Riforma elettorale, è stallo alla Camera. Ma il Pd la vuole davvero?

Il Pd: "Abbiamo deciso di andare avanti, l'accordo fatto tra i quattro partiti sul tedesco ha ancora la sua validità". Ma in Commissione è stallo

Dopo la pausa estiva il parlamento torna a occuparsi della riforma elettorale. I capigruppo della Camera domani si riunirano per stilare il calendario dei lavori per l'approvazione del testo di legge. Il problema principale, però, sono le posizioni ancora distanti tra le forze politiche. E al momento siamo allo stallo in commissione Affari costituzionali di Montecitorio. Toccherà quindi alla presidente Laura Boldrini e alla Giunta per il regolamento tentare di sbrogliare la matassa e sciogliere il nodo sul Trentino Alto Adige, dopo che un voto segreto lo scorso giugno ne ha modificato il sistema elettorale e il numero dei collegi. Modifica inaccettabile per Svp, che ha minacciato di uscire dalla maggioranza di governo. Con conseguente impasse del Pd, che ora chiede tempo e nuova "istruttoria" per capire come poter risolvere il problema. Altrimenti, è la posizione netta dei dem, non si può andare avanti sulla riforma elettorale perché, mettono in chiaro sia il capogruppo Ettore Rosato, che il relatore Emanuele Fiano, "per noi si tratta di un problema politico", la questione posta da Svp "è per noi invalicabile". La posizione del Pd fa infuriare le opposizioni, che parlano di "pretesti", di atteggiamento "inqualificabile", di possibili "espedienti" per bloccare ogni tentativo di riformare la legge elettorale.

Il Pd oggi si è detto disponibile a riprendere il confronto ma, come ha ricordato il presidente dei deputati dem, Ettore Rosato, "bisogna sciogliere il nodo sul numero dei collegi e quindi superare "l’impasse che si è creato con la votazione a giugno scorso" nell’aula della Camera sul numero dei collegi in Trentino Alto Adige "viziata da molti elementi". "Questo perché il parlamento ha l’esigenza di lavorare ed esprimersi su questi temi e non può essere ingessato sul numero dei collegi, non è ragionevole".

Si fa subito sentire anche la minoranza Pd, che plaude all’unanimità raggiunta in ufficio di presidenza del gruppo dem sulla necessità di andare avanti sulla legge ripartendo dal proporzionale alla tedesca, ma ricorda che servono delle "modifiche sostanziali, come il premio di maggioranza alla coalizione". A spiegarlo è il coordinatore dell’area Orlando, Andrea Martella."Abbiamo da sempre detto che vogliamo una legge elettorale che garantisca governabilità e maggioranza omogenee e per noi è opportuno che si trovi il più largo accordo possibile, ma non sono accettabili pretesti da parte di nessuno".

Protestano le opposizioni

"Il Pd ha deciso che alla Camera non vuole andare avanti - dice Ignazio La Russa (FdI) -. Stanno decidendo se andare avanti al Senato o affossarla del tutto. Venire a dire che si riparte solo se si ritorna a regalare seggi al Svp in cambio di un appoggio al Governo, imbrogliando, vuol dire questo".

Alfredo D'Attorre (Mdp), al termine dell'ufficio di Presidenza della commissione Affari costituzionali va giù pesante: "Il Pd usa una scusa che non sta in piedi. Lo dica chiaro al presidente Mattarella e si ponga fine a questo psicodramma. La questione Trentino può essere risolta al Senato. Se la legge elettorale non va in aula a settembre salta - ha aggiunto - domani ci sarà un passaggio decisivo e un momento di chiarezza in capigruppo. Si evitino scuse e alibi che non stanno in piedi".

"Stiamo assistendo all'incartamento dei vecchi partiti - osserva Danilo Toninelli (M5S) -. Se lo vogliono disincartare votino i vitalizi e poi ne parliamo". Quanto al nodo dei collegi in Trentino, aggiunge, "il problema è tutto del Pd, non nostro".

Commenti

PEPPINO255

Mar, 12/09/2017 - 15:46

INVITO TUTTI GLI ITALIANI A NON VOTARE PD, FORZA ITALIA&CO. E ARTICOLO 1... SONO I RESPONSABILI DELLO SFACELO MA FARANNO UNA LEGGE ELETTORALE PER EVITARE CHE VINCANO ALTRI. DOBBIAMO DARE LA MAGGIORANZA ASSOLUTA AD UNA SOL FORZA POLITICA, SE VOGLIAMO FAR FUORI LA "MAFIA"...!

elpaso21

Mar, 12/09/2017 - 15:57

L'unica cosa che interessa è fare un pasticcio che non garantisca la governabilità. Così potranno trascorrere l'intera legislatura a riposare.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/09/2017 - 16:08

Tante chiacchere, nulla di fatto. Si voterà con la legge ad minchiam, e non governerà nessuno, o il PD con l'aiuto di santi e voltagabbana.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 12/09/2017 - 16:21

...."Svp, che ha minacciato di uscire dalla maggioranza di governo".... Quando é che cominceremo a chiamare le cose con il loro nome?? Questa non é una minaccia, é un ricatto! Mentre quelle di rosato e compagni sono balle e scuse ridicole e null'altro! Purtroppo ancora troppi italiani sono disposti a farsi regolarmente prendere per i fondelli.

dot-benito

Mar, 12/09/2017 - 16:38

QUESTI IMBECILLI NON SE NE VOGLIONO ANDARE PROBABILMENTE NON HANNO RUBATO ANCORA ABBASTANZA

ginobernard

Mar, 12/09/2017 - 16:39

Non sarà mica che fare una legge elettorale veramente costituzionale ma che garantisca la governabilità sia difficile ? Per esempio il principio, sacrosanto, della proporzionalità. Come si può criticare. Ma ora ci sono 3 schieramenti più o meno equivalenti. Se non fanno un accordo a due la vedo difficile governare no ?

ginobernard

Mar, 12/09/2017 - 16:50

ho sempre più la sensazione che garantire proporzionalità e governabilità insieme sia difficile. Ma piuttosto che un premio di maggioranza (incostituzionale) forse sarebbe meglio il doppio turno dove si spera arrivino due formazioni con proposte differenti per dar la possibilità di scelta agli elettori sui problemi importanti, tipo accoglienza si o accoglienza no.

agosvac

Mar, 12/09/2017 - 16:59

Credo che il PD, cioè renzi, sarebbero disposti a votare una sola legge elettorale: quella che dice "gli italiani, per legge, devono votare PD".

Giorgio Rubiu

Mar, 12/09/2017 - 17:01

Tirarla per le lunghe in modo da arrivare alle elezioni con un nulla di fatto che lasci la porta aperta ad un possibile altro governo PD puntellato da voltagabbana e piccoli ricattatori o da un inciucio che renda il governare impossibile. Altri cinque anni di immobilità mentre l'Italia continuerà ad andare a rotoli. Ecco cosa vuole il PD!

VittorioMar

Mar, 12/09/2017 - 17:24

...PER AVERE UNA LEGGE ELETTORALE,L'M5S DEVE VINCERE IN SICILIA , SOLO DOPO NE FARANNO UNA SU MISURA,TAGLIA STRETTA E FUORI MISURA...AD PERSONAM !!

Romolo48

Mar, 12/09/2017 - 17:27

@ PEPPINO255 ... vuoi dire che dobbiamo votare M5S? Come dire dalla padella alla brace.

dondomenico

Mar, 12/09/2017 - 17:40

Facciamo una bella legge elettorale per la quale sono validi solo i voti pidioti...tutti gli altri saranno dichiarati nulli per vizio di forma in questo modo la governabilità è assicurata

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 12/09/2017 - 17:48

Ma Berlusconi la vuole o no?!?!?!!! Chi ha fato presentare l'emendamento per il quale è saltato tutto ???!!!!!! Ancora Renzi o Berlusconi . La coerenza e la serietà non vi appartiene MAIIIIIIIIIIIIIIIIII

Frank90

Mar, 12/09/2017 - 17:51

Siamo alle solite. Il partito democratico (ma non solo) sta solo prendendo tempo per trovare nuovi escamotage per riaffermare il suo dominio sul parlamento. La legge elettorale che partoriranno sarà l'unica in grado di favorire ancora i loro schifosissimi giochetti.

VittorioMar

Mar, 12/09/2017 - 18:11

...MA TUTTI I PROVVEDIMENTI E LE LEGGI PROMULGATE ,FIRMATE ED EDITE DALLA GAZZETTA UFFICIALE, DA UN PARLAMENTO ILLEGITTIMO : NON SONO ESSE STESSE ILLEGITTIME ?

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 12/09/2017 - 18:20

il partito delinquenti, accertato che crolla nei consensi in tutto il paese, deve studiare una forma elettorale che lo metta in grado di vincere a prescindere dalla volontà degli elettori. Perciò il pd non sa se vuole o meno la legge elettorale, prendono tempo mentre i pallottolieri calcolano...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/09/2017 - 19:47

@riflessiva - ma siete comici, sempre colpa degli altri. Rasentate il ridocolo. Quando governava il berlusca, lo attaccavate dentro e fuori il Parlamento e la colpa era sua. Ora che ci siete voi a governare con maggioranze assurde, date ancora colpa agli altri perchè non riuscite a fare niente? Neppure una riforma elettorale, anche ad minchiam?

venco

Mar, 12/09/2017 - 21:13

Cercano una riforma per pararsi il c.lo il più possibile.