER VOTARE E FARE VOTARE CENTRODESTRA.

parmenide

Sab, 26/08/2017 - 11:59

lavorare al loro potenziamento culturale e sociale», dice Smeriglio. Come? «Andando al cinema, al teatro, viaggiando, visitando mostre. Sarà la nostra sperimentazione di reddito di cittadinanza», Mia madre operaia sin dalla giovane età che solo tardivamente fu messa in regola previdenzialmente , gode di una pensione di circa 600 euro e non vede l'ora di spenderne un pò per la sua formazione e crescita culturale. E' nata nel 1924

Arethusa

Sab, 26/08/2017 - 11:59

Ma questo tizio è andato fuori di melone ? Gli fa male il caldo?, forse un periodo in miniera lo rinsavirà.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 26/08/2017 - 12:08

"Fino a 700 euro al mese per i giovani che non studiano e non lavorano. E avranno cinema e mostre gratis"! Direi che il presidente ha dimenticato qualcosa, la scopatina almeno settimanale chi la paga??

wrights

Sab, 26/08/2017 - 12:15

Le solite discriminazioni, per gli stranieri si stanziano oltre 1.000 Euro al mese, se minorenni o presunti tali, ma sempre stranieri circa 8.000. Inoltre sanità, scuole, corsi, ecc. ecc. ecc. gratis, per tutti loro. Per i giovani italiani appena 600/700.... "ZINGARETTI RAZZISTA".

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 26/08/2017 - 12:43

DOVE LI PRENDE I SOLDI QUESTO COMUNISTA IGNORANTE.

nova

Sab, 26/08/2017 - 13:09

Questo Zingaretti concordò col correligionario Mastrapasqua, presidente dell'INPS e direttore dell'Ospedale Israelitico di Roma (oltre ad altre decine di cariche retribuite) l'esenzione contributiva relativa ai dipendenti del detto Ospedale.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 26/08/2017 - 16:42

ALTRO CHE REDDITO DI CITTADINANZA QUESTO È LA PRELIMINARE PAGHETTA DI SUDDITANZA ... AL REGIME CHE VERRÀ.

nova

Sab, 26/08/2017 - 16:55

Questo Zingaretti è quello del film su Perlasca dal racconto 'standard' scritto da Deaglio nel 1998. Devo dire di più ?

agosvac

Sab, 26/08/2017 - 17:02

Che c'è da dire???, tra loro nullafacenti, si capiscono molto bene!!!

leo_polemico

Sab, 26/08/2017 - 18:20

Si spiega tutta questa "beneficenza" SOLO e SOLTANTO con la caccia e la ricerca del voto, che, salvo nuove "novità tecniche", ci sarà il prossimo anno e che dovrebbe mandare a casa questi politici incompetenti, ben capaci però di fare gli interessi propri, dei parenti, degli amici e degli "amici degli amici". Non viene posto in rilievo e ci si dimentica che i "fondi europei", dei quali si parla, sono SEMPRE i soldi provenienti dalle nostre tasse, pagate anche da chi campa con pensioni che non garantiscono neanche la sopravvivenza.

Giorgio5819

Sab, 26/08/2017 - 18:37

Il regalo della Regione Lazio: lo stipendio ai nullafacenti... dal momento che a Roma il fancazzismo è parte della supposta civiltà romana, nulla di stupefacente.. pura normalità.

mariod6

Sab, 26/08/2017 - 19:33

Ripeto commento già cassato : L'unica cosa buona di Zingaretti è il fratello che interpreta il Commissario Montalbano.

nova

Sab, 26/08/2017 - 19:55

Ha anche un fratello ? Tutti giudei a Roma .... e a Zagarolo

Ritratto di vraie55

vraie55

Sab, 26/08/2017 - 23:24

meglio dare soldi a chi non ne ha (forse) che a chi ne ha troppi? o no?