Regole cambiate e "cordate" Parlamentarie M5S nel caos. Ma per Grillo è tutto regolare

Il leader M5s gongola, finge di non vedere i problemi ed esclude ogni tipo di ricorso: "Grande affluenza, nessuna proroga"

Come previsto, anche stavolta le Parlamentarie a Cinque Stelle non fanno che mostrare (e dimostrare) tutti i limiti del Movimento Cinque Stelle e della piattaforma Rousseau.

E non solo per i più che annunciati rallentamenti e disservizi del portale per votare. Per questo la Casaleggio associati che gestisce il funzionamento tecnico del "sistema operativo" del movimento ha provato a metterci una pezza, disabilitando tutte le altre funzioni (discussioni sulle leggi da proporre, meetup, "corsi di formazione" per i portavoce, ecc), ma anche prevedendo l'apertura dei seggi onlini anche domani dalle 10 alle 14 in caso di "code virtuali". Viene da chiedersi perché non permettere di votare anche di notte, spalmando così gli accessi in più ore, ma tant'è.

Quello che probabilmente i vertici non avevano previsto sono le polemiche degli esclusi, tagliati fuori dalla competizione da una non meglio precisata commissione senza nemmeno essere avvisati. Già ieri in diversi avevano sfogato la propria amarezza sui social, puntando il dito contro "intoppi tecnici", dissidi interni o incomprensioni. Tutto regolare, invece, secondo lo staff: chi non era candidato non aveva i requisiti richiesti. Ma i malumori che rischiano di trasformarsi in un boomerang per il M5S, con decine di attivisti pronti a fare ricorso e a chiedere l'annullamento delle Parlamentarie stesse.

Una situazione che certo non favorisce l'unità del movimento. E che rischia di ingigantirsi anche a urne virtuali chiuse, dal momento che col passare delle ore è praticamente certo che il voto degli iscritti conterà fino a un certo punto. Sarà la fantomatica "commissione" ad avere l'ultima parola sui nomi che finiranno sulle schede elettorali il 4 marzo. La scusa? Le quote rosa e le altre norme richieste per la composizione delle liste dal Rosatellum. Ma così cresce il sospetto che il voto sia in realtà eterodiretto dalla Casaleggio e dai suoi. Soprattutto se - come al solito - non verranno rivelati tutti i dati relativi a voti e votanti.

Già, i voti. Il "non partito" sembra ormai essersi trasformato in un partito vero e proprio. E non solo perché i parlamentari uscenti sono favoriti nella corsa da un bel "bollino" che li rende meglio identificabili sulla scheda virtuale. Ma anche perché - come capita in modo quasi fisiologico in politica - anche in questo caso le relazioni fuori dalle urne (e dal web) contano ben più di curriculum e "dichiarazione d'intenti" snocciolati (peraltro solo da tre quarti dei candidati, diversi dei quali non hanno nemmeno inviato la foto o dichiarato la professione) sotto le faccine su Rousseau.

E lo dimostra un audio pubblicato sull'account Medium di Supernova che fa capo a Marco Canestrari e Nicola Biondo, autori di un libro antiM5S. Si tratta di un messaggio che circolerebbe da ieri tra gli attivisti. Non è chiaro come i due ne siano venuti in possesso, ma - se reale - confermerebbe l'esistenza di "cordate" per favorire un candidato piuttosto che un altro. Non solo: nella conversazione, sembrerebbe che i dati vengono commentati in diretta e che il malumore per i rallentamenti nel voto siano ben peggiori di quello che si può pensare solo leggendo i commenti sul blog di Beppe Grillo.

"Sta succedendo un manicomio", dice chi registra l'audio, rivolgendosi a tal Enrico, "Il sistema è andato in tilt, mancano troppi candidati all'appello, addirittura manca anche un candidato senatore uscente. Il sistema non sta funzionando". E poi lancia l'ordine - da chi sia partito non è dato saperlo - da girare "anche alle persone che tu hai contattato per i clic": "L'ordine è di non votare per adesso e di aspettare la giornata di domani sperando che il sistema si aggiusti da solo; altrimenti saranno rinviate queste parlamentarie", dice la voce. Che poi esprime tutta la sua amarezza: "È una malacumpassa allucinante", aggiunge con accento siciliano prendendosela con "tutti questi problemi creati dallo staff per incompetenze ormai palesi a tutti".

I vertici del movimento, Luigi Di Maio e Davide Casaleggio cederanno alle pressioni e decideranno di sospendere le votazioni? Difficile. Anzi, il solito "copione" è stato rispettato. In serata è infatti arrivato il post con cui Grillo si congratula per la grande partecipazione e per il successo delle Parlamentarie. "C'è stata una grande partecipazione. Il voto si è svolto con regolarità e in sicurezza grazie alla verifica via sms di tutti coloro che hanno partecipato alle votazioni. Ci sono stati dei picchi di traffico soprattutto nella fase iniziale della giornata di ieri quando si è registrata una vera e propria corsa virtuale ai seggi di tutta Italia. Questo ha causato dei rallentamenti nell'accesso al sito, ma nulla di preoccupante visto che nella giornata di oggi l'afflusso è stato regolare e ben distribuito nell'arco della giornata. Il caos di cui blaterano i giornali invece non c'è stato. La proroga non è stata necessaria. La nostra è stata una prova di democrazia diretta online che non ha eguali per dimensione e importanza in tutto il mondo e ciò è stato possibile grazie all'associazione Rousseau che ha seguito i processi della votazione".

Quanto alle polemiche da parte degli esclusi, Grillo scrive: "Non c'è nessun timore di ricorsi da parte degli esclusi. Le regole che hanno accettato tutti coloro che hanno proposto la candidatura erano molto chiare e molto rigide. Sono state applicate in maniera severa. Alcuni si sono lamentati dell'esclusione dalle liste, è vero. È stato fatto per tutelare al massimo il MoVimento 5 Stelle. Per esempio anche il turpiloquio nei confronti degli avversari politici a mezzo social è stato considerato ostativo ai fini della candidatura. Inoltre era richiesto ai sensi dello Statuto e del Codice Etico di astenersi da comportamenti che possano pregiudicare l'immagine o l'azione politica del MoVimento 5 Stelle e attenersi a criteri di lealtà e correttezza nei confronti degli altri iscritti, di mantenere comportamenti eticamente ineccepibili, anche a prescindere dalla rilevanza penale degli stessi. Stare nel MoVimento 5 Stelle d'altronde non è finalizzato alla Candidatura. In ogni caso abbiamo registrato il record di sempre come numero di candidati partecipanti a una selezione di candidati del MoVimento 5 Stelle. Il MoVimento 5 Stelle è aperto e continuerà ad esserlo sempre di più. Ora i risultati delle votazioni sono stati affidati a due notai che li custodiranno fino a domenica. Le liste definitive saranno annunciate questa domenica a Pescara. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato. Ci vediamo questo weekend a Pescara!".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 17/01/2018 - 19:32

Wow! Dittatura online? O democrazia reale e fisicamente tangibile? :-)

no_balls

Mer, 17/01/2018 - 19:43

per quanto riguarda le candidature in forza italia invece a chi si deve fare domandina ?????? risateeeee

pilandi

Mer, 17/01/2018 - 19:48

ok che i 5s vi fanno una paura fottuta, ma dovreste rendervi conto che continuare a dileggiarli non vi porterà sicuramente dei vantaggi, anzi... quindi continuate pure!

kobler

Mer, 17/01/2018 - 20:46

Se volete sentire altri audio taroccati ditelo che ce ne sono un sacco

aredo

Mer, 17/01/2018 - 22:21

@pilandi: Rifondazione Comunista 5 Stelle Grillo Casaleggio meritano ben oltre il dileggio! Dovrebbero stare tutti quanti in galera se non fosse che i loro compagnucci comunisti controllano la magistratura inq questo schifo di dittatura!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 17/01/2018 - 23:04

In pratica TUTTI gli elettori del 5 stelle vorrebbero essere CANDIDATI!!! Indovinate perche!!!lol lol.

Ritratto di cuginifabio

cuginifabio

Mer, 17/01/2018 - 23:11

CAOS? CAOS? AHAHAHAH IL CAOS LO SI VEDE BENE NELLA SINISTRA, IN QUELLA COALIZIONI CHIAMATO CENTRODESTRA, QUELLO É CAOS, I NOMINATI DEL BERLUSCA SONO CERTAMENTE MEGLIO CHE QUELLI ELETTI VERO, MAGARI CON 1500 VOTI MA ALMENO SONO SCELTI BERLUSCA NULLA HA CHE VEDERE CON SALVINI CHE C'ENTRA LA MELONI? FITTO, FITTO POI. LA PROPAGANDA PER IL PADRONE É STUCCHEVOLE SIETE RIDICOLI AL PUNTO DA FAR RIBREZZO, ALTRO CHE INFORMAZIONE VOI SIETE FALSI COME LO È L'EURO.

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Mer, 17/01/2018 - 23:17

In F.I. invece la confusione è tutta nel cervello del vecchietto, fà e disfa, promette dentiere, abbraccia agnelli (dopo la foto direttamente nel piatto) crede di prendere per i fondelli tutti ma non illude più nessuno, tutti uniti in F.I. fincè Alzheimer non vi separi (manca poco).

cgf

Mer, 17/01/2018 - 23:35

dichiarazioni che assomigliano molto a quelle dell'inge che abita in sFizera

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 18/01/2018 - 00:39

pilandi lei ha pienamente ragione! Ogni parola di critica che esce dal padre pardone di f.i., proprio lui che è sempre stato contrario alle preferenze, mi rende più simpatici i grillini. Non li voterei mai in condizioni normali, ma di fronte all'alternativa fra loro e i malefici comunisti del pd, M5s tutta la vita!

Ritratto di cuginifabio

cuginifabio

Gio, 18/01/2018 - 01:44

QUANDO VOI NON CAPITE UNA COSA ALLORA E' CAOS, TUTTO CIO' CHE FANNO GLI ALTRI PARTITI E' CAOS PER VOI, INVECE NOMINATI NON CERTAMENTE PER MERITI COME FA BERLUSCA E' TUTTO IN TRASPARENZA E' TUTTO CHIARO. QUANTO PATETICI STATE DIVENTANDO, ATTNTI CHE SE QUALCUNO SI ACCORGE CHE QUESTA COALIZIONE GIA' NON E' PIU' TALE IN SICILIA MAGARI CHI VI SEGUE VIEN QUALCHE DUBBIO. SEGUO DA FONTI PIU' TRASPARENTI LE VOTAZIONI UNA COSA DEL GENERE VE LA SOGNATE VOI BERLUSCONIANI ACCECATI DI FUFA.MA MI CHIEDO SALVINI, SALVINI E' INCREDIBILE A PADOVA CHI HA FATTO CADERE BITONCI IL PD CHE ERA ALL'OPPOSIZIONE ? IN SICILIA CON CHE FINE HA FATTO LA LEGA? AVETE ELETTO MICCICHE' CON I VOTI DEL PD A BUGIARDIIII

Popi46

Gio, 18/01/2018 - 05:55

L'articolo sarà di parte,è possibile ma non vietato,ho tuttavia la netta sensazione che presto un VFC day sarà celebrato nei confronti di Grillo & piattaforma Rousseau, o come picchio si chiama, fantasma onnipotente che gestisce assenso e consenso dietro le quinte. Poi la chiamano "democrazia ", termine un tantino abusivo per definire una dittatura di fatto. Remember Politburo?

amicomuffo

Gio, 18/01/2018 - 06:32

Non si hanno bisogno degli audio taroccati perchè si mettano dubbi agli elettori. Bastano le imprese della Raggi a Roma e della Appendino a Torino, per promuovere il loro partito! Per conto mio io non li voterò mai, fossero stati il cambiamento và beh, ma mi sembrano un'armata Brancaleone!

claudioarmc

Gio, 18/01/2018 - 07:15

Se la canta e se la suona da solo, è come chiedere all'oste se il vino è buono. Il livello delle stelline è questo, tipo protozoi!!!!!!!RISATISSIME

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 18/01/2018 - 07:45

Da che mondo è mondo, i voti da casa sono serviti sempre per imbrogliare meglio, facendo credere che tutto è limpido e, soprattutto, democratico. Anzi, l'essenza stessa della democrazia ahahahah!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 18/01/2018 - 07:49

Sono i maghi del WEB! Dal loro cilindro esce sempre un pasticcio.

cucu1936

Gio, 18/01/2018 - 08:53

Per capire quanto grande è lo schifo per la politica(scusate il termine)basta vedere a cosa si riduce alla fine la buona volontà del M5S. Penosi conati che persistono con un 30% dopo il 40% che si astiene ...L'afflusso incontrollato di migranti non è entrato nei temi politici ...Invidio di Austriaci, gli egoisti francesi, i razionali tedeschi, noi siamo solo una colossale ONG

sereni

Gio, 18/01/2018 - 09:31

quanto livore su questo giornale che fa solo politiche. Sembra che in italia non accada nulla visto che tutti gli articoli in prima pagina sono: quanto fa schifo m5s o PD o quanto è bravo berlusconi. Il pdl forse sceglie i candidati in concorrenza tra loro? Ecco! non ci stavo pensando! Il pdl valuta il curricula dei propri candidati, quanto più è pieno il casellario giudiziario, tanto più sono candidati per un posto di prestigio. ma fatemi il piacere!!!!!