Renzi, per ora Italia Viva è un fiasco: poche scissioni a livello locale

41 parlamentari tra Camera e Senato. E basta. Per adesso, sui territori, la creatura politica di Renzi non sfonda. E non solo tra i sindaci

Prime difficoltà per Italia Viva, il nuovo partito di Matteo Renzi. Scaricato nel giro di pochi giorni da Romano Prodi ("Italia Viva? Uno yogurt"), dagli italiani (i sondaggi non gli danno più del 5%) e dai sindaci che aveva contribuito a far eleggere ("Matteo, non si sbatte la porta di casa"), ora Renzi deve fare i conti con un altro fiasco. Infatti sono pochi, pochissimi gli amministratori locali che hanno lasciato il Pd per aderire al nuovo movimento renziano.

Come racconta anche il Corriere della Sera, al momento, tutti i dirigenti dem nazionali e locali della Toscana hanno deciso di rimanere al Nazareno. In Umbria, altra storica roccaforte rossa, per adesso solo il vicesindaco di Corciano, Lorenzo Pierotti, e il segretario di Nocera Umbra, Vincenzo Laloni, hanno dato fiducia all'ex premier. Situazione simile in Emilia-Romagna. Oltre al sindaco di Sorbolo (Parma), Nicola Cesari, a fare le valigie sono stati il consigliere di Lugo, Fabrizio Lolli, l' ex sindaco di Sasso Marconi, Stefano Mazzetti e l'assessore di Ravenna, Roberto Fagnani. Tutti pesci piccoli, incapaci da soli di rimpolpare le fila di un partito che nasce dimezzato.

Vero che Italia Viva è appena nata. C'è tutto il tempo per prendersi una pausa di riflessione, stracciare la tessera del Pd e seguire Renzi nella sua nuova avventura. Qualcuno, magari, attende la kermesse della Leopolda, in programma tra i 18 e il 20 ottobre. Ma le scarne adesioni al nuovo partito non rappresentano un segnale incoraggiante per Matteo, che ha bisogno di una rete capillare - e fedele - di amministratori locali per consolidare e possibilmente aumentare i propri consensi.

In questi giorni, il fedelissimo di Renzi più attivo nel reclutamento di vecchi iscritti al Pd è Ettore Rosato. Vice presidente della Camera, ex capogruppo dem a Montecitorio, Rosato guida gli oltre Comitati di azione civile di ispirazione renziana, nati per organizzare le truppe e raccogliere fondi (per aderire è richiesta una donazione minima sul web di 5 euro).

Se, come noto, sindaci come Sala (Milano), Nardella (Firenze) e Gori (Bergamo) hanno preferito rimanere nel Pd, tra i big a livello locale più vicini ad abbandonare la nave dem c'è l'ex governatore della Basilicata, Marcello Pittella. Troppo poco per pensare di fare uno sgambetto elettorale ai democrat. Il segretario Zingaretti lo sa e se la ride: "Nelle Regioni non ci saranno ripercussioni, nessuna scissione, poca roba. Anzi mi dicono che è scattata la voglia di tesserarsi al Pd".

Intanto, però, in Parlamento Renzi ha formato un contingente di 26 deputati e 15 senatori. Quasi il doppio di quanto si diceva all'inizio. Niente male. Con il risultato di rendere ancora più frammentato il centro-sinistra tra Camera e Senato. Nelle due Aule lo scenario è cambiato radicalmente. Colpa degli scissionisti. I renziani, naturalmente, ma anche Richetti, che ha lasciato il Pd per aderire al movimento di Calenda. Al momento, Zingaretti può contare su 45 deputati e 14 senatori. In tutto 59 parlamentari, appena 5 in più di Base Riformista, la corrente che fa capo a Lorenzo Guerini e Luca Lotti, due ex renziani di ferro rimasti nel Pd e supportati da un esercito di 35 deputati e 19 senatori. A cui aggiungere 10 Giovani Turchi (7 deputati e 3 senatori), guidati da Matteo Orfini. Italia Viva, come detto, vanta 26 deputati e 15 senatori. Meno di Zingaretti. Ma essenziali per il governo Conte.

Commenti

Anonimo (non verificato)

bernardo47

Dom, 22/09/2019 - 12:04

Il cialtrone si è levato di torno,finalmente!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Dom, 22/09/2019 - 12:28

Gli aderenti in pectore per il momento si nascondono nelle sacristie, nei consigli parrocchiali, nell’azione cattolica e negli scout. Spiegato il perchè lo chiamano “Il giglio tragico”.

maurizio50

Dom, 22/09/2019 - 12:42

Mi auguro che il fiasco sia almeno di Chianti d.o.c.!!!!!

antipifferaio

Dom, 22/09/2019 - 13:55

Per adesso, sui territori, la creatura politica di Renzi non sfonda. E non solo tra i sindaci. Il problema è che tutti conoscono Renzi. Ora ditemi coma fa ad esempio un sindaco o un consigliere regionale a cercare voti per uno così...Dai... verrebbe da ridere solo a parlarne.

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 22/09/2019 - 14:08

Non offendiamo i fiaschi, che sono belli da vedere e hanno un ottimo contenuto.

vince50

Dom, 22/09/2019 - 14:29

Il fiasco bisognerebbe toglierlo a chi gli credito.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 22/09/2019 - 15:47

Renzi non può ricattare il Governo con la sua uscita perchè la caduta del Governo sarebbe contemporaneamente la di lui fine. Nuove elezioni significherebbero solo la vittoria del centrodestra. Mica vorrà fare Renzi la fine dello scorpione. Oddio tutto può capitare: lui è un bischeraccio coerente e la coerenza di un bischeraccio consiste nell'essere bischeraccio fino in fondo.

Calipsos

Dom, 22/09/2019 - 16:35

Abbia il coraggio di farsi giudicare nelle urne dai 48 MILIONI di elettori italiani, anzichè fare lo sbruffone alle camere con una manciata di senatori e deputati...Ridicolissimo Renzi

laval

Dom, 22/09/2019 - 16:37

Renzi hai cambiato pelle ma sei sempre tu, quello che ha permesso alle banche tedesche di far sparire i risparmi degli italiani, quello che con la Boldrini ha aperto i portoni hai clandestini, quello degli ottanta euro che poi ti sei ripreso. Il poltronaro che dopo Letta segue Monti senza il voto degli italiani. ti ha scaricato anche Monti e Prodi, mamma Mutti e Macron. Adesso che hai voltato la schiena al tuo vecchio partito, il PD, dove credi di andare. I poteri forti ti hanno abbandonato, fattene una ragione. Cambia nazionalità e vai in Africa.

adal46

Dom, 22/09/2019 - 16:55

Non direi "fiasco": è ciò che riesce a fare, cui pochi credono ancora che possa essere un successo; lentamente la verità viene a galla anche per i più dormienti. Il gradino della scala di sua pertinanze, fra il primo e il secondo, lo ha superato da lustri grazie alla sua presunta onnipotenza che ben presto lo portò ad evidenziare l'insipienza e spacconeria in cui si è formato a gomitate in faccia...

bernardo47

Dom, 22/09/2019 - 17:04

renzi ha cambiato verso! si e' levato dalle balle! era ora!

BoycottPolitica...

Dom, 22/09/2019 - 17:04

Dietro a questo clown ovviamente ci vanno solo i falliti (politici ma anche elettori) però mi fa molto piacere che questa banda di reietti tenga il governo abominio per i testicoli.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Dom, 22/09/2019 - 17:18

Italia Viva è un fiasco... di Chianti, di quello così così... da discount...

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 22/09/2019 - 17:21

il furbacchione figlio d'arte pensava di fare fessi gli italiani a tempo indeterminato!!!

wania

Dom, 22/09/2019 - 17:55

Ci penserà OPEN a sistemarlo.........

Savoiardo

Dom, 22/09/2019 - 18:03

E' un vero peccato.

Una-mattina-mi-...

Dom, 22/09/2019 - 18:42

NON HO CAPITO SE "ITALIA VIVA" SIA UNA NUOVA MARCA DI SURGELATI, O SE I SURGELATI SIANO QUELLI CHE LA COMPONGONO.

Ritratto di adl

adl

Dom, 22/09/2019 - 19:13

Beh, se il fiasco è di vino, ad esempio un frizzantino o uno spumantello, potrebbe anche avere un certo successo !!!!!!!!!

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 22/09/2019 - 19:16

Faccio semplicemente notare che ancora, semplicemente, non esiste. Come ci può essere un'adesione, se lo stesso simbolo sarà reso pubblico alla Leopolda e Renzi non ha ancora fatto un solo comizio? Non vedremo nessuna lista prima di un anno, questo l'ha già detto.

ALEMAX52

Dom, 22/09/2019 - 19:25

Re Mida al contrario, distrugge tutto quel che tocca. Speriamo di liberarcene una volta per tutte.

Teobaldo

Dom, 22/09/2019 - 19:28

...imbarazzante dover condividere la toscanità con un imb@ç@ill@ del genere..e con una moglie brutta per di più...

moichiodi

Dom, 22/09/2019 - 19:45

Non più del 5%? E sarebbe poco?

SpellStone

Dom, 22/09/2019 - 19:45

io non capisco.... +europa e leu sono al massimo al 3% da anni. come si fa a dire fallimento a qualcuno che ha il 3% dopo 2 giorni....

bernardo47

Dom, 22/09/2019 - 20:02

il d'alimonte, sondaggista renziano di ferro...finge di non capire che italia viva e' nata morta! ha voglia di gonfiare numeri fasulli!

bernardo47

Dom, 22/09/2019 - 20:12

solo il sondaggista d'alimonte(renzianissimo), pensa che italia viva sia viva......ma in realta' e' nata gia' morta! a livello locale,nessuno si muove da dove e'....non e' viva, e' solo acqua fresca!

bernardo47

Dom, 22/09/2019 - 20:31

a livello locale, non si muove nulla! calma piatta! viva? no, gia' morta!