"Renzi prigioniero del suo Io": e Parisi annuncia la rottura con Prodi

L'ex ministro della Difesa annuncia: "Renzi vuole perdere, Prodi ha già tolto la tenda ed è lontano dal Pd. Il segretario è chiuso nella prigione del proprio Io"

Altro che cercare un buon posto dove "campeggiare", vicino o lontano dal Pd: Romano Prodi ha già fatto le tende. A garantirlo è Arturo Parisi, prodiano della prima ora e fra i padri nobili del Partito Democratico.

L'ex ministro della Difesa, in un'intervista al Corriere della Sera, definisce l'ex premier come "lontano dal Pd" e da un segretario, Matteo Renzi, sempre più "prigioniero del suo Io". Due mesi dopo le prime avvisaglie del Professore, che si era detto "senza casa ma abitante in una tenda vicino al Pd", il distacco fra il Nazareno e l'ex presidente del Consiglio appare ormai consumato e forse anche incolmabile.

"Più che il contributo di Prodi - ragiona Parisi - Renzi ha respinto il progetto della costruzione di un nuovo centrosinistra che mettesse al suo centro il governo del Paese. Ha respinto l'idea di una coalizione capace di governare insieme alle forze di centro e di sinistra". Un segretario che insomma se proprio non è solipsistico preferisce andare a schiantarsi da solo piuttosto che piegarsi a scendere a patti con gli alleati che, dall'interno del centrosinistra stesso, pretendono di fissare alcuni paletti.

"Sette anni fa Renzi esordì con un Noi giovani - spiega amaro Parisi - ma la sua galoppata successiva si è svolta dentro un Io che è andato trasformandosi in un prigione. Hai voglia a ripetere che, se senza un Io non si parte, senza un Noi non si arriva. Il segretario sembra seguire un percorso inverso."

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 17/07/2017 - 10:27

Renzi come il protagonista di "Sesto senso". Ma forse, lui, quel film non l'ha visto.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 17/07/2017 - 10:52

Il Renzi che ci troviamo ora tra le scatole è frutto di una scelta istituzionale, e non democratica, sbagliata. Persino Firenze penso non lo vorrebbe più come sindaco, e invece si spende un sacco di tempo per commentare, leggere, ascoltare le baggianate che dice e le cose che non fa.

glasnost

Lun, 17/07/2017 - 10:55

Panta rei....possibile che un vecchio e glorioso partito come il PCI sia finito nelle mani dei peggiori democristiani? Soltanto per i soldi delle banche, una volta finiti i soldi del PCUS???? Però i vecchi comunisti provano veramente pena.

Iacobellig

Lun, 17/07/2017 - 13:15

È SOLO UN BUFFONE SPAVALDO ARROGANTE INCAPACE CHE HA ANCHE FALLITO LA PROVA COSÌ COME ANCHE LA BOSCHI!

Libertà75

Lun, 17/07/2017 - 13:44

io capisco i politici di sinistra che abbandonano il PD (essendo questo ora posizionato più a destra di FdI), ma non capisco Prodi... Costui è sempre stato un democristiano e dovrebbe essere lieto se Renzi tenta di rifondare la DC con Berlusconi

carpa1

Lun, 17/07/2017 - 14:08

Se è riuscito ad allontanare il prode, almeno una l'ha indovinata (speriamo non sia solo un fuoco di paglia e sparisca una volta per tutte dalla scena che ne abbiamo piene le balle da decenni di questo simil-fantozzi).

ortensia

Lun, 17/07/2017 - 15:51

Ai tempi della mia infanzia se il mio prete sapeva che io giocavo con la figlia di una comunista venditrice anche del giornale" Noi donne" non mi dava l'assoluzione e mi impediva di fare la comunione.

giovanni235

Lun, 17/07/2017 - 16:38

Il cosidetto Matteo Renzi viene chiamato Matteo per semplicità Il suo nome completo è Matteo Narciso Benito Adolfo Giuseppe Renzi.Chiedete a suo padre Stalin.

acam

Lun, 17/07/2017 - 16:43

lo facevo più furbo, i furbi sanno qundo debbono agire o stare fermi, parlare e stare zitti. è circondato solo da inetti lecca fondelli che non contano più nulla da qui a poco e tentano di farsi vedere.

acam

Lun, 17/07/2017 - 16:45

carpa1 Lun, 17/07/2017 - 14:08 per favore non insultare fantozzi

guerrinofe

Lun, 17/07/2017 - 19:30

Ma in quale registro paga e' costui?? E con quali soldi ? Di chi?

pastello

Lun, 17/07/2017 - 19:37

Politicamente è un morto che cammina ma lui non lo sa