Riforma del Senato, Boschi: "Non corriamo rischi"

Boschi: "La riforma non sarà stravolta". L'opposizione promette battaglia. Bocciate le pregiudiziali di costituzionalità

È il giorno delle riforme: il ddl Boschi che prevede tra le altre cose anche la contestata riforma del Senato arriva in Aula, nonostante il tentativo delle opposizioni di mantenere il testo in Commissione col ritiro degli emendamenti.

"Io non sono per nulla in ansia, non sono preoccupata per i numeri", dice sicura Maria Elena Boschi al Corriere della Sera, "Se avessimo avuto paura avremmo cercato di fare melina, invece di chiedere una accelerazione sui tempi per andare direttamente in aula".

Al centro delle polemiche c'è soprattutto l'articolo 2 del ddl, quello che riguarda l'eleggibilità dei senatori e sul quale - secondo il governo - non è possibile presentare emendamenti. Su questo tema il ministro per le riforme sfida il presidente del Senato, Pietro Grasso: "Ha detto che ci farà sapere solo in Aula. Bene, adesso siamo in Aula, lo aspettiamo. Vedremo cosa deciderà Grasso nella sua autonomia, la Finocchiaro ci ha già dato l’interpretazione secondo la quale non si può rimettere in discussione la doppia lettura conforme. Ma la riforma non sarà stravolta. Se Camera e Senato hanno già votato un testo nessuno può rimetterlo in discussione. È la tesi della Finocchiaro, dei costituzionalisti, delle consuetudini. È un principio che vale da sempre. Se lo superi vale per tutti gli altri articoli e vorrebbe dire riaprire tutto il provvedimento".

"Se il presidente del Senato riaprirà la questione dell’articolo 2 della riforma costituzionale ascolteremo le motivazioni per cui ha riaperto e decideremo di conseguenza", dice intanto Matteo Renzi.

Sul voto comunque le opposizioni promettono battaglia, con Forza Italia che annuncia il no al ddl e il leghista Roberto Calderoli promette "un milione di emendamenti" generati con la sua Calderoli Machine: "È un generatore a velocità spaziale di virgole, punti e virgole, sinonimi e contrari, giochi di parole, girandole di avverbi e di pronomi", spiega all'Huffington Post, "Ad esempio se io metto in un emendamento la parola pera verrano fuori in migliaia di altri emendamenti parole come frutta, verdura, mela, prodotto biologico, eccellenza agroalimentare e così via".

Prime schermaglie e proteste si sono registrate già all’apertura dei lavori. Il ddl Boschi è stato incardinato solo dopo una nuova capigruppo voluta dalle opposizioni che chiedevano di esaminare prima la legge quadro sulle missioni internazionali. Ma dopo qualche minuto di bagarre, Grasso ha spiegato che "sul calendario si è votato ieri e l’unica modifica non si fa con una decisione presidenziale: o si vota in aula o si convoca una capigruppo per cambiarlo". È stata quindi convocata la capigruppo che ha però deciso di passare direttamente alla discussione sulle riforme.

L’Aula del Senato ha poi respinto le questioni pregiudiziali presentate dalle opposizioni. La votazione è avvenuta per alzata di mano. Al voto la minoranza Pd ha votato compatta con il resto del partito, come già ieri sulla calendarizzazione delle riforme in Aula.

Commenti

vince50_19

Gio, 17/09/2015 - 11:25

Avrà i nomi nel .. pallottoliere. Mi raccomando niente voto segreto.. ahahahaha ..

Rossana Rossi

Gio, 17/09/2015 - 11:26

Certo, col mercato delle vacche che a loro è concesso con la distribuzione a volontà di poltrone e strapuntini a traditori di tutti i colori, fanno e disfano come gli pare.........mica si chiamano Berlusconi........

cdg58

Gio, 17/09/2015 - 11:26

Speriamo che cade il Governo!!! Ma questi, per paura che vince Grillo alle eventuali elezioni anticipate, faranno quello che vuole Renzi

agosvac

Gio, 17/09/2015 - 12:17

E' alquanto strano che la signora boschi non abbia alcun timore del voto. Forse sa già che alla fine anche la minoranza dem che potrebbe fare cadere il Governo, per amore delle poltrone, voterà "sì". Del resto si sa benissimo: più delle ideologie contano i soldini, infatti con nuove elezioni almeno la metà degli attuali "onorevoli" del Pd resterebbe a casa!!!!!

i-taglianibravagente

Gio, 17/09/2015 - 12:18

non ne so nulla di questa riforma, ma se alla fine il numero degli stipendi e' uguale, non e' una riforma. Questo governo comunque non cadra' mai.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 17/09/2015 - 12:25

La biondina - carina ma non particolarmente svelta nei ragionamenti - non capisce che ormai per loro è finita: o cadono subito (in effetti i numeri ci sono, ma per noi) o cadono tra qualche mese a causa dei comperati, che, come, come succede da sempre, un secondo dopo il voto cominciano a ricattare alzando continuamente la posta fino a che non si sono arricchiti e poi, colti da "crisi di coscienza", ritornano (o almeno ci provano) alla casa del padre, cercando così di recuperare il loro elettorato per sperare in altro giro di giostra.

unosolo

Gio, 17/09/2015 - 12:34

la fiducia o voto segreto altrimenti non passa , il baratto forse funziona ma per il popolo sarà più di una salata finanziaria a mantenere la spesa del baratto , politici razza da estirpare , sempre pronti a volere soldi che siano sotto forma di poltrona , ministero , un posto nei CDA che contano , insomma soldi sonanti e portafoglio , fuori da parlamento neanche a spolverare i sampietrini li prenderebbero ladri e incapaci , si sono divisi i soldi rubati ai pensionati , ladri , sindacati nascosti a contare i soldi , ladri ,

Duka

Gio, 17/09/2015 - 12:37

Le vostre tasche non corrono rischi ma solo quelle. Invece di gironzolare facendo la fig.... vada nei bar o al mercato a sentire l'umore della gente e, sopratutto, che cosa pensa la gente dei politici e del bullo fiorentino. Credo ne abbia urgente bisogno per uscire dalla bambagia e darsi una svegliata-

i-taglianibravagente

Gio, 17/09/2015 - 12:43

questo governo non cadra' mai. La quantita' di "RESPONSABILI" con il mutuo da pagare (nella migliore delle ipotesi) non si conta...c'e' abbondanza

Ritratto di ...MissPiggott...

...MissPiggott...

Gio, 17/09/2015 - 12:53

tra assenze strategiche e voti responsabili della PSEUDO OPPOSIZIONE l'ennesimo TEATRINO, l'ennesima FARSA della CASTA... SALVARE LA POLTRONA E FARE I LORO INTERESSI

filder

Gio, 17/09/2015 - 12:59

Immagino la Boschi nelle vesti di Charlize Theron che accavallando le gambe in quel modo e facendo gli occhi dolci, cerca di attirarsi tutte le simpatie possibili visto che il 90% degli occupanti della camera e senato in età senile si sentono ringalluzzire sognando la gioventù passata.

guerrinofe

Gio, 17/09/2015 - 12:59

Ma guarda se bisogna essere succubi di questa cenerentola! Di (classe).....in politica non ne ha piu.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 17/09/2015 - 13:04

SPERIAMO CHE BERSANI E COMPAGNI SIANO COERENTI CON QUELLO CHE HANNO SEMPRE DETTO E VOTINO CONTRO RENZI. MANDATELO A CASA CHE COMBINA DISASTRI.

Thor88

Gio, 17/09/2015 - 13:06

Questa velina che ha la convinzione ridicola di essere una sorta di Dea,in un paese normale,potrebbe al massimo ricoprire il ruolo di lavascale del parlamento.Qui invece,i ddl portano addirittura il suo cognome.Capite perché questa nazione è destinata al tracollo,se non si fa qualcosa?

Iacobellig

Gio, 17/09/2015 - 13:13

...SICURI SOLO PERCHÈ NESSUNO VUOLE PERDERE LA POLTRONA D BENEFICI AD ESSA COLLEGATI, VOTERANNO SI ANCHE SPUTANDOSI ADDOSSO FRA LORO, FINO A QUANDO IL POPOLO ITALIANONON IMPARERÀ A VOTARE ELIMIBANDO QUESTI PARASSITI NULLA FACENTI ANCORCHÈ INCOMPETENTI!

Ritratto di ...MissPiggott...

...MissPiggott...

Gio, 17/09/2015 - 13:16

i conti INCIUCcIERANNO in modo da farli tornare... PER LA CASTA I CONTI TORNANO, SEMPRE

vinvince

Gio, 17/09/2015 - 14:48

... alla fine per il governo andrà tutto liscio come l'olio !!! Quello che sistematicamente fanno, è un po' di commedia tra di loro e con l' opposizione per far credere che in Italia esista ancora la democrazia, quando ormai tutti hanno capito che chi comanda non abita nemmeno qui ...

unosolo

Gio, 17/09/2015 - 14:49

tutto passa , tutti hanno un prezzo , sapete chi sono ? sono due razze che non estinguono : sindacati ( imboscati mentre pensionati ed esodati vengono derubati) e i politici ( intenti ai baratti come sempre) bene due razze che non spariscono ma consumano oltre quattro finanziarie tra loro e tutti gli amici che si tirano dietro " i parassiti" ladri e pronti a tutto , cosa si fa non avendo un mestiere , manco la vanga sarebbero in grado di sapere da quale verso si prende.

BALDONIUS

Gio, 17/09/2015 - 15:35

Che la Boschi dica fesserie ci può stare. Ma che le dica la Finocchiaro che è per giunta magistrato proprio no. Il Costituente ha inserito nell' art. 138 la doppia deliberazione di ciascuna camera proprio per dar modo di apportare ulteriori modifiche nel secondo passaggio. Anzi, ha previsto tra i due passaggi un intervallo non inferiore a tre mesi, proprio per consentire un'attenta riflessione. Inoltre ha previsto che se nella seconda votazione la legge NON venga approvata dalla maggioranza qualificata dei due terzi, la stessa verrà sottoposta a referendum popolare. QUINDI LA FINISCANO DI RACCONTARE MINCHIATE AGLI ITALIANI !

Duka

Gio, 17/09/2015 - 16:17

Aventino. promettiamo battaglia, non passerà, ecc. Sono due anni che va avanti questa indecente e indecorosa storia senza NULLA di concreto fare. Ci avete fatto assistere al peggio del mercanteggio, alle più bieche giravolte, a tradimenti e idiozie, ma davvero pensate che gli italiani siano delle BESTIE da soma???? Guardatevi allo specchio il più preparato tra voi non conosce il congiuntivo, eppure intasca 16.000 Euro/mese.

vince50_19

Gio, 17/09/2015 - 16:36

BALDONIUS - Condivido. L'art. 138 da lei citato ci porterà al referendum perché questo governo non ha la maggioranza qualificata dei 2/3 e allora Renzi e compagnuzzi di cordata a mio avviso avranno delle sorprese non proprio gradite. Pur non essendo di sx, in questo caso do ragione a Chiti quando propose di ridurre i parlamentari di camera e senato (per me il 50% è auspicabile) perché il bicameralismo è una forma di democrazia irrinunciabile. Questo governo avrebbe dovuto subito spingere per modificare i regolamenti delle due camere, troppo farraginosi, obsoleti rispetto alle esigenze legislative odierne, evitando continui ricorsi alla fiducia che dovrebbero essere solo una eccezione, non una quasi regola com'è all'oggi. Cordialità

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Gio, 17/09/2015 - 16:38

Soccorso azzurro (responsabile, va da sé!) in vista...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 17/09/2015 - 16:59

SEMBRA DI VIVERE IN UNA DITTATURA, LA RIFORMA E' COSI' GUAI A CAMBIARE. QUELLO CHE DICE IL GOVERNO E' LEGGE. PROIBITO PROTESTARE ALTRIMENTI LA BOSCHI SI OFFENDE. E MENO MALE CHE SI FANNO CHIAMARE DEMOCRATICI, SONO DEI COMUNISTI DELLA PEGGIOR RAZZA....CATTOCOMUNISTI.

glasnost

Gio, 17/09/2015 - 18:18

Ma 'sto Ca..o di senato rubasoldi non si potrebbe abolire e basta? Senza tante seghe mentali che servono solo a spendere altri soldi, delle nostre tasse?

beale

Gio, 17/09/2015 - 19:16

M5S fa bene a disertare l'aula. vediamo se FI fa lo stesso. a quel punto portiamo allo scoperto Mattarella.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 17/09/2015 - 19:37

Prime votazioni, la ex-maggioranza cede vistosamente, e sull'art. 2 cade. lo dicono i numeri.

Gioa

Gio, 17/09/2015 - 20:49

LA BOSCARELLA NON CORRE MAI RISCHI...CHE DU SIGNORA BOSCARELLA DEBBA CADERE SEMPRE RITTA IN PIEDI..... NOI TIFIAMO:...GOVERNO CHE CADE!!. BASTA CON LE BOSCARELLE E BOSCARELLI NE ABBIAMO PREMIE LE TASCHE...

Gioa

Gio, 17/09/2015 - 20:53

BOSCARELLA E IL TUO AMICO RENZI SE CADE IL GOVERNO DOVE ANDATE^...GIA' PRENDETE UN MANEGGIO INSIEME PER ANDARE A CAVALLO SEMPRE CHE LA BESTIA, NON VI DISARCIONI.... SE IL CAVALLO NON DOVESSE NUTRIRE SIMPATIA PER VOI COMUNISTI MA PER SALVINI, VEDRETE CHE VI DISARCIONERA'...QUINDI ANCHE PER ANDARE A CAVALLO CI VUOLE UNA BESTIA SIMPATIZZANTE PD... OCCHIO ALLA BESTIA!!.

james baker

Ven, 18/09/2015 - 06:13

MA QUALE PRESIDENTE DEL SENATO ? Ma cosa sbraita il ciufolaio sui giornaliradio ? Da quando in quà l'articolo 1 della Costituzione lo decide un uomo solo e per di più eletto contro la costituzione stessa ? Ma volete scherzare per davvero oppure ci vogliamo rendere conto di quello che si dice al Senato e tacitare subito questo trallallà che ci costa una fortuna per ogni seduta perditempo ? Il noto Grasso non rispetta lui per primo i regolamenti, ed ora vuole decidere che cosa ? L' Italia non é di sua proprietà, e nemmeno di Mattarella e compagnia varia !!!!! -james baker-.