Renzi da ventriloquo della Merkel a portavoce di Obama

Inizia la seconda settimana post attentati di Parigi e una schiarita ancora non si vede all'orizzonte

Inizia la seconda settimana post attentati di Parigi e una schiarita ancora non si vede all'orizzonte. Anzi, la paura ci spinge ad arretrare ancora un po': saltano partite di calcio, concerti, i grandi magazzini sono meno affollati e nella capitale d'Europa, Bruxelles, scuole e negozi restano chiusi per guerra. Il bollettino delle rese si aggiorna di ora in ora, ma quello che colpisce di più è lo stato di smarrimento assoluto di chi ci governa. Renzi ha un problema personale di inadeguatezza: un conto è giocare con i numeri del Pil, altro è sedersi a un tavolo dove si discute con le grandi potenze di possibile Terza guerra mondiale. Il salto è troppo grande anche per il fenomeno toscano e lo si percepisce. Da ventriloquo della Merkel sui temi economici è passato a fare il portavoce di Obama su quelli di politica internazionale. Dà l'impressione di attendere ordini, rinunciando alla minima autonomia di giudizio e iniziativa. Invoca «nervi saldi», come se qualcuno avesse minacciato di fare il matto.Poi c'è il problema della sinistra, che ancora una volta deve prendere atto di aver sbagliato analisi, ricette e nemici. Hanno passato anni a demonizzare la Le Pen e si ritrovano che a chiudere le frontiere, a sospendere alcune libertà, a riempire le strade di soldati in armi e a far partire i caccia contro la minaccia islamica è il compagno Hollande. Ma è dura ammettere di non aver capito una mazza di quello che stava succedendo, di aver fatto passare per razzisti chi si sgolava per legalità e controlli, per pazza una veggente della storia come Oriana Fallaci. Succederà che un giorno il Pd, come è avvenuto su temi economici per le tasse sulla casa, per il contante e altro ancora, voterà il giro di vite sulla sicurezza senza il minimo di autocritica e di scuse. Lo faranno con la faccia di tolla di sempre, diranno che è cosa loro. Ma noi sappiamo che così non è, che sui temi economici, di politica estera e di tutela del Paese, è il centrodestra a indicare la rotta. Loro restano specialisti negli intrighi di palazzo, negli accordi sottobanco per governare col ricatto. Poi arriva il giorno della grande paura e allora liberali e conservatori tornano buoni: «Stiamo tutti uniti», invoca Matteo Renzi per paura di rimanere da solo con i suoi ad affrontare la situazione. Il che equivarrebbe a mettere a rischio il Paese più di quanto già lo sia ora.

Commenti

Rossana Rossi

Lun, 23/11/2015 - 15:49

Analisi perfetta caro Sallusti, E' proprio così. I sinistr..zi come è loro abitudine non ammetteranno mai i loro solenni ed evidenti sbagli perchè la frittata la sapranno girare solo e sempre per appropriarsi di meriti che non hanno. Che il pifferaio usurpatore stia annaspando lo vede anche un cieco, purtroppo quello che non vedo io è il come riuscire a liberarsi di lui e dei suoi accoliti usurpatori e incapaci ancora sostenuti da una buona parte di italioti.........

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 23/11/2015 - 15:51

E infatti ora andrebbe lasciato solo... in compagnia dei suoi amichetti imam...

Garganella

Lun, 23/11/2015 - 16:56

@Rossana: hai ragione, ma tutti i sinistri SONO ciechi; non riescono a vedere neppure la punta del loro naso!,

Gurthang

Lun, 23/11/2015 - 17:48

Valide osservazioni. Ma è tutto il regime globalista fondato sul dominio plutocratico delle multinazionali e sulla prepotenza statuntiense ad essere in crisi profonda.

trademark

Lun, 23/11/2015 - 17:53

Perfetto caro Sallusti. Ma, per un attimo proviamo a pensare che i sinistri (non tutti per carità), abbiano una memoria storica, una dirittura morale che gli permetta di tenere fede ad alcuni principi.... sai quanto lavoro ci sarebbe per gli psicologi e per i gastroenterici con tutto lo sterco (almeno così definivano certe prese di posizione dei liberali)che oggi si trovano a dover ingoiare.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 23/11/2015 - 17:58

@Rossana Rossi - Completamente d'accordo.saluti.

Ritratto di aquila

aquila

Lun, 23/11/2015 - 18:01

Il Presidente francese, per affrontare il fenomeno isis, si incontra con quello inglese, poi con la Merkel (ma dov'era finita? era casualmente in vacanza?)poi tutti e tre incontreranno il Presidente Obama e poi il Presidente Putin. Ma il nostro effimero e bellicoso Premier?? dhe--dhe ..dhe non se lo fila proprio nessuno..ma lui alla fine affermerà serio che ha condiviso totalmente la posizioni dei colleghi,,,Complimenti!!! il prossimo Ignobel per la Pace diamolo al creatore di tanto Statista, Re Giorgio che ha ancora la spudoratezza di dire la sua!! facciamolo ambasciatore presso l'isis!!

Ritratto di dlux

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 23/11/2015 - 18:30

La scena politica italica ha un primo attore di infima caratura: questo Renzi che non dice una parola che non sia la derivazione diretta di ciò che dicono i suoi superiori, tra i quali quell'Obama che tanti disastri sta facendo nel mondo. Ma quando non lo controllano il nostro eroe diventa più vispo e irrequieto: come i bambini.....

paolo1944

Lun, 23/11/2015 - 18:51

Che ridicolo paese, con la sua etichetta obbligatoria politicamente corretta, dove è vietato dire le cose come stanno, dove la dittatura culturale sinistrorsa impone le sue realtà televisive. Una giornalista geniale come la Fallaci (tutt'altro che di destra) sbeffeggiata per anni perché aveva il coraggio di dire la verità. Ed ancora oggi, col disastro alle porte, continuano gli stucchevoli distinguo di questa gente radical chic, che pure dopo i rapimenti e le uccisioni,anche loro e dei loro amici, pontificano buonismo d'accatto. Ma i peggiori sono gli italiani dormienti, che permettono tutto ciò.

Ritratto di sverin

sverin

Lun, 23/11/2015 - 18:55

Vorrei ricordare come i disastri storici ed irreparabili di Obama siano taciuti dai media! Chi ha avuto il premio nobel per la pace ed è di pelle scura.......non può sbagliare e se sbaglia ...non si deve dire! Così funziona il meccanismo della dittatura buonista di cui siamo ostaggi da 40 anni e più!!!

pbartolini

Lun, 23/11/2015 - 19:05

R.Rossi ha ragione e condivido la conclusione: non vediamo sul nostro panorama politico (alternativo alla sinistra) chi anteporre a Renzi. Qualche giorno fa é stato scritto da Alberoni: abbiamo un piccolo Premier con grandi problemi da risolvere . segue

pbartolini

Lun, 23/11/2015 - 19:06

Purtroppo, anche la Destra o C.destra si deve assumere le sue responsabilità, in primis Berlusconi, visto che é stato il Premier assoluto, non aver creato una classe politica dirigente e sensibilizzato la nascita nel paese di una cultura di destra moderna é compito dei primi responsabili. segue

pbartolini

Lun, 23/11/2015 - 19:06

La nostra pseudo destra si é cronicizzata sui soliti problemi di bandiera senza accorgersi di usare un linguaggio logoro ed obsoleto e dall'altra su temi che visti da coloro si dovevano convincere politicamente o solo convincerli a votare, sono stati letti come una mera ricerca di soluzioni ad personam. I fini politici erano giusti i mezzi e le strategie usate inadeguate . E’ la mancanza di strategia della destra al suo interno che ha creato il vuoto

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 23/11/2015 - 19:55

minkia che articolo!!! sallusti come sindaco di milano sarebbe sprecato, io lo vorrei presidente del consiglio!!!

Aegnor

Lun, 23/11/2015 - 20:11

I cattocomunislamici non sono incapaci,come sempre sguazzano nel fango e sulla pelle degli Italiani per il loro tornaconto. Doman,ilventriloquo e la ministra si andranno a guadagnare la loro meritata dose di visibilità partecipando ai funerali della povera Valeria Soresin portandosi pure qualche imam......

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 23/11/2015 - 20:17

"«Stiamo tutti uniti»" dice Renzi e i suoi compari sinistri, ora che hanno l'acqua alla gola. Qualcuno forse abboccherà al richiamo della sirena sinistra o catto-comunista e per il suo becero "senso della responsabilità" aderirà al suo richiamo. E suppongo sarà, come sempre è successo infischiandosene di noi elettori di centrodestra, il sior Berlusca. Ma io dico, "«Stiamo tutti uniti»" un cavolo, caro Renzi e combriccola varia. Tu e i tuoi compari sinistri siete la causa del male, che noi italiani stiamo soffrendo da almeno sessant'anni, ma peggiorando ultimamente con il lascia passare a go-gò ai nostri confini di ogni razza umana e tu e i tuoi compari sinistri ve la sgrattate. Da queste parti non ci sono e non c'è speranza che ci saranno mano tese per voi sinistri.

moichiodi

Lun, 23/11/2015 - 21:22

non è possibile liberarsi del pifferaio prima del 2018. Berlusconi non vuole perché ha bisogno di tempo per risalire dal 10%. infatti al nazareno ha chiesto è ottenuto che la legge elettorale vada in vigore un anno dopo l'approvazione. quindi relax! quanto e ventriloqui qui al giornale se ne sentono parecchi.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 24/11/2015 - 09:10

concordo direttore, la sinistra italica e' renzi, vendola, boldrini...roba da conati di vomito, l'inadeguatezza pecoreccia in assoluto, la completa esposizione agli "eventi" della nazione, avere un elemento come la boldrini, in un posto importante come la camera fa capire a che livello di spazzattura sia la sinistra e la politica italiana, la boldrini e' la quintessenza della perdita di dignita' della nazione,

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 24/11/2015 - 09:46

solita analisi strumentale che evita di riconoscere i danni fatti in afghanistsn,iraq e libia da cui scaturisce l'attuale situazione.Come se poi in politica estera l'Italia non avesse un continuum a prescindere dai governi.Basta vedere la questione russa,tsnto SB quanto Renzi hanno da sempre ritenuto fondamentale coinvolgerla e per quello si sono adoperati.Ma veniamo ad oggi,resto dell'opinione che qualunque governo prima di intervenire in un contesto bellico debba avere strategia e chiarezza e la debba pretendere dai partner proprio per evitare nuovi danni e nuovi mostri.Daesh si sconfigge,ma abbiamo chiaro cosa debba accadere dopo in quelle terre?abbiamo spezzato il doppiogiochismo di tanti prima di intervenire?

Rainulfo

Mar, 24/11/2015 - 10:10

Già.... la Merkel.... ma che fine ha fatto? non parla più?

timba

Mar, 24/11/2015 - 14:16

Agrippina. Mii scusi se dissento. Il Berslusca, pur con tutti i suoi "eccessi", in merito a politica internazionale confronto a Renzi è stato un gigante. Ricordo che grazie a lui ci sono stati gli accordi di Pratica di Mare. Ricordo che è sempre stato l'unico referente di rilievo di Putin in Europa (e mai come ora che c'è vorrebbe uno per pacificare le posizioni tra Russia e Europa). È stato l'unico a cercar di far cambiare idea a Bush sulla guerra in Irak Afganistan. L'unico a opporsi fermamente alla guerra conto la Libia (e se lo si avesse ascoltato ora non ci sarebbe l'anarchia e l'invasione di immigrati cui stiamo assistendo). L'unico a definire Obama "abbronzato" e, dopo 8 anni, tutti concordiamo che sia stato il peggior presidente USA di tutti i tempi

timba

Mar, 24/11/2015 - 14:33

Dimenticavo. Il Berlusca é anche l'unico che fin da subito ha capito le vere mire egemoni della culona tedesca e il duopolio Germania-Francia cui si è fermamente opposto (pagando di persona grazie al pacchetto che i due hanno confezionato assieme a Re Giorgio)

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 24/11/2015 - 15:19

@timba,guardi che in politica internazionale tanto i governi di cdx quanto quelli di csx hanno mantenuto una linea comune e continuativa,specie con la russia.Resto dell'idea che prima di organizzare un chirurgico attacco militare a Daesh vadano anzitutto spezzate le trame doppiogiochiste di turchia,sauditi e quatarioti,vadanno garantite presenze e futuro a curdi,sciiti ed a quelle minoranze sunnite lontane dai terroristi,insomma vada fatta chiarezza su chi sono gli alleati veri e su come gestire il post.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 24/11/2015 - 15:39

Servo dei servi al pari di Monti.

timba

Mar, 24/11/2015 - 15:42

Agrippina. Il mio era un discorso a ampio raggio. Una differenza abissale tra Berlusconi e Renzi sulla politica estera sia in fatto di prevedere futuri scenari, sia in peso politico. Renzi ora nn se lo fila nessuno, men che meno Putin. Per quanto riguarda la linea tenuta con la Russia, anche qui dissento. Renzi continua ad obbedire ai diktat dell'America e della Germania sulle sanzioni, Berlusconi mai avrebbe accettato questa folle politica suicida soprattutto per le nostre imprese.

PEPPINO255

Mar, 24/11/2015 - 16:02

Poveraccio, Lui va dove lo manda il suo PADRONE...!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 24/11/2015 - 17:41

"«Stiamo tutti uniti»" dice Renzi, ma lo dicono in fondo anche tutti i suoi compari sinistri. Solo ora che hanno l'acqua alla gola. Qualcuno forse abboccherà a questo richiamo della sirena sinistra o catto-comunista e, dando ascolto al suo becero "senso della responsabilità", aderirà. E, come sempre è successo, suppongo sarà, infischiandosene della volontà di noi elettori di centrodestra, il sior Berlusca. Ma io dico, "«Stiamo tutti uniti»" un cavolo, cari Renzi e combriccola varia. Tu e i tuoi compari sinistri siete la causa del male. Quel male che noi italiani stiamo soffrendo da almeno sessant'anni, ma peggiorando ultimamente con il lascia passare a go-gò ai nostri confini di ogni razza umana. Ed ora tu e i tuoi compari sinistri ve la sgrattate da soli. Da queste parti non ci sono e non c'è speranza che ci saranno più mani tese per aiutare voi sinistri.

disturbatore

Mar, 24/11/2015 - 18:10

Di cosa hanno trattato Merkel ed Erdogan nella visita della Cancelliera ad Ankara alla vigilia delle elezioni turche ? L´abbtattimento dell´areo Russo in territorio Siriano dimostra che qualcosa ad Ankara deve essere avvenuto dopo la visita della Merkel - Su Attila dicevano che dove passava lui non cresceva piu´un filo d´erba , ho seguito i movimenti politici della cancelliera negli ultimi anni , ebbene ogni volta che si e´inserita nel gico , dopo la situazione e´risultata sempre peggiore di quella iniziale . L´Europa e´ prigioniera di una pazza infantile , Siria , Grecia , Ucraina , quando capiranno che questa intrusa della politica va´mandata a casa ?

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 24/11/2015 - 19:04

Quando mi recavo dal mio padre spirituale avevo la mente affollata di cose da dirgli, di consigli da chiedergli, di spiritualità da affrontare e di azioni da fare; dopo venti minuti che il padre mi ascoltava senza batter ciglio, una battuta ed ero al tappeto senza remissione e senza confusione; la nebbia si era diradata ed ora vedevo. Questi Governanti pensano di fare a meno di Dio ed ecco perché si trovano in questo stato bestiale; Berlusconi ha detto bene che non vi sono Leadeer nel Mondo ma possiamo dire che nemmeno nelle Nostre famiglie ci sia. Shalòm.

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 24/11/2015 - 19:24

I Piddini si sa, sono troppo concentrati nei guadani, per potersi permettere di pensare ad altro. Cosa possiamo aspettarci? Guardate come scattano subito gli aiuti per le piccole banche che guarda caso, una è della famiglia della più carina e sorridente ministra italica , oppure il foraggiamento continuo per le onlus e coop per gli immigrati. Sono curioso cosa possa dire Il Gentilone nazionale per l' ultimo fattaccio del caccia russo abbattuto. Comunque che ci fosse del marcio nei Turchi spallegiati dagli USA nessuno l' aveva capito! Aveavano annunciato in modo rooborante la guerra all' ISIS e hanno cominciato a bombardare i curdi.

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 24/11/2015 - 19:25

….Gli hanno chiuso le frontiere ai cristiani guardandoli massacrare deliberatamente senza muovere un dito. Senza contare che i terroristi entrano ed escono come vogliono, con relativa invasione di immigrati. Al Nostro Premier vorrei chiedergli: ma noi possiamo avere in Europa un alleato così? Il nostro alleato più prezioso in questo momento non è la Russia?

Prameri

Mar, 24/11/2015 - 21:41

Vorrei che il mai eletto presidente Renzi fosse legittimato o fatto fuori da elezioni normali, in tempi brevissimi. Detto questo sono d'accordo con lui per stare fuori dalla guerra medio orientale. Se dovessimo partecipare al conflitto con chi dovremo schierarci? Con i nostri amici americani, sperando che il prossimo presidente americano sia occidentale. Tradire i nostri alleati fa parte delle nostre peggiori tradizioni: dobbiamo non tradire. Oppure (tradendo) dovremmo schierarci con la Russia che sembra la più forte, giusta, attiva e combattiva guida in questa crisi mondiale? Il più grave errore di Mussolini è stato di cedere agli interventisti ed entrare in guerra impreparato. Meglio prepararsi e non mettersi come vaso di coccio tra vasi di ferro.

giovanni951

Mar, 24/11/2015 - 22:05

ho appena sentito il bomba in TV che parla di terrorismo. Ma anche lui omette "islamico". Che pena questa sottospecie di premier

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 25/11/2015 - 06:30

Tanto per cominciare, le riforme di destra le riesce a fare solo la sinistra (i "contrordine compagni" fioccano). Poi, in Italia e in Europa comandano i repubblicani o i democratici americani (dipende da chi vince le elezioni). Si adegua persino lo Spirito Santo, volete che non si adegui la sinistra dei saltafossi?

un_infiltrato

Mer, 25/11/2015 - 09:04

Renzi è un personaggetto. Un quaquaraquà senz'arte nè parte. Un imbonitore della serie "wanna-marki". Non è nessuno!

cgf

Mer, 25/11/2015 - 10:46

neanche all'estero ascoltano più Frottolo Buffoni, perché dargli spazio?

Keplero17

Mer, 25/11/2015 - 11:51

L'unica cosa che interessa a Renzi è la parificazione fra immigrati irregolari e cittadini italiani. Ha detto più volte che su questo tema è pronto a perdere voti pur di mantenere il punto. Il punto è che molti italiani si trascinano con 500 euro al mese di pensione, mentre gli immigrati clandestini costano 1.000 euro al mese. Questa equiparazione forzata viene stemperata da un efficiente propaganda fatta di giochetti di prestigio propagandistici come i famosi 80 euro e i bonus per la cultura che poi vengono regolarmente riassorbiti dai tagli sulla sanità. Sarebbe stato bravissimo anche se avesse scelto la carriera di piazzista. La politica estera non esiste, è quella di un maggiordomo al servizio degli usa comunque.

Ritratto di gangelini

gangelini

Mer, 25/11/2015 - 14:50

Ho letto i commenti di pbartolini. Prima di parlare o scrivere di mancate strategie, che probabilmente non ne conosce il significato, dovrebbe leggere il vocabolario. Le strategie del centro destra sono chiarissime -difendere il cittadino e la proprietà privata-. Le strategie della sinistra sono invece -difendere fannulloni, delinquenti e terroristi ed annientare l'avversario-. Negli ultimi 22 anni il centro destra ha governato 9 anni (un solo premier), il centro sinistra 13 anni (8 premier che hanno fatto e disfatto). Ma quale dominio e Premier assoluto. pbartolini evidentemente 'no sa far di conto'.

ernestorebolledo

Mar, 12/01/2016 - 13:24

Renzi riceve ordini mandano dalla Casa bianca