"Roma minaccia per l'Europa". Bocciatura totale del governo

Mentre in pubblico tra Juncker e Renzi sembra scoppiare la tregua, un report dell'Ue punta il dito su debito e spesa

Roma - Strette di mano, baci e abbracci in pubblico. Problemi non risolti e distanze difficili da colmare appena si scende dalla ribalta. La sostanza dei rapporti Italia-Ue non cambia. Roma resta una osservata speciale. Sotto schiaffo perché il debito pubblico non diminuisce come dovrebbe, la spesa pubblica non viene tagliata mentre l'economia resta al palo. Una bomba a orologeria che mette a rischio gli equilibri di tutto il Continente.La visita romana del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker è coincisa con l'uscita della «Relazione per paese» di Bruxelles. Mentre Juncker a Roma lodava l'Italia per gli immigrati e per il sostegno alla sua impostazione pro crescita, la stessa Commissione bocciava l'Italia. Anche perché «data la sua centralità nella zona euro» è «fonte di potenziali ricadute sugli altri Stati membri».Giudizio sostanzialmente negativo per il governo. Sui tagli alla spesa, ad esempio. «Gli obiettivi di risparmio per il futuro sono stati nuovamente ridimensionati». C'è la promozione delle riforme, ma meno netta rispetto alle aspettative. In particolare sul Jobs Act, vero punto di forza dell'esecutivo Renzi. La riforma del lavoro non basta perché il vero problema dell'Italia, cioè la produttività, non viene scalfito: «L'attuazione delle politiche attive del mercato del lavoro continua a porre problemi e la riforma della contrattazione collettiva accusa un notevole ritardo».Sul fronte dei conti pubblici non è cambiato niente rispetto al rapporto del 2015. Ed è una brutta notizia perché quando tra qualche giorno arriverà il giudizio sugli «squilibri», si terrà conto anche dei progressi non fatti.La novità è l'enfasi sul debito italiano, «estremamente elevato» e che per questo «rappresenta un notevole onere economico e una fonte di vulnerabilità», si legge nel rapporto della Commissione. Per il 2016 si prevede che «il saldo primario strutturale peggiori toccando un livello non in linea con una riduzione adeguata del rapporto debito/Pil». Un equilibrio instabile, che potrebbe saltare se i mercati cominciassero a non credere più alla capacità del governo di fare le riforme.Secondo il country report, insomma, i «disaccordi maldestri» tra Roma e Bruxelles, per usare le parole di Juncker, non sono stati superati. I problemi ci sono ancora, come emerge dalla risposta italiana, arrivata a stretto giro di posta. Il report, secondo fonti del ministero dell'Economia «trascura gli interventi realizzati per allentare gli oneri tributari». E il rischio di contagio «è inferiore rispetto» al passato.A favore dell'Italia restano praticamente solo le dichiarazioni. Ad esempio sull'immigrazione Juncker ha riconosciuto «una condotta esemplare». Poi sul position paper inviato da Roma a Bruxells nel quale si chiede un maggiore sforzo per la crescita. Senza dubbio un documento «pro Europa», che «dà coraggio». Poco per segnare un cambiamento nei rapporti tra Italia e Ue.

Commenti
Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Sab, 27/02/2016 - 08:28

I Tg di ieri sera, inclusi quelli di Mediaset, hanno detto esattamente il contrario. Qualcuno disinforma!

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 27/02/2016 - 08:49

C'è già qualcuno cui la "unione civile" con baci e abbracci fra Junker e Renzi dà fastidio?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 27/02/2016 - 09:16

abbiamo fior fiore di economisti strapagati da tutti noi, e deve venire un cxxxxxo a spiegarci cosa dovremmo fare? Lascia che ladroni continuano a spogliarci, ci stanno riuscendo così bene e mo' vieni tu a mettere benzina sul fuoco?

Aegnor

Sab, 27/02/2016 - 09:23

TeleBraghettoneRai da le notizie addomesticate che vuole Braghettone

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 27/02/2016 - 10:00

QUESTA E' LA PREMESSA PER FOTTERCI NUOVAMENTE.OKKIO KOMPAGNI.

buri

Sab, 27/02/2016 - 10:02

è tutto un imbroglio, i sorrisi in pubblico e le veline che escono dal palazzo sono pura propaganda. ci prendono per i fondelli, per conto mio sono stanco del nostro pinocchio nazionale che tronfio non smette di incensarsi vantando successi immaginari, ma sono anche stanco della burocrazia UE che impone regolamenti a volta assurdi senza conoscere i problemi, asservita come è alla finanza e a Berlino, vorrei liberarmi di entrambi

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 27/02/2016 - 10:38

La destra vive nel mondo dei sogni. La realtà, pare, sia del tutto diversa. Italia modello per l'Europa. Ma dico io, non vi vergognate a dare tanto potere alla sinistra, continuando a dire cose insulse? E che diavolo.....

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 27/02/2016 - 10:41

Ma non stavamo andando al massimo...al Messico...a gonfie vele?

mifra77

Sab, 27/02/2016 - 10:48

Quale grande onore! Junker a Roma di persona. Il motivo?Io dico che non si fida più delle comunicazioni e viene a parlare di persona in luogo protetto. Gli americani intercettano?si ma hanno anche paura di essere intercettati... . Allora parlando di conti e finanza (con Napolitano) e poi con Renzi, si possono trasmettere ambasciate di tutt'altro genere.

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 27/02/2016 - 11:06

semplice : è da parecchi anni che L'Europea ,anzi i tecnocrati servi delle banche europee vogliono i nostri soldi cioè quelli che le famiglie (I)taliane hanno risparmiato in anni di lavoro accantonandoli nelle banche e investendoli nelle case .Per questo ci stanno spingendo a forza verso il burrone della mega patrimoniale auspicata ai tempi dai vari Monorchio di turno.Ladri !!!!!

Adinel

Sab, 27/02/2016 - 11:20

Sii giornali e nei Tg dichiarate spesso che in Italia c'è crisi! Ora io abitando in Svizzera vengo da turista spesso a visitare seppur complicata l'Italia. A me da la visione di cittá vive e chesi danno da fare! Perchë non si porta piu spesso nei Tg e nella carta stampata cio che l'Italia produce , piu positivitâ insomma verso la propria Nazione , invece di cercare sempre e solo il marcio che sicuramente c'ê , come in moltissime altre cittâ estere?!! Fate un'altra informazione pure nel bene della vostra Nazione!!!! Non ê piu possibile far vedere l'Italia come una Nazione cosî malridotta!!!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 27/02/2016 - 11:31

Luigitipiscio.."e che diavolo..." Ha,ha,ha,ha!! Tipiscio sei una barzelletta

Aegnor

Sab, 27/02/2016 - 11:31

Junker è venuto di persona per prendere accordi con re porco,non per Braghettone

Anonimo (non verificato)

Mr Blonde

Sab, 27/02/2016 - 12:01

"È un quadro economico italiano tutto sommato positivo quello che la Commissione europea ha pubblicato oggi pomeriggio qui a Bruxelles." Giornale della confindustria. A chi credere?

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Sab, 27/02/2016 - 12:06

Qualcuno ha detto a Signorini che Junker ha affermato che,seppure limitatamente al problema dei migranti, l'Italia è un esempio per l'Europa?

Pigi

Sab, 27/02/2016 - 12:12

Purtroppo sono i conti a bocciare Renzi. Dopo due anni, tra lieve decrescita prima e lieve crescita poi, praticamente siamo tornati al punto di partenza, nonostante circostanze esterne eccezionalmente favorevoli. E accumulando altro debito. La claque televisiva non fa testo.

naussa

Sab, 27/02/2016 - 12:20

Premessa: sono diventato anti-europeista (e da una parte mi dispiace, ma solo da una parte!), assolutamente anti-euro (da quando un certo Prodi vendette la Lira ad un cambio fuori di testa pur di farsi ricordare - lui, non l'Italia - padre fondatore della nuova moneta) e quindi ho seguito con interesse maggiore l'evolversi degli attuali rapporti tra i Paesi fuori dal Centro Europa:Italia, Grecia, Spagna, Portogallo e tra un po' aggiungeremo Malta e Cipro. E allora michiedo: e' possibile che non ci si renda conto che noi in primis (Grecia e Italia) stiamo "sulle palle" ai Centro-Europei e che stiano facendo tutto il possibile per prenderci per stanchezza (compreso l'apprezzamento di m... da parte del Signor Juncker sulla nostra "bravura" nel gestire i migranti)? Meditate gente, meditate.

Aegnor

Sab, 27/02/2016 - 12:23

Bocciatoso

Aegnor

Sab, 27/02/2016 - 12:24

Bacioso.

Aegnor

Sab, 27/02/2016 - 12:24

Treguoso.

Aegnor

Sab, 27/02/2016 - 12:24

Irrisoltoso.

linoalo1

Sab, 27/02/2016 - 12:25

A prima vista,sembra proprio che l'E.U.,sia basata sull'Ipocrisia!!!!Tutte Moine davanti e Botte da Orbi di dietro!!!E' forse questa l'Europa che volevamo????Molliamola e torniamo alle nostre care e ben note Beghe Interne!!!Dimenticavo!!!Italiani!!!!Ringraziate Napolitano per come ci ha ridotti!!!L'E.U.,se l'è voluta e quindi,chi vuole il suo mal pianga sé stesso!!!Comunque,anche l'E.U.,dovrebbe ringrziare Napolitano per avere introdotto gli Immigrati!!!!

Aegnor

Sab, 27/02/2016 - 12:25

Osservatoso specialoso.

Aegnor

Sab, 27/02/2016 - 12:25

Ribaltoso.

conviene

Sab, 27/02/2016 - 12:37

MEDIASET IERI OLTRE ALLA RAI E LA SETTE DICEVA ESATTAMENTE IL CONTRARIO. E VOI SARESTE I NUOVI PATRIOTI O SOLO UN GRUPPO DI SPREGIUDICATI MENZONIERI. MA PER CHI? VERGOGNA IMMANE

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 27/02/2016 - 12:54

Per tutti gli Italiani che dalla parte della nobiltá, del coraggio e della intelligenza sono riusciti a fuggire dalla palude melmosa e sono riparati all´estero la parola d´ordine é una sola: fuori dalla Europa quella che sempre di piú é la patria della vigliaccheria e della meschinitá, la istituzione della degradazione della ottusitá, della prepotenza e della ignoranza mafiosa.

Perlina

Sab, 27/02/2016 - 13:12

Ci mancava che il grande amico di Bacco ci riprendesse sull'accoglienza che riserviamo agli emigranti tutti. Loro in albergo i nostri poveri a rovistare ai mercati generali per accattare qualcosa da mettere nello stomaco. E quel buffone bugiardo incallito sempre in primo piano a dire che siamo tornati a crescere. BUFFONE, BUFFONE e ANCORA BUFFONE.